> dentifricio

Come promesso, eccovi un nuovo racconto. Scritto un anno fa, anche questo partecipò (con scarso successo) al solito torneo di scrittura. Il tema da trattare era la volgarità.
Pertanto è un racconto estremamente volgare, ricco di sconcezze ma spero anche un po' divertente.
Vi avviso, ci sono personaggi e situazioni (non rispecchianti il mio pensiero) che potrebbero urtare la sensibilità di chi legge, se non compresi.




-Oh, sbrigati che siamo in ritardo! Dobbiamo passare a prendere anche Livio! Quanto ci metti per pisciare?
Simone è ritto di fronte la porta del bagno. E' a casa di Ivan. Si infila il suo giubbotto marrone.
- Ho fatto, un attimo! – la voce di Ivan è agitata, - stavo facendomi il bidet!-
- Il bidet?
- Sì, sì… - apre la porta del bagno e si aggiusta il ciuffo biondo di capelli con due dita, - pensavo: andiamo da Susy, e lì c’è Rosalba, e magari mi vuole fare una pompa… e non vorrei che, siccome ho pisciato, il mio pisello sappia di merluzzo.
- Beh, di cosa saprà ora?
- Di Infasil Intimo.
- Bah.
- Hai presente Giorgia? – Ivan scivola nel suo giubbotto blu, e prende le chiavi dell’auto.
Il portone di casa si chiude dietro ai due ragazzi.

 
- Sì, beh?
- Quella me lo succhiava a rotta di collo, ma pretendeva una cosa, una soltanto: che utilizzassi un preciso sapone.
- Ah sì? Quale?
Il freddo è pungente, la strada buia viene illuminata dall’auto di Ivan che l’apre col comando a distanza.
- Quello verde, come si chiama? Cillit Bang.
- E che dovevi sgrassarti le palle? Cillit Bang un cazzo, il sapone si chiama Chilly!
- Vabbè, Chilly, Cillit, stai a vedere? Quello verde e gelatinoso, insomma!
- Gusti raffinati, la Giorgia.

I due amici entrano in auto. Ivan mette in moto.
- Beh, Simo, scusa… immagino che prendere in bocca un cazzo al gusto di baccalà non sia il massimo!
- Perché, Giorgia il baccalà non lo mangia?
- Ma che cazzo c’entra!? Te lo ricordi Tony?
L’auto esce dalla fila di altre auto, immettendosi sulla strada.
- Tony chi? Il batterista?
- No, dico Mio Mini Tony, che veniva a scuola con me.
- Ah, il gay. Sì.
- Lui. Una volta mi raccontò che lo succhiava alle persone che incontrava in stazione.
- Eh?
- Sì, per alzare due soldi.
- Aspetta… Cioè, Mio Mini Tony andava in stazione e lo succhiava alla gente?
- Sì, lo fanno in molti a quanto mi disse. Tu vai lì, stai un po’ in giro, chi deve capire capisce.
- Altri froci?
- No, no… Cioè, che ne so. Mi raccontava che erano persone normali, distinte. Lavoratori che viaggiano in treno, mariti, padri di famiglia anche. Gente che voleva farsi fare una sega, o voleva farle. Qualcuno chiedeva pure di farsi inculare.
- Che zozzeria. Ma dove? Lì?
- Sì, nei bagni della stazione.
- Allucinante… - Simone si volta a guardare attraverso il finestrino, - ehi, non ti scordare che dobbiamo passare a prendere Livio.
- Sì, lo so, lo so. Comunque, fammi finire. Tony mi disse che un giorno fu notato da un signore, un po’ grassoccio e impacciato. Era ben vestito e tutto il resto, e voleva farsi fare un bocchino. Tony lo porta in bagno, quello tira fuori il cazzo e… sembrava di stare dal pescivendolo, tanto che puzzava!
- Dio che merda…!
- Tony disse di no, che non riusciva a succhiarlo, con quell’odore. Ma quel signore gli offrì il doppio dei soldi che solitamente Tony chiedeva.
- E cioè?
- Non ricordo di preciso… c’erano le lire, all’epoca! Una cosa come venti o trentamila lire a pompa. E quello gliene offrì una cinquantina… una roba del genere.
- Mh…
- Comunque, Tony non voleva perdere quei soldi, ma non voleva manco mettersi in bocca quello stoccafisso, così quel signore tira fuori dalla sua ventiquattrore il tubetto del dentifricio. Lo apre e se lo spalma tutto sul cazzo.
- Nooo… non mi dire! Brucia da morire!
- Eh, sta’ a sentire: Tony comincia a prenderlo in bocca fin dentro il gargarozzo, e il sapore di pesce marcio è coperto da quello del dentifricio.
- Il dentifrocio, semmai.
- Spiritoso. Insomma, dopo un po’ il dentifricio fa effetto e quel signore comincia a strillare come un maiale scannato.
- Immagino.
- Ma guarda, non era solo per il prodotto in sé… è che quel coglione aveva la pasta coi microgranuli.
- Cazzo…
- Insomma, si irritò tutta la cappella, graffiata dai microgranuli, mentre Tony sembrava che si stesse lavando i denti usando l’uccello di quello stronzo come spazzolino… Era tutta schiuma, bava, schifo…
- Ahahaha, assurdo! – squilla Simone.
- E niente, quel tizio non ce la fa più, gli brucia da morire, allontana Tony e cerca di sciacquarsi il cazzo nel lavandino.
- E poi?
- Niente, disse a Tony che era apposto così, gli stese dei soldi e andò via.
- Bah… Comunque il dentifricio è pericoloso, eh. Quando mia cugina era piccola, aveva la faccia piena di brufoli che sembrava la carta di Francia.
- Ma chi, Martina?
- Sì, facci caso: ha tuttora la faccia piena di piccoli buchi.
- Mh, sì.

