> ¿la vida es un carnaval?

#MEGLIOVIVERCANTANDO

TASSO DI VOLGARITA': 0%
TASSO DI RAZZISMO: 0%
TASSO DI CLASSISMO: 1%


Ho un rapporto di amore e odio col Carnevale.
Non so perché, ma mi da la sensazione di sporco.
Certo, è una festa che sporca. Coriandoli, stelle filanti di carta, stelle filanti di schiuma, schiuma bianca.
Lascia delle tracce che durano. Poi, non vi dico quanto fa schifo se c'è il Carnevale e c'è pure la neve.
Un micidiale mix, perché la neve amplifica la zozzura dei residui carnevaleschi.
Eppure, nonostante tutto, sapete che a me piaccion le feste. E, in un certo senso, il Carnevale posso anche riuscire ad apprezzarlo.


Mascherarmi lo trovo sempre un po' palloso, forse per il trucco, forse perché mi sento sempre sporco. Però quando ti ci trovi, e sei nel marasma di gente più sporca e truccata di te, allora puoi lasciarti andare.
In fondo è la vita.
La vita è un continuo Carnevale.
Oddio, a volte pure una Quaresima.
Ma credo che convenga di più un Mardi Gras che un Mercoledì delle Ceneri.
O no?
In fondo io sono così. Meglio viver cantando, anche nelle difficoltà.
E le difficoltà, checché qualcuno sostenga il contrario, le ho anche io, continuamente.
Forse semplicemente non mi piango (troppo) addosso, forse getto il cuore oltre l'ostacolo.
Che aggiro o supero, affronto o scanso, ora con forza ora vigliaccamente: l'importante è passare oltre, no?
Ma serve guardare alla vita in questo modo? Secondo me a non pensarla così non ci si guadagna niente.
Sarò un materialista.
Ma, checché se ne dica, anche io devo anteporre il materiale, spesso e volentieri.
Proprio come tutti.
Non mi sento troppo fortunato per piangermi addosso.
A volte possono dirmi che sembro un cretino che ride di tutto, in realtà è che non perdo tempo a frignare di ogni cosa.
Perché anche il Carnevale ha i suoi momenti morti.



Oh boulevards de Paris, nel tempo senza età... saremo armati, saremo l'incubo degli annoiati...! (Litfiba)
Moz Generale dei Cuori, Carnevale 2011

76 commenti:

  1. ecco io invece so un frignone XD no scherzo Miki, fai benissimo a ridere, a carnevalare, a cantare quando non va tutto bene, anzi è proprio quello il momento in cui vi è più bisogno! come carta stai bene ma ti vedo un po' sciupato! io comunque aborro il carnevale...

    RispondiElimina
  2. Beh, o è l'effetto del cerone o due anni fa ero più sciupato XD
    Comunque... anche io ho i miei momenti no, sia chiaro. Cerco di non lasciarmi avvelenare troppo da questi momenti, tutto qui.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo, sei pur sempre umano (sei umano??), e crogiolarsi non fa mai bene. Personalmente provo a non sprofondare, poi però i sentimenti vengono da dentro e non puoi farci molto..
      Buongiorno Miki!

      Elimina
    2. A volte me lo chiedo anche io se sono umano, perché purtroppo penso di essere umanissimo XD
      Comunque sì, non puoi farci molto e dipende dal carattere, io sono fortunato in questo.

      Moz-

      Elimina
    3. Si dai, sei umano! Certo un umano carta col cerone u.u c'è poi chi fa finta di crogiolarsi nelle sue cose...

      Elimina
    4. Crogiolarsi nelle cose negative è ancora più umano (tipicamente umano) quanto basso :p

      Moz-

      Elimina
  3. Fantastico Moz Generale dei cuori!!! :D

    Comunque io quando ero bambina ODIAVO le canzoni latino americane perché mi ricordavano sempre quanto io fossi incapace di imparare un ballo di gruppo. Tutto il resto mi divertiva, a eccezion fatta per le schiume, perchè quando mi colpivano, lo prendevo come un affronto da dover levare col sangue! Pff...

    Oggi, a 21 anni, rimpiango il Carnevale di quando ero piccola, perchè era più sentito, penso, dalla comunità. Cioè, ho questa impressione. Le tradizioni che vanno in decandenza... Non è che voglio buttarla sul pessimismo e se la pensate diversamente,smentitemi u.u Nonostante tutto il Carnevale lo festeggio, ad almeno un evento partecipo all'anno. Però non è che mi metta più tanta allegria il Carnevale...La vedo come una scusa per svagarmi il Martedi Grasso,fin.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, è comunque una scusa per svagarsi.
      Una volta sentii una teoria (che condivido) che il Carnevale è la valvola di sfogo, giusto un attimo prima del danno, di questa frenetica società moderna.

