> MASQUERAX - L'ora del supplizio

INTRODUZIONE
Come vi avevo annunciato, prende il via un nuovo appuntamento fisso qui sul Moz o' Clock.
Un ciclo di episodi brevi, sulla falsariga delle storie e characters pulp presenti sulle rivistacce.
Protagonista: Masquerax.
Spietato, politicamente scorretto, immorale, a modo suo elegante. Si sostituisce al lavoro delle forze dell'ordine di Isleville, città del jet set e della malavita.
Come giudicherete il suo operato?
E' solo un omaggio volutamente esagerato e slabbrato ai fumetti neri e ai personaggi foschi, o forse è la materializzazione di ciò che faremmo se non avessimo i freni inibitori del vivere in una società civile?

EP. 1 - L'ORA DEL SUPPLIZIO

-Chi... chi cazzo sei?
-Non fa troppo freddo per andarsene in giro, caro mio?
-S-se non ti togli di torno ti piazzo una pallottola in fronte, capito? Capito?
Le parole di Tomas, un giovane tossicomane di Isleville, sono piene di paura.
Dinanzi a lui si staglia una spettrale silhouette, due occhi da demone e voce robotica, priva di qualsivoglia emozione.
-C'era davvero bisogno di ammazzare anche il bambino, eh?
-Il-il padre non voleva darmi i soldi, lo stronzo! Ora v-vattene, non ti impicciare, ho detto!
Uno sparo.
-T-ti avevo avvisato, visto? Eheh... ti sparo, bastardo. Ti sparo...!
-Mancato.
Il bianco mantello spunta dietro il confuso e spaurito Tomas.
Grida atroci, in quel vicoletto illuminato solo dall'intermittenza del neon di una locale notturno.
Tomas aveva smesso presto di urlare. Una ventina di siringhe piene di chissà quale sostanza erano state infilate a forza nella sua bocca, fin dentro la gola. Un respiro sempre più a fatica. Poi, la morte.




