> Topolino: tra fumetti, rubriche e... spot!


Non c'è rivista a fumetti italiana che sia davvero eterna come Topolino.
Certo, ci sono Linus, Fumo di China, Il Giornalino... e c'erano Il Corriere dei Piccoli, Bunny Band e via discorrendo.
Ma Topolino è imprescindibile.


Non so a voi, ma a me Topolino fa pensare all’estate, sempre. Anche se lo si compra a febbraio.

All’estate o al periodo scolastico, ma caldo. Forse è Topolino stesso a essere caldo.
Credo che chiunque ne abbia sfogliato almeno un numero e devono essere davvero pochi coloro che non ne hanno mai letto una storia. Conta sul vasto parco personaggi Disney, e ne sfrutta  a giro i personaggi secondari garantendo sempre invece la presenza del titolare di testata e quella di Paperino o Zio Paperone, di fatto protagonisti delle storie più movimentate e appassionanti.

una storia del 1983

La magia dell’albo Topolino è anche nelle rubriche redazionali. Un tempo erano molto più corpose, tra agende interne, piccoli reportage, segnalazioni musicali e televisive, giochi enigmistici e barzellette. Oggi solo alcune di queste sopravvivono, tra l’altro in forma diversa, ovviamente adattata ai tempi.
Come dimenticare poi la mitica rubrica Videocassette? Era la fine degli anni ’80 e Topolino faceva sognare pubblicizzando le vhs Disney con copertine e un breve riassunto. Non avendo a disposizione cataloghi stagionali, era lì, su quella rubrica, che cercavamo la novità delle Duck Tales o il film per famiglie che poi avrebbe trasmesso RaiUno al sabato sera. Non si è trasformata nella rubrica “Dvd”, ma erano pur altri tempi.

presentazione vhs Duck Tales
Il Topolino, difatti, sembra essere come sospeso nel tempo. Ne prendi un numero vecchio, trovato su una bancarella dell’usato, e ti sembra comunque attuale. Ti riporta a una dimensione particolare, eterna, e nemmeno gli spot presenti possono spezzare l’incantesimo, anzi.
Ecco, gli spot: il vero elemento pop di Topolino.
Quanto rosicavo con il Mega Almanacco, che ne aveva pochissimi! Topolino invece era un concentrato di belle pubblicità. Uso il verbo all’imperfetto perché di fatto oggi le réclame sull’albo hanno uno spazio fortemente ridotto e, dettaglio non trascurabile, al 90% pubblicizzano solo prodotti Disney.

spot Burago + sommario

Ma un volta non era così: Topolino era una vera e propria vetrina. Di giocattoli, di prodotti per la scuola, di cibi e bevande cool. Aprivi la prima di copertina et voilà, Burago Metal Models. Poi i palloni Mmondo. I gelati Eldorado, i biscotti Ringo, le toppe Ghostbusters dei surgelati Arena, la casa Chicco, il Nesquik, i succhi di frutta Del Monte (che ha detto sì), le action figures dei Cavalieri dello Zodiaco, le Gig Nikko, la moto Grizzly Malaguti, Big Jim, i Lego con minicomics.
E loro, gli intramontabili Masters of the Universe con quelle foto spettacolari di He-Man, Skeletor e tutti gli altri.
Ma eravamo negli anni del boom, e anche la foliazione era maggiore. Oggi ci si accontenta delle canoniche cinque storie a fumetti e la quasi totale assenza di pubblicità.

spot anni '90 e... 2013!

Dovremmo dire quindi che non è più il Topolino di una volta, ma non è così. Topolino è sempre Topolino, ed è questa la sua magia. Lettura da ombrellone, da poltrona, da tazza del cesso. È lui attraverso i decenni.
Settimanale, ogni mercoledì è in edicola come da tradizione.

113 commenti:

  1. Hi Moz! :D
    Io sto leggendo diversi Topolini delle decadi '50/'60/'70 ed è veramente interessante scoprire come si sia evoluto il modo di raccontare certe cose, sia con le vignette che con gli stessi disegni, ma sia rimasto intatto il modo di voler bene a questi personaggi da parte dei lettori.

