> karma chameleon

E ogni gabbia uccide un uomo,
ma la rabbia fa resistere
...
e ho scolpito sulla pelle
che chi piange riderà...
(Il Vento, Litfiba 1988)
POST A PAROLACCIA ZERO
Uranisti e urningine in ascolto, bentrovati sulle frequenze del Moz o'Clock in onde tropicali.
Bentrovati anche agli urningini-dioningini, ovviamente.

E ai saturnini. E ai marziani.
Oggi vi parlerò del ciclo.

No, non quello che arriva una volta al mese (e che a qualcuno non passa mai), ma quello che arriva ogni tot anni.
Non c'è perdita di sangue, o forse sì. C'è perdita e c'è guadagno, nel ciclo che intendo io.

Il ciclo karmico.

Sedici anni fa ho cominciato una raccolta.
Giugno 1996, decido di iniziare seriamente a collezionare Diabolik, che già leggevo e già conoscevo.
Dopo dieci anni, quando presi il numero 6/2006, non provai molta frenesia per quel compleanno.
Poi successe che nel giugno del 2008, acquistando l'albo in edicola, vi erano riferimenti all'episodio di dodici anni prima. Ricordo la sensazione che ebbi.
Ero in un periodo di transizione, e sentivo che qualcosa sarebbe cambiato.
Da allora ad oggi, per 4 anni, ho vissuto tantissime cose, belle e brutte.
Oggi, comperando il numero 6/2012, ho avvertito la medesima sensazione di quella volta.
Come un segnale.

No, il fumetto in sè non c'entra molto. E' una cosa che senti dentro.
Come dicevo nel mio precedente post, avverti un cambiamento in atto.
Sei su una soglia, ancora titubante se attraversare il nuovo portale o no, anche se il futuro è stimolante e il passato è un ricordo che vorresti quasi non finisse così.
E' uno snodo karmico.

Non so cosa significhi tutto questo. So solo che qualcosa sta mutando veramente.
I quattro anni precedenti, gli anni del Goccia a Goccia, hanno lasciato spazio a questo periodo, il periodo de Il Vento.
Avevo già cambiato i versi che accompagnavano lo sfondo della colonna di destra di questo blog, da qualche giorno.
Poi, un segnale: inaspettatamente, quella canzone è stata suonata a sorpresa, ripescata dal vasto repertorio trentennale. E chi poteva prevederlo.

Gli anni del Goccia a Goccia li porterò senz'altro nel mio cuore per sempre.
In bene e in male.
Ho conosciuto persone fantastiche e altre le ho riscoperte.
Alcune le ho perse, altre mi hanno perso.
Questo spazio ha cominciato a chiamarsi così come lo conoscete ora; il terremoto ha dato una bella scossa alle nostre vite; ho conseguito la laurea; ho creato Sherby; ho visto la mia band riunirsi; ho visto gente partire; ho lasciato gruppi e mi sono unito ad altri...
Ognuno segue il suo karma, dopotutto.

Cosa succederà adesso è impossibile da prevedere.
Intanto, ho visto che fuori sono tornate le lucciole.

PIADINA DEL KARMA
-una piadina;
-3 fette di speck;
-gorgonzola al mascarpone;
-radicchio;
-pomodoro.
Prendete le fette di speck e infornatele per renderle croccanti.
Parallelamente, tagliate a dadini qualche fetta di pomodoro e aggiungetelo al radicchio sminuzzato.
Nella piadina lasciate fondere un po' il formaggio, poi adagiate lo speck e poco prima di spegnere il fornello, aggiungeteci il pomodoro e il radicchio.
Buon appetito!



23 commenti:

  1. caro Miki
    hai iniziato il post con la frase che preferisco di una canzone che amo: Il Vento.
    Ancora adesso, dopo 24 anni - l'88 è nata mia figlioccia - provo una fortissima emozione quando la ascolto... sarà che amo il vento, e provo una immensa idea di libertà, sulla pelle e nel cuore...
    ah ma stavamo parlando del Karma! :-)

    Comprendo il tuo stato d'animo, questa sensazione che avverti fortissima - che qualcosa sta cambiando e che ci stai passando attraverso - si chiama "intuizione"!
    E quando siamo dinanzi all'intuizione è il proprio cuore che ci sta parlando: e come si fa a non sentirlo?