      Le tradizioni si stanno perdendo, è vero... sembra che regni una sorta di individualismo sfrenato, anche se nel mio piccolo cerco di arginare questo problema: in fondo l'uomo ha ancora voglia di stare coi suoi simili, è che semplicemente è rincoglionito e distratto da tante altre cose :)

      Moz-

      Elimina
    2. L'uomo è un animale sociale: perde la bussola ogni tanto ma alla fine ritrova sempre la via di casa. Altrimenti soccombe :)

      Elimina
    3. Eggià, la penso anche io così :)

      Moz-

      Elimina
  4. Fantastique! :D Amo il tuo costume, non nego che avrei voluto vestirmi anche io così in passato :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eravamo più di dieci, se ben ricordo, come carte... :)
      Un bell'effetto^^

      Moz-

      Elimina
  5. Sei molto originale così carnevalescamente agghindato!
    Quest'anno il carnevale(almeno qui a Novara) è stato poco sentito,da me sicuramente, forse troppo vicino al Natale!
    Sai Miki mi è piaciuta molto la frase che hai scritto:"forse getto il cuore oltre l'ostacolo"
    E' una bellissima espressione di ottimismo, e poiché nonna Dani è un'inguaribile ottimista...:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà quell'anno dovetti partecipare al carro di Alice, che non m'esalta, ma siccome si è in gruppo e la maggioranza vince, lo fai.
      Al che mi sono scelto il ruolo del generale dei Cuori, avevo anche una benda a forma di cuore da mettermi sull'occhio :p

      Il carnevale quest'anno non l'ho sentito per niente perché sono stato impegnato con l'ultimo esame, quindi non ho partecipato né alla sfilata né alla festa di domenica pomeriggio (ci sono passato solo a salutare gli altri). Ho festeggiato solo il sabato sera, ma senza trucco, con la sola maschera che hai visto nella foto del post precedente...

      P.s. la frase non è un mio concetto, ma è un concetto che ho reso mio :)

      Moz-

      Elimina
  6. Che bei baffi, Moz!! :D
    Fai bene a vivertela così, i problemi passano, ma non torna più nemmeno il tempo che abbiamo speso a lamentarci.. (questo dovrei dirmelo anche io quando ho i momenti giù)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo anche io spendo tempo, e lo ho speso, a lamentarmi. Ecco perché cerco di occupare quello slot almeno facendo qualche altra cosa, anche solo pensare.
      Poi oh, ci sono delle giornate che ti sprofondi sul letto e niente, stai così quasi catatonico.
      Lì manco se scende la Madonna di Lourdes puoi farci qualcosa :)

      Un saluto da Moz coi baffi alla Dalì :p

      Moz-

      Elimina
  7. Hmmmmmmmm......il generale di cuori, di Alice nel paese delle meraviglie......
    Hmmmmmm......tagliatele la testa!!! Hahahhhhhhh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, mi dimenticavo, il mio primo vestito da carnevale, me lo compro' papà con tanti sacrifici quando avevo 5 anni....io mi aspettavo un bellissimo vestito da damina, e mi ritrovai vestita da giubbe rosse del Canada...io mi aspettavo il vestito da damina e lui si aspettava un figlio maschio.....il tutto non fa una piega.

      Elimina
    2. Uh, per caso sei la reincarnazione di Oscar Françoise de Jarjayes? :)

      Dev'essere un duro colpo volersi vestire da dama e ricevere il vestito da Giubba rossa (magari hai sempre preferito le Giubbe blu :p).
      Però da dama hai avuto sicuramente poi modo di potertici vestire, no? ;)

      Moz-

      Elimina
    3. Me ignorante...chi era costui? Non vado a vedere su google per farmi passare da saputa...
      Moz...una volta sola mi son vestita da damina, quando avevo 8 anni, con un vestitino imprestato.
      Ho giocato tanto da bimba con fucili, carri armati ecc. Tutti giochi comprati da papà, bambole poche...e poi a dire il vero mi e' sempre piaciuto giocare con cose inventate.....