    Da piccola al 90% guardavo le immagini e ricordo poche storie, adesso leggo le storie ma i particolari di immagine mi colpiscono sempre parecchio e mi ri-dimentico alcune storie come un tempo. Hai ragione sul calore che emana Topolino, è una sorta di piccola isola familiare in cui si ritorna bambini anche da adulti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, Topolino ha dalla sua il vantaggio di essere diventato eterno, dopo tutti questi anni... ma il suo fascino è immutato :)
      Poi, il magazine italiano (perlomeno fino a tutti gli anni '90) era un settimanale vero e proprio, molto popolare...

      Moz-

      Elimina
  2. con topolino ho imparato a leggere. chissà con cosa lo fanno i ragazzi ora....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il mio fidanzato, sai?

      Elimina
    2. Io ho imparato a leggere coi fumetti dei Fabuland Lego e poi dei Masters, ma Topolino è stata un'ottima palestra!

      Moz-

      Elimina
    3. Io ho imparato a leggere con Braccio di Ferro :-) Topolino è arrivato dopo.

      Elimina
    4. Io avrò letto pochissimo di Braccio di Ferro, ma non dirlo di là che Salvatore mi ammazza XD

      Moz-

      Elimina
    5. Stai facendo confusione: Salvatore ti ammazza se gli dici di non aver mai letto Abelarda.
      Per Braccio di Ferro ammazzo io. :-)

      Elimina
    6. Mi aggiungo anch'io! E mi ricordo anche che quando provavo a scrivere per bene TOPOLINO come nella copertina, la enne mi veniva al contrario ^_^

      Elimina
    7. @Gas: ahahah quindi sono un uomo morto?? :p

      @Ciccola: la n al contrario è fighissima**

      Moz-

      Elimina
    8. No, sei troppo giovane. :-p

      Elimina
    9. Un ragazzino morto :p

      Moz-

      Elimina
  3. Almeno un numero? In cantina ne ho ancora una cesta piena. (Non tutti intatti: erano l'arma di ricatto e rappresaglia del mio fratello minore: ogni volta che gli capitava qualcosa di cui mi riteneva responsabile la risposta era: "Rompo i Topolini!")
    Anche se poi in realtà non la apro da fine anni Settanta o giù di lì: spero non se li siano rosicchiati i topi, quelli veri... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, i fumetti usati come ricatto... l'ho vissuto anche io XD
      Preservali dai... topolini!^^

      Moz-

      Elimina
  4. E' vero, i tempi sono cambiati ma Topolino resta sempre Topolino ed hai ragione anche sul fatto che anche se letto inverno ha sempre un non so che di caldo, di estivo e poi, come giustamente scrivi, anche le storie di 50 anni fa sembrano fresche di stampa...è quasi incredibile.
    Un abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché è eterno, davvero. Oggi le storie sono moderne, senza dubbio... ma riviste tra 50 anni saranno eterne :)

      Moz-

      Elimina
  5. Eh si, lo ho letto per molti anni da piccolo, poi ne ho una vecchia collezione riposta bene da parte assieme a dei Dylan Dog (non miei)... chissà anzi se hanno valore, anche se poi la cosa più bella è il ricordo di noi, da piccoli, immersi in queste simpatiche e colorate avventure :) Io leggevo anche Paperino, mi piaceva anche di più :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paperino in sé come rivista mai preso, Topolino aveva anche le storie dei paperi, quindi per me era completissimo^^
      Il valore economico esiste, ma quello affettivo nun se bbatte! :)

