> la Bufala Nera e ancora altre leggende


TASSO DI VOLGARITA': 7%
TASSO DI RAZZISMO: 1%
TASSO DI CLASSISMO: 81%


E il quattro vien da sé.
Ho iniziato il viaggio nel mondo delle leggende metropolitane nel 2012, con una tappa anche nel 2013.
E' giunta l'ora di tornare a parlare di questi miti moderni, storie urbane che riescono ancora a trovare chi ci casca. Perché evidentemente l'uomo ha bisogno continuo di miti in cui credere, quando le religioni non bastano più.
Dopo aver trattato le leggende universali e quelle più locali, oggi ci concentreremo anche su quelle legate a personaggi famosi e mezzi di comunicazione.


Le teorie del complotto ci parlano di scie chimiche emesse dagli aerei per alterare il clima, e del microchip sottocutaneo che gli Illuminati vorrebbero inserire dentro di noi per controllarci.
E ho capito che Facebook, moderna piazza (dove traffica anche la plebe intellettuale più bassa) è il nuovo mezzo di diffusione delle bufale più incredibili.
Post condivisi e ricondivisi, a cui la massa amorfa abbocca senza controllare le fonti (che non ci sono). Quindi non stupitevi se dal gennaio 2014 ai neonati sarà applicato il famigerato microchip, o che se ospitate una ucraina vi danno 1500 euro al mese. E la barba sarà tassata.
Non stupitevi nemmeno se troverete la notizia che l'UE ha detto sì al consumo di carne di cane nei ristoranti cinesi sul suolo italico.
Che tanto, cani e gatti li avete già mangiati in qualche sospetto italianissimo ristorante che serve spiedini di carne.
E non credete all'acne al gusto di maionese: me lo sono inventato io per farvi un pesce d'aprile.

Il passaparola senza controllo -appannaggio del volgo- è così potente che ogni volta che ho manifestato la volontà di andare a mangiare in un ristorante giappocinese mi è stato detto che l'esercizio era stato chiuso ora per irregolarità ora per motivi igienici.
Ovviamente il locale è sempre lì. E ci si mangia bene.
Forse ci si mangiano topi, come vuole l'immagine che gira su FB e che fa riferimento ad un episodio avvenuto in una specifica parte d'Italia che l'utente medio-basso fa convergere nel suo kilometro quadrato attorno a sé: deve sentirsi importante, deve poter dire "io conosco quel posto!".
I topi sono buoni, dunque. E la paura del diverso, dell'invasore (gli orientali, in questo caso) non scema mai nella mente della gente scema sempre.

Se in ogni sede elettorale qualcuno ha inserito una fetta di salume nella scheda, in ogni scuola il professore avrebbe scacciato una studentessa fumatrice con "esci dall'aula, Troia fumante!". Dove Troia sta per nome proprio di luogo, per una battuta che faceva ridere forse solo negli anni '70.
E sempre nelle scuole, le abbreviazioni da sms mietono vittime tra gli studenti di Storia , che ripassando sugli appunti di un compagnaìo abbreviatore pronunciano Nino Biperio al posto di Nino Bixio.
Non sfuggono alla trappola nemmeno i giovani fascisti, che gridano Duper Mea Luper al posto del romantico Dux Mea Lux.

Di zingari che rapiscono bambini nei supermercati ne abbiamo già parlato in abbondanza, ma non avevo mai citato i segni che i rom farebbero sui vostri citofoni per indicare la possibilità di furto.
Sarà vero? Sarà falso? Sarah Ferguson? Rubo la battuta a Greggio.

E a proposito di miti televisivi, se abbiamo showman coprofagi sia in Italia che in America, ci sono anche personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport-spettacolo dati per morti ma mai morti davvero.
Tonio Cartonio sarebbe deceduto in seguito ad una overdose. Eppure per fortuna è vivo e vegeto.
A Ultimate Warrior, star del wrestling anni '90, sarebbero scoppiate le vene a causa dei lacci colorati che cingevano le sue braccia. Ovviamente non è vero: è mancato il mese scorso.

I jeans fanno diventare sterili e un cd appeso sul lunotto permetterebbe agli autovelox di non fotografare la targa della vostra auto.
Non è vero nemmeno questo, ma fino a qualche anno fa un sacco di gente portava il cd appeso alla sua vettura.

Così come tanta gente, e non capisco come, cade ancora nelle catene di S. Antonio. Ieri via sms, oggi vanno forte su Whatsapp, e chissà, presto magari anche su Telegram (anzi, ora la inizio io, là sopra, una catena!). Se mandate a 15 contatti un dato messaggio, vi accrediteranno dei soldi.
Come no.