    I segnali sono i mezzi che Dio - o il Destino, o il Karma - ci invia per indicarci la rotta da seguire: segui quella rotta Miki!
    Sono sicura che ti porterà in un posto bellissimo, un posto che non hai mai visto prima...

    Buona domenica.... ti abbraccio!

    RispondiElimina
  2. @Scarlett:
    guarda qui... Il Vento, eseguita dai LITFIBA AL GRAN COMPLETO (formazione originale) proprio ieri sera.

    http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=UCBeZSMzqzg&list=UL

    Bene... Intuizione, quindi.
    Ammetto che ancora non so da che parte andare... ma qualcosa, intuisco, sta mutando.
    Seguo la rotta e il tuo consiglio :)
    E non faccio battutacce sulla parola "rotta" :p

    Moz-

    RispondiElimina
  3. @Miki: a volte è vero, si avvertono dei cambiamenti nell'aria, e come dicevo in un mio post sul passato, ti rendi conto che qualcosa comincia a mutare intorno a te, non sai bene cosa, ma il cambiamento lo si avverte.
    Io credo che se tutti riuscissimo un po' a distrarci dal rumore del mondo e fossimo un po' più sensibili alle vibrazioni delle frequenze a te tanto care, ed è vero, il futuro e l'avvenire nel consumarsi crea un'eco sottile ma percettibile, basta saper ascoltare.

    Ispy

    RispondiElimina
  4. Miky, come risposta, ribadisco d'esser viva e vegeta xD

    Sarà la stagione, sarà il clima, ma dai sempre molta importanza ai segnali, specie quelli che ti indicano cambiamenti. Perchè alla fine sono solo segnali, il cambiamento effettivo non può dipendere che da te. E se questo sarà davvero il periodo de il vento, beh allora sii forte e cerca di non farti travolgere da bufere :) tieni sempre presente i tuoi obiettivi e se non sai cosa vuoi dalla vita, tieni presente ciò che non vuoi in assoluto. Un buon proseguimento di vita!

    Sally

    RispondiElimina
  5. Il venusiano che è in me avverte questo snodo karmico.

    Anche a me è successa più o meno la stessa cosa tua, ricevendo come un segno, avendo una sensazione mai più provata per diversi anni.

    Provo un'invidia indescrivibile, non vedo le lucciole da moltissime estati ormai, quasi non me le ricordo più. Se conosci un bel posto, passo a trovarti e andiamo a vederle, magari sorseggiando qualcosa.

    Si, lo so che suona strano, ricondurre al doppiosenso è quasi inevitabile, ma io mi riferisco alle meraviglie della natura, non quelle dell'asfalto..

    p.s.: quella piadina del karma te la mangi tu, fanc**o tu e quel gorgonzola al mascarpone, ma come fai a ingurgitare certe cose? LOL, un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. @Ispy:
    il problema è che ormai abbiamo perso l'abitudine all'ascolto.
    Perché tutti facciamo rumore, tutti dobbiamo far confusione.
    E la nostra confusione (che spesso è un piangerci addosso) copre le frequenze del mondo.

    @Sally:
    oh, meno male, sei viva! :)
    Guarda, a volte una bufera è necessaria... spazza via tutto e solo le cose salde restano.
    Forse è ora di far così, nella mia vita.
    Grazie mille, e Buona Caccia anche a te ;)

    @Sandrino:
    le lucciole sono anche sotto casa mia.
    Rientrando a casa le vedo persino sul mio portone.
    Qui per fortuna ci sono tanti posti così, e allora che aspetti a passare, cazzarola?
    E al posto di sorseggiare qualcosa, ti faccio la piadina ma senza gorgonzola... ci mettiamo il galbanino, ok? :)

    Moz-

    RispondiElimina
  7. Non c'è più un vero dialogo profondo e sincero... questo è un problema per chi crede davvero!
    ciao! :)
    P.s sei tu in foto...così cucciolo?

    RispondiElimina
  8. @Sara:
    ogni tanto, almeno con noi stessi, dovremmo sforzarci di trovare questo dialogo profondo e sincero :)

    E... sì, in foto sono io. (Proto)cucciolo.
    Oggi sono come allora, meno carino :p

    Moz-

    RispondiElimina
  9. ahahahahahahah Miki
    esatto... segui la rotta, e cerca di fare meno lo spiritoso!!!! ;-)

    ps fantastica esecuzione dei Litfiba!

