> all'ultimo momento


MOOZIK - INNUENDO (QUEEN)

Non so voi, ma io mi sono ritrovato spesso e volentieri a dover fare le cose all'ultimo momento.
Non per cause esterne, né per fattori assurdi.
Solo colpa mia.
Anche questo post, per quanto l'argomento fosse nel MozTaccuino da almeno due anni, è stato scritto all'ultimo momento, prima della scadenza del giorno in cui pubblicare.
Ecco, trovo la scadenza sì stressante, ma anche terribilmente motivante ed eccitante.
E' il fascino della deadline.

Ho preparato esami sul filo dei minuti, ho studiato giusto poco prima delle interrogazioni.
E' come un brivido. Sinceramente quando ti ci trovi vorresti non aver cazzeggiato in precedenza.
Ma la lezione non la impari mai. Mai.
E devo dire che ho anche un altro lato di me che vuole tutto pronto all'occorrenza. Il me che ha già qualche post nelle bozze, per dire. Ma non oggi: strano, eh?
Dipende dal momento, evidentemente.
Se da un lato amavo fare i compiti appena dopo pranzo per poi avere tutto il pomeriggio libero, dall'altro ho davvero studiato delle cose a cinque minuti dalle domande dei professori.
Due lati di me, probabilmente.

Non è raro che, se mi viene imposta una scadenza per far qualcosa, quel qualcosa lo faccio proprio a ridosso dell'ora X. Come adesso, come prima quando ho dovuto scrivere un articolo per un giornale.
Come succederà domani per altre mille cose.
Poi, scopri che hai fatto appena in tempo a festeggiare la laurea nello stesso ristorante dove la festeggiò tuo padre -locale che avrebbe chiuso di lì a un mese-, e capisci che forse anche il fare le cose all'ultimo momento è parte di un disegno più grande.
E più godurioso.

147 commenti:

  1. Vuoi sapere come la penso? No? Beh, te lo dico lo stesso: Secondo me chi nasce tondo non può morire quadro...

    ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, è così: ma io come vedi sono nato un po' tondo e un po' quadro... è quello il problema!! :D
      Pianificherò la mia dipartita nei dettagli o avverrà all'ultimo momento?

      Moz-

      Elimina
    2. È un poco prestino per cominciare a pianificare. Ma ad ogni modo una cosa è sicura, Moz, quando ciò accadrà, avverrà proprio all'ultimo momento... salvo miracolo, ma tu non ci credi... :-)

      Elimina
    3. Ahaha, beh... sarà l'ultimo momento per antonomasia... speriamo che sia all'ultimo di una lunga e felice vita XD

      Moz-

      Elimina
  2. ahahah mi piace molto la definizione di salichiella vesuviano, chi nasce tondo non può morire quadrato..parole sagge e anche io come te ho sempre più la tendenza a fare le cose all ultimo momento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ultimo tempo utile è come un'ultima spiaggia dove o fai... o fai :)

      Moz-

      Elimina
  3. Ahah direi che siamo abbastanza simili xD Faccio molto spesso le cose all'ultimo pentendomi di non essermi messo prima, però quando capita che mi prendo per tempo sento anche una grande soddisfazione, e mi dico che dovrei fare così sempre. Provo quasi piacere. Vince la disorganizzazione comunque, tant'è che pure nel mio blog, il prossimo post non ho idea di cosa sarà. Ed è così quasi per ogni post. Yeah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (Cioè, ma perché? Di solito sapete già cosa scrivere prima voi blogger professionisti? Non vi mettete lì quando vi gira a scriver di getto!?!?!? Ohibò...)

      Elimina
    2. Io so' una pippa di blogger ma c'ho più bozze che anima.. ;)

      Elimina
    3. Io scrivo tutto all'ultimo minuto, altro che bozze! In bozza ho i post che col tempo ho tolto XD
      Sarà che pure io sono una pippa di blogger?

      Elimina
    4. Per quanto riguarda il blogging, io ora ho 4 giorni fissi in cui poter pubblicare. Non è detto che debba rispettarli tutti, ma comunque se pubblico sarà in quei giorni.
      Inoltre ho un calendario editoriale che mi aiuta nell'organizzazione, altrimenti rischierei di perdermi tra le mille cose che devo fare...