Ma torniamo alla tv. La mancanza di informazioni, assurdamente anche in questa epoca dove le informazioni sono alla portata di tutti, ha portato alla convinzione dell'esistenza di Ken il Guerriero serie 3 (negli anni '90) e di Dragon Ball AF (negli anni 2000).
A volte però la fantasia supera la realtà, e Ken ha in effetti avuto episodi inediti.
E anche Dragon Ball, un cui inedito film si è visto di recente al cinema.
Insomma, le leggende spesso nascono da reali paure o singolarità, ma altre volte si tramutano in realtà esse stesse. Così come la sigla di Jeeg Robot, attribuita per anni a Pelù. Alla fine l'ha cantata davvero, potete ascoltarla qui sopra.

Altro sull'argomento:
La XXX Nera e nuove leggende (terza parte)

La Rosa Nera e altre leggende (seconda parte)
La Croce Nera e altre leggende (prima parte)

136 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho tagliata! :p
      Bhe, Pelù, dopo oltre venti anni che tutti gli continuavano a chiedere se avesse cantato o meno la sigla... alla fine, nel 2008, l'ha incisa sul serio!! :)

      Moz-

      Elimina
    2. Scusa... ma mi era scappato Jeeg scritto male :)
      però il mio commento è qui sotto!

      Elimina
    3. Ahaha, ma figurati, si capiva ugualmente!^^

      Moz-

      Elimina
    4. Su Nino Biperio giuro che lacrimavo dal ridere!

      Elimina
    5. Ahaha! Come dire Papa Pio Per :p

      Moz-

      Elimina
  2. No! Tassano la barba? Sono rovinato! ;)
    Però a quella di Pelù c'avevo creduto anche io ai tempi... Davvero era una bufala? Peccato. Jeeg a me piaceva un sacco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho tagliata! :p
      Bhe, Pelù, dopo oltre venti anni che tutti gli continuavano a chiedere se avesse cantato o meno la sigla... alla fine, nel 2008, l'ha incisa sul serio!! :)

      :p

      Moz-

      Elimina
  3. spesso vedo queste notizie condivise da persone con un livello culturale medio-alto... non riesco a capire come ci si fa ancora a crederci!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché si crede a tutto, si cannibalizzano le notizie senza pensarci su.

      Moz-

      Elimina
    2. ... le leggende spesso nascono da reali paure o da singolarità... basta andare tra i commenti di Youtube per rendersi conto di quanto sia facile credere e inventare pur di APPARIRE!

      Così è da sempre? Non so quando non c'ero. So che da quando sono a questo mondo e ho fatto pure la giornalista, in POCHI (io) si prendono la briga di controllare prima di pubblicare una notizia.

      Tanto più su web e social dove nel giro di 10 minuti è già superata da altre 10, altrettanto NONcontrollate ;)

      Elimina
    3. E' vero, cara Gloria! Anche molti giornalisti, negli anni, sono cascati nelle bufale. La più classica? Il supermarket bloccato per via degli zingari rapitori, che avrebbero preso un bambino e "truccato" come loro per portarselo con sé. Cosa successa ovunque.

      Moz-

      Elimina
  4. Ma sai i traumi che mi ha lasciato la storia di Tonio Cartonio? Per fortuna sta bene!

    Bel post, un ritmo davvero incalzante dalla prima all'ultima riga.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, grazie mille Romi! :)
      Io per fortuna non avendo vissuto la stagione d'oro di Tonio Cartonio e della Melevisione, non sapevo quasi nemmeno chi fosse. Mentre... per Ultimate Warrior ci restai male! E ci sono rimasto male quando è morto l'8 aprile scorso :(

      Moz-

      Elimina
  5. Ciao Moz,DOMY
    non so se i Rom avevano segnato o no il citofono di casa di mio papà in Puglia,fatto sta che stasera gliel'hanno svaligiata. :( e magari non erano nemmeno Rom. Per quanto riguarda la tassa sulla barba io gliel'ha farei pagare,molto cara,alla tipa o tipo che ha vinto l'Eurofestival. XD
    Infine io,che mi vanto di sapere vita morte e miracoli di Pelù,non sapevo avesse cantato questa canzone. (Fenomeni versione de luxe,mi nca)
    Si impara sempre qualcosa dai tuoi post. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cazzo, mi spiace per il furto! Tienimi aggiornato, che magari sgamano chi è stato!!
      Ho saputo del/della vincitore/vincitrice della gara... ahaha mamma mia!
      Quanto a Pelù... eggià, versione contenuta in Fenomeni Deluxe ;)

      Moz-

      Elimina
  6. Credo abbia dimenticato quella fantastica del latte scaduto, bollito e rimesso in vendita fino a 5 volte e il papa condannato per terrorismo e gravi crimini contro l'umanità da un tribunale internazionale che non esiste.

