Misto Unico - capitolo 8

Vi porto questo episodio (più breve rispetto agli ultimi, ma spero ugualmente intenso, sempre che gli altri lo siano stati) e ne approfitto per salutarvi: per due o tre giorni non potrò accedere alla Rete, quindi ci risentiamo presto!
Ringrazio inoltre per i commenti ai capitoli precedenti, grazie mille a tutti, ragazzi!


8) grilli e grilletti facili
Un mese fa, in via XX Settembre.
- Tu, magrebino del cazzo…
- Ti brego capo, no picchia, no picchia!- "No picchia no picchia", ma tu a quella ragazza le hai fatto la festa, eh?
- Io... vuoi solo rubare soldi… io fame… poliziotto crede me, io fame…
- Non tirarmi la paranoia del Terzo Mondo, ora, rottinculo di merda…
- Io giuro capo, solo soldi a quella ragassa…
- E come mai allora l’hai stuprata e picchiata a morte?
- Fangulo! - il tipo spinse il poliziotto e tentò di sfuggirgli.
- Fi… figlio di una cagna del Burundi…
Il poliziotto riuscì a riacciuffarlo. Cominciò a colpirlo.
- Ahiaa ahiaa! Capo basta picchia, pregooo!
- Figlio…! SMASH! Di…! SMACK! Puttana…! THUD!
- Baaastaaah… - il criminale scoppiò a piangere.
- Ok, basta. E’ colpa di gentaglia come te se il nostro Paese sta andando alla deriva.
- B-basta… sniff! No picchia no picchia…- Uff… - Ricky Masetti si ricompose i capelli, - vediamo un po’… che vuoi fare, stronzo? Vuoi spararmi? Tu stai per spararmi!
- M-ma che dire, i-io sparare… io no hai pistola…- Te la metterò in mano dopo…
- N-no capo che fai? Ti brego capo tu noBLAM! BLAM!
- Uff… questo pattume ambulante manda allo scatafascio la nazione…

Dieci minuti fa, in via dei Fabbri, parallela di Corso Nazionale.
- Sangennà, è da mezzogiorno che stiamo a faticà appress’ a chist’ criminal!
- Pulcinè, io ne ho colpito uno, di quei figli di puttana. Finchè non completo l’opera non torno a casa, dovessi girare per la città fino a dopodomani!
- Si’ propr’ na forza, Riccà! Hai fatto una sparatoria come in quei film americani! BAM BAM!
- E non è ancora finita.
- Certo che appena hai saputo che erano gente straniera, subito hai sparato, eh!
- Ci puoi scommettere, vesuvio. Questi rottinculo vengono a rompere le palle qui da noi, e credono di fare il loro comodo. Li faccio secchi uno per uno, quegli slavi figli di puttana!
- Riccà, ma se non sono slavi? La gente della banca ha parlato di extracomunitari, non di slavi…
- E’ lo stesso. Non sono come noi. Se fossero stati del nostro Paese non avrei sparato, te lo dico.
- Riccà, ma dov cazz so’ iut?
- Forse un’idea ce l’ho, pulcinè… qui dietro c’è un posto dove possono essersi nascosti, quei bastardi!
Ricky Masetti prese la radiotrasmittente.
- Vela 2 a Vela 3! Vela 2 a Vela 3, convergere in Via delle Mimose.
Poco dopo, due auto frenarono di colpo di fronte al portone del Cinema America.

