> INSIDE: giornate di vendemmia

Torna l'etichetta moc INSIDE, la rubrica dei reportages dalla vita di provincia, raccontata dai diretti interessati! L'unico spazio che vi farà entrare dentro le questioni!
Oggi è la volta della vendemmia. Un'esperienza che non avevo mai fatto e che ho deciso di raccontarvi!

veduta della piana - foto by Nole


Veniamo a sapere che un amico, ogni anno, deve vendemmiare. E ogni inizio d'autunno chiama amici e parenti per passare qualche giorno assieme nel suo piccolo vigneto.
Quest'anno ho colto al volo l'occasione e mi sono fiondato a Rivodutri, un paesino in provincia di Rieti, per farmi un paio di giornate fuori dalla solita routine.
Partiamo il venerdì, dopo cena. Dopo un paio d'ore scarse io e tre amici siamo sul posto.
La differenza di temperatura tra l'Abruzzo e i colli reatini è tanta: è il 4 ottobre e se da me era già necessaria la giacchetta, lì possiamo permetterci la buonanotte con latte e biscotti in terrazza.
Non è proprio caldo, ma si sta bene.
Ci sistemiamo in una stanza, devo dormire col sacco a pelo.
Non dormivo in un sacco a pelo da anni, forse dall'ultimo campeggio scout. Si parla di tredici, quattordici anni fa. La sensazione è rimasta la stessa, mi mancava.

buonanotte!
Il mattino seguente una pioggia battente impedisce la raccolta. Dormiamo un po' di più ma poi la colazione chiama: ottimi dolcetti al cioccolato da accompagnare a grandi tazze di caffellate.
Il proprietario della vigna, padre del nostro amico, ci spiega che quest'anno c'è invero un po' poco da raccogliere: il maltempo ha rovinato larga parte dell'uva.
Appena la pioggia concede un attimo di tregua veniamo portati a vedere il vigneto, in un giretto pre-pranzo che ci permette anche una veloce visita al piccolo paese laziale.

nel vigneto
Il pranzo è gargantuesco.
Purtroppo la pioggia torna prepotentemente a scrosciare, tanto che passiamo l'intera giornata nella tavernetta di casa del mio amico, tra una bevuta e una chiacchiera.
Si fa sera: il cielo la butta giù che sembra che Cristo abbia voluto marchiare quel posto, e ci rassegnamo ad una raccolta dell'uva da rinviare a data da destinarsi.
Ma intanto possiamo goderci la cena, altrettanto ottima.

pensieri post pranzo - foto by Nole

a pancia piena - foto by Nole

La serata trascorre tranquilla tra risate, musica e giochi: la tavernetta si è riempita di altri amici e parenti.
Ci divertiamo ugualmente, nonostante non smetta di piovere manco per grazia divina.
Il sentore generale è che ormai la vendemmia è sfumata, e così i presenti si abbandonano a laute bevute del vino imbottigliato l'anno precedente, all'ascolto di musicassette anni '90, ad improvvisati pane e olio come spuntino del dopo mezzanotte, e al gioco a squadre (sessisticamente maschi contro femmine) dove si cerca di indovinare il titolo di un film attraverso la mimica.
Anche in questo caso le femmine sono state le più stronze, alla ricerca di titoli altrettanto stronzi.
Fino a quando non ho fatto mimare loro Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto. Tié.

Seconda notte in sacco a pelo. Io e i miei amici decidiamo che, qualora la vendemmia fosse andata completamente a puttane, saremmo tornati la settimana seguente ad aiutare comunque.
E invece, come per magia, il mattino seguente ci svegliano all'improvviso: "si vendemmia, ragazzi!".
Si vendemmia.
Finalmente, il motivo per cui avevo mosso le mie regali chiappe (peraltro già ripagate con ricchi banchetti) si fa concreto. Si può vendemmiare.
Colazione, e ci si prepara in pochi attimi. Saliamo in auto e raggiungiamo il vigneto.
Ci spiegano come fare: in coppia, uno di fronte l'altro, ci si passa da sotto a sopra tutto il filare.
E così facciamo, mentre il sole comincia a far capolino e le cassette di plastica si riempiono di uva nera e bianca.