    (E un piccolo tributo a Paolo Attivissimo complice delle mie antipaticissime bufasmentite)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sapevo quella del latte, ma conoscevo una cosa analoga riguardante il dentifricio o le bottiglie di plastica... il numero di volte che le puoi riempire.
      Il Papa... ahaha! Forse col precedente era più facile cascarci!

      Ho visto ora che Attivissimo si occupa di bufale... ma non ho capito, collabori con lui?

      Moz-

      Elimina
  7. E non solo i jeans fanno diventare sterili, ma secondo la legge italiana (grazie al cielo la quota rosa nel lontano 1995 non fece passare questa storia) dovevano anche essere un'attenuante per lo stupro... orribile.
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, ma non dovrebbe essere la gonna, che portata attira maggiormente e scopre di più?? OO

      Moz-

      Elimina
  8. Secondo una voce fantastica Renzi vara addirittura cinque riforme entro le Europee...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, questa è bellissima! XD

      Moz-

      Elimina
  9. Ahahah... Mi fa sempre piacere leggere questi tuoi post, sono fantastici. Io devo ammettere che ogni tanto mi sconvolgo per le notizie bufala perché ci casco in pieno e ci rimango malissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, è un viaggio cominciato nel 2012, e credo che continuerà appena avrò altro materiale! :)

      Moz-

      Elimina
  10. Le risate che mi fanno fare certe condivisioni su fb sono ineguagliabili!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, molte cose mi son venute in mente proprio dalle notizie che girano su fb!

      Moz-

      Elimina
  11. La cosa dei jeans me la ricordo.. ahahahah.. sia alle medie che addirittura alle superiori, ho avuto in classe un paio di compagne vittime di questa credenza.. in verità a crederci erano le loro mamme e queste povere ragazze erano costrette a indossare sempre pantaloni di cotone e gonne (non che siano brutti, ma fa sempre un certo effetto non vedere mai una ragazza adolescente con i jeans).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha davvero?
      Poverette, vittime di una leggenda metropolitana!
      O forse non erano andate a comprare i jeans per la paura dei camerini con la botola? :D

      Moz-

      Elimina
    2. No no.. ricordo bene che le loro mamme volevano traviare anche me perchè portavo i jeans... una di loro mi disse anche che era colpa mia se sua figlia desiderava indossarli.

      Elimina
    3. Corruttrice di giovani menti!!! :P

      Moz-

      Elimina
  12. Vero vero vero. Bravo bravo bravo.
    In effetti più mancano le fonti, più la gente condivide.
    Io sono così curioso che se leggo una notizia di qualsiasi tipo, devo per forza controllare se ci sono fonti in giro. La gente purtroppo è pigra: preferiscono passare due ore a giocare ai giochini anziché informarsi adeguatamente.

    Posso linkare qualche sbufalata?
    Eccone due
    - Bufala su Facebook: "Microchip canino nel piatto al ristorante cinese". Denunciata 31enne italiana per diffamazione
    - Microchip sottocutaneo obbligatorio dal 2014: la bufala che non muore mai

    Ah, dimenticavo, ti piacciono libri di avventura? Romanzi?
    Ecco, ne ho scritto uno, il primo, proprio io stesse me medesimo stesso! :D
    Se vorrai, ed avrai piacere, puoi acquistarlo on line o nelle librerie convenzionate
    ( c'è una sezione dedicata al mio blog ). Se non vuoooi... fa nulla. Ti bacio lo stesso.
    Smack!

    Ciao Mozzino!! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wè Dani! Ho visto ieri il tuo romanzo.
      Ti dico che non è propriamente il mio genere ma... chissà, dai, magari faccio un pensierino o lo inserisco in un progetto che vorrei attuare :)

      Smack! ;)

      Moz-

      Elimina
    2. Ah, mi sono dimenticato di rispondere sull'argomento: avevo saputo della tizia denunciata per diffamazione, ahaha! Ha fatto il nome dell'ipotetico ristorante dove (non) è successa quella cosa^^

      Moz-

      Elimina
  13. Ciao Moz
    ah ah che ridere post spettacolare. E ci voleva di lunedì mattina.
    Ricordo che Ivan Drago sarà morto 40 volte nell'arco della sua carriera...
    Leggende metropolitane che danno materiale infinito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poveraccio!! Il mitico He-Man! E anche Punitore!
      Dolph vive! è___é

      Moz-

      Elimina
  14. ahaha :) mi hai fatto morire dal ridere! ma è possibile che certa gente ci crede???!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah mi accodo a Daniela! Anche io rido troppo...
      dai ma siamo nel 2014 e c'è ancora tanta gente che ci crede. Come si fa?
      L'asino vola!