30 dicembre, Centrale di Polizia di Isleville.
-La loro scomparsa era stata denunciata otto mesi fa. Le analisi del Dottor Florenzi ci dicono che il primo e il secondo sono morti per soffocamento, il terzo per sconquassamento del cranio.
Il commissario Alberto Masier spiega ai suoi due migliori detective, l'ispettore Rudy Revel e l'ispettrice Patricia Monreal, cosa ha appurato dal referto. Davanti a loro fluttua un'immagine che mostra i corpi dei tre disgraziati.
-Li han trovati dopo tutto questo tempo, in quella palazzina che crollò durante le forti scosse telluriche dopo il grande terremoto dello scorso aprile. Non è un caso che fossero lì.
-Ma questi tre non erano certo stinchi di santo, - interrompe la combattiva poliziotta.
-No, infatti. La loro fedina penale è più sporca del culo di un barbone, - spiega Revel.
-E qui interveniamo noi, - continua il commissario -Sapete di cosa si parla nel sottobosco criminale di Isleville.
-Si riferisce a quel coglione mascherato che la gente dice di vedere in giro? - chiede sarcasticamente Revel.
-Proprio lui.
-Ma si tratta di chiacchiere prive di fondamento, non esiste nessun... - parla la Monreal.
-... Masquerax. - completa il commissario. -Già, fino ad oggi erano solo chiacchiere da bettola. Ma adesso abbiamo questa! - dice ai due astanti, mostrando loro una microcamera.
-Una microcamera? - chiede stupita la giovane detective.
-Sì, e il contenuto, filmato otto mesi fa, rivelerà la verità su Masquerax.
-Bah, vediamo... - sentenzia incredulo il poliziotto.
-Un attimo, signori. Aspettiamo l'arrivo del Procuratore Di Leo.
-Che si dia una mossa, però. Ho il concerto di Puerto Negro stasera. La mia ragazza mi ammazza se arrivo in ritardo. - sbuffa Revel.
-Puerto Negro? Un poliziotto non dovrebbe ascoltare quel cantante dalle idee reazionarie. La mia ragazza mi ammazzerebbe se arrivassi in ritardo per Il Musichiere, piuttosto. - scherza Patricia.
-Non preoccupatevi, sta arrivando. - li tranquillizza il commissario.
-Oh, per un procuratore che fa ritardo, ecco un ex commissario che invece è sempre puntuale con le sue cazzate, - l'ispettore indica uno degli schermi della stanza semioscura.
La rete televisiva è sintonizzata su un comizio. A parlare è il giovane ex commissario Jeff Quimby.
"E' ora di dire basta! Basta con questa ondata di crimine, basta con la delinquenza in continuo assalto, basta con le leggi morbide! Bisogna reagire! Chiediamo che sia concessa maggiore forza agli organi di Polizia, o saremo disposti a scavalcare anche loro! La giustizia del singolo contro questo sistema che non tutela il cittadino!"
-Ancora con queste cazzate... si vede che la politica è più remunerativa. - fa Revel.
-Non è mai stato un segreto. - osserva quasi rassegnato il commissario Masier.
-E' qui la festa? - interrompe Cinzia Rice, una giornalista di cronaca.
-Oh, no... ci voleva anche questa rompipalle adesso! - si innervosisce l'ispettore, mentre il commissario e la Monreal sbuffano al vedere la giovane cronista.
-Mi hanno detto che state per dire o fare qualcosa di importante... - strilla con gioia la donna.
-Sì, ma lei non potrà assistere, signorina... signora..., faccia un po' lei. - il commissario prende la donna quasi di forza, accompagnandola fuori dalla porta.
-Ci pensi lei, per cortesia, Campi! - urla l'uomo ad un suo fidato agente.
-Certo, signor commissario... - pronuncia quasi meccanicamente il poliziotto di guardia.
-Signora, comunque! - urla tra l'eccitato e il deluso mentre la porta le si chiude in faccia, -ma tu guarda che modi!
Circa dieci minuti dopo il procuratore Di Leo raggiunge i tre poliziotti.
-Scusate il ritardo, ho incontrato un vecchio amico... a proposito, Masier, vi manda i suoi saluti.
-A chi vi riferite, signor procuratore? - chiede il commissario, versandosi un po' d'acqua in un bicchiere.
-Al galiziano! E' tornato in città quest'oggi e dice che resterà qui a lungo.
-Quel viveur di Antón! - ride il commissario, -passerò a trovarlo al più presto!
-Darà una festa il prossimo mese, nella sua villa, mi ha detto. Comunque, bando alle ciance, - il procuratore si fa serio, -ho letto il referto del dottor Florenzi. Vediamo dunque questo video.
-Subito. - il commissario fa un cenno e Revel collega la microcamera all'impianto ottico.
Nella stanza cala un silenzio plumbeo.
Le immagini, riprese da un obiettivo fisso, mostrano l'interno di un palazzo fatiscente. I quattro presenti notano un muro completamente divelto. Colpa del terremoto, che ha scosso l'intera zona otto mesi prima, mietendo numerose vittime e lasciando profonde cicatrici.
D'un tratto, a peso morto, come calciati da una forza violenta, atterrano uno ad uno sul tremolante pavimento tre uomini. I tre uomini ritrovati proprio sotto le macerie di quel palazzo.
Hanno i polsi e le caviglie legate, e uno straccio attorno alla bocca permette loro solo di mugolare come prede spaventate. I loro gemiti di terrore si intensificano e anticipano la visione del fantomatico Masquerax, che entra sinuoso nell'area ripresa dall'occhio dell'apparecchio meccanico.
"Siete colpevoli. Colpevoli di uno dei crimini più squallidi. Avete approfittato dello stato generale di paura causato dal terremoto di una settimana fa per compiere atti di sciacallaggio. So che tu - dice indicando minacciosamente l'ultimo dei tre - sei colui che girava in auto per le strade di Isleville annunciando nuove imminenti scosse di terremoto, facendo leva sul panico della gente per poi approfittarne coi tuoi due compari qui presenti per depredare le abitazioni lasciate incustodite. Fate pena."
I tre uomini si agitano di paura, quasi piangendo. Cercano la pietà con lo sguardo, tra le parole vibrate da quella voce metallica.
"Voi cercate la mia pietà. Ma voi non ne avete avuta. Ho preparato tutto, la sentenza di morte è stata pronunciata."
Masquerax, come un fulmine bianco in una densa notte opaca, preleva l'ultimo dei tre sciacalli e con due chiodi molto grossi lo fissa alla fragile parete trapassandogli le scapole. Urla di dolore echeggiano in quel palazzo sperduto nella disperazione causata dal sisma.
-Dio mio... - borbotta il procuratore Di Leo, mentre i poliziotti guardano con aria incredula.
"Lui, che è la mente, ha meritato questo. Voi, che siete semplici braccia, non dotati dell'acume del vostro compare, sarete appesi."
Su una trave scoperta, Masquerax sistema due cappi per impiccagione, e circonda il collo dei due ladri con quella spessa corda color panna.
"Sapete, - dice riferendosi ai due - adesso voi riuscite a toccare il pavimento. Ma il solaio di questo edificio è instabile. Alla prossima scossa, crollerà. E tu, - voltandosi minaccioso verso il terzo uomo, inchiodato al muro - tu sei stato affisso al muro più marcio, marcio come te. E te lo annuncio io: ci sarà davvero un'altra forte scossa, una replica di quella che ha colpito già la nostra zona. Tra qualche minuto, qualche ora, qualche giorno. Chi può dirlo. Non muovetevi di lì, mi raccomando."
Masquerax è sarcastico. Va via. Come una folata di vento, tra i pianti soffocati dei tre criminali.