L’auto di Ivan si ferma sotto casa di Livio. Il ragazzo sale a bordo, accomodandosi sui sedili posteriori.
- Ciao a tutti!
- Ciao Livio – rispondono i due amici in coro.
- Insomma, dicevi? – Ivan esorta Simone a terminare il suo racconto.
- E niente, Martina aveva dodici, tredici anni, e la faccia piena di brufoli. Sapete che fece? Si spalmò il dentifricio su tutto il viso. Pasta del Capitano, quello fortissimo alla menta. Un cazzo di casino… sembrava caduta in un alveare, guardate.
- Madonna! – esclama Livio.
- Eh, davvero un bel casino… Non ricordo bene ma mi sembra che la dovettero portare dal dermatologo. Si ustionò tutta quella faccia da caciotta che si ritrova!
- Ahaha, mamma mia! Che cogliona! Peggio del tizio della stazione  – fa Simone.
- Ah, ma ti riferisci alla storia di Mio Mini Tony? – chiede Livio, che tastando sul sedile si imbatte in uno stick di burro cacao.
- Sì, l’ho appena raccontata a Simone – risponde Ivan.
- Scusa Simo, non la conoscevi? – domanda il ragazzo con un filo di perplessità, - Tony la raccontò a tutti, la sera stessa, in sala giochi! – precisa mentre si passa il burro cacao sulle labbra.
- No, non ne sapevo niente…
- Bah, la conosce tutto il mondo! – continua Livio, comprimendo le labbra per far aderire meglio il prodotto.
- Pensa tu, solo io non la conoscevo… - chiosa Simone.
- Comunque, ora vi racconto una cosa… - interrompe Ivan, mentre svolta su una parallela della nazionale.
- Sentiamo – fa Simone, interessato ma non troppo.
- Dietro, buttato da qualche parte, c’è uno stick di burro cacao.
- Sì, eccolo qui! – Livio fa come per porgerlo all’amico, che lo afferra.
- Sapete a cosa mi serve? – chiede Ivan, guardando prima Simone e poi voltandosi a guardare Livio.
- No, a cosa? – domanda quest’ultimo.
- Me lo passo sul cazzo quando devo scopare.
- Eh? – chiede Simone stupito.
- Sì, scorre che è una meraviglia. E a volte lo spalmo anche dentro la fica o il culo della tipa che devo fottermi. Una favola, davvero.
- Praticamente sostituisci la vaselina.
- Una cosa del genere. Livio, non dici niente? – chiede Ivan.
- …e che dovrei dire… - risponde il ragazzo, a monosillabi.
- Pensate, una volta diedi un passaggio a Tiziana e stava per mettersi questo burro cacao sulle labbra! Che schifo!
- Ahahah ti immagini lo metteva? Sarebbe stato come se ti avesse baciato l’uccello slinguazzando anche la fica e il culo di chissà chi! – afferma Simone.
- Ahahah, già! Mamma mia che merda! Vabbè, siamo arrivati, ora dobbiamo trovare parcheggio.
L’auto di Ivan rallenta. La ruota sinistra schiaccia un tubetto vuoto di dentifricio.

130 commenti:

  1. E secondo te, adesso, prima di dormire, dovrei lavarmi i denti?! :D
    Però niente da dire: volgare, è volgare ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, beh... magari non col dentifricio coi migrogranuli! :)
      Beh, sì... è forse la cosa più volgare che abbia mai scritto, forse :p

      Moz-

      Elimina
  2. Bene bene. Ti interessi anche di politica. Ti piace Pompi- dou?