      Moz-

      Elimina
  6. A casa ho molti Topolino, a partire dal giugno 1971. Questo articolo l'avevo già letto in un altro sito in cui collabori, e devo dire che hai fatto bene a riproporlo qui! Dal 2005 al 2009 ho tutti i numeri di Topolino, però mi ricordo benissimo quelli fino al 2004 che erano pieni di storie. Dal 2010 ad oggi, invece ho pochi Topolini: non mi piace la quasi assenza di rubriche, le copertine sono poco ispirate (si riferiscono a una storia interna anzichè avere una gag a sè)...le storie recenti che ho letto e ho apprezzato sono state la parodia di Twilight e una storia a quattro parti dove riappaiono i Terrini e i Fermini.
    So che mi odierete, ma Qui Paperino Quack è troppo melenso! Leggendolo (nei Topolini dei primi anni '90), ero in un misto di lacrime di tristezza e da un'altra parte mi veniva da prendere in giro Paperino troppo dolcioso.
    Comunque i Topolini di fine anni '80- inizio anni '90 sono davvero fantastici per il resto, insegnavano un sacco di cose ai bambini, c'era il Calendario della Luna e del Sole, la rubrica di Equitazione, l'Ideario...tuttavia non ho fruito di queste cose, non essendo ancora nata all'epoca (parlo di Topolini fino al settembre 1993, io sono nata a dicembre di quell'anno) quei Topolini li ho comprati alle bancarelle dell'usato.
    A casa ho Topolino 2000, 2500 e anche 3000 e le ristampe dei primi 38 numeri.
    Sai, una volta nel 2009 stavo sfogliando un Topo degli anni '70 e inconsciamente nelle pubblicità mi veniva da cercare il sito internet dei prodotti...che stupida che ero xD (sapevo che Internet non esisteva, ma avevo questo istinto).
    Comunque amo le storie dei Paperi e quelle di Topolino non mi fanno impazzire, tranne quelle di Casty (che è di Gorizia) e adoro anche Paperino Paperotto (mio padre però non lo trova niente di che). Vorrei sapere com'è OK Quack, non ho mai letto una sua storia...mi sembra un po' pacchiano da quello che ho sentito.
    Mi fermo qui, concludendo che se Topolino avesse ancora più pagine, rubriche corpose e non quasi solamente storie...io lo comprerei ancora con piacere. Il bello di Topolino è proprio il fatto che sia un settimanale, quindi dovrebbe avere molte rubriche, perchè è un modo per i bambini e per "tutta la famiglia da 0 a 99 anni" di essere in contatto con l'attualità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. OK Quack è una creazione di Cavazzano, se non ricordo male. Un papero extraterrestre la cui astronave, rimpicciolitasi una volta giunta sulla Terra, è finita in circolazione come monetina; visto quindi che il deposito di Paperone ne è pieno, a volte OK Quack va a fargli visita per cercarla.
      Personaggio poco sfruttato, nella mia collezione appare soltanto in una storia, "La piramide capovolta", e devo averlo incontrato in un fumetto di qualche mio amico o cugino.
      Ha poteri di telecinesi, che perde se si procura un bernoccolo, ed è incapace di mentire.

      Elimina
    2. @Petralia: vero, ma siccome non collaboro più con quel magazine ho deciso di riproporlo qui perché immaginavo già sarebbero nati bei dibattiti!^^
      Io ho avuto Topolino fino al 1998 (dopo diversi anni di buco) e lì c'erano ancora belle rubriche (sportive, musicali, pop), ma avvero credo che l'epoca d'oro sia stata quella a cavallo tra gli '80 e i '90, perché c'era di tutto!!

      @Gas, grazie mille per la delucidazione... io fore ho letto solo una storia di questo personaggio^^

      Moz-

      Elimina
    3. Grazie a tutti e due per le risposte esaurienti...sapevo che Ok Quack fosse stato creato da Cavazzano, ma la storia citata non la conoscevo per nulla!