-Manda avanti, - ordina il commissario a Revel, che esegue. Le immagini scorrono veloci.
-Ecco, lascia qui.
Il timer segna che sono passate settantuno ore. I tre uomini danno ancora segni di vita.
-Sono ancora... vivi... - dice l'ispettrice con un soffio di voce.
-Che crudeltà... - il procuratore quasi distoglie lo sguardo.
Di colpo, l'immagine riprodotta comincia a tremare. Si odono le urla dei tre tizi e poi il caos. Polvere e calcinacci. Passa qualche minuto. Le gambe di uno dei due appesi si agitano ancora, ma per pochi attimi. L'altro è già rigido. Mentre il terzo è scomparso dal fuoco dell'obiettivo, sprofondato un piano più sotto con tutte le macerie.
-E' terribile. - confessa Di Leo.
-Dunque, non vi sono più dubbi: Masquerax esiste. Non si tratta di fantasie. Abbiamo a che fare con un pericoloso giustiziere. - chiosa Masier.
-Già, pare proprio così. Beh, gente, io vi auguro un felice anno nuovo. Ma preparatevi, perché entro i prossimi 365 giorni voglio questo giustiziere in manette!
Il procuratore indossa il cappello ed esce dalla stanza. Fuori ha cominciato a nevicare.
Isleville è presto coperta da una sottile coltre bianca. Bianca, come la serpeggiante figura di Masquerax, che già attende nell'ombra nuovi colpevoli da punire.

IL PROSSIMO EPISODIO, GLI ORRORI DELL'ALTA SOCIETA', VI ATTENDE A GIUGNO!

