> tra folklore e mito: il folletto






Parte oggi una serie di appuntamenti con il folklore e la cultura popolare

Storie, leggende e personaggi di un mondo rurale e antico ma che è sopravvissuto anche alla modernità frenetica dei giorni nostri.

Oggi parliamo di un folletto tipicamente italiano, conosciuto in diverse regioni e con diversi nomi: dallo scazzamuredde, scazzamurrill o scazzamureddhu, fino al mazzamaurill, munacieddo o munaciello.

Ne avrete sicuramente sentito parlare: sono esserini della tradizione italica, abitano le case più vecchie e di fatto rappresentano lo spirito della dimora.
Sono accostabili a personaggi similari presenti nelle culture di altri paesi, con cui condividono diverse caratteristiche.

IL NOME


Che sia scazzamuredde o mazzamaurill il significato del nome sembra non cambiare.
Una indagine storico-linguistica indica l'origine del nome dalla frase "scaccia (o ammazza) il moro". Le invasioni moresche fecero dunque nascere questa leggenda? La gente ha creato questo folletto a protezione delle proprie abitazioni contro i dominatori musulmani?
Un'altra ipotesi sull'origine del nome vuole la forma "mazza-" come "batti", derivante dalla dicitura "batti sulla pancia". Vediamo perché.

INCUBI E SUCCUBI


Avete presente le paralisi notturne? Quando il fenomeno (del tutto normale) incuteva ancora timore, e forse nel medioevo del 2015 ne incute ancora..., veniva spiegato attraverso la presenza di esseri dispettosi o -con la cristianizzazione progressiva della cultura- addirittura maligni.
Incubi, succubi e via dicendo, erano la causa di tutto ciò che avveniva al dormiente: da eccitazioni sessuali a brutti sogni, fino appunto alla sensazione di non potersi muovere. Come se qualcosa bloccasse il respiro, premendo -appunto- sulla pancia.

COSA FA IL FOLLETTO?


Come già detto, egli rappresenta lo spirito delle abitazioni più vecchie. Pare trovi divertente fare piccoli dispetti in giro per la casa o per le stalle, ma sa essere comunque generoso, all'occorrenza.

ASPETTO


Solitamente piccolo e basso di statura, è talvolta smilzo talvolta ben piazzato -potrebbe ricordare uno gnomo-. Indossa il tipico cappello a punta o copricapo da monaco (da qui il nome che ha nel napoletano, munaciello, o nel Cilento, munacieddo).

LA URA, IL LAURO


Altri spiritelli similari, legati alle case o ai pozzi sono il lauro e la ura (probabilmente lo stesso nome, storpiato dai vari dialetti).

LE STORIE


Sono in molti a giurare di essersi imbattuti in uno di questi esserini. Ovviamente non esistono prove a carico della loro esistenza, di fatto si tratta di personaggi folkloristici e archetipici presenti in diverse culture. C'è chi sostiene di aver ritrovato sottosopra. al risveglio, la camerata destinata alle ore del riposo; c'è chi sostiene di aver ricevuto aiuto nelle faccende domestiche particolarmente faticose; c'è chi addirittura avrebbe visto uno di questi folletti nella propria casa.


Voi conoscete questo piccolo personaggio? Avete ascoltato storie a riguardo?

92 commenti:

  1. Sinceramente no, non conosciamo storie, ma anche se sono solo "cose inventate" noi ci crediamo, ci crediamo eccome :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come mai questa convinzione? ;)

      Moz-

      Elimina
  2. io credevo l'aspirapolvere....:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, pensate che io sono nato col mito del Folletto Vorwerk :p

      Moz-

      Elimina
  3. Che bel post, Miki! Noi lo chiamiamo Lauro, e sorrido quando parlandone con la gente, scopro che ancora qualcuno ci crede... In effetti si, qualcuno sostiene addirittura di esserselo ritrovato addosso di notte :)

    Bella la nuova rubrica, Miki!