      Elimina
    2. Dm e Manuela: non ne ho idea. Alcune sono verosimili nella loro assurdità? Non ho altre risposte.
      Io non credo a niente, non faccio testo :p

      Moz-

      Elimina
  15. Ecco svelato l'arcano del cd! Non sai quanti ne ho visti! Cmq quelle sulle case di lusso ai Rom vanno per la maggiore e, ovviamente, non fanno altro che alimentare il razzismo negli stolti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti sono storie che fanno leva proprio sulla paura del diverso, sul razzismo strisciante e sulla xenofobia. Da sempre le leggende urbane colpiscono questi sentimenti così profondi, a cui proprio nessuno sfugge (oggi ho bruciato due rom, per dirti. Intendo i cd-rom, che erano appesi a delle auto! :p)

      Moz-

      Elimina
  16. Come direbbe un mio amico a proposito di spiedini di cane/gatto, non devono essere così male visto che sono vivo e vegeto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, e comunque sono buoni! :)

      Moz-

      Elimina
  17. Sempre sia lodato il MOZ! Gran bel post, ho trattato l'argomento della (DIS)INFORMAZIONE più volte anche io, è una cosa che mi fa andare in bestia!

    ps. Hai dimenticato che i rumeni non pagheranno più i biglietti dei mezzi pubblici! XD

    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ops, quella cosa dev'essermi sfuggita! Ahaha ma quante se ne inventano?
      P.s. quando tratti argomenti simili fammi un fischio, che sono campi di massimo interesse per me^^

      Moz-

      Elimina
  18. Io piuttosto che togliermi i jeans ho preferito affrontare la sterilità; per fortuna non era vero! Bellissima la tua lista di bufale. Ma se ti va puoi parlarne ancora perché sono divertentissime, e lo sono ancora di più i gonzi che ci credono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è il quarto articolo sull'argomento, ne sto raccogliendo un bel po' anche grazie alle vostre segnalazioni. Proprio oggi ne ho scoperta un'altra... pian piano avrò materiale per una quinta puntata! :)

      Moz-

      Elimina
    2. Una delle caratteristiche legate alla vecchiaia è la memoria che fa spesso cilecca! Non ricordo le puntate precedenti, ma forse le hai postate nel periodo in cui avevo poco tempo di seguire il blog! Però vado a cercarle

      Elimina
    3. Le ho linkate tutte e tre in calce a questo post! ;)

      Moz-

      Elimina
  19. Al chip sottocutaneo ci arriveremo, ma per ora abbiamo i nostri cellulari, facilissimi da hakerare, e che in pratica sono una telecamera e un registratore che ci portiamo sempre appresso.

    Invece te la dico io una vera leggenda metropolitana che circola negli ultimi giorni: qualcuno dice che hanno dato 5 anni di daspo a un tizio solo perché manifestava il suo pensiero portando una maglietta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti, abbiamo i cellulari, perché spendere soldi col chip? :)
      Quanto al tizio, credo che ci siano altre motivazioni...

      Moz-

      Elimina
  20. Ciaoooo,
    le leggende metropolitane sono troppo divertenti, io spesso le leggo per farmi due risate.
    Suoi Jeans mi ricordo che si diceva di non indossare quelli stretti a vita bassa perchè opprimono e portano sterilità femminile. Su fb circola davvero di tutti, ma come hai scritto anche tu i più assurdi sono gli sms di whatsapp, quando mi mandano la catena di S. Antonio io rispondo con una risata, ma cose si fa a credere certe cose mah!!!
    ciauz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alcune catene puntano sulla superstizione, es: manda questi cuori a quindici contatti e ti accadrà qualcosa di bello.
      Altre su vantaggi economic: Whatsapp compie dieci anni (!), se invii questo messaggio a tutti i tuoi contatti ti sarà accreditato un buono.

      Insomma, superstizione e soldi, fattori umanissimi.

      Moz-

      Elimina
  21. ben ritrovato, Moz!
    ma allora lo devo togliere il cd appeso alla macchina!? :/
    Perdonami ma la versione di Jeeg cantata da Pelù è inascoltabile xDDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vinz, bentornato qui sul MoC! ;)
      Il cd toglilo pure, che tanto gli autovelox sono troppo costosi da mantenere e non tutte le scatoline celesti sono effettivamente fornite di fotocamera! :)
      Nemmeno a me piace la canzone, cioè, la considero un omaggio simpatico ma finisce lì :)

      Moz-

      Elimina
  22. ciao Moz, un infinità di bufale... a qualcuna tipo la tua ho abboccato anche io baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, beh almeno posso dire di essermi impegnato a renderla verosimile! XD
      Un bacione, amica mia!