48 commenti:

  1. Oh beh, non male come inizio! Semplice, diretto, e si sta nell'atmosfera, soprattutto nella prima scena. Ora aspetto che l'intreccio si infittisca! Io già lo so che ci sei davvero tu sotto quel Masquerax comunque ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un po' lunghetto perché è l'inizio, appunto... gli altri episodi saranno più brevi.
      Eheh, già, Masquerax di certo è una parte di me.
      Non per niente ho iniziato con una cosa che mi riguarda di persona: ho vissuto la paura del terremoto, le crisi collettive e ho sentito parlare degli atti di sciacallaggio di qualche stronzo.
      Perciò ho parlato di questo ;)

      Grazie mille Cervy! :)

      Moz-

      Elimina
    2. Eh a proposito di terremoto! Ecco perché ieri prima di addormentarmi continuavo a pensarci! M'hai fatto far fatica a prendere sonno!!! ARghh

      Elimina
    3. Hai vissuto anche tu la paranoia del terremoto? Comunque, se ti prendono i brutti pensieri e non riesci a dormir, puoi sempre pensare alla
      .. vagiaina! :)

      Moz-

      Elimina
  2. Bello!!!

    Ma il sesso? :P

    Se è immorale vogliamo anche qualche scena hard! Io la esigo :P

    A parte gli scherzi, mi è piaciuta proprio la prima scena, anche se ammetto che un po' mi ricorda il batman di Miller. Ma è inevitabile, con un personaggio del genere.

    Attendo con ansia il secondo episodio, perché questo prologo ovviamente non può dire molto.

    Scritto proprio bene, mi piaci! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Mist!

      Più che il Batman di Miller (che campeggia nella mia libreria), per la scena iniziale mi sono ispirato alle atmosfere che si respiravano ne Il Corvo (fumetto o film).

      Il sesso arriverà, ma chissà in che modo ;)

      Grazie, contento che ti sia piaciuto!
      I prossimi episodi saranno un filo più brevi!

      Moz-

      Elimina
    2. Non ho letto il Corvo. Vidi il film quando uscì, ma ammetto che non lo ricordo granchè :P

      Non sono un'amante dei super eroi, né dei fumetti in generale. Preferisco immaginare con un libro, e se devo vedere allora che sia la magia delle immagini di un film, possibilmente con soggetto originale, però :)

      Riguardo la lunghezza non è un problema, al massimo si legge in due volte se è troppo lungo! :P

      Elimina
    3. Beh, il Corvo sprizza ferocia anni '80 da tutti i pori! :)

      Nemmeno io amo i supereroi (tranne certi casi) ma amo molto i fumetti.
      Più dei libri, probabilmente.

      Moz-

      Elimina
  3. Mi piace come inizio!!!
    Dai che Giugno arriva presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco!
      Grazie mille!

      Tra un mesetto arriva "Gli orrori dell'alta società"! :)

      Moz-

      Elimina
  4. A me la scena iniziale ha ricordato V per Vendetta (Batman e il Corvo non li ho letti/visti, peste mi colga!). Il personaggio ne ha un po' di Dexter Morgan... In ogni caso ce piace e s'attende il seguito con curiosità! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dexter non lo seguo, so solo che è un consulente della polizia che uccide i serial killer, però la mia ispirazione non è lui, ma i fumetti neri anni '60 e i personaggi pulp. Con ovvie dosi dei famosi vigilantes tipo Batman, il Corvo e il Punitore, ma in chiave più trash-noir.

      Non sei stata la sola a dirmi di Dexter, ma dato che non conosco niente di Dexter (tranne il laboratorio di Dexter :p), è una coincidenza...
      ...ora mi informo sul personaggio ;)

      Moz-

      Elimina
  5. Ciao Miki,
    non posso commentare, perché mi è bastato l'incipit: il noir mi fa venire le palpitazioni.
    Un favore: potresti scurire l'azzurrino dei link per la Fata Confetto miope?
    Grazie Mozzettino gentil!
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le pUlpitazioni! ;)
      Ok, provo a vedere di scurire un po' l'azzurro!

