ACCADDE IERI n.2

Tequila, Cointreau e il Senso della Vita...

Il freddo pungeva più del necessario quella sera. Le luci natalizie scendevano come pioggia, invero molto sporadica, sul corso dove camminavo. Tornavo a casa. Con qualche bicchierino di Tequila e Cointreau in più. Niente di eccessivo, non ero ubriaco. O almeno, ero sobrio abbastanza da accorgermi che la scarpa destra si era allentata...
...ma chi voleva allacciarsela meglio? Il freddo mi avrebbe congelato le mani, fanculo. Sul viale, pochissima gente, pronta a rientrare in casa, come me. Le parole di un discorso di qualche minuto prima, ma lungo una serata intera, riecheggiavano nella mia testa.
Non avevo manco prestato troppa attenzione a quella conversazione, all'inizio. E quando mi sono degnato di farlo, forse ho anche fatto lo stronzo, limitandomi a contraddire sempre e comunque gli altri. Tipico di me da sobrio. O da ubriaco. Che stronzo, già.
Perché una persona si deve mettere alla prova? Per chi si va avanti enlla vita? O per cosa? Il "se stesso" è un motivo valido? La famiglia cos'è? Cazzo, Miki. Tornatene a casa, a dormire. Queste domande non avranno risposta, almeno non adesso. O forse la risposta l'hai sempre saputa.

2 commenti:

  1. :D

    Ebhè..Moz direi che in quelle risposte ci puoi solo "incappare"..

    Inoltre quelle risposte hanno un valore con persone pronte a "fermarsi sul Viale" per "capire"..

    Camminiamo intanto va ;D

    RispondiElimina
  2. TheBlackSwordsman30 dic 2006, 23:44:00

    °_° non bere più...te lo dico da amico... °_°

    RispondiElimina