      Moz-

      Elimina
  23. Mitico Miki :)
    Quante bufale!! Alcune le conoscevo altre no (quella dei cani nei ristoranti cinesi su suolo italiano, ad esempio, la ignoravo).
    Ma tu poi....brutto fetentone!!! Ti ci sei messo anche tu con quella stroria dei brufoli alla maionese!!! :D
    Quanto mi piacciono questi tuoi post, amico ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, beh, ho voluto sperimentare sul campo! XD
      Perdonatemi :p
      Un abbraccione, Maris!

      Moz-

      Elimina
  24. Moz, ma buongiorno!! Eccomi tornata :)
    Io non transigo e non accetto più che le persone inolitrino immediatamente avvisi bizzarri, chiaramente bufale, senza prima aver consultato l'oracolo del web.
    Li insulto, punto.
    E mi fanno ancora più arrabbiare le persone che inviano la potenziale bufala a me dicendomi, "prima che inoltro, potresti dirmi se questa è una bufala oppure no?" come se io avessi la sfera magica. Poi dimmi che non mi devo..... imbufalire!!! >_<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha ti capisco...! Sia che ti imbufalisci sia che li insulti! XD
      Ho iniziato anche io a far notare alla gente che si tratta di leggende urbane! XD
      Ah, bentornata!! :)

      Moz-

      Elimina
  25. Post che condivido in toto.
    La gente non ha più voglia di informarsi e di cercare le fonti delle notizie, e si finisce con il condividere la qualunque.
    Facebook in tal senso è un' apoteosi.
    Fa più danni di Mistero. :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, FB crea mostri. Forse perché lì davvero ci bivaccano tutti, specialmente la plebaglia mentale.
      Alcune bufale sono carine, lo ammetto. Specie quelle più vecchie (anni '70 o '80) e mi piace capirle antropologicamente. Ma oggi davvero non si può credere a tali cose.
      Però poi rifletto e penso: il Papa fa esorcismi dona un rosario in una scatoletta simil-aspirina. E allora torna tutto: siamo sempre nel medioevo.

      Moz-

      Elimina
  26. Post meraviglioso, Miki, scritto da dio (con la minuscola però, sennò ti monti la testa).
    Quando ero bambino (e i social network appartenevano ancora agli universi paralleli) correva voce che un ristorante dalle mie parti facesse il ragù di carne con le talpe del fiume che gli scorreva accanto. Sara stato vero? Sarà stato falso? Sarà quel che sarà...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ivano, grazie mille! :)
      Anche dalle mie parti si dice che alcuni ristoranti usavano gatti e cani per gli spiedini di carne... ahaha! Roba che i Nas non che ti fanno chiudere, ti buttano le bombe atomiche nel locale!! :)

      Mi impegnerò per essere Dio :P

      Moz-

      Elimina
  27. Ocielo le catene di Sant'Antonio. Con tutte quelle che ho spezzato dovrei essere non morta, deppiù XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, io una volta spezzai la catena di Sandandogno che riguardava gli esami universitari. Infatti ci ho messo una vita a laurearmi XD

      Moz-

      Elimina
  28. Il celebre showman coprofago. Mitico Moz ;)

    RispondiElimina
  29. Qui è andato forte il calamaro gigante pescato nel Lago d'Orta. Pesce d'aprile di un blogger locale che molti hanno preso per verto (giuro)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah è bello quando si riesce a perculare un po' di gente! :)

      Moz-

      Elimina
  30. Ciao Moz, bellissimo questo post, certo che circola proprio di tutto!
    La tua dei brufoli alla maionese però resta una delle più belle...
    Buona serata.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe, mi ci ero impegnato al massimo per essere schifoso XD
      E' vero comunque, circola proprio di tutto in rete... e senza freno!
      Grazie e buona serata anche a te!

      Moz-

      Elimina
  31. "E la paura del diverso, dell'invasore non scema mai nella mente della gente scema sempre".
    Chapeau!

    RispondiElimina
  32. Per un attimo ho pensato che avessi scritto un post su una mozzarella di bufala avariata..... la fetta di salame allo spoglio delle schede elettorali è stata trovata pure nella mia circoscrizione... così come la troia fumante è stata cacciata via dall'esame di stato anche nella mia scuola.... che strano.... che fossero state balle?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, direi proprio che erano mozzarelle, sì sì :)

      Moz-

      Elimina
  33. Il tuo blog ce l'ha con me... è la quarta volta che tento di inserire un commento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strano, e non sono finiti manco nella cartella spam! Oo

      Moz-

      Elimina
  34. E come farsi mancare dei famosi 80 euri giornalieri ai profughi in Italia con tanto di villa in riviera? ah quella è vera?? ah cazzo :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi? La realtà supera la fantasia XD

      Moz-

      Elimina
  35. Certa gente se ne inventa una più del diavolo,bha o.o

    RispondiElimina
  36. Da noi non misero la fetta di salame, ma una di mortadella.
    Per ben due volte.
    La prima volta misero solo una fetta, mentre la seconda ci fu anche un messaggio con scritto "Magnateve la mortadella" e poi c'erano un serie di falli disegnati.
    Purtroppo non l'ho vista dal vivo, ma ho molti amici testimoni dell'accaduto.