    RispondiElimina
  3. Moz...emmenomale che si era appena spenta una, diciamo, "discussione"..,,,
    Ora, dimmi, io da piccolina mangiavo letteralmente il burro cacao....che e', con questo vuol dire qualcosa??
    Mhhhhhhh....stasera i denti me li lavo con la conegrina! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io ho premesso già due post fa cosa avrei pubblicato oggi XD
      Mangiavi il burro cacao? Ahaha!
      Oddio, se non era stato usato da terzi penso vada bene :)

      Moz-

      Elimina
    2. Si, mangiavo il burro cacao, ma non per secondi fini ero piccolissssima, e poi ho anche assaggiato il vicks, cioè quella lozione cremosa per quando sei raffreddata, mi sono spruzzata in bocca la lacca...... Capisci ora il perché i miei, hanno desistito di fare altri figli ;-) ?
      Ora capisci che traumi che hanno patito, e capisci che soggetto sono?
      Hahhhhh.

      Elimina
    3. Oddio il Vicks saprà di caramella balsamica!! Scommetto che non hai mai più avuto raffreddore per il resto della tua vita XD
      La lacca??? Non ti si è appiccicata la bocca??

      Moz-

      Elimina
    4. No, ti assicuro che non sa da Ricolaaaaaa! E di raffreddori e quant'altro, sebbene la "prevenzione" ne ho avuti a iosa...
      Ha ha ha, no la bocca non mi si e' appiccicata ne prima ne mi sono rimasti residui ora...parlo tanto io... ;-))))

      Elimina
    5. Il Vicks l'ho appena provato... ho infilato il dito nella crema e ho leccato, come si fa col barattolo di nutella... YUM! Buonissimo!! :)
      Scherzo :p
      Per fortuna la lacca non ti ha fatto danni... io già mal sopporto l'odore, figurati il sapore!! >__<

      Moz-

      Elimina
  4. Quando andavo al liceo si narravano i prodigi del dentifricio sui brufoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eggià, infatti quella storia non è del tutto inventata... ma nemmeno le altre XD

      Moz-

      Elimina
  5. Ahahah grande pornazzata xD Direi non male come racconto, perché in effetti le discussioni tra giovini capita siano così, spinte, un po' assurde, e parecchio in sciallezza.
    Mi sono appena lavato i denti col dntifricio a microgranuli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, spero che, dopo mille volte che me lo hai chiesto, questo post con un tasso di volgarità al 99% ti sia piaciuto!
      Il dentifricio coi microgranuli basta che non te lo spalmi altrove che va sempre bene! :D

      Moz-

      Elimina
  6. Ciao Moz,DOMY
    Sonno zero, umore nero (hai letto su twitter) mio compagno sta peggio di me e non mi è di conforto :( per distrarmi leggo tuo post che si, mi ha strappato un sorriso. :) E se qualcuno polemizza mandalo, da me che gli spiego quali sono i veri problemi della vita....
    Abbraccio compà^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Domy, che dirti... se ti ho strappato un sorriso in un momento come questo mi fa piacere, inutile dire che avrei preferito tu potessi ridere spensierata.
      Un abbraccione :)

      Moz-

      Elimina
  7. Ahahah sei assurdo xD
    Fantastica!
    Preparati alle mille lamentele!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nah, penso non succederà niente: questo racconto è online da un anno su un forum importante, e nessuno ha mai detto niente XD

      Moz-

      Elimina
  8. Voglio essere sincera... ho mollato a quando i due amici entrano in auto.. più in la non sono andata! Perdonooooooooooooooooooooo!!!
    Ma ho letto i commenti e mi sembra che tu abbia dato il meglio e allora voglio fidarmi e ti faccio i miei complimenti!!

    Ciao Moz!!

    Ps. perchè qualcuno dovrebbe mai lamentarsi? No dai, se lo fanno questa volta mi concedo il gusto di mandarli a quel paese io.. e magari è la volta buona che tiro fuori qualche volgartà pure io! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara! ;)
      Vedi... quando i due amici sono in auto parlano di una cosa che -stando al casino narrato nei due precedenti post- potrebbe far lamentare qualcuno ;)

      Comunque, apprezzo che tu mi abbia detto che sei arrivata solo fino a un certo punto... sei stata onesta e ti ringrazio! :)

      Moz-

      Elimina
  9. Beh penso che sia una normale chiacchierata tra "pischelli"; volgare, aperta, senza troppi imbarazzi. Non credo ci si possa scandalizzare, io ho riso tanto :)
    Da questo racconto ho capito una cosa: mai mettere un burro cacao di qualcun altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, il mio personaggio l'ha imparato a sue spese :p
      Comunque sì, è una chiacchierata free di ragazzi odierni... non potevano che parlare così :)
      Thanks!! :)