zak!
Arriva l'ora del pranzo, la mia ora preferita.
Un tavolino imbandito tra le zolle e le pietre offre un cibo  fortemente desiderato, vista la fame. Pizza fatta in casa, panini, e fresca acqua. Il momento del riposo termina poco dopo l'ultimo boccone, e si prosegue con la raccolta.

wroom wroom

Il trattore porta via tutte le cassette colme del lussureggiante frutto per trasportarle fino al luogo dove verranno svuotate.
Lì un piccolo macchinario separa l'uva dai tralci o dai rimasugli di rametti, spremendo poi tutto e mandando il succo nei tini, attraverso un tubo.
Qui, dopo, la polpa si metterà a bollire.

relax con gatto

il tritatore
nel tino!
Laviamo le cassette e ci riposiamo un attimo.
Si torna a casa del nostro amico: una doccia, gli zaini pronti e il ritorno in Abruzzo.
Una bellissima esperienza, giornate piacevoli e calorose, che spero di poter trascorrere nuovamente.
Con tutto che il vino lo bevo molto poco, e l'uva quasi mi fa schifo.

Se il post ti è piaciuto, leggi anche
INSIDE: organizzare una festa

107 commenti:

  1. A 12 anni la vendemmia la facevo gia', fino al 2006...e anche la raccota nocciole tutte raccolte a mano, senza macchinari.
    Se guardo bene sotto le unghie ho ancora la terra....
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mai fatta, fino a quest'anno: al massimo raccoglievo le olive nell'uliveto di famiglia, ma l'uva mai.
      M'è piaciuto un sacco, mi sono sporcato anche io ma ne è valsa la pena, zietta! ;)

      Moz-

      Elimina
  2. Mamma mia la vendemmia... l'ho fatta per anni ai tempi dell'università, prima di tornare a suola vendemmiavo circa un mesetto su nel chianti per raccattare due lire...
    CHE FATICA MOSTRUOSA!!!! Vigneti enormi, quella terra rossa e appiccicosa che si attaccava agli stivali di gomma...che appena arrivavi in cima al filare pesavano 100 kg con tutta quella zavorra... e l'uva che era di un appicicoso bestiale e mi rendeva i capelli simili a colla e le mani nere!
    Che fatica per guadagnare 7,800 mila lire che facevo...
    non so mica se avrei ancora tutto quel fiato!
    Però bello.. mi hai riportato in mente un bel ricordo...
    i pranzi noi li facevamo in mezzo alla vigna..
    con condadini e condadine... pane e prosciutto, un bel bicchiere di vino e poi.. via! Andare!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No vabbé, io non a questi livelli!
      Le mani appiccicose sì, pure io... l'uva mi da fastidio per questo... e poi c'erano gli insetti (api, principalmente) tutti intorno alla frutta... che due coglioni!!
      Pranzo in mezzo alla vigna rulez!

      Moz-

      Elimina
  3. fatta, celo! che palle
    però mi piaceva troppo bere il mosto qualche giorno dopo
    ma vendemmiare proprio no: ottime però le pause, a panini e chiacchiere.:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che io ci sono andato apposta, proprio per fare questa esperienza... Non m'è dispiaciuta, anzi.
      La raccolta delle olive è più stancante!
      Ovviamente oh, cene e chiacchiere rendono tutto più leggero! XD

      Moz-

      Elimina
  4. Che beo! Noi la facciamo da un amico che sta a 5 minuti da casa mia ;) A maggio/giugno raccogliamo pure le ciliegie arrampicandoci sul ciliegio, bellissimo :D Il mosto comunque l'hai bevuto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei uno scimpanzé! :)
      Il mosto non l'ho bevuto, il vino non mi alletta molto, e l'uva la mangio solo quando le mie schiave mulatte me la imboccano chicco per chicco ;)

      Moz-

      Elimina
    2. vojjooo anche io: il mosto
      sono pro libertà, quindi pollice verso alla schiavitù!!! ;-)

      Elimina
    3. Evvabbé ma come faccio a sentirmi un vero Re senza le schiave che mi sventagliano e mi porgono l'uva?