    Sulla questione chip... la cosa mi mette paura solo a pensarci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, poi quella cosa l'hanno fatta davvero nelle sedi elettorali, e continuano a farla, omaggiando una leggenda metropolitana! :)

      Moz-

      Elimina
  37. Qui si sta mangiando pane e bufale, non mozzarelle, purtroppo, ogni mattina e le catene ti arrivano anche da persone "insospettabili". :-) Ma che i ladri mettano i segnetti e segnali vicino alla porta delle future e sperate vittime è, purtroppo, una realtà di cui sono stata vittima. :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi quella non è una leggenda?
      Se così fosse, basta mettere il segnale del "inutile avvicinarsi" su ogni abitazione!

      Moz-

      Elimina
  38. io ti amo quando parli di bufale e leggende metropolitane!
    lovelovelove

    ps. c'era pure un altro wrestler che dicevano fosse scoppiato mangiando un panino mi pare fosse king kong qualcosa.
    di pelù ero strasicura fosse lui...e comunque jeeg va cuore d'acciaio fossi in lui la farei in concerto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nebaiki! :)
      Non conosco la storia del panino, mi informerò! **
      Quanto a Piero, nel 2008 a volte l'ha fatta... fa parte della sua produzione da solista, quindi coi Litfiba non la può riproporre^^

      Moz-

      Elimina
  39. In effetti però molte di queste leggende le ho sentite davvero in giro... servirebbe Pellizzari col suo programma dedicato, "Urban Legends", durato credo... 3 puntate ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ricordo quel programma ma non ricordo come fosse strutturato.
      Comunque, le abbiamo sentite in giro proprio perché sono universali.
      Sono successe all'amico del fratello della madre di nostro cugino.

      Moz-

      Elimina
  40. Conclusione: siamo circondati dalle stronzate.
    Ma le più belle e sempiterne sono quelle della politica: le più palesi e quelle a cui abbocca la maggior parte delle persone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo! Quindi inutile stupirsi della faccenda :)

      Moz-

      Elimina
  41. Mi stai dicendo che non è vero che, se scrivo lo stesso commento su almeno venti blog, avrò l'immortalità, l'eterna giovinezza e il deposito di Zio Paperone? Noooo, io ci credevo!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahha, però puoi provare... tentar non nuoce XD

      Moz-

      Elimina
  42. Grande miki!!! Tu si che meriti, dovresti lavorare per blogger! ;-) sei bravissimo! Se vuoi una raccomandazione io ci sono! :)
    Ps anche a te hanno detto di non commentare nel mio blog? Sarai mica fifone come Augusto e angelo, spero!
    Vedremo!
    Un bacio, e continua così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvi! :)
      No, nessuno mi ha detto niente, anzi da te ci passo sempre volentieri ma il non averti nel blogroll (tu stessa mi chiedesti di togliere il tuo blog dal mio blogroll...) spesso mi fa dimenticare i tuoi aggiornamenti!! Perdonami! :)
      Grazie mille, un abbraccione!

      Moz-

      Elimina
    2. Sei un tesoro. Hai ragione, metti pure quello che vuoi. :)
      Ti ammiro perché noto che davvero ti impegni molto, ti piace scrivere, coinvolgere, divertire, e non è da poco, credimi e' proprio faticoso di questi tempi.. Sei molto intelligente miki. Non te la fa nessuno a te! :)
      Soprattutto non sei un ipocrita. Detesto gli ipocriti. Soprattutto chi scrive blog religiosi a scopo di lucro. E davvero immorale, spregevole, vomitevole. :(


      Elimina
    3. Quindi posso re-inserirti nel mio blogroll? Dimmi tu! :)
      Grazie mille per le belle parole che sempre spendi per me, mi fanno davvero piacere anche se non le merito! Però è vero che col blog mi impegno... è una cosa a cui sto dietro un bel po' XD
      Quanto alla questione dei blogger religiosi a scopo di lucro io non l'ho mai capita, nel senso che non saprei proprio come si possa guadagnare col blog... se lo sai dimmelo che ci faccio un pensierino!! Aahahah! XD

      Un abbraccione!

      Moz-

      Elimina
    4. Ma certo. :) esistono i blogger professionisti, mi stupisce che non lo sai. Potresti guadagnare davvero molto. E lo meriti davvero! Ho scritto, tempo fa, un post.in merito, c' e' anche il sito che spiega vene coime fare.
      Comunque, per chiarimenti più precisi e dettagliati chiedi a Augusto. Lui lavora, credo, per blogger. Se osservi nel suo link e' scritto molto chiaramente.
      Baciotto.