      Davide, anche io mi pento -quando mi ci trovo!- di non essermi mosso prima, ma... è come un fuoco che ti spinge ad andare avanti e non mollare: è il tutto per tutto^^

      Moz-

      Elimina
    5. No no, io quando ho ispirazione scrivo, ma cerco di non pubblicare troppa roba in giorni ravvicinati, proprio sapendo che non sempre ho l'ispirazione e per evitare di lasciare senza pubblicare per troppo tempo.
      Quindi, se trovo da scrivere lo metto in bozza e dopo qualche giorno pubblico. A volte capita che riesca ad avere un certo numero di bozze (rarissimamente), altre invece, ed è quasi sempre così, che io scriva di getto e pubblichi subito, proprio perché non ho nulla di pronto, e quindi faccia le cose all'ultimo momento :D

      Elimina
    6. Io ho dei post nelle bozze, e ieri avrei potuto usarne uno al posto di ridurmi a scrivere questo post all'ultimo. Ma non era il momento per nessuno di quei post... non so se riesco a spiegarmi.
      Altre volte ho scritto di getto, anzi succede spesso, ma non sento la pressione dell'ultimo minuto: lo faccio perché è ora. Ieri no, mi sono proprio ridotto alla fine, sia con questo post sia con un altro articolo.

      Moz-

      Elimina
  4. Sospetto addirittura di respirare all'ultimo momento... Sono una professionista del procrastinare. Potrei dare ripetizioni in materia. Il motivo che ci spinge a farlo? Siamo tossicodipendenti. Ci facciamo di adrenalina (pura, non mi basta mai, prendine se vuoi) ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso sia questo. Anche se ci pentiamo, alla fine ricadiamo sempre nello stesso errore.
      Dal mio punto di vista, oltre alla particolare adrenalina che citi, molto dipende anche dal fatto che sono un cazzeggiatore impenitente... :)

      Moz-

      Elimina
  5. io amo l'ultimo momento. pianifico tutto nella teoria, poi nella pratica cazzeggio finché non sono sotto pressione, e allora riesco a dare il meglio di me.
    preparavo gli esami in un giorno, scelgo cosa ordinare quando il cameriere arriva al tavolo, inizio le relazioni due ore prima della scadenza della consegna. mi illudo ci sia dell'arte in questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem.
      Mi hai descritto.
      Sai una cosa? Esami preparati con largo anticipo sono andati mediamente; gli esami preparati tre giorni prima -con millemila cose da studiare- eran tutti da 28 in su.
      Assurdo.

      Moz-

      Elimina
    2. C'è un sacco di arte in questo :-)

      Elimina
    3. L'arte dell'arrangiarsi :p

      Moz-

      Elimina
  6. il sex è tra le inferriate a sinistra, stavolta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Innanzitutto complimenti a Pool...
      Franco, stai mangiando la polvere!! :p
      Ammetto che stavolta se non si clicca sull'immagine per vederla più in grande, la scritta SEX non si vede affatto...

      Moz-

      Elimina
  7. Per un attimo ho pensato che parlasse di me. Ho creduto per anni che fosse una sorta di sfida con me stessa, ma non è così. Nel mio caso è una forma di allergia alle imposizioni, di qualsiasi genere. Incluse quelle autoimposte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh!
      E se fosse così anche per me, per tutti?
      Il riuscire a fare piani che noi stessi non rispettiamo?

      Moz-

      Elimina
  8. Ti capisco anche se certe volte mi autodisciplino veramente bene... certo cazzeggiare e fare le cose all'ultimo minuto da' soddisfazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono state delle volte in cui mi sono autodisciplinato anche io.
      Ma è come se fossero dei momenti. Tipo... due mesi di buona condotta... e poi si ripiomba nel dolce inferno dell'ultimo minuto^^

      Moz-

      Elimina
  9. Io ho vissuto troppo all'ultimo momento...
    Adesso ho bisogno di iniziare a programmare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo, si metta a dieta.

      Elimina
    2. Ahaha, non credo che Marco abbia bisogno di diete (anche se magari dopo tutte quelle leccornie che ci presenta di tanto in tanto sul suo blog non si può dire...)
      Come dicevo sopra, ci sono dei momenti in cui anche io sento il bisogno di togliermi subito gli impicci e godermi il resto a oziare.