      Elimina
  7. Ho diversi numeri, soprattutto a casa dei miei. Anche a me ricorda l'estate e il tempo in cui, finita la scuola, ci si attrezzava per venderne qualcuno doppio e recuperare quelli persi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, io invece oggi cerco di recuperare qualche numero vecchio, che magari già avevo! :)

      Moz-

      Elimina
  8. Topolino è stato il mio primo amore fumettistico. Iniziai nel 1996 finendo nel 2003.
    E' stato un grande amore... Adesso lo sto riscoprendo.
    Senti: fatti un salto alla pagina Facebook di "Paperino e altri Infami": è una pagina che prende le singole vignette di Topolino e decontestualizzata. Vedrei un Paperone razzista, un Topolino sessista e i cari Qui/Quo/qua squadristi XD
    Ti ammazzerai di risate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sììì, conosco qualche vignetta del genere, grazie per la segnalazione CORRO IMMEDIATAMENTE! E quanto a FB... stai in campana anche tu, anzi... state in campana tutti :)

      Moz-

      Elimina
  9. Ho letto pochi numeri da ragazzino, ma prima o poi devo recuperare questo capolavoro che ha fatto la storia dei fumetti. Non sarò mai troppo vecchio per leggerlo. :)

    Ispy 2.0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta andare in edicola un mercoledì: è sempre lì ;)

      Moz-

      Elimina
  10. A periodi Topolino è stato presente anche da me. In particolare mi sono piaciute le parodie storiche. Mi ricordo però anche il pane a cassetta di venti livelli. Tanta roba, usando termin gergali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so cosa sia il pane a venti livelli ma... le parodie sono fantastiche!!^^

      Moz-

      Elimina
  11. Ne ho letti e collezionati a pacchi e pacconi; semplici, composti, almanaccati.. ma la preferenza era per il ramo paperinesco, anche se quando uscivano le storie di SuperPippo impazzivo letteralmente.. molto più di quello che ho adesso sulla panchina del Milan.. (dovrei piazzargli qualche arachide lì vicino.. chissà..) .
    Ricordo il celeberrimo stufato di Nonna Papera... mi veniva l'acquolina in bocca... bellissimo... poi si passò all'Intrepido e al Monello, certo.. ma se vai a vedere, oggi resiste solo Topolino... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, Topolino resiste e immagino resisterà sempre, se tornasse ai vecchi livelli redazionali tornerei a comprarlo!! :)
      SuperPippo piace molto anche a me, e le arachidi a volte le dovrei prendere anche io XD

      Moz-

      Elimina
    2. Tu mi sa che già le prendi.. eheh..

      Elimina
    3. Hai scoperto il mio segreto, Lampur! :p

      Moz-

      Elimina
  12. Mi piaceva tantissimo leggere topolino, ma mi dispiace per te il mio preferito è sempre stato paperino! Però anche topolino non mi dispiaceva! Topolino rimarrà sempre tra i miei migliori ricordi d'infanzia!
    Però amo anche Lupo Alberto! bellissimo post!
    A presto .. Dream Teller ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io preferisco i paperi, sono sincero. Ma Topolino è la rivista che raccoglie tutti i personaggio Disney indistintamente :)
      Però di Mickey Mouse ho tutta la filmografia^^

      Moz-

      Elimina
  13. A casa di mia nonna ci sono ancora i miei Topolino Vecchi ^^ mi rimandano subito alla mia infanzia felice e al tepore primaverile delle giornate passate in campagna in Liguria :) Lì, c'è anche il Manuale di Nonna Papera per le ricette, edizione super vecchia :) quando ero piccola e lo sfogliavo, avevo subito fame di torte :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, immagino!!
      Mentre, a brevissimo, qui troverai il Maxi Manuale delle GM! :)
      Comunque Topolino rimanda a momenti di svago e relax, sempre.

      Moz-

      Elimina
  14. Siamo appena tornati dal Bruxelles, la patria dei fumetti e questo articolo ci piace assai :-)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe grandi! Viaggiatori e fumettari :)

      Moz-

      Elimina
    2. ...ma non era la patria delle patatine fritte?!?

