ACCADDE IERI n.5

(ma)trimoni et co(mun)ioni

Tour de force mortale, mix micidiale di prediche e pranzi: tra sabato e domenica mi sono sorbito due cerimonie e altrettante abbuffate.
Sabato: matrimonio di un mio amico, frate che celebrava la messa come fosse un funerale, voce bassa e ammosciamento di palle... ugh!
Domenica: sonno totale per via della settimana all'insegna delle cazzate (serenate, addii al celibato...) e chiesa strapiena con prete cacacazzo che rompeva per via delle cineprese.
Sabato: pranzo criminale conclusosi alle 18.30, confusione, ragazzi ubriachi e tutto il resto.
Domenica: altro pranzo criminale, fino alle 17.15, almeno era di pesce.
Sabato: secondo alcuni, Dio si è riposato.
Domenica: secondo altri, Dio si è riposato.

"Se la speranza è l'ultima a morire,
chi visse sperando morì... non si può dire!
Il cuore no, no, non te lo do,
l'anello no, no, scordatelo!"
(Gioconda, Litfiba 1990)

10 commenti:

  1. Secondo me Dio è uno sfaticato: avrebbe dovuto lavorare di più e meglio.
    ©

    RispondiElimina
  2. Dai moz,
    almeno i pranzi post matrimonio sono fighi: esci dalla sala (sod)disfatto e rotolando! =P

    LOL:
    "mix mixidiale di *** e *** "

    RispondiElimina
  3. Sono daccordo con anonimo....
    Mammamia! Io odio le cerimonie di qualsiasi tipo! In particolare quelle che comprendono una messa!!!
    Aiutooo....Dal mio punto di vista hai passato un fine settimana bruttissimo!!!brrrr

    RispondiElimina
  4. Magari le interpreterai come le parole di una perpetua, ma secondo me, nonostante tutto, la tua presenza ha reso felice qualcuno...

    Mate

    RispondiElimina
  5. A parte un pò di caciara generale, i matrimoni non li disdegno più tanto, al di la del ricordino da lasciare agli sposi(leggi "un bel regalo" :/) almeno ci si ingozza e si beve fino a far cedere i bottoni della camicia. :)

    RispondiElimina
  6. Minchia uagliò sei proprio un paesano.
    Matrimoni in puro stile meridionale, abbuffate, serenate, birrozze a volontà.
    A quando una recensione sulla sagra delle frittelle?

    RispondiElimina
  7. Nick, peccato che il matrimonio fosse abruzzese.
    E la comunione pure. :p

    Moz-

    RispondiElimina
  8. Moz, fin quando si mangia per fame siam d'accordo, io sono arrivato a mangiare per non ubriacarmi a stomaco vuoto. in più ho visto gente ai battesimi che ubriachi lanciavano in aria i propri figli..

    Seguo con particolare interesse ogni singolo escogito del cervello di ogni singola persona ad ogni singolo evento particolare: semplicemente vain style!

    Sandroarmy
    (a breve su Pop Corner con la lieta notizia!)

    RispondiElimina
  9. Mozzino non ci becchiamo da secoli!

    Spero di sentirti presto...

    besos :*

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina