°Nel Continente Nero

"non dire quel che è bene,
non dire quel che è male,
ognuno ha una ragione per ammazzare
"
(Africa, Litfiba 1990)

Paraponziponzipò.
Ci sta un popolo di negri che, morendo di fame, sete, aids, febbre gialla e colera, credo che, sinceramente, se ne sbatta la proboscide del Verbo, della Parola del Signore, e preferisca altri tipi di aiuti, meno spirituali e più materiali.
Perchè gli sciamani e il dio del fiume già ce l'hanno.
Però, tra un leone e una zebra, tra uno gnu e una giraffa, ecco l'Africa.
Ma l'Africa è ovunque, è tutto.
Perché, tanto, tutto viene dall'Africa.
E quindi, davvero tutto il mondo è Africa. Anche l'Italia.

Forse abbiamo bisogno anche noi di aiuti. Non spirituali, perché i preti e il dio del fiume già ce li abbiamo; né materiali, perchè economicamente stiamo bene, con i nostri mocassini borchiati, le macchinucce coi fanali blu, le discoteche ogni sabato e l'I-Phone all'ultima moda.
Quindi, i missionari ci servono qui. Ci servono per aprire gli occhi su una classe dirigente che è praticamente puro regime, su una classe media e mediocre (l'85% della popolazione) che fa dell'ignoranza e dei tronisti la sua bandiera, sul resto della gente che è ormai annoiata.

I Watussi che ballano l'Hully-Gully siamo noi. Sempre più ebeti e vucumprà di noi stessi, sempre più grandi del più basso che è alto almeno Tre Metri (Sopra il Cielo).
Ma riusciamo ancora a vedere per primi la luce del sole, su questa Italia equatoriale.
I missionari mandateceli qui.
Uga uga uga eh,
guga guga guga eh...
...amen.

3 commenti:

  1. Si sono d'accordo con lo snodo focale del post ma secondo me bisogna aprire una piccola grande parentesi.

    "Quindi, i missionari ci servono qui. Ci servono per aprire gli occhi su una classe dirigente che è praticamente puro regime, su una classe media e mediocre (l'85% della popolazione) che fa dell'ignoranza e dei tronisti la sua bandiera, sul resto della gente che è ormai annoiata."

    Non è solo questa la fetta che comprende l'85% della popolazione ignorante. C'è chi ignora volutamnte per interessi personali quasi sempre di natura economica/lavorativa e in rari casi sessuale. Ergo conviene essere sommergibili e ricavarne profitto sbandierando assieme a chi lo fa inconsapevolmente.

    Il sistema di regime non potrà mai essere abatutto in virtù dei piccoli regni amministrativi, aziendali e politici sparsi per il paese. Perfino la clinton che ha chiesto la testa di qualcuno, quel qualcuno evidentemnte così potente, ha costretto un zietto tanto caro a fare una marcia strana.

    Pertanto per me la percentuale è 45% dei furboni opportunisti e il restante della classe ebete che non ricava assolutamnete nulla da questa società ma gli basta ridere dei "mitizzati" catodicamente, anzi digitalmente oramai.

    RispondiElimina
  2. ..altro che il Bel Paese..vabbè lasciamo perdere..lo so..è fuori luogo..ma sto leggendo "La mia Africa"..:p appena ho visto la cartina mi è venuto in mente..
    buon weekend ^.^;

    RispondiElimina
  3. @Tony: certo, c'è chi si fa furbo e cavalca l'onda dell'ignoranza, è chiaro.
    Non so cosa sia peggio^^

    @Anonimo: beh dai, siamo sempre un Bel Paese! :)
    Buona settimana XD

    Moz-

    RispondiElimina