      Moz-

      Elimina
  5. Ciao, che post bellissimo che hai scritto! Sembra proprio di sentire l'atmosfera di amicizia che si crea in queste situazioni e intorno a certe tavole imbandite. C'è tanto calore umane!
    L'esperienza della vendemmi poi è DIVINA l'ho fatta per alcuni anni nell'astigiano ed è un' esperienza da album dei ricordi.

    A presto, buona giornata.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow, quindi hai contribuito allo spumante?? :)
      In ogni caso, io ero nuovo per la questione, mai fatta la vendemmia e mi è piaciuta. Non ci si annoia, anche a raccogliere l'uva con la tronchese... puoi parlare, fare due chiacchiere e pure scherzare... E poi...si mangia!! XD

      Moz-

      Elimina
  6. Figata! Purtroppo da uomo di città l'unica cosa che ho mai raccolto sono stati i punti dell'Esselunga.... (comprando il vino già imbottigliato)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, beh, anche la vita di città ha il suo fascino (e io amo andare a fare la spesa!!)^^

      Moz-

      Elimina
  7. Ciao Moz, DOMY
    Che bel post,che belle foto! Avevo ragione a sollecitarne la scrittura............. ;))
    In pratica a sciut pi stumpà e a spicciat a mangià! :D
    Con mio nonno,che era un gran bevitore,in Puglia si vendemmiava ogni anno,ma la sensazione che provavo a pestare l'uva,scalza,non era delle più piacevoli.... :(
    Anche a me non piace molto il vino, ma l'uva da tavola bianca,quella con gli acini compatti e succosi la adoro e la mangio anche senza la presenza di schiavi mulatti che mi imboccano.... ;))
    Abbraccio^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aahhaah! Guarda, a me l'uva sta antipatica, non posso farci niente. Pensa tu: amo i dolci alla frutta (torte e mignon) ma se capita il chicco d'uva tagliato a metà lo scanso quasi sempre, o lo mangio giusto per...! XD
      L'uva passa invece mi fa impazzire. I miei nonni avevano un forno e mia nonna faceva i dolci: c'era sempre un sacco pieno di uva passa e io me la mettevo con la palettain un bicchiere XD

      Grazie mille, contento che il post ti sia piaciuto!!
      Viva la vendemmia (anche se oggi l'uva si spreme con quel tritatutto!)

      Moz-

      Elimina
    2. Ma ti sei dedicato all'uva o alla vendemmiatrice carina.
      Terribile Moz..
      Guz

      Elimina
    3. Ora che ci penso a vendemmiare eravamo solo maschi!!
      Che fregatura!

      Moz-

      Elimina
  8. Mi viene in mente quando torno nella mia casa in montagna e mio nonno mi coinvolge nella raccolta delle noci o della frutta, nella mungitura delle mucche.
    D'estate passo molto tempo all'alpeggio, facciamo anche il formaggio: sono un gatto montanaro, mi piacciono queste cose!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Woow!
      Sono cose bellissime, ormai nessuno le fa più... ai ragazzi di oggi basta dare un IPhone e va bene così (per fortuna conosco realtà diverse)
      Se fai il gorgonzola potresti diventare il mio gatto preferito! XD

      Moz-

      Elimina
  9. Quando qui era ancora campagna, in ogni giardino, compreso il nostro, c'era rimasto qualche rimasuglio di vigneto, intrappolato fra una rete, due betulle e un orticello. A sette anni produssi la mia prima bottiglia (unica!) di vino bianco. Evito di riferire su risultati e qualità... :)
    Prosit!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evvabbé, è da apprezzare lo sforzo! :)
      Qui da me ci sono ancora angoli come quello che hai descritto, che resistono al cemento...
      Alla salute :)