      Elimina
    4. Beh, da amante di polizie e simili ti direi che non ci vedo nulla di male a giocare con pistole e fucili XD
      Che tipi di cose inventate?
      A volte la fantasia è la cosa migliore ;)

      P.s. L'Oscar che ho citato è la capitano delle guardie reali di Francia, protagonista di Lady Oscar :)

      Moz-

      Elimina
  8. Nella cittadina in cui sono nata, il carnevale è un grosso evento si può dire business. Ci lavora mezza cittadina per costruire carri, fare abiti..e poi per organizzare i chioschi dove si mangia e si beve. Ci sono poi le bande per ogni gruppo. E' un modo per stare assieme per mesi, i tempi dei preparativi è lungo. Separati, ma nello stesso capannone si lavora costruisce, dipinge e tanto altro. Qui il carnevale unisce la gente in un certo sento, visto che si passano ore e ore a discutere sulle idee per poi metterle in pratica. Poi ci sono gli affari..con il ricavato dei vari chioschi dei gruppi si rifà il carnevale in agosto(senza Carri)e quel che resta va al prossimo. Io mi vestivo solo da bambina e ragazza. Ora il carnevale non lo seguo più..anche il Carnevale come tanto altro ha avuto il suo calo negli interessi della gente. Ciao MoZ :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, cose del genere sono grandi momenti di unione che a me non dispiacciono per niente, anzi.
      Ho bei ricordi di momenti similari.
      Io per molto tempo non mi sono più vestito, e manco ho festeggiato... ma da quando sono riprese le attività dell'associazione sono tre anni che si cerca di organizzare un carnevale quantomeno decente per adulti e bambini :)
      E, quindi, mi tocca mascherarmi... in fondo, per un giorno è piacevole :)

      Moz-

      Elimina
  9. Io invece l'unica cosa che amo del carnevale è proprio lo sporco. Nel senso dei cari vecchi coriandoli colorati, non certo delle attuali schifezze tipo schiuma da barba o frammenti di petardo. (Come odiavo, da piccolo, la solerzia dei netturbini che facevano ritornare grigie le strade!)
    Per il resto l'ho sempre odiato, sia perché da piccolo mi ammalavo sempre (a causa dei costumi troppo leggeri da Zorro o da cowboy, che significavano raffreddoroni devastanti) sia per l'idea pecoron-conformista di divertimento obbligatorio: il potere che dice al popolino, fate casino oggi che poi c'è la kuaresima... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, questo è ancora un retaggio del potere cattolico che, dal medioevo, ha dato al popolino una festa così (la cuccagna) prima delle bastonate restrittive.
      Ecco perché io dico che la vita è un Carnevale, io non voglio una vita di Quaresima, anche se ovviamente servono anche i momenti di Mercoledì delle Ceneri per godersi i Martedì Grassi :)

      Non so perché, ma il Carnevale, specie ora che hai evocato i coriandoli, mi fa pensare ad una festa anni '60.

      Moz-

      Elimina
  10. Miki ciao, accidenti condivido molte cose! A parte il mascherarmi sin da bambina non mi piaceva! Mia madre a mettere insieme dei pezzi di stoffa vecchia per farmi felice e io piangevo!!! E' bello divertirsi e come dici tu meglio il carnevale che la quaresima o quant'altro, ma tu da Generale di cuori sei perfetto! Detesto che fà vittimismo o che colpevolizza gli altri, si pure io mi comporto in tal modo per andare oltre............e oltre si stà meglio! Buon pomeriggio a te.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il vittimismo è una cosa odiosa, hai ragione.
      Che poi, tutti abbiamo i momenti brutti, non capisco perché lamentarsene in continuazione quasi facendo a gara a chi sta peggio! :)

      Buon pomeriggio, Lulù :)

      Moz-

      Elimina
  11. Che scialbo travestimento, Mozzzz!!
    la prossima volta consulta mia figlia: ha costruito per se stessa e per gli amici una serie di costumi da "omino dei lego"
    strepitosi.
    Quanto a me e il carnevale:
    da piccola non avevo il vestito;
    da adolescente lo odiavo perchè a scuola i maschi massacravano le femmine;
    da giovane mamma mi sentivo inadeguata perchè -a differenza di mia figlia- ero priva di inventiva e incapace di cucire quei quattro stracci;
    da vecchia continuo a disprezzarlo, apparentemente per la sua intrinseca anti-ecologicità, sostanzialmente perchè la mia natura solitaria mi fa rifuggire da qualsivoglia raduno di massa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, toccava a qualcuno far le carte da gioco, e sinceramente dato che non amo molto travestirmi da cose che non mi piacciono (la scelta di fare il carro di Alice)... m'era rimasta solo quella opportunità che non necessitava, tra l'altro, di un trucco assai pesante.
      E quindi carta da gioco fu :)
      Quest'anno nemmeno mi sono mascherato :p