      Elimina
  15. scusa perché non sei venuto al Comicon a Napoli lo scorso w.e?
    c'era un settore apposito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché non sono così vicino a Napoli, ma tra pochi giorni andrò al Teramo Comix :)

      Moz-

      Elimina
  16. Io non ho più letto un Topolino da quando ero bambina.. però ne ho ancora alcuni conservati.. ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me piace sfogliare i numeri anni '80-'90 per rivedere fatti, pubblicità e rubriche... :)

      Moz-

      Elimina
  17. Topolino è stata la mia prima lettura e la mia prima collezione.
    Avevo uno stipetto pieno zeppo di Topolino e Paperino Mese.
    I miei personaggi preferiti? Paperino e Paperoga ed andavo pazzo per le storie a bivi e quando appariva Macchia Nera, il mio villain preferito.
    Tra le mie storie preferite due parodie usciti in albi speciali: uno su Sandokan e una simile a Star Wars.
    Terminali di comprarlo presumo intorno alle storie medie, avevo voglia di andare oltre.
    Quando vado a casa di mio nipote però, prendo i numeri che conserva ancora e li osservo spesso soprattutto i redazionali.
    Forse per ritrovare le emozioni di un tempo, quando ogni pubblicità diventava immediatamente desiderio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa i refusi, ma il correttore fa quel che pare a lui.

      Elimina
    2. Anche per me Macchia Nera è il migliore tra i cattivi! ;-)
      La parodia su Sandokan dovrebbe essere "Sandopaper e la perla di Labuan", in effetti una delle migliori tra quelle che ho letto.

      Elimina
    3. Grazie Gas, proprio quella.
      Fu pubblicata in un volume speciale e con copertina rigida blu.
      Quando lo presi, promisi all'edicolante che sarei tornato a pagarlo dopo poiché aveva un prezzo maggiorato rispetto al solito.
      Meno male che riuscii a convincerlo, temevo lo terminasse. :-p
      Storia meravigliosa, che a grandi linee ricordo ancora dopo più di vent'anni.:-)

      Elimina
    4. Eh, le mitiche parodie di Giovan Battista Carpi...
      Procurati anche "Guerra e pace", "Casablanca"...

      Elimina
    5. Mi intrometto nella vostra discussione: Casablanca e altre storie di questo calibro spaccano, le considero la rinascita della rivista, quando autori italiani cominciarono a fare sul serio :)
      Sandopaper spacca, e mi par ene abbian fatte più storie.
      MacchiaNera fichissimo, quando apparì in un episodio dei DuckTales (approposito: siete pronti per il loro ritorno??) ricordo che mi gasai tantissimo!

      Pirkie, quello che hai detto sugli spot è verissimo.

      Moz-

      Elimina
    6. Di Sandopaper esistono due storie, io ho la prima soltanto, l'altra è "Le due tigri".

      Macchia Nera è davvero tremendo, per esempio nella storia "Il doppio segreto di Macchia Nera", seguito dell'introvabile "Il segreto di Macchia Nera".
      Interessante anche "Lo spirito del contronatale", storia nella quale si allea con Gambadilegno per farla finita col topo una volta per tutte!

      Elimina
    7. Ecco, forse io ho la seconda XD

      Il doppio segreto di Macchia Nera credo sia una storia storica, e a me piacque molto anche quella del n. 2000, più che altro mi colpì perché Topolino fu costretto a ferirsi la mano per capire che ciò che stava vivendo era una proiezione mentale indotta... Oo

      Moz-

      Elimina
  18. Come forse ricordi, perché ne abbiamo già parlato, io sto recuperando, quando capita che le ristampino, le storie realizzate fino al 1974, anno in cui ho smesso di leggere l'albo.
    Fa parte del mio percorso di ricapitolazione e non sento nessuna spinta a inoltrarmi oltre quella data, anche perché le storie degli anni '70 erano secondo me di qualità già un po' inferiore rispetto a quelle dei '60.
    Un giorno forse pubblicherò l'elenco delle mie storie preferite ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, non vedo l'ora di leggere il tuo elenco!!
      Io invece recupero fino al 1994 circa, l'anno in cui smisi di comprare il magazine (venti anni dopo di te!^^)

      Moz-

      Elimina
    2. Be' i conti tornano visto che sei nato oltre venti anni dopo di me ^^

      Elimina
    3. Questo fa di te un anziano!! Oo
      Scherzo :p

      Moz-

      Elimina
  19. Quanto ho amato Topolino!!! Mi ricorda l'infanzia e gli anni vissuti in Germania... Il nonno me lo comprava sempre!!!

