arcano numero 6


Lo posso dire.
Se c'è una cosa in tv davvero vergognosa, bassa e stupida, tanto da essere massacrante sia per la televisione italiana quanto in primis per l'intelletto umano (grande o piccolo che sia, dipende dai casi), è un certo programma in onda nel primo pomeriggio su Canale 5.

Non ha alcun motivo di esistere, è falso sotto ogni punto di vista, svilente, idiota, irreale e surreale.
Ci sono degli uomini che corteggiano o si fanno corteggiare da alcune donne. Un carnevale di marchette, mode (tamarre) che servono a far spendere qualche centinaia di euro per abiti che saranno fuori moda la stagione seguente, filmati fittizi in zone esterne che sembrano delle gigantografie di Cinecittà ma in realtà sono luoghi reali, resi invece assurdamente finti dall'estraneità impossibile che la situazione trasuda. Come fosse una delle più bieche soap.

Ora, mi domando: non è svilente guardare una cosa del genere, più d'ogni altro reality (dal gioco del Calcio al Grande Fratello), più d'un talent show pilotato?
Chi lo guarda, dopo, non si sente male? Non si sente come se avesse compiuto un omicidio, uccidendo la sua dignità e il suo cervello?
Non si vergogna come uno stupratore, che ha violentato ripetutamente l'ultimo petalo di buonsenso?

Soprattutto, con tanti altri programmi che ci sono in tv, perchè non cambiare canale?

Io, ad esempio, vedo i cartomanti sulle tv private, a quell'ora.
Magari ti dicono come togliere il malocchio, o come sfruttare gli influssi positivi. Le insidie del male (anzi, Male) sono ovunque, guardate la data di oggi.

"Sto correndo a denti stretti verso il sole,
e ho distrutto la mia gabbia per portarti il cuore.
Dammi forza di non perdere la strada
che finirà, io lo so, dentro i tuoi capelli."
(A Denti Stretti, Litfiba 1993)

5 commenti:

  1. Ma sì è chiaro che è tutto falsissimo.

    Così come le ragazzine che gridano a comando strappandosi i capelli per due facce di culo.
    (che è parte di quello di amici)

    Insomma è un programma grottesco che spesso irrita pur guardandolo con occhi impietosi. Ma vabbè ^^

    RispondiElimina
  2. Moz, io ho guardato la data di oggi, Domenica 15 Marzo 2009:

    Un quadro allarmante, uno squallore in cui pochi si salvano (o forse nessuno). Dal "Circo" di Buona Domenica, dove puoi ammirare tettone mentre mangi a tavola con tua moglie e i tuoi figli, a Quelli Che.. dove Simona (parere personale) è più antipatica della parola stessa! YamiMarik ha citato le "evidentissime" facce da culo che ti mostrano ormai 25h al giorno dappertutto, per non parlare poi della grande cazzata degli SMS da mandare a RTL, dove se sei una viziata teenager che muove le gambe sdraiata a pancia in giù sul letto pieno di peluche, potresti visualizzare il tuo "MARCO CARTA SEI BELLISSIMO" in tv!
    Ma per i momenti di serietà cosa c'è di meglio che Studio Aperto? Per non parlare poi di tutto il resto. Comunque non è vero che è tutto falso. La vergogna che dovrebbero avere è tutta vera (purtroppo).

    Perché la televisione è importante, oramai purtroppo quasi quanto al scuola, e vederne almeno un minimo di qualità vale abbondantemente il prezzo di un abbonamento. (cit.)

    RispondiElimina
  3. Vorrei segnalare un'invenzione eccezzionale, importante dal punto di vista sociale almeno quanto la televisione stessa: il telecomando! E' uno strumento ancora troppo sottovalutato. E' uno dei pochi strumenti di potere decisionale ancora a nostra disposizione. La tv ci inonda di merda, noi possiamo bloccare il flusso di liquame; il tutto senza dover nemmeno alzare le chiappe dal divano. Decidere non è mai stato così facile. Se non ti piacciono i documentari in stile superquark ma in versione mediaset e sull'accoppiamento degli esseri umani basta premere un tasto, se non hai voglia di sapere tutti i particolare dell'ennesimo stupro a carico di un rumeno (condannato a reti unificate prima ancora di essere entrato in tribunale) basta esercitare una lieve pressione su un tasto a tua scelta del telecomando (senza dover nemmeno sollevare lo stesso in quanto, sfatando un mito, il telecomando funziona anche se non lo si agita contro il televisore!), se non vuoi ignorare i veri problemi che ci affliggono e non vuoi essere distratto dall'ennesimo caso di cronaca nera di cui verrai fornito di ogni particolare manco fossi stato nominato dal giudice come perito per l'analisi scientifica delle prove, effettua la stessa procedura descritta in precedenza. Se invece vuoi davvero migliorare la tua vita, la tua salute ed evitare l'atrofia cerebrale il telecomando ti offre una soluzione anche a questo: basta premere il tasto generalmente di colore rosso e posizionato in modo da essere sempre ben visibile e raggiungibile col minimo sforzo da parte del dito indice (anche se studi dimostrano che effettuare tale procedura col dito medio rechi nella maggior parte degli utenti un certo grado di soddisfazione) e spostere il proprio fondoschiena dal divano ad una più salutare sedia da pc, o meglio ancora portare le proprie chiappe a fare una bella passeggiata: tale decisione provocherà in vuoi un benessere psicofisico ed il tutto l'avrete ottenuto gratuitamente e con la sola pressione di un tasto.

    ©

    RispondiElimina
  4. Benvenuti ad una nuova puntata di MEZZI UOMINI e OCHE...uahauah..orrendo...all'uni lo guardano tutte..o.O baaaaaaah...non mi piace..l'ho visto una volta per 60 secondi.. stato terrificante..BRRRRRR..
    buona serata Moz!:D
    smuakkete:*
    Anas*

    RispondiElimina
  5. La so, sor Mike, la so io!! Sta parlando di Uomini e Donne!!! (o no?)

    ... ecco il positivo di non avere un pomeriggio libero. Cheppoi, se c'è, guardo la tivvù svizzera :-P

    RispondiElimina