      Elimina
    5. So che esistono blogger professionisti, ma non è il caso dei blog come i nostri, Gus incluso... siamo troppo di nicchia, bisogna scrivere per blog aziendali e badare a un sacco di cose (posizionamenti, seo, google...)

      Moz-

      Elimina
    6. Il mio nipotone, ha ragione, solo alcuni blog che promuovono le proprie aziende, o anche blog che lavorano solamente con il proprio sito.
      I nostri blog, se "fanno 'na pippa"....siamo solo un diario aperto nel mondo.
      Bacioni nipotone bello!

      Elimina
    7. Ciao zietta! Sì, è come dici... ci sono blogger che guadagnano, ma non siamo noi... sono quelli professionali e di certo non stanno su blogspot XD

      Moz-

      Elimina
  43. Risposte
    1. La versione di Whatsapp non comperata da Mr. FB :)

      Moz-

      Elimina
    2. Che io già mi intrippo con Twitter, Facebook, Instagram e Whatsapp? MI VOGLIONO MORTA?!

      Elimina
    3. Ahaha e mica lo devi installare per forza! ;)

      Moz-

      Elimina
  44. Le bufale, più che galoppare, volano veloci nel Web perché noi condividiamo bramosamente qualsiasi "amabile frottola" che ci lusinga e ci compiace, mentre storciamo il "mouse" alle "cocenti verità" che non ci piacciono... e che ci riportano al trotto...

    A proposito, Moz, hai per caso visto in giro uno spillucchero? L'avevo lasciato nel bosco dei friarielli, dove facevano l'amore quattro ombrelli... e un polipo scaldato non dimentica l'innamorata, come ha fatto quello là...

    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ultima filastrocca, caro Gennaro, non l'ho intesa... ma forse perché sono campano solo di cognome? XD
      Comunque, è vero quel che dici, ma è sempre così: è come quando dal cartomante ricordi solo le poche cose che azzecca, mentre dimentichi volutamente le tante che sbaglia XD

      Moz-

      Elimina
  45. Ottimo post, d'ora innanzi niente più cinese, né scie chimiche, né Pelù che canta Jeeg (anzi, no , l'ha cantato sul serio...). Le leggende metropolitane sono un macello, bene tenersi aggiornati. ;-P
    Se ti appassionano i Rettiliani Mutaforma, ti suggerisco un mio vecchio post: http://bloggeroccasionale.blogspot.it/2013/09/il-blogger-occasionale-presenta.html
    Se diffonderai questo post a cinque amici, diverrai ricco e vi sarà la pace in Medio Oriente. In caso contrario... Beh, dai, insomma... Vuoi davvero sperimentare il caso contrario?
    Facezie a parte, bel post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho condiviso con ben più di cinque amici, l'ho messo su Google Plus! :)
      Sarò ricchissimo!
      Grazie mille, Maxie!

      Moz-

      Elimina
  46. il le leggende metroplitane sul mio blog le creo al contrario: vengono dal futuro

    RispondiElimina
  47. Chissà se ci hanno mai fatto un libro sulle leggende metropolitane?!
    Scommetto venderebbe più delle barzellette di Totti :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne avranno fatti a migliaia. Sia come catalogazione banale, sia studiando il fenomeno in modo antropologico :)

      Moz-

      Elimina
  48. Io quando ho scoperto che era Pelù a cantare la sigla non ci potevo credere.
    E ha guadagnato anche altri 2500 punti! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ma solo dal 2008! La vera sigla è cantata da Fogus, interprete di altre opening dei cartoni anni '70-'80 :)

      Moz-

      Elimina
  49. Aspetta, e la bufala che il fratello di SuperViky sarebbe Billy Corgan? Ci avevo anche creduto all'inizio!!!

    RispondiElimina
  50. Wè, omonima, benvenuta a bordo! :)
    Non conoscevo questa bufala! Forse perché non frequentavo molto gli Smashing Pumpkin... ma amavo SuperVicky (anche se lei era ODIOSA :P)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) anch'io la amavo. da piccola volevo diventare un robot!

      Elimina
    2. Sono appena passato da te^^
      Ahaha, le fantasie anni '80 sono le migliori!