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In tedesco o in italiano?
      Mi piacerebbe sapere se la rivista tedesca è simile a quella italiana^^

      Moz-

      Elimina
    2. In Italiano... Sono stata tre anni in Germania, ed ero piccola. In casa si parlava dialetto (qualche volta italiano ma le abitudini erano altre), a scuola tedesco, e i miei mi compravano un sacco di riviste per bambini rigorosamente in italiano, perché iniziavo a dimenticarlo... Mio nonno andava a comprare giornali e riviste in un giornalaio italiano alla stazione... Tanto che una volta a scuola dovevamo rispondere a delle domande tipo "dove si compra il pane?", "dove si comprano i giornali?" ed io ero convintissima che i giornali si comprassero alla stazione...

      Maira

      Elimina
    3. Ah, capisco!
      Quindi devi conoscere il tedesco bene! Figo comunque restare legati all'italiano grazie ai fumetti... da stazione ;)

      Moz-

      Elimina
    4. Conoscevo... Tornata in Italia, tempo tre mesi e avevo dimenticato tutto... Certo nessuno ha fatto qualcosa affinché non succedesse, e io avevo solo otto anni...

      Maira

      Elimina
  20. Ovunque andassi nei miei continui viaggi, nella valigia c'erano sempre dei Topolino. Li utilizzavo anche "al posto dei soldi", come baratto.

    ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, dai un alto valore agli albi a fumetti! **

      Moz-

      Elimina
  21. Topolino? L'ho iniziato a leggere nel 1983 (n° 1447), preso quasi per caso dopo un periodo in cui mi allontanai dalle edizioni Metro, Cenisio e Alpe. L'ho seguito abbastanza fedelmente fino al n° 1600 circa anche se in estate lo compravo massimo due volte. Poi ho preso il n° 2000 e mi ci sono nuovamente approcciato da poco grazie alla parodia di Star Trek. Per il resto di Disney ho letto vecchie ristampe su Classici e Grandi Classici, Miti Mondadori... e alcuni albi più vecchi trovati usati.

    Sinceramente le rubriche non le leggevo tutte, però ero fedele a "Caro Topolino" e "Risate boom" con Isidoro e Sansone. Ricordo le pubblicità dei prodotti Mattel (Masters, Big Jim, Barbie, Poochie, Iridella, Hot Weels...), del Piccolo Mugnaio Bianco, di Toro Farcito, del Galak, dei gelati Eldorado... In effetti era capace di immergerti in certe atmosfere, soprattutto nel periodo natalizio (a parte per Paperino che si mette la sciarpa quando esce sotto la neve ma dalla cintola in giù è nudo!).

    Attualmente, di tutti i fumetti che avevo quand'ero bambino/ragazzo, sono rimasti solamente proprio loro, quei 100 Topolino scarsi nella libreria giù in cantina di casa dei miei...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gas!^^
      Il numero 2000 per me fu una vera bomba, che ricordi!! **
      Vero, Risate Boomsi affidava personaggi terzi, mentre ora solo Disney. Le pubblicità erano evocative, e tuttora a rivederle per me lo sono...