      Moz-

      Elimina
  10. Qui da me la vendemmia è una tradizione consolidata;ogni primo ottobre si sale verso le zone di montagna (che per noi valgono come campagna) e si raccoglie uva,mele cotogne,castagne,funghi....e poi si arrostisce la salsiccia sulla tegola,si aprono teglie e teglie di pasta al forno,si tagliano kg e kg di salame di casa e si bevono damigiane di vino a non finire xD
    Poi,ovviamente,passeggiata fino al bar più vicino (e dove vendemmio io il bar più vicino è a un chilometro) per il caffè e/o l'amaro e fine dei giochi xD





    P.s. ma oggi non dovevi pubblicare la mia intervista?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il pranzo che hai descritto mi fa pensare ai pranzi che facevo io in campagna!!
      Anche io passeggiata al bar e gelato!
      Madonna quanto mi mancano quelle giornate... le rifarei adesso stesso!

      P.s. per motivi tecnici sei slittata all'11 dicembre! :)

      Moz-

      Elimina
    2. =O come all'11??!???? Perchè????
      Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiih

      Elimina
    3. Perché la precedente è stata messa nel penultimo post :)

      Moz-

      Elimina
  11. Ma che figata!!! Mi piacerebbe un sacco fare un'esperienza del genre... nie', devo trovarmi qualche amico dell'astigiano! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e anche tu contribuirai allo spumante che berrò!! XD
      A parte gli scherzi, è davvero un'esperienza da fare.

      Moz-

      Elimina
  12. Bellissimo!
    Io amo i vigneti. Non ho mai fatto la fatica di vendemmiare, a dire il vero, ma starci in mezzo e camminare e guardare il cielo è stupendo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, verissimo!
      I filari hanno un fascino incredibile, e bei colori che si mixano perfettamente col cielo! :)

      Moz-

      Elimina
  13. Ciao Moz,
    ma che bello questo post e poi, come sai, l'aspettavo da tempo ;)
    Beh, è stata comunque una bellissima esperienza che ti ha permesso anche un po' di relax e qualche ora in bella compagnia, visto che la pioggia l'ha fatta un po' da padrone. Per fortuna alla fine hai vendemmiato lo stesso e le foto lo dimostrano, bel reportage :D
    p.s. le donne sono sempre stronze quando si fanno certi giochi, hai fatto bene e fragarle ahuahuah
    un abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe, sì, l'avevo promesso tempo fa, oggi sono due mesi da quella esperienza!
      Che... sì, è stata bellissima, lontano dalla solita routine (per quanto io non abbia -per fortuna- né cose solite né troppo routinarie), relax e sane mangiate in allegria.
      Sui giochi.... ci si mettevano d'impegno per essere stronze, mentre noi sceglievamo sempre titoli semplici! :p

      Moz-

      Elimina
  14. Ahaha, quella sul trattore m'ha fatto morì! ^^ che poi eri pure non troppo lontano, Rieti... anche se il paese CREDO di non averlo mai visitato, o se lo ho fatto non ne ho memoria coscente ^^

    Comunque, belle le giornate così... stacchi da tutto, da tutti... in buona compagnia e allegria... non c'è troppo di meglio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La foto sul trattore è volutamente cafona XD
      Comunque, sono d'accordo con te... ogni tanto ci vogliono, weekend del genere!! :D

      Moz-

      Elimina
  15. Dalle mie parti ci sono vigneti a perdita d'occhio e ho visto fare la vendemmia da mio nonno tanti anni fa ma personalmente non ho mai davvero partecipato.
    Mi facevano partecipare solo quando mio nonno faceva la salsa e ovviamente facevo le cose più brutte e tristi!

    Moz ha un'esperienza in più sulle sue spalle! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per "salsa" intendo quella di pomodoro.. non alludo a nessun ballo fra nonnetti!