      Moz-

      Elimina
    3. Ha detto o no che ha bisogno di darsi ai pro-grammi? Cosa non si farebbe per l'affama ...

      Elimina
  10. di base NON faccio le cose all'ultimo momento. probabilmente ho avuto però momenti della mia vita in cui mi sono trovato ad essere distratto, ad avere pensieri sovrapposti, scazzi e controcazzi. e può essere che sia mancata la pianificazione delle cose.

    diverso è quando si è pianificato, ma il risultato è mancato lo stesso. e a scuola più volte è capitato, naturalmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pianificazione è un alibi. Ad esempio io ho pianificato le vacanze del 2015 e mi sono segato in partenza un sacco di opportunità. Punti di vista dici? Certo che si. ;)

      Elimina
    2. Francesco, anche io quando ho voluto pianificare cose scolastiche, non sono mai andate come le avevo programmate. Ovviamente.
      Però le cose a corto raggio riesco a programmarle (se voglio) e a svolgerle (se voglio) e poi hai una bella sensazione di ozio.

      Franco: che opportunità hai perso?

      Moz-

      Elimina
    3. Banco Frattaglia, l'uomo che facilita il compito agli uragani, ai terremoti , agli tsunami e alle catasrrofi naturali in genere. Sanno in anticipo dove trovarlo.

      Elimina
    4. Ahaha, questa era cattiva!^^

      Moz-

      Elimina
  11. Questo post parla di tutti. Io, che mi definisco "organizzato", mi rendo conto che così non è. E' raro che mi organizzi per fare cose impegnative all'ultimo momento, ma a anche per me a scuola questa regola non esisteva: studiavo sul pullman... per dire!

    La mia mente è sempre abituata a programmare e organizzare... e quando le cose non vanno per il verso giusto, vado in tilt. Tipo ieri quando ci siamo incontrati che attendevo una tua chiamata a 15 minuti dall'arrivo, invece mi hai chiamato quando eri già qui: per me sono piccoli traumi e ho avuto un piccolo cortocircuito di qualche secondo. :p


    Ispy 2.0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, non avrei potuto chiamarti prima perché non sapevo nemmeno io quanto tempo mi occorreva nell'accompagnare la mia amica lì dove doveva andare... :)
      Diciamo che a me le cose all'ultimo eccitano anche un po'... riesco a tramutare lo stress e lo scazzo in qualcosa di più fico XD

      Moz-

      Elimina
  12. Io non solo faccio le cose all'ultimo momento. Di più: non le faccio proprio. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, sei drastico! :)

      Moz-

      Elimina
    2. Un vero lavativo. All'acqua di mare.

      Elimina
    3. Tipo ripristinare gli anonimi sul blog. Non se ne parla.. ahah..

      Elimina
    4. Ahaha, io amo quando vi punzecchiate :)

      Moz-

      Elimina
    5. Banco Frattaglia, non c'è molto da commentare, sui tuoi post. Giusto se ci da i numeri una pazza maldicente e racchia. Bionda, naturalmente. Che, non a caso, bazzica da te.

      Elimina
    6. Silvana Silverii, hai cambiato nome??

      Moz-

      Elimina
  13. è tutta la vita con lotto con l'autodisciplina. Mal comune mezzo gaudio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che è un problema di moltissimi, evidentemente^^

      Moz-

      Elimina
  14. Ciao Moz! Sparita io, sparito tu.......cosa ci è successo?Troppo occupati.....
    Torno al tema: io sono perennemente in anticipo. Poi quando decido di uscire...e mi scappa la pipì, ma forse queste scarpe non si intonano...il telefonino dove l'ho messo?....e così si fa tardi! C'è un però: questo mi succede se esco con Paolo. Se esco da sola, rarissimamente (ho le gambe un po' rigide e spesso cado lunga distesa sul marciapiede!) sono appunto più che puntuale. E anche tutto il resto è organizzato secondo i miei tempi che si sono rallentati. Buona giornata ci leggiamo questa sera? Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucia, sono dei giorni un po' pieni... per fortuna di impegni belli: e tu?
      Ahaha, molto particolare il fatto che ti autoritardi da sola... evidentemente hai l'ansia da anticipo e la curi con le distrazioni finali! :)
      Ci leggiamo presto^^

      Moz-

      Elimina
  15. Inevitabile. Chiedilo a mia moglie :)

    Quante volte mi cazzia per questo motivo.