      Moz-

      Elimina
    2. Poochie è vero! Avevo i giornalini, quaderni astucci *_*

      Elimina
    3. Poochie, la Mattel degli anni '80 :)

      Moz-

      Elimina
  22. Io e mio fratello siamo stati abbonati per anni. Che bellezza. Le pubblicità le adoravo! Mi facevano sognare un po' quei giochi che per vari motivi non avrei mai avuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto...! Potevi in parte appagare il desiderio di quei prodotti grazie agli spot evocativi^^

      Moz-

      Elimina
  23. Che nostalgia...mi ricordo quando si poteva costruire la macchina di Topolino o di Paperinik :'-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I TopoGadget erano fantastici... io avevo il binocolo e l'ecokit... :)

      Moz-

      Elimina
  24. Ho sempre adorato topolino; lo leggevo, lo guardavo in televisione (lo facevano sempre su rai2 prima del telegiornale) e guardavo i film a tema, non solo Fantasia, anche quelli su Pippo e su Pluto e sugli altri personaggi (il mio preferito era il film su Pippo e il figlio :'D). Ma quello che ho sempre adorato più di tutto è la House of Mouse, avevo circa 5 anni quando la guardavo, ma non me la sono mai scordata, troppo bella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono cresciuto con i prodotti Disney, quindi vedevo tutte queste cose tranne House of Mouse (ero già grandicello)... diciamo che mi sono fermato al 1997 :)

      Moz-

      Elimina
  25. Sono completamente d'accordo. Su tutto!
    Il Topolino è capace di unire anche menti e caratteri differenti. Siamo stati tutti bambini e, tra i nostri coetanei e non solo, sono certa aleggi la magia che questo settimanale ha trasmesso. E' vero. Il caldo, l'estate, il periodo della spensieratezza e il fatto che per un genitore è sempre stato troppo semplice dir di no al "giocattolo" ma un naturale "sì" è nato sempre spontaneo per la lettura!
    E ti dirò, come a 10 anni ne ricevetti in regalo per la comunione l'abbonamento, solo un anno e mezzo fa regalavo l'abbonamento a Topolino a mio nipote (proprio per la Comunione)... insomma è come se il tempo si fermasse! Basta aprir la prima di copertina e lasciarsi tentare! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, hai descritto Topolino alla perfezione. E' un magazine magico, e sono certo che ciò che provavamo noi all'epoca lo provano i ragazzini oggi. Certo, insisto... se avesse più rubriche e più pubblicità, come un tempo, ai ragazzini di oggi piacerebbe sicuramente di più XD

      Moz-

      Elimina
  26. Quanti ricordi, a casa ne ho ancora 1500 numeri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, io ne avevo tantissimi ma ormai sono tutti andati in malora...

      Moz-

      Elimina
  27. Mia nonna ne ha una soffitta piena e io sono cresciuta sfogliando numeri di Topolino più vecchi di me (e anche qualcuno di nuovo). Ancora oggi mio fratello (quasi ventenne) praticamente ogni volta che mangia un panino contemporaneamente sfoglia un Topolino... Beh anche io... è praticamente una tradizione, in casa mia! :)

    Delle pubblicità, invece, non sento per nulla la mancanza. E' divertente dare un'occhiata a quelle degli anni 80-90, per ricordarsi quanto sono cambiati i tempi, ma ora ci sono già troppe pubblicità dappertutto. Se su Topolino ci sono meno spot e più storie, ben venga!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, mi piace l'accoppiata panino-Topolino, sai? :)
      Le storie su Topolino restano le stesse, le canoniche 5-6. E'diminuita la foliazione... però qualche spot e soprattutto più rubriche non mi dispiacerebbero^^

      Moz-

      Elimina
  28. Topolino ? Lo comperava mio fratello maggiore , poi me lo passava e sono cresciuta
    con lui , lo sfigato Paperino , l'avido tirchio zio Paperone , la dolce Topolina ecc...
    Quanti ricordi di una vita ormai trascorsa . Mio marito invece conserva ancora gli
    originali di Sandokan , lo conoscete vero ? Avventure bellissime che mi facevano
    vivere un'altra vita . Bye Bye Laura A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salgari ha la forza di riuscire a trasportarti nel suo mondo, c'è poco da fare! :)
      Topolino, dalla sua, ha invece la forza di poter piacere sempre, con leggerezza e originalità :)

      Moz-

      Elimina
  29. Ho letto qualche Topolino e qualche Paperino, a suo tempo, ma non mi hanno appassionata., al contrario di Mafalda e dei Peanuts.
    Bravo a te e al tuo post accattivante.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Cris! :)
      Anche io amo Mafalda e i Peanuts :)

      Moz-

      Elimina
  30. Topolino mi ha accompagnata per tutte le elementari, poi ho scoperto Dylan Dog e l ho abbandonato e comunque preferivo gli almanacchi dove c'erano sempre piu'storie di Paperino, il mio personaggio Disney preferito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da Topolino a Dylan Dog? Allora forse avrai apprezzato la storia di Dylan Top apparsa alcuni mesi fa sul settimanale del topo...