      Elimina
    2. Un paio di volte anche io ho visto fare la salsa e credo che sia la cosa che più mi piace di questo genere di eventi bucolici (per ultimi ci sono spellare i conigli e scannare il porco... -__-)
      Ecco, la salsa, in estate, la farei... quel buon profumo di pomodoro fresco... wow!

      E già che ci sono, farei pure un merengue :p

      Moz-

      Elimina
    3. Quello che facevano fare a noi bambini era solo scegliere i pomodori buoni e togliere uno ad uno i piccioli.. in pratica il lavoro più sporco e noioso.. poi gli adulti facevano tutto il resto che ovviamente era più divertente tipo lavare i pomodori (lo facevamo d'estate quindi i bimbi morivano di caldo e gli adulti "giocavano" con le tinozze d'acqua).. poi cucinavano e lì c'era l'odorino ma i bimbi non si potevano avvicinare e poi si riempivano e chiudevano vasetti e bottiglie e tutto quello che i pargoli facevano era mettere un paio di foglie di basilico in ogni bottiglia.. altra cosa noiosissima! Insomma c'era sfruttamento minorile in qui giorni!
      Ora non facciamo più questa cosa.. ormai il nonno è anziano e la salsa di pomodoro la compriamo al supermercato.. ^^

      Elimina
    4. A me è sempre piaciuto passare il pomodoro dentro il macchinario a manovella... ecco come considero io il tutto!! XD

      Ovviamente è normale che i bambini vengano sfruttati, in queste situazioni... sia per farli stare buoni che per altro, si cerca di trovare loro un passatempo divertente ma che sia anche utile alla causa XD

      Moz-

      Elimina
    5. Divertente...................................................................................................................................................................................................................................................................

      Elimina
  16. Che bella la vendemmia! Quanto mi manca...
    Mio padre ha un'azienda agricola e abbiamo sempre fatto la vendemmia in famiglia. Ormai però sono diversi anni che non vado a vendemmiare. Pensa che l'ultima volta (nel 2005) è stata proprio un paio di giorni prima che mi laureassi. Poi per lavoro e dopo ancora per amore sono andata a vivere lontana da casa e quindi niente più vendemmia... niente raccolta delle olive... niente salsa in estate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e non ti manca un po'?
      A me la campagna manca tantissimo, le giornate intere che da pranzo si faceva cena... le passeggiate e i giochi...
      ...Ogni tanto vorrei poterlo fare di nuovo!

      Ciao Iole :)

      Moz-

      Elimina
    2. Sia a me che a mio marito la campagna manca tantissimo.
      Non vediamo l'ora di partire per le ferie (a Natale e in estate) per stare un po' con le nostre famiglie e andare in campagna.

      Elimina
    3. Ti capisco... purtroppo quest'anno non ho potuto farmi una giornata classica in campagna, in Puglia... Per fortuna ho passato una giornata analoga, all'aperto, con amici :)

      Moz-

      Elimina
  17. Io avevo la vigna, per cui la vendemmia è cosa nostrana per me. Poi ricordo che alle elementari ci portarono con la classe in gita nell'astigiano per vedere tutto il processo di lavorazione... A casa mia si faceva solo la raccolta, poi chi gestiva la vigna aveva anche i macchinari per fare il resto... Che bello che era!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sono momenti bellissimi, particolari, specie per chi non li ha mai visti.
      A volte, quando sei piccolo, nemmeno capisci tutto ciò, o non capisci l'entusiasmo di un nonno che vuole mostrarti questi procedimenti...

      Moz-

      Elimina
  18. LOL a che stavi pensando eh? Dì la verità..sembri perso in un sogno :P
    Moz sul trattore..che uomo rude! :D

    L'uva è buonerrima :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Innanzitutto ti dico che Whatsapp mi è appena scaduto e per un paio di giorni non lo avrò :)
      Qui tutto ok, pioggia e danni ma nella norma.