    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, quindi di fatto il lauro che cito anche io è la stessa entità... molto bello di come sia un personaggio "fisso" in molte regioni^^
      Thanks!

      Moz-

      Elimina
  4. U fuddittu!
    Da me si chiama così.
    La leggenda cittadina afferma che abitasse proprio nel mio quartiere, nei pressi di una vecchia stazione.
    Da quelle parti ci abita mia sorella e quando vado a trovarla parcheggiamo proprio lì nei pressi ed ammetto di guardare spesso tra quella selva di arbusti nel tentativo d'imbattermici.
    Però finora ho visto solo dei gatti randagi e rachitici. :-p
    Un'altro racconto sul folletto l'ho ascoltato durante una cena dove uno dei commensali raccontava che una tantum sognava un folletto che tentava di soffocarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche nella mia città pugliese c'è una zona con una costruzione (che ora mi pare non ci sia più) chiamata la torre degli scazzamureddi. La leggenda dice che chiunque vada a vivere in quel quartiere, la prima notte sogna due vecchi (!) o il folletto stesso.
      Se il folletto vivesse a casa mia, lo renderei mio peluche notturno **

      Moz-

      Elimina
  5. Ne ho scoperto l'esistenza solo anni fa con un racconto di un mio coinquilino calabrese. Qui da me non me ne hanno mai parlato. Sicuramente la leggenda esiste ma sarà che la mia famiglia è molto pratica e poco avvezza alle storie! (Io, poi, nutro una particolarissima antipatia per folletti e gnomi!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse al nord (sei del nord, no?) si sente di meno, mentre al sud è una storia molto presente e vivida...
      Come mai questa antipatia? XD

      Moz-

      Elimina
  6. Considerato che in casa mia è facilissimo trovare luci accese e sportelli aperti dove non dovrebbero essercene e che io non intendo assumermene la responsabilità sono da sempre convinta che ci sia una schiera di folletti burloni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah sì? Oo
      Sinceramente, come spieghi questi fenomeni che succedono in casa tua?

      Moz-

      Elimina
    2. Io non intendo assumerne la responsabilità, questo non vuol dire che non li causi...

      Elimina
    3. Ahhh, così è troppo facile, dai la colpa agli spiritelli^^

      Moz-

      Elimina
  7. Io vivo in una casa molto vecchia ma non l'ho mai incontrato.,. sicuramente il mio gatto lo ha mangiato! xD
    I miei nonni mi parlavano di altri folletti dispettosi..chissà se appariranno in questa rubrica prima o poi!

    Mi piace molto questo nuovo spazio dedicato al folklore! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' probabile che siano gli stessi, io ho cercato di raggruppare il personaggio in sé, coi diversi nomi che ho conosciuto.
      Come si chiamano i folletti di cui ti parlavano i tuoi nonni?^^

      Moz-

      Elimina
  8. Io sono appassionato di queste cose, bravo Moz! Se ti servono informazioni sull'argomento creature del folklore chiedimi pure. ;)

    RispondiElimina
  9. il munaciello...a Napoli era un bambino, vestito da un abito di juta tipo saio,perché povero ed orfano, veviva preso in casa di nobili per sbrigare faccende minime, come prendere il carbone o altri lavoretti, ed era un opera pia fatta per un qualche voto, alla Madonna o ad un santo, dalla famiglia, in cambio riceveva vitto ed in pagliaio per dormire...da qui poi le storielle che, lo vogliono come un piccolo fantasmino o dispettoso o bonario... Io abito in un vecchissimo e famoso palazzo di Napoli e sarà vero o no, il monaciello l'ho visto e ci convivo. Ma sono certa che Salichiella saprà più cose di me :)
    ciao Moz, a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco l'origine di una parte della leggenda! Ottimo!
      Perciò si pensa che questo folletto aiuti nelle faccende domestiche! Certo, ora c'è da capire come si sia arrivati da un bambino in carne e ossa a uno spiritello.
      Ehi adesso voglio saperne di più sul tuo palazzo e sul folletto che hai visto :)

      Moz-

      Elimina
    2. che vedo e sento ;))
      ma sul palazzo non posso...praticamente darei il mio indirizzo.
      una volta ho scritto un post...perchè ci sono molte leggende, su quel palazzo.
      ciao Moz

      Elimina
    3. Non ricordo se l'ho letto, me lo linki?? :)
      P.s. voglio saperne di più di questo monaciello che vedi e senti!