      Moz-

      Elimina
  10. AHhahaha
    stupendo!
    Vediamolo come un brano di un "Moderno Decamerone" ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio un paragone audace! XD
      Più che boccaccesco direi che è sboccaccesco, ahah!
      Contento che ti sia piaciuto! ;)

      Moz-

      Elimina
  11. Sono lezioni che si imparano. Mai accettare burro cacao dagli sconosciuti :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eggià, il senso è questo :p

      Moz-

      Elimina
    2. Ma queste volgarità dette da un dodicenne...? :D

      Elimina
    3. Che vuoi farci, le parolacce sono la prima cosa che s'impara.
      Cacca culo pipì :p

      Moz-

      Elimina
    4. Oddio ho visto ora la canzone! Nostalgia <3

      Elimina
    5. Eheh, questa ed altre sorprese solo su Moozik :)

      Moz-

      Elimina
    6. (ricordo di un limone passato... mannaggia a tee)

      :-D

      Elimina
    7. Ahaha, ti trattavi bene per il pomiciamento :p

      Moz-

      Elimina
  12. Ma non credo ci saranno polemiche sai? Quello della prostituzione nei cessi delle stazioni è un fatto comune ed accertato, non c' è niente da contestualizzare, quella di fare pompini a pagamento è stata una libera scelta di Mio Mini Tony.
    Tutto sommato è un racconto vero e attuale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma veicolerebbe il messaggio sbagliato che il mondo gay è questo, ossia dentifricio ai microgranuli! :)
      Ovvio che per me non è così, mi son solo servito di una data situazione, ma anche le altre sono fatti reali... ;)

      Moz-

      Elimina
  13. Un MikiMoz per me inedito... va be', ti conosco da poco. Non sapevo però di questi utilizzi alternativi di prodotti di uso comune. Pensavo si potesse solo sostituire, alla bisogna, il collirio con il super-attack.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai quanta gente s'è bruciata la faccia col dentifricio, sperando di togliere l'acne! :)
      E anche la storia del burro cacao usato come vaselina non me la sono inventata :p
      Quella del collirio non la sapevo!!
      Comunque, sì, ogni tanto anche io ho scritto racconti brevissimi come questo o altrettanto brevi a puntate ;)

      Moz-

      Elimina
    2. Quella del collirio è una vecchia barzelletta.
      C'è il figlio che entra in bagno con le palpebre di un occhio incollate tra loro e chiede al padre: "Ma papà, il super-attack non è un collirio?". Il padre, a fatica, con le labbra quasi sigillate risponde: "No, scemo, il super-attack è un dentifricio!"

      Elimina
    3. Ahahaha non la sapevo... e la riciclerò volentieri!!! ;)
      Thanks!

      Moz-

      Elimina
  14. Questo racconto non è volgare, esprime molto bene un certo tuo modo di pensare. Sono un'accanita lettrice e non mi formalizzo di fronte a parolacce o terminologie da età della pietra o da mancanza totale di cervello/ rispetto, mi formalizzo se però il racconto è privo di succo o non passa messaggi.
    Buon lunedì!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, ti sbagli: il racconto è volgare perché il tema del torneo era la volgarità (fu giudicato persino troppo volgare, ahah!), e ciò che ho raccontato non esprime affatto il mio modo di pensare, assolutamente.
      Io non sono i miei personaggi ;)
      Buon lunedì e buona settimana!

      Moz-

      Elimina
  15. Volgare? Moz del Lions, ce ne sono di peggio: questo racconto sembra una di quelle ragazzate da liceo!
    Un abbraccio zamposo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lion del Rotary! :p
      Sicuramente ce ne sono di peggio... ed è vero, i dialoghi e le situazioni sono volutamente da ragazzata liceale ;)
      Buona settimana!

      Moz-

      Elimina
  16. a me i tuoi racconti piacciono anche in versione volgare :) bravo moz!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille streghetta! E ricorda: usa sempre e solo il tuo burro cacao :p

      Moz-

      Elimina
  17. Sono scandalizzata!!!
    No, non è vero :D
    Abbandona quello che stai facendo perchè la tua strada è scrivere sceneggiature per serie tv....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che anni fa a scuola, rispondendo ad una domanda su ciò che mi sarebbe piaciuto fare, scrissi "sceneggiatore"? :D
      Thanks Lila!