      Tornando alle foto: sembro per un sogno? Ahaha forse guardavo la torta sul tavolo!^^

      Moz-

      Elimina
    2. Ahahaha beh, doveva essere "angelica" sta torta :)
      Grazie per l'avviso (letto in ritardo, mea culpa) ;)

      Elimina
    3. Ahaha, era buonissima, senza ombra di dubbio XD

      Moz-

      Elimina
  19. Non ho mai vendemmiato. La vita nei campi mi è sempre sembrata fantastica, seppur faticosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra fantastica e faticosa c'è fantasiosa ;)

      Moz-

      Elimina
  20. Mi hai fatto ricordare la splendida vendemmia del 2008 (beh, l'unica che abbia mai fatto...) con i buoni pranzi casalinghi, l'ottima compagnia e l'eccellente presenza femminile. E poi verso la fine proprio mentre ero in pausa arrivò una telefonata dall'Adecco che mi aveva trovato un lavorone nelle assicurazioni (che purtroppo non è durato)! 300 euro scarsi di guadagno con la vendemmia, ma mi portò veramente fortuna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, pensa, io l'ho fatta gratis!!
      Che poi, gratis... sono stato ripagato da pranzi, cene, merende e... giornate bellissime e calorose! XD

      Moz-

      Elimina
    2. Beh, ma in amicizia e per un paio di giorni è pure divertente, come anche tu hai sottolineato! Qui dalle mie parti (ma praticamente dovunque, in Italia, da quanto ho letto negli altri commenti!) la vendemmia è un classico lavoretto estivo per raggranellare qualche lira. Mi pare che l'ho fatto per due settimane scarse: siccome pagano a ora si diceva di andare lenti apposta, ma alla fine una volta preso il ritmo ci dai giù come un pazzo!

      Elimina
    3. Ahahah è che io sono così contrario al sistema capitalista che vado a lavorare gratis (o vengo pagato per divertirmi, di contro^^)
      Comunque sì, una volta presa la mano, si va spediti!!

      Moz-

      Elimina
  21. Risposte
    1. Bellissima!
      E' davvero un mondo a sé!

      Moz-

      Elimina
  22. E pensare che l'agricoltura offrirebbe parecchi posti di lavoro...se si volesse!
    Abbraccio alla nutella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema sai qual è?
      Che questo tipo di lavoro si tende a non volerlo fare e comunque ora chi ha le proprietà preferisce pagare extracomunitari in nero a poche lire, condizioni che un italiano non accetterebbe mai...

      Moz-

      Elimina
  23. splendido Miki. Sai, io amo vino e amo la vendemmia. Amo la natura.. amo questo post! :D
    Bello che fino alla fine ce l'avete fatta :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manu!
      Ovviamente sono contento che questo post ti sia piaciuto, ti assicuro che non ho romanzato nulla: è stata una sorpresa anche per me e i miei amici riuscire a vendemmiare, poiché tutto lasciava presagire il peggio! XD
      Grazie mille^^

      Moz-

      Elimina
  24. Osservando le foto a te la vendemmia fa meglio che una giornata alla Spa
    sì sì...sarà il contatto con la natura o col vino....sei proprio bellino bellino!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, veramente ero un po' incicciottellito!! XD
      Comunque grazie mille, Alessandra! :)

      Moz-

      Elimina
  25. Grande post.. grande Moz sul trattore! :-)

    RispondiElimina
  26. Uva mai raccolta, trattore mai portato... ma mosto bevuto si!! hic!..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, in realtà manco io ho mai portato il trattore!! Io non porto nemmeno la macchina (o quasi) :p
      Quella foto mi rappresente in un momento di massimo cazzeggio :p

      Moz-

      Elimina
  27. Ricordo le vendemmie fatte nella proprietà del padre della moglie di mio zio ed io molto piccola, che distruggevo tutto cercando di aiutare, ma che goduria, ragazzi miei!
    La terra, l'uva pressata, i tini, il vino novello, le mangiate, me l'hai fatte rivivere tutte ma proprio tutte queste esperienze , perfino il sacco a pelo..
    Ma quello lo uso ancora abbastanza spesso!!!
    Grazie come sempre mio mister simpatia..
    Ti adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho fatto una promessa con me stesso: ora che ho ripreso confidenza con il sacco a pelo (ma ho dovuto ricomprarlo, quello mio era andato distrutto) ho deciso di usarlo quantomeno due volte l'anno XD

      Sono contento che il post ti abbia fatto tornare alla mente bei ricordi, davvero!! :)

      Un superbacione al vino rosato!