    Ne approfitto per invitarti per stasera alle 21.00, serata musicale, se non hai altri impegni... puoi arrivare anche all'ultimo minuto :)

    I dettagli sul mio blog.

    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'invito, conto di esserci con un po' di ritardo! :)

      Insomma, noto che è davvero un vizio di molti^^

      Moz-

      Elimina
    2. Grande Moz, ci si sente stasera allora...

      Elimina
    3. Spero sia sempre disponibile anche non in diretta: quando vado in palestra c'è sempre il rischio che resti a cena fuori!

      Moz-

      Elimina
  16. Le scadenze sono un tormento, ma senza di esse probabilmente farei meno della metà delle cose che faccio adesso in una giornata.
    Sul mio blog uscirebbe un post ogni quindici giorni se dovessi scriverli solo quando "non ho altro da fare". Invece così il tempo lo trovo, rubandolo ad altro con la "scusa" delle scadenze da rispettare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, anche per me è così.
      La scadenza è come una regola, oltre la quale non puoi andare. Tutto il resto, le cose precedenti, non contano... conta solo l'ora a ridosso della scadenza XD

      Moz-

      Elimina
  17. La programmazione proprio non fa per me. Non ho mai post pronti in anticipo per la pubblicazione. Termino un post, lo pubblico e inizio il successivo. Ho qualche bozza nella dashboard, ma si tratta di post iniziati e poi interrotti, messi da parte in attesa che mi senta invogliato a finirli, magari dopo sei o otto mesi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho nelle bozze dei post scritti (o abbozzati, per meglio dire...) anche due o tre anni fa. Quindi ti capisco benissimo.
      Però io ho bisogno di avere un programma editoriale, altrimenti mi perderei un po'.

      Moz-

      Elimina
  18. No dico, mi leggi nel pensiero?
    Mancano pochi giorni a un'esame e io ovviamente sono ancora li li a metà programma XD

    Sai cosa? é bello si, ma anche (per me) stancante certe volte...cioè ci sono ottimi lati positivi, ma spesso si dovrebbe andare per "tempi".

    Comunque sia, è una mia idea :D da studente stressata dalla sua capacità di far tutto all'ultimo.


    p.s. molto dolce il fatto del locale *_* :) in quel caso si che ne vale la pena ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, anche io quando studiavo mi trovavo in quelle situazioni.
      Ho preparato esami il giorno prima (e il giorno stesso). Sticazzi: l'importante non è sapere, ma imbrogliare i professori :p
      Io certe volte vorrei fare le cose per tempo, ma non ci riesco. E se le faccio, non ottengo gli stessi risultati.

      Moz-

      Elimina
  19. anche io sono per l'ultimo momento, nonostante tenda a controllare tutto, almeno mentalmente. Ma alla fine mi riduco all'ultimo. Sì, sicuramente è parte di un progetto più grande :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, illudiamoci che sia così... oppure dai, è così veramente XD
      Siamo supereroi!

      Moz-

      Elimina
  20. Capisco, eccome se capisco e che felicità non sentirmi sola: faccio piani fantastici che riesco a stravolgere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe, l'autostravolgimento è cosa buona e giusta, fidati^^

      Moz-

      Elimina
  21. Risposte
    1. ... vuol dire che siamo persone dinamiche!! XD

      Moz-

      Elimina
  22. Questo commento a tappe è una dichiarazione di profondo affetto, Moz, e di odio per il device che fa come vuole 😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, chissà cosa è successo... No problem, il commento era comprensibilissimo, comunque^^

      Moz-

      Elimina
  23. Per una come me ansiosa e con la necessità di controllo le cose all'ultimo minuto sono la morte! (Anche Lui è come te e riesce, comunque, sempre a fare tutto. Maneggiaavoi!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Posso capirti.
      Anche io sono preso da ansia, che credi... ma riesco a tenere il controllo. Dopotutto me lo voglio, è solo colpa mia XD

      Moz-

      Elimina
  24. lo Strizza mi ha detto, un avolta, che io sono un'auto-sabotatrice di me stessa... il ché si sposa in modo nefasto con il mio essere una procrastinatrice seriale.... della serie rimanda a dopodomani quello che è già un mese che avresti dovuto fare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me non si tratta di sabotaggio, ma solo di continuo mettersi alla prova. Vedere se riusciamo a farcela.
      Io la chiamo "sindrome di Diabolik": so già che l'albo si chiuderà con il bacio tra Diabolik e Eva, ma voglio vedere come ci si arriva nonostante morti (apparenti), arresti, piani scombussolati.
      E' così: io so già che riuscirò a fare quello che devo (non ho mai mancato un appuntamento, in tal senso), forse voglio vedere come ci arrivo a farlo XD

      Moz-

      Elimina
  25. Non fare oggi ciò che potresti fare domani! u_u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... o dopodomani, perché no?? :D

      Moz-

      Elimina
  26. Ciao Moz, DOMY
    fare le cose all'ultimo momento,specie le più importanti,è il mio modus vivendi.
    E ti assicuro che la maggior parte delle volte riescono meglio di quando pianifico e organizzo in anticipo. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti prima o poi riuscirò a spedirti una cosa, sappilo! Dammi una scandenza altrimenti mi scordo sempre!! XD

      Moz-

      Elimina
    2. Uh uh curiosa io!! Ce la fai entro il 31gennaio? Nà ti scurdà! :p

      DOMY *

      Elimina
  27. Mia sorella è come te, tutto all'ultimo momento!
    Io al contrario sono quasi maniacale, programmo e preparo tutto in largo anticipo così se c'è qualche imprevisto so cosa fare.
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un pregio il fatto che tu sappia cosa fare con gli imprevisti, perché di norma chi programma tutto va nel panico più totale se qualcosa, nel piano, si ingrippa.
      Io, invece, non ho alcun problema perché ho mille piani B e gli imprevisti tendono a non esistere^^

      Moz-

      Elimina
  28. In genere anticipo, ma bisogna tener conto degli imprevisti.
    Saluti a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lasci all'ultimo momento, ogni imprevisto sarà già passato XD

      Moz-

      Elimina
  29. Di solito programmo in anticipo,solo che all'ultimo momento cambio tutto,rifaccio bagagli,cambio mezzi e itinerari,quindi peggio che improvvisare.
    Come a scuola:se c'erano più alternative,le provavo tutte,a discapito del poco tempo,ma alla fine scrivevo di getto,ex novo.
    Con i blog,scrivo quando ho un argomento,una scusa,per farlo.Scrivo poco.
    Però vedo che sei molto organizzato e sai di avere una buona scorta di risorse,per ogni evenienza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che non mi lascio mai coprire dall'ansia. L'ultimo momento rappresenta una sfida tra me e me, per vedere come riesco a uscire da una data situazione...

      Moz-

      Elimina
  30. Moz è che ci piace il brivido dell'avventura.
    Procrastinare è CORAGGIO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quesito: stavo leggendo l'intervista di patalice e alla fine sono andata a controllare nelle prenotazioni il mio commento, per vedere in che "posizione" fossi.
      L'ansia. Il commento mio non c'è, ma ricordo perfettamente di averlo scritto, e ricordo che mi hai risposto, ma non ricordo se il tutto è avvenuto in quel post o in un altro.
      Ordunque: che mi riprenoto?

      Elimina
    2. Scusa, vedo solo ora il tuo secondo messaggio!
      La tua prenotazione c'è, semplicemente ci sono così tanti messaggi che il pc non li carica tutti (devi cliccare su "carica altro")

      Moz-

      Elimina
  31. Io faccio tutto con molto anticipo così poi posso fare tanto altro.. così tanto altro che poi mi sia accumula troppa roba e finisco per ridurmi all'ultimo momento.. ma almeno una delle varie l'ho già fatta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In sostanza è sempre lo stesso... siamo tutti schiavi dell'ultimo momento XD

      Moz-

      Elimina
  32. Io sono la regina dell'ultimo momento :D é uno stile di vita ahahah
    Mi ricordo gli esami universitari, arrivavo all'appello in modalità kamikaze, o la va o la spacca dopo aver studiato 20 ore al giorno per pochi giorni. Adrenalina, sangue freddo, un film horror mi faceva un baffo :D ed andata quasi sempre bene :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, ti capisco: per me è lo stesso. E ti dirò: ogni volta che ho provato a studiare con largo anticipo, ho ottenuto risultati risibili...
      Tanto che mi è sempre toccato fingere di studiare per almeno due mesi, coi miei... XD

      Moz-

      Elimina
  33. eccone un'altra. d'altra parte i procrastinatori sono gli eroi di domani. domani, però. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero: c'è tempo, anche per essere eroi^^

      Moz-

      Elimina
  34. Io invece ti dirò che tendo a anticipare sempre se posso, talvolta pure troppo ^^ anche se non è una regola, però effettivamente ora che mi ci hai fatto pensare così è ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu sei il Pianificatore!! :D
      E come ti comporti in caso di imprevisto?