      Moz-

      Elimina
    4. http://quotidianoimperfetto.blogspot.it/2012/08/home.html#comment-form
      scusami Moz non so mettere i link
      ciao S. :)

      Elimina
    5. wow non sapevo che per commentare in anonimo dovevo scegliere degli hamburger...
      :D

      Elimina
    6. Ehh? :D
      Non ho capito la cosa degli hamburger!
      Grazie per il link!^^

      Moz-

      Elimina
  10. Ho fatto una breve ricerca perché mi hai ricordato storie di mia nonna collegate ad esseri che durante la notte facevano i dispetti ai bambini soprattutto neonati. Ai miei zii è capitato di ritrovarsi capelli intrecciati oppure di essere sbalzati fuori dalla culla!
    Io ovviamente credo sia causa di sonnambulismo o di uno dei genitori (suppongo madre visto che lo trovo collegato con la depressione post-parto) oppure a movimenti inconsci del neonato! :°D
    Comunque i nomi che ho trovato in rete non corrispondono al vago ricordo che ho io, devo chiedere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, la spiegazione razionale del tutto potrebbe proprio essere quella che suggerisci! Un tempo bisognava spiegare ciò che non era ancora spiegato, e quindi la fantasia galoppava.
      Che nomi hai trovato in rete?^^

      Moz-

      Elimina
  11. Non sono caratteristici delle zone rurali dalle mie parti. Almeno non sono sulla bocca di tutti come l'uomo nero o la gatta ignuda.
    Lauro sarà una storpiatura di Lari, gli spiriti domestici dell'antica Roma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sicuramente il lauro deriva dai lari romani, riadattati un po' per l'occasione.

      Moz-

      Elimina
  12. Il nome non mi dice nulla xD
    Comunque quando ero piccola ci credevo (ma più perché volevo crederci) ma non me li sono mai immaginati a farmi i dispetti xD Mi bastavano le mie sorelle per quello, pure i folletti no!
    Comunque a mio avviso hanno un non so che di inquietante xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, comunque ci sono storie che vorrebbero derivino da persone defunte (spesso feti o bambini piccoli), quindi sì, conservano un che di inquietante^^

      Moz-

      Elimina
  13. e io che credevo di leggere un post sul famoso aspirapolvere :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Geniale il nome che gli han dato, visto che i folletti (coboldi) aiutano nei lavori domestici.

      Moz-

      Elimina
  14. Hai fatto un post interessantissimo!
    Come sai sono appassionato di folklore, quindi approvo tutto!
    Sai da noi ci sono le versioni ciociare: ovvero gli Ammazzamuriegl e i Barbaciegli. Magari un giorno parlo di loro in Wonderfull Creature in Pop Culture

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, anche il nome che citi tu ha assonanze con mazzamaurill o scazzamuredde, quindi penso abbiano la stessa radice!
      Aspetto il tuo post!^^

      Moz-

      Elimina
  15. Ci sono dei posti in Germania dove si sente veramente la presenza dei cugini dei nostri folletti, gli Elfi dei boschi.Sono scherzosi e giocherelloni, ma, a volte, anche un pò.....sinistrelli e ghignosetti :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Umh... e tu li hai visti?
      Io preferisco quelli italiani^^

      Moz-

      Elimina
  16. Occhio quando si parla di folletti.. ne ho casa piena e quando ne parlo comunemente coi miei amici attiro facce strane quando non occhi strabuzzevoli.
    Ma tant'è.
    Peggio per chi non li conosce... "..ed è allora che li vedo, assopiti al tepore di un sole ricamato, i folletto della faggeta"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oo
      Potresti fotografarli!! :)

      Moz-

      Elimina
    2. Due in posa perenne li ho.. te li uozzappo stasera!!