      Moz-

      Elimina
  18. Ciao! ho riso dieci minuti per chilly e cillit bang :D :D secondo me sei stato bravo, ho trovato il tuo racconto volgare (non avrei mai creduto di dire a qualcuno bravo sei stato volgare! :D), ironico, divertente ma anche attuale perché sono cose che capitano e purtroppo capita anche di peggio. Mi è piaciuta tantissimo l'immagine finale con la ruota che schiaccia il tubetto, ottima conclusione secondo me. E comunque non mi laverò mai più le mani nei lavandini dei bagni pubblici! :D :D peccato che tu debba sottolineare che il tuo racconto non rispecchia il tuo pensiero che c'entra l'autore con la propria opera? mi sembra un modo di pensare alla Lombroso applicato alla letteratura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Emanuela!
      Sono contento che sia stato di tuo gradimento, so bene che la volgarità spesso allontana e/o spaventa, quindi di certo non mi aspettavo che molti l'avrebbero letto fino in fondo! :)
      Devo sottolineare quella cosa perché... come vedi, c'è sempre confusione tra opera e autore, come se ciò che uno scrive sia per forza il suo pensiero, manco fosse un saggio! :)
      Un MozAbbraccio,

      Moz-

      Elimina
  19. Bello! Per carità, volgare è volgare però anche se "da ragazzetti del liceo" si nota un certo contenuto... e non credo sia del tutto inventato (non voglio dire che le hai fatte tu qste cose huahauha ma solo che possono succedere nella vita reale).
    Ti ci vedo a scrivere sceneggiature per telefilm un po' sopra le righe! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, cara MrsRob! Le cose che ho citato sono tutte reali, forse le ho un po' esagerate ma ti giuro che sono cose che mi hanno riferito, spesso, terze persone :)
      Grazie mille, sceneggiare era il mio sogno da ragazzino e forse un po' la passione è rimasta... ;)

      Moz-

      Elimina
  20. Beh, per essere un dodicenne, ne sai di cosine!
    Ffrequenti l'oratorio o i boyscouts?
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho frequentato i boyscouts e pensa tu, stanotte ho sognato che mi chiedevano di farne parte di nuovo! Ma ho risposto che il dentifricio era finito XD

      Moz-

      Elimina
  21. comunque la cosa importante è chiudere il dentifricio... che si secca altrimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E poi non hai di che spalmarti in caso di pompe :p

      Moz-

      Elimina
  22. CAZZO! Questo racconto sì che è trucido!
    ;)

    Vale A

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Trucido quasi ai livelli der Monnezza :)

      Moz-

      Elimina
  23. A dirla tutta cado un po' dal pero. Ma che davvero i maschi sono così schietti nei racconti? La cosa è preoccupante :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, posso dirti come sono io: sì, io parlo così. Cioè se devo raccontare che tizio ha fatto questo o quello, non mi metto a dire "lei avvicinò la sua bocca al pene, e cominciò il servizietto", no, dico semplicemente "lei gli ha fatto una pompa!" Amen :p

      Moz-

      Elimina
  24. Come far venire i brividi alla povera gente che usa sia burro cacao che il dentifricio, cioè praticamente tutto il mondo!! Ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, basta che siano tuoi e solo tuoi, e nessuno ne ha fatto usi impropri :p

      Moz-

      Elimina
  25. Che dire? Finalmente un racconto che svela quali sono le problematiche maschili. :D E noi donne che vi credevamo superficiali e dediti solo al calcio!!!! Invece .......:-D ps io l'ho letto tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha che femministaaaa! :p
      Beh, a cosa dovremmo pensare, oltre al "era fuorigioco"? :p
      Ovviamente a sconcezze e sesso. E cibo, ma qui poi si rischiava di vomitare :)

      Moz-

      Elimina
    2. Ps. Curiosità : ma che cacch ehm diavoli di tornei di scrittura sono? :D scommetto che partono da una parola chiave: era dentifricio o Chilly?

      Elimina
    3. Sono tornei di scrittura a tema. Ad esempio l'ultimo, che ho straperso come quando presentai questo, aveva come tema "l'attesa". Il decimo torneo ebbe come tema il numero 10. Poi ricordo i colori, il Natale (questi lo ho vinti), il tempo, la notte... :)

      Moz-

      Elimina
  26. Bwahahahah!!! Fantastico!!!!
    Mio mini Tony....bwahahahahah!!!!!
    Sei un genio :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho voluto che Tony fosse uomo proprio per poter scrivere Mio Mini Tony, lo sai? :D
      Altrimenti poteva essere tranquillamente una ragazza, a fare le marchette :p

      Moz-

      Elimina
    2. E lo sai che io ho un collega il cui nome abbreviato fa Tony...e ora io come faccio a guardarlo in faccia e rimanere seria? Senza che la canzoncina di "vola...mio mini Tooonyyy" non mi parta in testa?

      Elimina
    3. Quante avventure tu vivraaaaai :)

      Ahahah, mi dispiace crearti questo disagio... però magari se ti scappa da ridere glielo puoi dire, il perché^^

      Moz-

      Elimina
  27. Risposte
    1. Non usare mai burrocacao di altri.