      Moz-

      Elimina
  35. Lo faccio spesso anch'io, adesso sto solo modulando lo studio un po' di più, ma mi annoio terribilmente. Studiarsi la Rivoluzione francese e oltre in un pomeriggio era stato emozionante, ma ora non mi ricordo niente...
    Diciamo che certe cose sono meglio da programmate e la maggior parte no. E poi è bellissimo quando si ha pochissimo tempo per fare qualcosa di gigantesco e ci si riesce, è incredibilmente gratificante; dopo si ha la mirabolante sensazione di poter fare qualsiasi cosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me ricordi il giusto. Ricordi il necessario di tale episodio storico.
      Perché ricordare tutto è mera ostentazione scolastica, è imposizione assurda di un sistema livellante che appunto è la scuola.
      Fidati, meglio così :)
      Ti quoto in pieno sul far qualcosa di gigantesco all'ultimo... è vero, ti senti un supereroe!! XD

      Moz-

      Elimina
  36. Ciao Moz, io ormai sono oltre l'ultimo momento...non riesco più a fare le cose che devo fare nei tempi stabiliti...e questo per me è un vero " dramma " ...naturalmente anche con il blog arrivo sempre all'ultimo momento...rimpiango i tempi i cui avevo tutto ben programmato, poi mi sono persa per strada e il risultato è che vivo nel caos!
    Ciao, un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonella, ricorda... anche nel caos ci può essere un ordine, magari tutto tuo. Io sono caotico, ma ho i miei schemi... e finora hanno funzionato.
      Basta ricalibrare il tutto, magari... e vedrai che ce la puoi fare anche tu^^

      Moz-

      Elimina
  37. Io ho un grandissimo problema al riguardo. Enorme. Esistenziale proprio. Vorrei (lo vorrei tanto, giurin giurello) pianificare tutto e non pianifico 'na beata mazza. Finisco per fare tutto all'ultimo e... riesco a concludere la metà delle cose che inizio perché per l'altra metà non c'è abbastanza tempo u.u Probabilmente faccio selezione naturale su ciò ch'è importante e ciò che no (hashtag-credici-fede).
    Il momento migliore l'ho raggiunto ai tempi in cui pianificavo tutto su agende e agendine e poi mi dimenticavo di guardarle. Per cui boh, beato tu che pur facendo le cose all'ultimo le concludi alla grande ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse fai troppe cose tutte insieme! Potrebbe essere quello il problema: fai che ogni giorno sia l'ultimo momento ma solo per una o due cose, allora sì che puoi concluderne molte di più! Chissà, puoi provarci^^

      Moz-

      Elimina
    2. "Forse fai troppe cose tutte insieme!" ... la voce della verità :)

      Elimina
  38. io le cose non le faccio mai all'ultimo momento ma cerco si procrastinare all'infinito. il mio vero scopo nella vita è non fare nulla. purtroppo sto fallendo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe bellissimo, ma forse si vivrebbe con un perenne stato d'ansia!! >___<

      Moz-

      Elimina
  39. Io sono una professionista dell'ultimo momento, nonostante abbia vissuto un'adolescenza da orologio svizzero e con l'università abbia poi ribaltato le carte e fatto a modo mio, scoprendo quindi di odiare le scadenze così come le imposizioni... ed eccomi qui a disegnare senza tempo! :°D

    Ciao Moz!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessia, fai bene come fai: ognuno prende il tempo che deve! Significa che hai bisogno di dato tempo per sviluppare un qualcosa dall'inizio alla fine^^

      Moz-

      Elimina
    2. Identica all'Alessia! :O Mi è successo lo stesso!
      Io ci provo, magari ecco, riesco a buttare giù degli appunti che poi rielaboro. Ma vera e propria pianificazione, non esiste! XD
      Per la gioia del mio Capo blog che è "pignolo", muhahhahahha!
      Ciao Moz e ciao Ale!!! ^_^