      Elimina
    3. Non so cosa aspettarmi -__-

      Moz-

      Elimina
  17. Che io sappia vederlo porta fortuna e soldi... questo si dice dalle mie parti. E poi anche che solitamente si nasconde dietro mobili, o che durante la notte si metta accanto al comodino..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, o negli scantinati.
      Vero, se lo vedi o lo riesci a prendere... ti porta fortuna e soldi :)

      Moz-

      Elimina
  18. in argentina i folletti si chiamano Duendes ed è pieno di posti che si chiamano cascata del duende, bosco del duende ecc... mii hanno detto che al nord, vicino alla Bolivia, si usa tenere una ciinghia vicino alla culla dei neonati per esser pronti a picchiare e scacciare il duende che porta via i bambini...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In America Latina poi esagerano sempre, come per la religione!! XD
      Però vedo che, anche in posti così lontani, la versione è simile...

      Moz-

      Elimina
  19. IO ho visto solo i video di Mistero su Nano armato di ascia! Ahahahahah son troppo belli quei servizi! :D
    Comunque ricordo alle elementari ci portarono in gita al Tretto, una località di queste zone con un gran bel bosco. La guida ci raccontava appunto fosse pieno di folletti, e fui tanto suggestionato da giurare di aver visto dei piccoli vestiti messi in ammollo su un ruscello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha, forse quello è il punto più basso toccato da Mistero... mamma mia! :)
      Oh, insomma... immagino che se vai a Lourdes pure tu vedi la Madonna XD

      Moz-

      Elimina
  20. Sinceramente non ho mai sentito parlare dei folletti che hai nominato, non sapevo che ci fossero leggende simili qui in Italia D: una cosa che gli somiglia sono gli gnomi delle leggende irlandesi, in Irlanda sono abbastanza fissati con fate e folletti che fanno i dispetti in casa, ma qua veramente non ne ho mai sentito parlare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sono assimilabili ai coboldi e ai brownies... spiritelli domestici presenti in diverse culture.
      Noi dovremmo sfruttare di più queste leggende, in Irlanda ci basano anche il turismo.

      Moz-

      Elimina
    2. anche a napoli, se vai con le guide giuste ;)
      c'è tutto un percorso turistico moooolto esoterico...
      altro che irlanda...qua abbiamo grotte intere di spiriti e streghe, il problema è che non sappiamo verdele al resto del mondo...
      Anche la famosa Amelia di Topolino abitava nel Vesuvio no?

      Elimina
    3. Vero, siamo ancora indietro... ed è un peccato. Perché possiamo spaccare, e invece mandiamo la gente a vedere i folletti sottosviluppati dell'estero XD

      Moz-

      Elimina
  21. Sui folletti ne so poco, ricordo le storie si quelli irlandesi, che tipo si presentano tre volte nella vita... altro no. Quindi il tuo post l'ho trovato estremamente interessante per un neofita dell'argomento come me :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh grazie :)
      Sì, questi folletti italiani sono comunque molto simili a quelli stranieri, perché partono evidentemente tutti da una stessa matrice^^

      Moz-

      Elimina
  22. No, non lo conosco, dalle mie parti. C'è "l'omal di onisc" L'omino degli ontani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E cosa farebbe questo omino??

      Moz-

      Elimina
    2. Esce dai boschi di ontani, per metà è albero e semina paura

      Elimina
    3. Mhh, mi fanno paura le persone per metà vegetali! Oo

      Moz-

      Elimina
  23. e munacieddi sono gli spiriti dei bambini non battezzati.
    come tutti i bambini fanno i dispetti, fanno sparire le cose...

    in barba al vaticano, che il limbo fosse una gran stronzata (ops...bonjour finesse) noi lo sapevamo già.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il limbo è stato attivo fino a che non lo hanno depennato.
      Se un giorno depennassero anche il paradiso sarebbe bellissimo.
      Quindi anche tu sapevi dei fantasmi dei bambini...