      Moz-

      Elimina
  28. Ahahaahahah che schifooooooo.
    Mi ha fatto più schifo la roba del burrocacao che si stava per mettere la tipa che la storia del dentifricio. eheheeh :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché sei femminista! :P
      Pensa che nella prima stesura, a mettersi il burrocacao incriminato non era Livio, ma una ragazza salita in auto con loro. Poi ho voluto raccontare tutto al maschile -che io son sessista- e così tutti e 4 i protagonisti sono uomini, ed è un maschietto a mettersi il burrocacao :p

      Moz-

      Elimina
  29. Che poi il dentifricio per i brufoli è 'na merda davvero!

    Complimenti per come sei stato bravo nel rendere veloci i dialoghi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Mar :)
      Una volta una ragazza -mi dissero- lo usò davvero, si bruciò tutta la faccia... :o

      Moz-

      Elimina
  30. Che ci sta a fare un tubetto di dentifricio vuoto in mezzo alla strada?
    Forse, nel luogo dove sono andati i ragazzi, c'e' qualcuno che se l'e' appena applicato sull'uccello?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque non preoccuparti troppo della sensibilita' di chi legge, perche' tanto ormai oggi esiste solo una categoria realmente discriminata e diffamata da tutti i giornali: il maschio bianco etero e carnivoro.

      Elimina
    2. Oh beh, direi che con questo racconto io stesso ho diffamato il maschio bianco etero, descrivendolo come volgarotto, ignorantello, che pensa solo al sesso.
      Mea culpa :)

      Moz-

      Elimina
    3. Ahhh, scusa: sì... il tubetto spremuto, alla fine, può essere un'allusione a quella cosa. Sta al lettore leggerci ciò che gli pare :)

      Moz-

      Elimina
  31. Cioè.. questa tizia trova un burrocacao in macchina e invece di gettarlo dal finestrino pensa di usarlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaah, perché avrebbe dovuto buttarlo? Mica era il suo ;)

      Moz-

      Elimina
  32. Raccontino un pò truce oggi è !?!
    Che comunque insegna una grande verità....ci sono cose che si possono condividere tra amici e amiche... il burro di cacao no....
    è bene che ognuno usi il suo!
    Mai accettare un burro di cacao di cui si ignora la provenienza!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, oggi è di scena la volgarità! :)
      Infatti io non metto mai burrocacao di altri... chissà cosa ci han fatto! (E questa storia dell'uso a mo' di vaselina non me la sono inventata... :p)

      Moz-

      Elimina
  33. Comunque il Chilly verde non so se l'hai mai usato... altro che dentifricio, l'effetto là sotto è tipo caramella balsamica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sì... l'ho usato...è iper rinfrescante. Ma adesso... nel mio intimo c'è Infasil :p

      Moz-

      Elimina
  34. Lo confesso,l'ho usato anch'io. Il dentifricio sui brufolazzi!! Topexan non funzionava.. Ma giuro,ignoravo i vantaggi in stick del burro cacao..cavolo.. Vedi? Ed io che ho da poco buttato quello al karitè..magari faceva pure bene. Ora,stasera io avevo il merluzzo con le olive per cena,secondo te me lo posso mangiare? Fortuna che uso un dentifricio senza microgranuli. Ps: chilly-cillitt' (abruzzese) direi che ci sta bene.. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li cillìt d sandandugne :p
      Davvero hai usato il dentifricio sull'acne?
      Ti sarai ustionata!
      Il merluzzo con le olive... wooow, direi che tra uccelli, burricacai, dentifrici... anche il pesce ci sta bene XD

      Moz-

      Elimina
  35. Oddio, non è che io mi scandalizzi eccessivamente, ma diciamo che non è esattamente il mio genere di racconto preferito ;-)
    Certo per essere volgare è volgare un bel pò, sei stato in tema con quanto richiesto dal concorso. E ci vuole bravura anche nell'essere volgare ma dare un filo comunque alla storia raccontata.
    Però...ma davvero voi uomini parlate così sboccatamente di queste cose? davvero, è una mia curiosità :-)
    Bacio, ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, so che non è un racconto apprezzabile da tutti... Ho voluto proporlo ugualmente, però... :)
      Cooomunque, io sì, sono abbastanza sboccato nel parlare, ovviamente forse non dico tutte queste sconcezze in una volta sola ma non mi formalizzo per niente :p