      Oddio cosa m'hai ricordato...! I carnevali dell'adolescenza, in cui si andava in giro a far baldoria e "danni", inseguire le ragazze ecc!
      Ahaha, invece alle medie mi vestivo sempre da punk nazi XD

      Moz-

      Elimina
  12. Il tuo è un bel modo di affrontare la vita!!Io mi lagno nel blog di solito...nella vita con chi mi sta accanto quasi mai!!
    Il carnevale ultimamente mi è venuto a noia ma l'ho amato tanto!!Il tuo vestito è carinissimo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, è un vestito raccattato XD
      Comunque spero che questa forza non mi venga mai meno :)

      Moz-

      Elimina
  13. Ahahah, hai il costume strappato D: povera carta! Comunque io non mi vesto, il carnevale mi piace, ma più per la baldoria che per il vestirsi, perché detesto travestirmi, è una cosa che non faccio mai. Lasciando perdere questo, ho un debole per il carnevale con le frittelle e tutto il resto, solo credo che sarebbe più bello festeggiato in un posto caldo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho il costume strappato perché avevamo appena terminato la battaglia! Di solito qui si usa che la sfilata dei carri si fermi in piazza e lì comincino gli assalti a colpi di coriandoli e schiuma... e bastonate XD

      In un posto caldo all'aperto (tropici, ecc) o chiuso (casa con caminetto) ?^^

      Moz-

      Elimina
  14. Dicevo che quella foto l'avevo già vista tempo addietro, proprio quando è stata scattata due anni fa. :)

    Ad ogni modo credo che la vita la si può vedere in una miriade di prospettive condizionate da varie variabili, ergo periodo, età, stato ed intensità emozionale.
    Tuttavia fa parte della nostra natura percepire, ineragire, vivere il decorso di varie esperienze intra ed interpersonali.

    Non sempre è possibile aggirare o reprimere, così come a volte bisogna affrontare. Penso che pochi siano deficitari di comparti emotivi. Ognuno adotta varie strategie per sopperire alle prove della vita. Odio contrapposto alla tristezza o depressione, ilare loquacità contrapposta a tristezze varie. Anche qui vari scenari.

    Non credo esista un insegnamento che possa trascendere l'esperienza; come asseriva Wilde, la vita è l'insegnante più difficile, prima sottopone l'esame, dopo spiega la lezione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, ma è altresì vero che lezioni fatte in questo modo poi non te le dimentichi mai, e ti torneranno sempre utili.
      Sui diversi approcci... è fin troppo giusto che ognuno abbia il suo. Il mio me lo tengo stretto, finché ci riesco XD

      Moz-

      Elimina
  15. Miki sei forte, fai tante cose senza fartene un problema, sei vivo accidenti e questo mi fà bene perchè sapere che ci sono ragazzi che ragionano e si mettono in gioco, mi fà felice!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, non è che io faccia chissà che, ma nel mio piccolo qualcosina cerco di fare. Bene o male a volte non importa, l'essenziale forse è proprio il muoversi :)

      Moz-

      Elimina
  16. ahahahaah che bella foto!!! XD
    sei un bell'asso di cuori.... mi viene a pensare alla canzone "Regina di cuori", non so perchè... un RE di cuori... avresti fatto bene a fare il JOKER! :-P

    beh cmq anche io non amo il Carnevale per lo stesso motivo: mi sa di sporco, mi dà fastidio...

    per il resto la vita non sempre è un carnevale... dici bene, spesso è una quaresima! ma sole e pioggia o tempesta, è inutile piangersi addosso: dobbiamo imparare a vivere danzando in equilibrio sulle onde (come dice Pierò Pelù...) ;-)

    un bacio Miki

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Joker (di Batman) lo feci la sera precedente, durante la festa in maschera :)
      Vedi tu^^

      In ogni caso... sì, l'equilibrio è la chiave di tutto, il problema è che il mondo si muove continuamente e il nostro equilibrio dev'essere sempre ricalibrato. Una bella sfida, però :)

      Moz-

      Elimina
    2. davvero?? io ti guardavo vestito da ASSO e ti immaginavo vestito da JOKER.... sono troppo avanti!!!! :-D

      sì il mutamento è perenne, ne abbiamo parlato spesso: ma basta ricordarsi mentre viviamo una fase UP che arriverà quella DOWN e viceversa... questo è l'unico equilibrio possibile! ;-)