      Moz-

      Elimina
  24. Si, scherza pure. Ma intanto, se dai un'occhiata al traffico verso il tuo Blog noterai che tra i visitatori ce n'è qualcuno di cui si sconosce la provenienza. Stai attento al munaciello, è un malawurio peggio di un trojan...

    ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché è di malaugurio??
      S. aspettava che tu intervenissi qui :)

      Moz-

      Elimina
    2. Il munaciello è un tipo molto dispettoso. Quando appare la notte non è mai per cose buone. La mattina ti svegli con il mal di testa e in casa ti manca sempre qualcosa, pure i soldi. Mette zizzania svelando false dicerie su parenti ed amici, oppure ti da i numeri da giocare al Lotto, ma solo per farti perdere denaro. Addirittura in passato alcune donne si sono svegliate la mattina ed erano incinte...i mariti erano al lavoro per il turno di notte...

      :-D

      Elimina
    3. Insomma, a questo povero bambinetto gli si addossa la colpa per ogni malefatta umana!! XD

      Moz-

      Elimina
    4. ahahahah Salicchiella ...su dai, sono anche buoni, se ti prendono in simpatia...quella delle donne incinte,diciamo che sono stati loro va' ;D
      (Moz erano corna, però bella giustificazione avevano le nostre antenate)

      Elimina
    5. Eh, le zoccolette XD

      Moz-

      Elimina
  25. ammetto che non sono un'esperta di folletti e company, quindi questa rubrica è perfetta per farmi una cultura a riguardo! :)
    Ma come mai associo il folletto all'Irlanda? Boh! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché noi sappiamo vendere poco le nostre belle cose, e siamo più attratti... dai folletti degli altri! XD

      Moz-

      Elimina
  26. Non ne avevo mai sentito parlare di questi folletti..ho letto con curiosità il tuo post di oggi.
    Buona giornata
    Francy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, mi fa piacere :)

      Moz-

      Elimina
  27. Ciao Miki,
    ne ho incontrati nei libri, nei romanzi di Grazia Deledda, ad esempio, ma se quelli che aiutano nelle faccende di casa si volessero accomodare a casa mia offro vitto e alloggio...la casa è grande e loro sono piccoli e poi cosa vuoi che mangino?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah si accontentano di formaggio :)
      W i folletti!

      Moz-

      Elimina
  28. Non lo conoscevo, ma abito in una casa abbastanza vecchia e - attenzione attenzione - la signora anziana che ci viveva è morta qui. Sono quindi abbastanza convinta che ogni tanto gli scricchiolii che sentono provengano dallo spirito della vecchina... o alla fine è un folletto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio... spero per te sia un folletto!
      Meglio uno spiritello del fantasma della vecchia XD

      Moz-

      Elimina
  29. da noi il folletto della casa si chiama "a iure" tanta gente dice di averlo visto e spesso si raccontano storie particolari su di lui...
    buona serata fratellastro ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, è simile quindi al lauro o alla ura che ho citato.
      La ura, in Puglia, è uno spirito domestico dispettoso, che non vuole far cambiare casa ai padroni.

      Moz-

      Elimina
  30. Moz, che post fantastico! *__* Dalle mie parti non ho mai sentito nulla relativo a folletti et similia, peccato!
    Davvero interessanti tutti gli aneddoti raccontati in aggiunta nei commenti.
    Il Kobold, invece, lo conosco bene: è un ottimo amico :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, il Kobold Vorwerk, suppongo^^
      In ogni caso, questi post nascono proprio per essere espressi maggiormente qui nei commenti, vorrei che foste proprio voi a integrare con le vostre storie e precisazioni^^