      Moz-

      Elimina
  36. A me sembra il racconto di tre amici che fanno a gara a chi le spara più grosse e poi si fanno seghe. (volgarità per volgarità mi scuso con i tuoi lettori ma quando ci vuole ci vuole).
    Baciobacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, ma figurati, qui è ammessa ogni sconcezza! Beh... sai una cosa? Probabilissimo che siano tutti e tre dei gran sparaballe... In quel caso, Livio si salva dallo schifo che c'è sul burro cacao :)

      Moz-

      Elimina
  37. storie di pischelli di provincia, ci sarebbe stato bene il classico della compagna di scuola usa a titillarsi con un wurstel/banana/zucchina/cane/incudine/mongolfiera/baobab/Alaska o la famosa leggenda dei trentatrè centimetri...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente l'oggetto che la ragazza usa le rimane dentro :p

      Moz-

      Elimina
  38. Non si può dire che i tui racconti Mozzino mio non solletichino l'attenzione e in quanto a originalità, ne hai da vendere...
    Questa poi che ci piaccia o meno, o che ci sentiamo di fare le false moraliste/i è la realtà bella e buona, e quindi quando è messa in questa forma che cosa abbiamo da scandalizzarci?
    Bravo Mozzino come sempre...attendo altre prove!
    Un bacio al mentadent....!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aahah ma grazie, Nellina!
      So che questo racconto si spinge un poco oltre per quanto riguarda il linguaggio e le situazioni, insomma non è propriamente da educande... Ma ci tenevo a inserirlo... dopotutto è opera mia ed è giusto così^^
      Sullo scandalizzarsi, sono d'accordo con te: se una cosa è messa sottoforma di racconto, bisogna sempre contestualizzare, altrimenti nessuno potrebbe mai raccontare nulla.
      Un bacione alla Pasta del Capitano :)

      Moz-

      Elimina
  39. Certo che, "dentifrocio" è la chicca.

    Sul volgare non mi sono ancora cimentato, prima o poi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari è la checca :p
      Quando ti cimenti sul volgare... fammi un fischio!! :)

      Moz-

      Elimina
  40. Troppo forte Moz!.. devo dire che mentre leggevo mi sono venute in mente due/tre barzellette che a metterle pixel su video mi chiudono prima il blog, poi mi tagliano l'adsl ed infine vengono a cercarmi con l'esorcista... comunque il dentifricio è sempre servito contro l'herpes, ed anche con ottimi risultati.. mentre il burro di cacao, si, è meglio della margarina.. ma torniamo seri.. il racconto è cosi sfacciato che è come un eccesso alla Tarantino, sfora nell'iperbole ed a quel punto non può infastidire, ed il finale è da maestro, ricollega con l'enfasi (enfasi?) stazionaria e ricorda che oltre al bidet, meglio lavarsi pure i denti, perché di solito ti faranno pure un pompino, ma se le lasci groggy dopo un bacio all'alito "eau de fogn", sarà più difficile che ..scendano (a copromessi...) ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wooow, e il tuo commento non è un gioiello altrettanto iperbolico e ricco di metafore? Da ingoiare tutto d'un fiato, praticamente :)

      Il finale può significare tante cose... appunto. Magari lì qualcuno aveva appena fatto come Mio Mini Tony e il suo cliente... chissà :)

      Moz-

      Elimina
  41. hahahahaha Miki!!! trucidissimo e zozzo all'inverosimile.
    mi sono immaginata una roba tipo GassmanleggeMikiMoz e arrivata al burrocacao volevo morì!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah... l'unica salvezza per Livio è che Ivan sia un totale cazzaro segaiolo che ha detto solo coglionate. In quel caso, niente schifo... e magari il burrocacao è della madre ... lascio a voi immaginare come possono essere davvero andate le cose :)

      Moz-

      Elimina
  42. con "(con scarso successo)" vuol dire che sei arrivato secondo. Ormai lo so :)
    Comunque è un racconto porno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, sono arrivato ultimo, senza appello. Bocciato da tutti: chiunque ha votato mi ha dato il minimo. La stessa cosa si è ripetuta nell'ultimo torneo di qualche giorno fa :)

      Moz-

      Elimina
  43. Sti cazzi! ( E direi che nel contesto ci sta) pero' l'esperienza insegna che e' sempre meglio evitare il burrocacao degli altri...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, già!
      Livio si salva solo se Ivan risulterà essere un segaiolo contaballe... ma chissà :p

      Moz-

      Elimina
  44. Ma insomma, passo di qui dopo qualche tempo e che ti trovo???
    Miki in versione cazzara, sessista, porno e irriverente! Possibile mai che invece di crescere, diventi un dodicenne?

    Che poi non ho capito: perché non è stato apprezzato il tuo racconto...?
    Di sicuro non è stato compreso perché non visto nella giusta ottica: iperbolico esagerato e schizzato. Molto Tarantino.