    RispondiElimina
  10. @Scarlett:
    io proprio non ci riesco ad essere serio :p
    Seguo la rotta... comincio dalla statale, o dalla pineta. Sai quante rotte ci sono? :P

    Ehi, il concerto ieri è stato EPICO. Ho ascoltato qualche pezzo, roba da Storia della Musica Italiana.
    Hanno eseguito una Lacio Drom finale con tutti tuttissimi sul palco... da Fiumani dei Diaframma agli ex Litfiba fino ai Litfiba odierni...
    Roba da sballo.

    Moz-

    RispondiElimina
  11. Forse è come dici. Probabilmente esistono questi snodi, anche se non sono eclatanti o palesi; forse appena percettibili.

    Probabilmente è un punto di non ritorno del nostro biological vessel. Magari percepiamo in quel momento una trasformazione di noi stessi e del mondo circostante.

    In ogni periodo della vita, scopriamo qualcosa, la apprezziamo e ci alimentiamo con la stessa, finchè il suo sapore non si esaurisce. Tuttavia vi sono delle cose, che si interpongono come cardini di questi snodi, forse. E queste cose non sono afflitte da caducità. Può darsi che siano queste cose ad agire come bussola karmika, al pari del tomo di Diabolik.

    Bisogna raffrontare queste cose.

    RispondiElimina
  12. @Marik:
    esatto, non sono eclatanti,,, te li senti, flebili, accompagnati da alcuni piccoli segnali che, assieme, paiono indicarti una via.
    Sono questi segnali, per me, la bussola karmika... ma devi saperli cogliere.

    Moz-

    RispondiElimina
  13. Io sto ciclo che dici tu non lo sento proprio...magari lo sentissi. Ogni "fine" di un percorso per me non è la fine..non è manco l'inizio. Forse troppo spesso mi sento di andare sulla scia del nulla...cioè non lo so spiegare nemmeno io, come non detto.

    Sulla ricetta:
    Mmmh, peccato per il gorgonzola...ma mi vien voglia di provarlo lo stesso, magari con un altro formaggio. Oh, un giorno devo segnarmele tutte, devi essere un genio dello spuntino!!! :))

    RispondiElimina
  14. @Around:
    beh, credo sia una cosa personale...
    io mi sono sempre accorto di una cosa: ogni volta che sento finire qualcosa, mi rendo conto che già ho dell'altro (una nuova passione, un nuovo interesse...) a cui poter badare.
    Spesso è un'illusione, ma almeno mi aiuta a superare meglio la storia passata.

    Sulla ricetta... puoi provare il galbanino, come ho scritto a Sandro...

    Intanto beccati questa anteprima:

    https://twitter.com/NoemiMiami/status/209737326006509568/photo/1/large

    (e non badare alla faccia da cazzo -e ai capelli alla cazzo- che ho in foto)

    Quella piadina che vedi la descriverò col prossimo post XD

    Moz-

    RispondiElimina
  15. ..ancora non leggo il post, ma la foto va commentata..muahauaha..:P che carinooooo alle prese con le faccende culinarie xD ciuffo alla Elvis ;D

    RispondiElimina
  16. @Anas:
    poi vediamo se ti piacerà quella ricetta...! Attendi il prossimo post :)

    Moz-

    RispondiElimina
  17. ..questa non mi piace perchè c'è il gorgonzola xD comunqueeeee spero che le lucciole (quelle vere!xD) siano sempre lì!:D

    RispondiElimina
  18. @Anas: anche a te dico che si può metterci il galbanino.

    Le lucciole sono sempre lì, le uniche cose che restano sempre, per fortuna.

    Moz-

    RispondiElimina
  19. galbaninoooooo *.* che è meglio!xD

    RispondiElimina
  20. Galbanino....yum!! *_*
    Foto Scooop!! Parte il TotoIngredienti!! Secondo me ci sono:
    Cipolla, pomodorini, un formaggio spalmabile...e altro??
    :)

    RispondiElimina
  21. @Anas: beh almeno questo ti aggrada :)

    @Around: sei proprio fuori strada XD
    Tanto manca poco per scoprire cosa contiene la piadina rinominata da me "Orgasmo Estivo" :)

    Moz-

    RispondiElimina
  22. @Around:
    no, non c'è piccante. La ricetta la trovi nel post nuovo :)

    Moz-

    RispondiElimina