      Moz-

      Elimina
  31. Sì, beh per quanto una parte della mia famiglia sia stata votata all'estrema razionalità scientifica, ce n'è un'altra che ha voluto seguire a tutti i costi quella del folklore (autodefinendolo verità assoluta, naturalmente!). Di fatto ho zie e cugini che evitano di entrare in case troppo buie o troppo grandi (quando ad esempio sono in cerca di una casa vacanze), perché "o' munaciell" è in agguato! :D
    Ti dico solo che una zia nel 2004 acquistò finalmente la sua prima casa, la ristrutturò e ci si trasferì con la sua famiglia. Nel 2008 (quindi un tot di anni dopo) accadde tutta una serie di vicissitudini... insomma piccole cose negative: suo figlio si fratturò un polso, si ruppe una vetrata molto grande di una porta in casa, mio zio dovette "operarsi" per una vena ostruita e in ultimo io (la sua unica nipote femmina) mi trasferii definitivamente in una regione molto lontana da quella natia!
    Apriti cielo! Voleva cambiare casa imputando alla stessa cotante disgrazie e annoverando tra queste anche il mio trasferimento! XD
    Non so se emozionarmi o prendere a capate il muro! :D
    Qualche volta ancora oggi mi ricorda "attenta agli occhi del munaciello"! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, addirittura il tuo trasferimento mi pare un po' esagerato, dopotutto non credo sia stato un trasferimento spiacevole, no?
      Io però dico... nessuno ha mai fotografato a chist munaciell? :)

      Moz-

      Elimina
    2. Ehehehe evidentemente è sempre stato il più furbo di tutti! ;)

      Elimina
  32. Potrò sbagliare ma da noi la figura della Masca, la strega, è così potente e terrificante che tutti i folletti, munacielli e poltergeist vari se la sono data a gambe! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne ho sentito parlare di recente, delle masche...!
      Figure davvero potenti!^^

      Moz-

      Elimina
  33. Bel post MIki a dire la verita non conoscevo questa versione del Folletto italica.
    Certo, alla fine è probabile che ogni paese abbia la sua vesione più o meno leggendaria, rurale e magica del Folletto che è una creatura presente in molte tradizioni popolari. Mi informerà meglio a riguardo ..... potrebbe essere un post per il mio blog (naturalmente non copiando quello di altri)
    A proposito del mio ultimo post Miki, io girellando per il web per cercare soluzioni che ho trovato facilmente - ma per tre blog con un certo lavoro ..... non ho letto nulla in cui venisse detto che "chi è su Blogspot ha il culetto parato". Spero che sia come dici tu, ma io non ho letto nulla a riguardo.
    Inoltre non basta avere la barra per il consenso all'uso dei cookies se si usano come quasi tutti i blog i Social Network e Gadget Java vari . Io ora sono a posto in ogni caso e consiglio anche a te di fare altrettanto in fondo per un solo blog è un lavoro in più ma niente di gravoso ;-)
    Un saluto e Buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Arwen!
      Dunque, se hai link per la vendita eccetera allora sì, le cose cambiano.
      Io non ho di queste cose o altrii fronzoli (e i pulsanti social a quanto ho capito non dovrebbero essere pericolosi...) però mi informo meglio.
      Quanto al folletto, aspetto la tua ricerca in merito, fammi sapere quando uscirà il tuo post (puoi anche copiarmi, no prob!)

      Moz-

      Elimina
  34. Soprattutto quando non si trovano le cose in casa: portafoglio, chiavi della macchina, cellulare... Che magari si sta per uscire e non si trova niente, è colpa del folletto!! che nasconde le cose :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe, il folletto disattento che si nasconde in noi :)

      Moz-

      Elimina
  35. Interessante... Non conoscevo questo tipo di folletto ne il fenomeno delle paralisi notturne, ora vado ad informarmi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, contento di averti intrigato!
      E questo è solo un assaggio, perché in estate il Moz O'Clock si farà spesso folk-misterico-esoterico :)

      Moz-

      Elimina