      Moz-

      Elimina
  28. Quest'anno mi sembra che i tempi di vendemmia si siano di molto posticipati! Non l'ho mai fatta ma ricordo di uno zio che andava a vendemmiare verso la metà di settembre!
    Comunque deve essere stata una bellissima esperienza! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, allora due settimane di ritardo, diciamo!
      Non so da cosa dipenda, sinceramente... L'importante è non lasciarla marcire tra i filari! XD

      In ogni caso, benvenuta a bordo!! :)

      Moz-

      Elimina
  29. Oddio che bella la vendemmia! Che ricordi! Quand'ero piccola mi portavano sempre a vendemmiare nel campo di un lontano zio...oddio, più che vendemmiare, io e mio cugino giocavamo a rincorrerci tra i filari a piedi nudi e mangiavamo uva e tutto quel che c'era :)
    Che bella la Pantagruelità :)
    Vale A

    Ps: il gioco del mimo dei film è un grande must ed è sempre bene riproporlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha! Beh, quando uno è ragazzino ovvio che vede sempre il lato ludico della cosa! Come me alla raccolta di olive, che giocavamo a tirarcele tipo bersagli mobili XD

      P.s. è fighissimo! :)

      Moz-

      Elimina
  30. Racconto spettacolare, mi sono venuti in mente diversi momenti della mia infanzia passata quasi interamente con i miei nonni che erano contadini, quindi si parla soprattutto di vendemmie. Bei ricordi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere averti riportato alla mente bei momenti!
      Io non avevo mai vendemmiato ma la campagna l'ho vissuta e l'ho amata... :)

      Moz-

      Elimina
  31. quest'anno per me vendemmia selvaggia e improbabilissima: a novembre inoltrato in un vigneto semidistrutto da un incendio e abbandonato da anni, in mezzo all'erba alta più di un uomo e piena di spine, ai nidi di vespe, senza trattore di supporto, ecc. ecc. l'annata è stata così buona che persino da sto cadavere di vigneto ne è uscito un centinaio di litri di mosto, e pure con una discreta zuccherina, se ne esce un vino decente costruiamo un altare a Bacco in persona, per il resto viva la vendemmia che è uno dei lavori migliori che ci siano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come, anche nello spazio più profondo fate la vendemmia?
      E' proprio vero che bacco è ovunque! :)
      Contento per l'ottima riuscita della tua vendemmia!^^

      Moz-

      Elimina
    2. pensa che a circa 23 miliardi di anni luce dalla Terra c'è un pianeta grande all'incirca come Marte che è un unico immenso chicco d'uva dove la tettonica è mossa da processi di fermentazione e periodicamente avvengono eruzioni di lambrusco e moscato e barbera e al posto dei campi flegrei ci sono distese di vin brulé.

      Elimina
    3. Wow, sarebbe un pianeta ideale per morire di cirrosi :)

      Moz-

      Elimina
  32. Vendemmia è stata fatta...;) I miei ricordi delle vendemmie non sono granchè, ero ragazzina, tanto lavoro timore delle api e basta mi sembrava quasi di essere sfruttata dalle amiche campagnole. Mentre ricordo bene quelle da piccola nella casa dei nonni, la prima spremitura di vino dolce era poi noi bimbi. Il profumo del mosto...indimenticabile. Carine e molto le foto! Buonanotte ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, il succo d'uva non mi dispiace! :)
      I troppi insetti han dato fastidio anche a me, e un signore che era con noi è rimasto punto da una vespa.
      Grazie mille Saray, felice che il post e le foto ti siano piaciuti!^^