      Elimina
    3. Eggià! :)
      E considerando che sto da tempo in una fase GIU'... eheh, il SU sarà strepitoso XD

      P.s. poi ti farò avere le foto del Joker. Se non ho perso i capelli quell'anno, non li perdo più: Lavati e asciugati per renderli pomposi, inverditi con la lacca colorata per fare il Joker, lavati a fine festa alle 5 di mattina, pronto per l'asso di cuori... mi hanno inzuppato di schiuma e lavati ancora: due giorni tre lavaggi LOL

      Moz-

      Elimina
  17. *ç* Il tuo costume è bellissimo!
    Io Carnevale l'ho sempre vissuto da bambina con tanta attesa. Adoravo mascherarmi (e una volta ho anche fatto Sailor Moon xDD) poi crescendo e andando a scuola i giorni di festa del Carnevale sono diminuiti. A Novara avevamo Re Biscottino, simbolo del "nostro" Carnevale.

    Qualche giorno fa mia mamma mi ha fatto notare che era Mardi Gras. La mia risposta è stata: Davvero?
    E' passato il Carnevale e nemmeno me ne sono resa conto...

    L8D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mh, chissà, magari potrai riscoprirlo.
      A me non fa impazzire, come ho scritto, e per molto tempo me ne sono disinteressato. Adesso, con il fatto che sono in un'associazione di promozione sociale, "devo" interessarmene e ho scoperto che comunque è un modo per stare con gli altri.

      Re Biscottino?? *__*
      Che roba è?

      Moz-

      Elimina
  18. Per te il Carnevale è forse solo un giorno, e ti fa soffrire.
    Per me che lo vedo tutto l'anno la mia sofferenza è come la tua moltiplicata per 365.
    Ciao Miki.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché lo vedi tutto l'anno?
      Un anno di Carnevale non è certo bello. Sicuramente lo è più che un anno di Quaresima, però se fosse sempre festa non ti godi appieno la festa in sé :)

      Moz-

      Elimina
  19. Beh visto che c'è chi va OLTRE con le parole, io preferisco andare OLTRE con i fatti e ti dirò che per me è sempre carnevale e sono sempre mascherata...Basta solo guardarmi allo specchio e voilà il gioco è fatto! Ihihihih
    PS Perchè fare un confronto tra carnevale e QUARESIMA? Io ho sempre creduto che fossero due momenti diversi, dipende da come li si vive quindi cerchiamo di avere un pò di rispetto. Non capisco proprio perchè certi PSEUDO NON CREDENTI continuino a fare confronti se non credono...Misteri del web.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è un confronto basato sul niente, è una contrapposizione tra due momenti che sono sequenziali, per la religione. Prima c'è il divertimento del Carnevale, poi la Quaresima di riflessione (fino alla Pasqua di Resurrezione).
      Dovevo indicare un contraltare per il Martedì Grasso e va da sé che questo sia il Mercoledì delle Ceneri.
      P.s. non sono uno PSEUDO non credente, sono non credente e basta :)

      Moz-

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Ho cancellato il mio commento per evitare discussioni, tanto la persona in questione è quella che è...e non c'è nulla da fare. Ti ho risposto sul mio blog
      Ciao stammi bene

      Elimina
    4. "non sono uno PSEUDO non credente" non era riferito a te, ma alla persona in questione...

      Elimina
    5. Ahhh :)
      Beh, hai fatto bene, davvero.
      Non per qualcosa, le frecciatine ci stanno e come vedi anche io sto al gioco (pensado fosse riferito a me^^), però non vorrei che questo campo neutro possa diventare terreno di scontro: discussioni sì, ma entro certi limiti.
      Poi oh, se vi volete scannare... fate pure XD
      Un abbraccio, passo al tuo blog^^

      Moz-

      Elimina
    6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  20. Il carnevale non l'ho mai amto, nè amavo mascherarmi fin da piccola. Ora ho riscoperto il gusto di questa festa avendo dei bambini piccoli, che si divertono a mascherarsi, e allora mi è tornata un pò simpatica.
    Però tu vestito da generale di cuori stavi benissimo, davvero :-)

    E sai una cosa? Il non piangersi addosso è una delle cose migliori che si possa fare, lo ripeto anche a me stessa che a volte cado nell'autocommiserazione (però ne vengo subito fuori, eh!).