      Elimina
    3. Ahaha, vero... ora Michele è diventato pignolo...!! Uhh! :)
      Ciao Glò :)

      Moz-

      Elimina
  40. Non preoccuparti non sei solo...Io da giovane mi svegliavo alle cinque del mattino per studiare perchè magari il giorno prima ero andata a divertirmi... Oggi a 62 anni non sono molto diversa ...Abbraccio ♥♥♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aheh, beh... e tu dimostri che ce la si fa, tranquillamente!! :)
      Un abbraccio!

      Moz-

      Elimina
  41. Ottima riflessione. Procrastini la pianificazione e pianifichi di fare le cose all'ultimo secondo perché procrastinate. Scusa se poco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai reso contorto ciò che faccio, per caso sei un matematico? :)

      Moz-

      Elimina
  42. io son bravissima a pianificare tutto: il problema è che sono altrettanto brava a fare tutto (e non sempre tutto) all'ultimo e quindi scivolare inevitabilmente nel ritardo cronico...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono così anche io...!!
      Io riesco davvero a fare tutto all'ultimo momento, a volte penso di aver bisogno della scadenza, altrimenti non mi metterei mai in moto XD

      Moz-

      Elimina
  43. Anch'io ho sempre preferito l'ultimo momento, ma la mia professione ansiogena con scadenze continue mi ha cambiata, e almeno sul lavoro, se possibile, preferisco lasciarmi un margine. Così almeno elimino un motivo d'insonnia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, se il procrastinare dev'essere motivo di insofferenza, allora fai bene.
      Io sono così menefreghista che di certo non mi viene l'insonnia per una scadenza XD

      Moz-

      Elimina
  44. Signor Moz, la diffido dall'immaginarmi bionda. Lo ritengo un insulto dei peggiori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia ragazza è bionda, di origini orientali, si chiama Okaju Liva :)

      Moz-

      Elimina
    2. Auguri e figli mozchi!

      Elimina
    3. Grazie, sarà la progenie dell'inferno :)

      Moz-

      Elimina
  45. Ormai ho appurato che per me funziona la seguente legge: se ho giornata impegnativa e mi faccio una tabella per organizzarmi, qualcosa non riuscirò a farlo e a qualche appuntamento arriverò in ritardo, se non mi organizzo riesco a fare tutto e arrivo pure in anticipo. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché è una Legge!! E' così, punto! I programmi, quando vengono messi nero su bianco, automaticamente vengono stravolti dopo un po': è come se attirassero la maledizione XD

      Moz-

      Elimina
  46. Solo chi ha un piano può essere in ritardo sul piano stesso.
    Anche per questo odio fare piani e programmi ed anche per questo a volte mi impongo di farne.

    Vorrei spesso fare tante cose ma senza una pianificazione attenta è impossibile far tutto.
    D'altra parte è risaputo che "Una pianificazione attenta non potrà MAI sostituire una bella botta di culo".

    Sai, io sono una di quelle persone con tanti buoni propositi ma che li abbandona per strada.
    Un esempio? La listography. Da quando l'ho abbandonata non l'ho più ripresa, pur tornando sul blog. La riprenderò, forse. Ma non oggi.

    Arrivato ad un certo punto ho iniziato a credere che ogni cosa, anche le nostre pianificazioni ma ANCHE il fallimento delle pianificazioni stesse fosse parte di un disegno immenso che solo chi abbia qualche dimensione in più della nostra possa aver progettato.

    Da quando ho questa convinzione, ho preso ad agire sospinto solo ed unicamente dal vento, verso la direzione che soffi, così da esser in tutto e per tutto uno strumento del caso (e non c'è cosa più bella che vedere il caso che realizza i suoi disegni).

    Bruce avrebbe detto "Like water".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wao!!
      Beh, hai una filosofia molto hippie, diciamo. Free.
      Io tendo più al menefreghismo ma è anche vero che prendo molti impegni che DEVO portare a termine (e lo faccio, e penso e spero sempre bene).
      Forse far con anticipo le cose potrebbe portare al farle meglio, ma se studi una vagonata di roba per un esame a due giorni da questo e prendi 29, sticazzi il prendere 30 e lode rovinandoti tutto un mese! XD
      W il vento.