      Moz-

      Elimina
  33. Proprio una bellissima esperienza! Si lavora, si fatica, ma si mangia pure tanto bene. E insieme agli amici ci si diverte sempre, anche se piove a dirotto (io non sarei capace a mimare i titoli dei film, e tantomeno a indovinarli). Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero: se si sta in compagnia, anzi in buona compagnia, tutto è divertente o perlomeno diventa un po' meno faticoso! :)
      E' questa la chiave di tutto, forse^^

      Moz-

      Elimina
  34. Bello bello bello! Credo che queste semplici cose tra amici siano le più vere e memorabili: una mangiata, una chiacchierata, dormire nel sacco a pelo, il mitico gioco dei mimi e soprattutto la vendemmia... Momenti che meritano di essere vissuti!

    Bravo Miki, mi hai fatto immaginare di essere lì con voi ed è stato piacevolissimo :-)

    PS: ma quanto è buono il pane con l'olio? taaaaanto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo Maris!
      Sinceramente da un po' mi interessa sempre meno uscire per andare nei locali ecc... Ora le feste me le organizzo da me e come piacciono a me, e nelle altre serate preferisco un giro con gli amici o meglio ancora una cena!! :)

      Moz-

      Elimina
  35. Dev'essere davvero una bella esperienza quella della vendemmia, anch'io non bevo praticamente vino, non mi piace, solo quello bianco un po', ma nemmeno così tanto, però l'uva la adoro, soprattutto quella fragola *---*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il vino bianco, devo dire, mi piace... Lo bevo volentieri, specie se è fresco.
      Sì, comunque, è stata una bella esperienza... che rifarò se ne avrò occasione! :)

      Moz-

      Elimina
  36. Io vivo in campagna e non ho mai vendemmiato, né ho mai fatto altro di simile. In effetti, è come se finora avessi vissuto in città.
    Però questo post mi ha fatto venire voglia di rimediare... eh sì, mi hai fatto venire una gran voglia di uva appiccicosa, e di trattori, e di api, e di filari, e persino di pioggia.

    PS: ieri sul mio blog hai commentato un post che non esiste. Della serie: per Moz,tutto è possibile!

    PPS: ieri ho anche scoperto che blogspot accetta qualsiasi script, anche le vecchie funzioni matematiche del javascript...e io che credevo si potessero usare solo i template di google!
    Ora che so di poter mettere nel blog qualsiasi codice, vedrai come mi sbizzarrirò!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, non ci credo che ti è venuta voglia di vendemmiare XD
      Sei un city-boy nell'anima, si vede: poco male, anzi!!

      P.s. niente mi è precluso, col potere delle Due Muse e degli Antichi!

      Pippiesse: beh, allora vediamo cosa sai combinare! ;)

      Moz-

      Elimina
  37. ...mi sei proprio un tenerone Mozzy bello...
    al di là dell'atmosfera bucolica, molto apprezzabile, da una paesana come la sottoscritta, adoro le coccole al gatto ed il latte+biscotti in terrazza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, il latte+biscotti in terrazza, a mezzanotte, è valso l'intero weekend, credimi!! :)

      Moz-

      Elimina
  38. posso fare un cuore al posto del commento?

    RispondiElimina
  39. Moz più che vendemmiatore, mi sembri un bevitore!

    RispondiElimina
  40. Hahahaha ma mo tu mi devi dire come si mima quel titolo! E' impossibile! Comunque la vendemmia non l'ho mai fatta, deve essere impegnativo ma per la pizza fatta in casa questo ed altro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, tipo io poi l'ho mimato, e ho fatto: INDAGINE (facevo il detective con la lente di ingradimento) SU (indicavo il sopra) CITTADINO (passeggiavo Oo) AL DI SOPRA (cenno con la mano a roteare verso l'alto) DI OGNI SOSPETTO (mi portavo il dito al mento, con volto pensieroso...) :p

      Moz-

      Elimina