      Un saluto,

      Moz-

      Elimina
    2. ...le PULpitazioni, perbacco, ancora sulla strada di Bartezzaghi, che arguzia, ohibò!!
      Grazie infinite per l'azzurro dei link, te ne sarò eternamente grata, insieme a tutti i cecatelli come me!
      Marilena

      Elimina
    3. Ahaha! Dai, quest'estate se riesco vi faccio divertire con qualche giochetto simil-enigmistico ;)

      Un abbraccio,

      Moz-

      Elimina
  6. Risposte
    1. Le prossime saranno più che tremende :)

      Moz-

      Elimina
  7. ma Jeff Quimby è il cugino del sindaco di Springfield, vero?

    ho sentito l'odore inchiostrocartoplastico degli albi a fumetti nuovi di pacca appena aperti dalla prima scena, ma tu non tagli poveri alberelli sfortunati, orfani, senza braccia e gambe ed indifesi (dovresti rimediare)...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, vero! Il sindaco dei Simpsons si chiama Quimby ma io mi sono ispirato ad un altro Quimby, per il nome: il cartoon producer di Tom e Jerry, Fred Quimby! :)
      Non tutti i nomi nascondono qualcosa, ma ad esempio Di Leo è un omaggio al mitico regista noir pugliese! :)

      No, non taglio alberelli e anzi, ti dirò: in uno dei prossimi episodi Masquerax avrà a che fare con un piromane! :)

      Moz-

      Elimina
  8. La tensione mi ha fatto arrivare fino in fondo. Devo prendere un sedativo...che terrore! Ahi, ahi Moz ma come le tratterai le vecchiette? Questa sera guarderò sotto il letto per vedere che non si nasconda qualcuno... Baci ragazzino da nonna Lucia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le vecchiette non hanno nulla da temere, anzi saranno protette da Masquerax che punirá inesorabilmente e in modo atroce chi fará loro del male!
      Quello che hai letto è zucchero, in confronto a ciò che il personaggio farà prossimamente!! XD

      Un abbraccio!

      Moz-

      Elimina
  9. Accipicchia! Un vendicatore della società ma con a sua volta un senso dell'orrido e della crudeltà, pur se rivolti a criminali. La storia si preannuncia ricca di tensione e squallore....e io la seguirò, Miki ;-)
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe, grazie mille Maris! :)
      Vedrai, sarà sempre più cattivo e sempre più squallido! XD

      Buon fine settimana anche a te, thanks!

      Moz-

      Elimina
  10. Non male Moz, davvero non male.
    Direi che il genere è azzeccato, ed è interessante l'uso del presente come tempo narrante.

    Per me è si!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho usato il presente perché mi dava l'impressione di "qui ed ora" nonostante le atmosfere generali siano abbastanza noir e sixties.
      Ti ringrazio molto, arrivederci al prossimo episodio, dunque! :)

      Moz-

      Elimina
  11. Si, caro Moz.. a me 'sto Masqueraz sta proprio simpatico e torno a dire che forse senza 'sti freni inibitori...
    Hai visto mai.?????..
    Complimenti, mi piacerebbe leggerlo tutto d'un fiato in un bel libro pubblicato..
    Poetessa divento? Mamma mia che effetto mi fa questo personaggio, saranno le sue siringhe?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bhe, grazie mille anche a te, Nella!
      Vedrai che nei prossimi episodi si scatenerà ancora di più contro chi ha commesso le più grandi vigliaccate!
      Perché Masquerax non condanna la droga (non gliene importa), ma ha ucciso un tossico che, probabilmente in una rapina, ha assassinato senza motivo e pietà un bambino.
      Non condanna i furti, i delitti, ma solo chi compie cose estremamente vigliacche!

      Moz-

      Elimina
  12. Mi ricorda molto V per Vendetta... finora si presenta bene, e c'è tutto quello che deve esserci per essere un racconto che andrà seguito. :D

    Ispy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! ;)
      Masquerax differisce da V perché quest'ultimo agisce anarchicamente per un grande bene comune (la libertá) mentre Masquerax agisce solo per punire le vigliaccate, senza un piano più grande dietro ;)
      Contento che ti sia piaciuto!