    Vassy tutto sommato ti avrebbe premiato!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, beh... in realtà tutto questo è già successo un anno fa... potere del Moz o'Clock che riesce a viaggiare nel tempo :)
      Il racconto non è stato apprezzato semplicemente perché gli altri erano migliori... è tutto qui :)
      Grazie comunque :)

      Moz-

      Elimina
  45. ahha forte :D quello del dentifricio per i brufoli l'avevo provata pure io ma non funzionava :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, oltre a non funzionare, fa venire anche delle ustioni :)

      Moz-

      Elimina
  46. Ma poi chi è il pazzo che in macchina prende il primo burrocacao che trova e se lo spalma sulle labbra?!? O.o
    Comunque quelli del concorso non ci hanno capito una mazza... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, davvero... è che gli altri racconti erano migliori, punto. Non posso farci niente, è così... magari il mio era divertente (per chi lo ha trovato divertente) ma gli altri erano indubbiamente migliori.
      Certo, ho notato che piacciono sempre più le cose un po' introspettive, o magari tragiche... la gente non ama divertirsi in modo ultracazzaro, forse... XD
      Comunque, tranne il fatto del mettersi il burrocacao, tutte le altre storie sono praticamente vere... ma anche quella del burrocacao ha un storia dietro (niente di sessuale, però :P)

      Moz-

      Elimina
  47. Miki con questo racconto che mi combini?
    Non vorrai scatenare un altro putiferio sul tuo blog????? :D
    Scherzi a parte, il tasso di volgarità stavolta è pari al 100%. Vietato ai minori di 18 anni.
    Ma il racconto mi piace! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, per fortuna nessun putiferio! :)
      Il tasso di volgarità è altissimo ma non è al 100% perché saprei fare di meglio (peggio) XD
      Contento che ti sia piaciuto, Manu! Un MozAbbraccio! :)

      Moz-

      Elimina
  48. @ - @ ora tutte le volte che mi laverò i denti penserò a questo racconto hahaha.
    Però il dentifricio sui brufoli dicono che funzioni... sarà vero?
    Quanto al burro cacao.............. in macchina di amiche ce n'è sempre uno, non chiederò mai, mai, mai, MAI più di poterlo utilizzare (non si sa mai).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io so che il dentifricio sul volto brucia tantissimo, tanto che era meglio l'acne che le scottature :P
      Il burrocacao in auto -usato per questi scopi- non me lo sono inventato, per fortuna non conosco nessuno che lo ha messo XD

      Moz-

      Elimina
  49. Non è volgare, non trash... posso dire che è una gran cagata? No? Chi se ne frega, tanto l'ho già fatto... alla prossima Mozzaccio!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che puoi dirlo :)
      Saresti stato tra quelli, un anno fa, che mi bocciarono il racconto... Ahaha, è giusto così!^^
      Cosa non ti è piaciuto?

      Moz-

      Elimina
    2. Cosa non mi è piaciuto? Ci penso... tutto!!!!

      Elimina
    3. Wow! Non posso salvarmi da nessuna parte! :D

      Moz-

      Elimina
  50. a proposito di Chilly/Cillit Bang oggi al super c'era una coppia e il marito fa alla moglie "Non dimenticarti il detergente, com'è che si chiama più? Indesit?!" e io pensavo sì sì proprio indesit! magari infasil è meglio!! :D :D quanto ridere mi sono fatta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha mitico!
      Amo/odio quando la gente storpia i nomi dei prodotti, lo sai?
      Pensa che ho in programma un post su questo argomento :)

      Moz-

      Elimina
  51. Brrrrrrrrr..il racconto che ho bocciato!:P gne gne..dai, sono stata anche clemente xD comunque è stata una bella gara..cercare di rendere il racconto volgare carino..mauahauahauh :P
    Un baciuzzolo :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah qui lo avete bocciato in due! ;)
      Comunque penso che alla gente spaventi la volgarità sottoforma di parolacce XD
      Al prossimo torneo!! :)

      Moz-

      Elimina
  52. Sto uscendo velocemente, sento puzza di pesce...ma tu dimmi se devo finire in un posto così, ;) ..spruzza un po' deodorante, fallo per me... ;)) Un bel tasso di volgarità non c'è dubbio alcuno, vedo che ti sei impegnato eh... ;)) O_O Buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, deodorante spruzzato! :)
      Beh, il racconto doveva essere volgare e volgare l'ho fatto, ho dato il meglio (o peggio) di me, ma forse nemmeno tanto^^
      Buon weekend, baby!

      Moz-

      Elimina
    2. Sarà bastato quello che hai spruzzato?? Ahahahah ciao ciaoo

      Elimina
    3. Ahaha, oddio, spero di sì :p

      Moz-

      Elimina