      Moz-

      Elimina
  51. Ma quanta gente che fuma erba pecorina... altro che sogni Rainbow :)
    Xav

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha! Preferisco i sogni psichedelici! :)

      Moz-

      Elimina
  52. Mi sono divertita come una matta a leggere questo post perché io sono una che crede alla maggior parte delle cose che sente ahahah che boccalona XD
    La cosa del CD da mettere sull'auto mi ricordo che gira da un bel po' di anni però!! Tipo da 15, è possibile? Ai tempi mio zio mi masterizzava i giochini della play 1 e mi ricordo ancora che gli avevo chiesto a cosa serviva il CD in auto, appena ho preso la patente l'ho messo anche io, ma ovviamente non è servito a nulla perché la multa mi è arrivata lo stesso a casa...
    C'è una perla che ti sfugge, è dei fine anni '60 quando ancora non esisteva faccialibro, ma ancora molto in voga oggi tra i finti figli dei fiori "se fai sesso sugli alberi non rimani incinta" - me l'ha detto la mia vicina di casa, ha avuto due gemelli - è sicuramente una cosa vera, ne sono convinta!! Ahahah ;)
    Ho capito la morale: mai credere a tutto quello che si sente, giusto? ;D

    Ma The Ultimate Warrior?!? :'( :'( :'(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ultimate Warrior è andato, ormai un mese fa :(
      Quella dell'albero non la sapevo, ma cose analoghe le ho inserite nei tre capitoli precedenti :)
      E' vero, comunque... mai fidarsi troppo... ma nel caso, il cd appeso lasciamolo, esattamente come le bottiglie d'acqua anti-gatti XD

      Moz-

      Elimina
  53. pensati che quella di Biperio ci è stata raccontata in aula dalla nostra prof. di filologia dantesca all'uni...lì per lì la prendemmo per vera, solo ora mi rendo conto ahimè che ci giocò un bel tiro! E noi a crederle...eh, se lo dice la prof baffuta..... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me anche lei è cascata nel tranello e ha preso per vero il fatto :p

      Moz-

      Elimina
  54. Io penso che l'uomo sia sempre affamato di falsità, perché avranno sempre qualcosa da dire senza dare troppe spiegazioni; è la legge della semplicità delle cose, e ovviamente le cose semplici e senza un capo da cui iniziare, spesso diventano discontinue e vacillanti su tutti i campi.
    Molte di queste leggende le ho sentite io in prima persona, e sono storie che in ogni ciclo di un tempo non ben definito si ripetono come la "rivoluzione" della bufala intorno alla credulità delle genti.
    E' verissimo quando dici: " l'uomo ha bisogno continuo di miti in cui credere, quando le religioni non bastano più " perché, come ho esposto sopra, si è sempre affamati di storie assurde e credibili da raccontare, che di credibile hanno soltanto il fatto che colui che le racconta sia il primo a crederci... una distorta catena di "te lo dico io" oppure di "ero addirittura presente" o "mio cugino non mi direbbe mai una cazzata". L'uomo quando non è più soddisfatto da quello che gli si propina, (come ormai la lunga e scialba minestra delle religioni, gli avvertimenti ridicoli delle sette e le profezie ad esse collegate ecc)... crea attorno a sé un bisogno ancestrale e inconscio di credere in un qualcosa di superiore, che ci sovrasti, in una sorta di dolce dominazione come in un sottile bisogno erotico dalle sfumature freudiane... dopotutto sempre di subconscio si parla, e l'uomo ne è più avvolto che dalla stessa realtà. Se non fosse presente in noi una dimensione inconscia, saremmo come un foglio su cui non si può scrivere, come un vetro freddo e trasparente su cui i colori della vita andrebbero a sbiadire e a colare come pioggia e fango su una finestra... e... dopotutto basta credere di poterci credere per poter crederci davvero. ;)

    Ispy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tuoi commenti, sempre così ficcanti ed esaustivi, mi mancavano! :)
      Sono d'accoro al cento per cento, specie con la contorta sentenza finale... è proprio così. Leggende, bufale, religioni... tutte cose di cui l'uomo ha bisogno per non sentirsi un povero coglione miserabile.

      Moz-

      Elimina
  55. Le cazzo di leggende metropolitane sono buone per una cosa: sono un risorsa preziosa per scrittori di fantasy e fantascienza :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero! Infatti non è inusuale trovare racconti basati su storie bizzarre :)

      Moz-

      Elimina
  56. Quella della tassa sulla barba non la sapevo, ma spero che la mettano, così mi arriva un risarcimento finalmente!XD
    Anche a me quella di Nino Biperio l'ha raccontata un professore delle superiori 15 anni fa, pensavo fosse vera!
    (spero si sia sbagliato solo su quello: lui è "quel" professore che mi ha detto che sono bravo a scrivere, un must per aspiranti scrittori)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, quindi temi che siccome ti ha raccontato la cazzata su Biperio... possa essere una cazzata anche il fatto che tu sappia scrivere? :p
      Paura, eh? :p

      A parte gli scherzi... benvenuto a bordo!! Deduco che tu non sia barbuto^^

      Moz-

      Elimina