      Moz-

      Elimina
  13. Ecco a cosa alludevi in quel tweet! Con Masquerax vien fuori la cattiveria che è in te! "Cattivo è bello".. quindi MI PIACE :D
    Concordo con Nella.. mi piacerebbe leggerlo tutto d'un fiato sul cartaceo.. chissà non ne esca una bella pubblicazione! ti auguro buona fortuna Miki! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Manu!! :)
      Ti assicuro che sarà ancora più cattivo, e mi piacerebbe che Masquerax non sia solo la cattiveria che c'è in me, ma in tutti noi...!! :)

      Moz-

      Elimina
  14. Mi ricorda un po' Il Punitore, comunque un ottimo inizio.
    Adoro queste atmosfere un po' Hard Boiled fumettistiche. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, diciamo che Masquerax potrebbe essere un Punitore deviato mixato con gli epigoni di Diabolik dei fumetti neri anni '60! :)
      Thank u Pirkie! :)

      Moz-

      Elimina
  15. Ho sempre pensato che Batman fosse troppo buono XD
    Comunque...quando lo scrivi un libro? :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, e ti assicuro che non hai visto niente!
      Un libro?
      Beh, per ora meglio racconti brevi, per un libro non mi sento ancora pronto :)

      Moz-

      Elimina
  16. ed ecco qui Masquerax... esattamente come me lo aspettavo!

    irriverente, spietato, giusto, freddo, impietoso e leggermente cinico... insomma Miki: il tuo alter-ego, se vivessimo senza freni inibitori... ;)

    bellissimo inizio, non vedo l'ora dei leggere il seguito!

    PS sei un ottimo scrittore di noir.....

    RispondiElimina
  17. Grazie mille Vassy!
    Eheh vedo che hai colto la questione di fondo, anche se spero che Masquerax sia tutti noi, senza freni inibitori ;)

    Il seguito... a fine mese!

    Moz-

    RispondiElimina
  18. Devo ammettere che detesto il pulp, ma apprezzo sempre una storia scritta bene ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Anto! ;)
      Beh, qui c'è anche una ampia dose di cazzaritá oltre al pulp... ;)

      Moz-

      Elimina
  19. Bravo!!! Ora anche scrittore... molto coinvolgente direi!. Miki dove vuoi, vorresti arrivare? :-)
    Ps epperò sei anche tu un po' incazzoso.. eh?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh beh, scrittore lo sono a prescindere, avendo un blog XD
      Ahaha, a parte gli scherzi, scrivere è la cosa che mi piace di più, da piccolo volevo diventare scrittore o sceneggiatore :)

      Dove voglio arrivare? Voglio arrivare dove la vita mi porterà, sempre con un unico mio diktat: DIVERTIRMI! :)

      Masquerax è incazzoso, sì... come me, come tutti, penso!

      Grazie, un abbraccio!

      Moz-

      Elimina
  20. Peròòò...pulpissimo eh. Non sono una appassionata di questo genere, ma qui leggo un po' alla volta e riesco a digerire meglio i brividi e lo sconquasso allo stomaco. ^__*
    Scrivi bene e seguirò con interesse questo racconto.
    Buonanotte ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, questa era l'intro e ti avviso che i prossimi episodi saranno ancora più "forti"... ancora più malati e squallidi XD

      Comunque grazie mille e... buona settimana :)

      Moz-

      Elimina
    2. Mi incuriosisci apposta eh? ;)
      Da ragazza amavo l'horror, allora all'acqua di rose certo. Vediamo dai *_* Buona serata

      Elimina
    3. Non sará horror ma molto violento ;)

      Moz-

      Elimina
  21. Ecco.
    Quanto dovremo aspettare per il prossimo capitolo??
    Complimenti Moz!
    Nonostante io non sia un'amante dei noir, me lo sono letto tutto senza indugio!
    Abbravo abbravo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un episodio al mese per tutta l'estate. Tanto sono storie a sé, iniziano e finiscono... con una sottile linea narrativa orizzontale ;)

      Thanks, baby!! ;)

      Moz-

      Elimina