    Continua così Miki!
    Buon mercoledì!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Maris!^^
      Sì, in effetti il Carnevale è una festa sentita moltissimo dai bambini... per loro è un vero divertimento.
      Anche io ho dei bei ricordi su questa cosa e forse ne parlerò anche :)

      L'autocommiserazione è umanissima, non la si può condannare fin quando non scade nel ridicolo, ma appunto non mi sembra il tuo caso, né il mio XD

      Moz-

      Elimina
  21. Io il carnevale lo odio e basta :D

    Grazie mille per il commento, CIAO!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, così... lapidario :)

      Ciaoz :)

      Moz-

      Elimina
  22. Carissimo!!!! ^^
    Fantastico il travestimento!! Sei fantastico e non si discute :D
    Dire che amo il carnevale è eccessivo, diciamo che quest'anno presa dai mille impegni ho preferito, da pantofolaia quale (un po') sono, starmene a casa. NOn ci ho minimamente pensato a ballare o travestirmi.. E poi oltretutto quest'anno nel mio paese non sono stati realizzati nemmeno carri, perciò figurati... in giro zero coriandoli. -.-

    SOno molto contenta di esser passata di qui ^^

    Sally

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quest'anno i carri nemmeno qui (problemi tecnici di sicurezza) e l'anno scorso manco: saltarono per la metrata di neve !

      Però c'è stata una sfilata a cui non ho potuto partecipare causa studio, me la sono guardata dalla finestra XD

      Grazie per esser passata...!^^

      Moz-

      Elimina
  23. Uhhhhh, mi ricordo questa foto!xD Stavi davvero bene =)
    un salutinuuuuuuz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era un bel periodo della mia vita, tra l'altro ;)

      Un abbraccio al gusto di foca monaca^^

      Moz-

      Elimina
  24. ...ma certe persone hanno sempre la mascherina! :))
    E' un carnrvale a vita!
    Ps Miki, secondo te quanto guadagna un blogger professionista??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho sempre la mascherina ma non la maschera XD

      P.s. non ne ho idea... Oddio, non credo tantissimo... dipende anche dall'argomento che tratti... Non ti so proprio rispondere.

      Moz-

      Elimina
  25. I visitеd varіous sites but the auԁio quality foг audio
    ѕongs cuггent at this web site is truly ωоnderful.


    Feel free to visit mу web-site: used bucket truck
    Also see my web page > bucket trucks

    RispondiElimina
  26. It is aρprоpriate time to make some planѕ for the long run anԁ it
    is time tο be happy. I have rеad this publiѕh and
    if I may I ωant tο ѕuggest уou few fascinating iѕsuеs οr tіps.
    Mаybe you can write subsequent artiсles гelating to this articlе.
    I want to гead еven mοre thingѕ аpproximately it!


    Stop by my website - altec bucket trucks
    My webpage - bucket trucks

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tua madre invece se la fa col portinaio.

      Moz-

      Elimina
    2. io sono morto ahahahahahahahhahaha

      Elimina
    3. Rivivi, è il tuo luciferino padrone che te lo ordina! XD

      Moz-

      Elimina
  27. Io, invece, sono esattamente il contrario.... non mi piacciono le feste! E quindi neppure il Carnevale!
    Però sei troppo figo nella foto...

    Ps. Son d'accordo con te: ognuno porta le proprie croci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il figo :)

      Io penso che le croci siano state distribuite secondo la forza di poterle portare ^^

      Moz-

      Elimina
    2. Bellissimo concetto.
      In REAL (non so se lo leggi) il maestro di un ragazzino che perdere l'utilizzo delle gambe (e questo bambino faceva il centometrista) gli dice:
      "È capitato a te, perché Dio sapeva che tu avresti potuto resistere".

      Brividi.

      Elimina
    3. Lo conosco ma non lo leggo.
      Hai ragione, sarà stato un passaggio da brividi.
      Però a volte mi chiedo se tutti sanno davvero resistere...

      Moz-

      Elimina
  28. Io odio il Carnevale e ancora di più la neve.
    Il Carnevale con la neve non rientra nemmeno nella mia immaginazione.
    Perché anch'io tendo sempre a canticchiare di fronte alle difficoltà, sorvolo e dribblo (sempre un po' per finta però).
    E il mix Carnevale + neve non è una difficoltà, è un cataclisma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti l'anno scorso non abbiamo potuto fare i carri per via dei due metri di neve.
      Quest'anno perché nessuno firmava il foglio da dare al Questore.
      Insomma, è un cataclisma perenne XD

      La neve però a me piace da morire...!

      Moz-

      Elimina