- Sangennà, che chiavica di cinema!
- Niente male per fare da nascondiglio a tre slavi, no? Dopotutto è anche meglio rispetto al posto da dove sono arrivati coi loro gommoni del cazzo!
- Da dove entriamo, Riccà?
- Dalla porta laterale. E’ già aperta… Voialtri, - disse Ricky ai due agenti della volante Vela 3 – rimanete qui sotto pronti a tutto.
- Certo!
Ricky Masetti e Ciro Iuorio entrarono all’interno del cinema. Per fortuna le tracce di sangue di Billy erano già mescolate allo sporco generale, e non si notavano.
- Sento dei passi, Riccà… - fece Ciro sottovoce, un po’ impaurito.
- Sono loro, quegli stronzi, ci scommetto… Gli sparo dritto nel buco del culo, slavi del cazzo!
- Nessuno slavo, qui, agenti!
- AAAH! - BLAM! BLAM! Ciro Iuorio aveva sparato per la paura, - Maronn’! Chi agg’ accis? –
- Nessuno, per fortuna, pulcinè. Ma qui c’è un signore che deve spiegarci che cazzo ci fa qui dentro.
- Paolo Vittorio Fabietti. Ecco il documento.
- E cosa cazzo ci fa lei qui?
- Sono per conto della mia famiglia, sono entrato regolarmente qui dentro, col permesso dei proprietari. Può chiedere.
- Uff… ma chi se ne fotte…!
- Ma voi siete per caso il figlio di Vittorio Fabietti, l’imprenditore?
- Sì, certo.
- Maronn’ salutatemi a vostro padre! Dite che lo saluta Ciruzzo o' Vesuviano, lui se lo ricorda!
- Non mancherò.
- Ma che c’ facit’ co’ sta chiavica di cinema?
- Ho intenzione di rimetterlo in sesto e aprirci un ristorante. Come vedete, lo spazio non manca, basta usarlo bene.
- Sentite, Fabietti… non siamo qui per queste… stronzate, con tutto il rispetto. Avete notato cose sospette?
- Uh… no, non credo.
THUMP! Un rumore provenne da sopra.
- E che cazzo era quel rumore allora?
- Ecco, semplicemente non sono solo.
- Che vuoi dire?
- Ho portato con me i miei cuginetti. Ci tenevano a vedere questo posto…
Ines e Dany scesero di sotto.
- Salve.
- B-buongiorno. - Ines avrebbe potuto denunciare tutto alla polizia. Avrebbe potuto piangere, avrebbe potuto fare un casino come quello di cinque minuti prima. Ma non lo fece.
- Chi sono questi piccirilli?
- Ines e umh…
- Daniel.
- … e Daniel, appunto. I miei nipotini. Sono i figli di mia sorella Anna, che vive in Scozia.
- Basta perdere tempo qui! Beh, signor Fabietti, è stato un piacere, ma ci sono tre criminali che aspettano una bella ripassata.
- Quelli della rapina in banca?
- Sì.
- Ho sentito dire che si tratta di uh… extracomunitari…
- Figli di puttana rognosi…
-Ho sentito dire che nel quartiere qui affianco ci sono molte persone così. Magari…
- Ci stavamo appena andando. Ci metterei una bomba atomica, in quelle strade! In bocca al lupo per il locale. Andiamo, pulcinè!
- E… e per gli spari, dottò…
- Non diremo niente. Tranquilli. E buon lavoro.
- Graziassà, e ancora saluti a vostro padre!
Le volanti schizzarono via verso il quartiere affianco al cinema.
Di sopra, dalla finestra col vetro sporco e impolverato, si poteva vedere che Gim, Mirko e Demetrio avevano tirato un sospiro di sollievo. Ora non restava che aspettare un po’ e poi portare via Billy da quel posto.

I proiettili sparati dall’agente Ciro Iuorio si erano conficcati in corrispondenza dei capezzoli di una bionda mozzafiato ritratta in un poster appeso alla parete. Il titolo del film era stato strappato via.
//questo spazio non è vuoto, non è vuoto... (n.d.Miki)//
continua...

4 commenti:

  1. leggermente più breve,
    ma non per questo "più vuoto"... =P

    RispondiElimina
  2. E questa volta c'entra il cinema.. ^^

    Vedremo :)

    RispondiElimina
  3. Il crepuscolo degli Dei... stai preparando il finale? :P

    RispondiElimina
  4. Quand'è che lo raccogli in formato PDF e ne fai un bell'Ebook?

    È fico sai?

    Se ti serve una mano per l'impaginazione chiedi pure ;)

    RispondiElimina