      Moz-

      Elimina
    2. Sai, la mia vita è fatta di casa e lavoro. Ovviamente son due cose che sono difficilmente modificabili. Per questo prendo tutto il resto con la leggerezza del vento.

      Elimina
    3. Beh, ma ci saranno anche degli spazi tra la casa e il lavoro, no?
      Spazi in cui, come il vento, puoi insinuarti :)

      Moz-

      Elimina
  47. studiare a cinque minuti dall'interrogazione era il mio motto. Per fortuna ripassavo sempre quello che mi poi il Prof mi chiedeva! Che bei ricordi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, sarà stata la nostra risposta all'orrendo sistema culturale scolastico!! XD

      Moz-

      Elimina
  48. Sono sentore stata quella dell'ultimo secondo. Per la legge di Marphy, oggi faccio un lavoro per cui bisogna essere organizzatissimi. Nella vita continuo a non programmare nulla...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto a organizzazione, anche io riesco a esserlo. Ma con degli schemi miei. E fila tutto liscio :)

      Moz-

      Elimina
  49. Caro Moz,la filosofia dell'ultimo momento mi ha accompagnato molto a lungo. Era quando avevo grande fiducia nelle mie possibilità e capacità e non concepivo di fare qualcosa che avrei tranquillamente potuto fare dopo, quando adesso ne avrei potuto fare un'altra. Col passare degli anni, però, i riflessi sono diventati un po' più lenti e vedo che a fare tante cose ci metto un po' di più. Ora la mia filosofia è cambiata: meglio cominciare prima e prendermela comoda; in fondo perché stare in ansia se ne posso fare a meno? Un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, ma hai ragione: se ciò porta all'ansia allora non va bene.
      Se invece si riesce a trasformare l'ansia in qualcosa di diverso, allora ok.
      Io, giuro, quando ho dovuto fare le cose all'ultimo le ho fatte sempre al top.
      Non nascondo che molte delle idee migliori che ho avuto sono nate all'ultimo secondo di qualcosa :)
      Chissà, magari crescendo anche io vorrò prendermela più comoda^^

      Moz-

      Elimina
  50. Sai che stavo pensando a questo terribile vizio proprio qualche giorno fa? A me succede spessissimo e sembra quasi che lo faccia apposta, nonostante mi stressi da morire. Perchè poi mi incazzo e mi chiedo se per caso sono deficiente. Tipo che ho tutta la giornata libera e mi decido ad uscire per delle commissioni urgenti tipo alle 18, quando so che alle 18.30 torna Massimo a casa. E chiaramente mi alzo dal divano alle 17.55. Facendo tardi.

    E anche io ho il lato "post dell'ultimo momento scritto in cinque minuti" e "bozze su bozze conservate e sistemate per mesi"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, secondo me è proprio vero: noi amiamo sfidare il tempo :)
      E' bellissimo, in un certo senso^^

      Moz-

      Elimina
    2. Ci fa sentire vivi^^

      Moz-

      Elimina
  51. Moz mi aggiungo a quelli che fanno tutto all'ultimo minuto, e ti dirò, a parte gli esami, che ho preparato sempre con largo anticipo perché sono ansioso, preferisco fare tutto all'ultimo minuto, sarà l'adrenalina, ma le cose mi riescono sempre bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ps.: mille punti a Serpeverde per te che ti anticipi con lo scrivere i post -.-

      Elimina
    2. Ciao Gius!
      Beh... perché non provi anche a preparare un esame all'ultimo? Solo per una volta! Va' che prendi trenta^^

      Moz-

      Elimina
    3. Non avevo letto l'altro tuo commento: grazie mille (ma io sono Grifondoro^^)

      Moz-

      Elimina
  52. Fare le cose all'ultimo momento ha il suo perché. Dai il meglio di te perché la paura di non farcela ti spinge a completare l'opera.
    Tipo gli esami studiati all'ultimo. Solo che se ti becchi il 18 ti viene da dire 'ecco, avrei potuto iniziare prima!'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è successo sempre l'esatto contrario: i voti più bassi li ho presi quasi tutti con gli esami dove avevo studiato con largo anticipo XD

      Moz-

      Elimina