      Elimina
    2. Esatto, Giulia e Gus: la storia Dylan Top (che spero possa diventare una serie...) è apparsa proprio nell'albo che si vede nella prima foto^^

      Moz-

      Elimina
  31. Topolino è stato il fumetto per eccellenza della mia infanzia, accompagnato da Geppo, Tiramolla & Co.! *__*
    Credo di aver smesso di acquistarlo nel periodo delle scuole medie, rimane un bellissimo ricordo! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che ha fatto parte dell'infanzia di molti!!
      Credo sia davvero imprescindibile ^^

      Moz-

      Elimina
  32. per me Topolino è sinonimo di... sala d'attesa del dentista! :)
    al mare mi faceva compagnia Minni <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, era un'attesa piacevole, no?^^

      Moz-

      Elimina
  33. io ero più tipa da Minnie, nella mia giovinezza...
    ora sono da Topolino, ma d'estate, solo d'estate, non che incombano ombrelloni o castelli di sabbia intorno a me, è solo che mi sa di lettura estiva, che ti debbo dire?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo capisco, perché è lo stesso anche per me: lettura estiva.
      Io amo cercare qualche vecchio numero e godermelo con tutte le rubriche e le pubblicità :)

      Moz-

      Elimina
  34. Ciao Fratellastro,
    hai ragione, Topolino è eterno, se fosse un capo di abbigliamento sarebbe un sempre verde...non passa mai di moda, non vine dimenticato ed è perfetto per i bambini (e anche grandi) di qualsiasi annata ;)
    Io ne avevo tanti, mi ricordo che la domenica non era domenica se non avevo il mio Topolino ;)
    ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, vedi? Ognuno ha i suoi ricordi in merito! Per me è il mercoledì, specie d'estate. Lo associo alle vacanze^^

      Moz-

      Elimina
  35. Io ero una Paperinomane. Ammetto che Topolino non ha mai battuto Topolino.
    Ciao MOz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho sempre preferito le storie coi paperi, ma non... sempre. Per fortuna Topolino ha tutti i personaggi Disney a giro^^

      Moz-

      Elimina
  36. Ciao Moz
    devo dire la verità non ho mai amato tantissimo Topolino ma in casa ne avevamo una marea... tanti vecchi che collezionava mia madre e poi quelli che prendeva mio fratello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, allora comunque ti sei fatto una cultura di rubriche Topolinesche ad hoc :)

      Moz-

      Elimina
  37. Ciao Moz, ogni tanto rispunto fuori. Io sono stata abbonata per tanti anni a Topolino e tutt'ora sono gelosissima delle mie copie del giornalino. Ho imparato a leggere con questo fumetto! Qualche tempo fa, però, mi è capitato per le mani uno di quelli "moderni" e ti assicuro che ci sono rimasta veramente male. Anche la grafica è cambiata e le storie non sono più all'altezza di quelle del periodo in cui ero abbonata, ormai ben dieci e rotti anni fa (poi non so se sono stata io a beccare un numero particolarmente sfigato, ma non sono riuscita a finire una storia). Tuttavia i vecchi che ho a casa li rileggo ancora molto volentieri ed ogni tanto sono tentata di comprarne qualche numero, ma ho paura di restarci male e tradire i miei ricordi di bambina, come per i moderni film Disney. Non smetterò mai di rimproverare alla mia preferita il fatto di aver abbandonato i disegni per passare ai "pupazzi fatti al pc", come li chiamano i miei genitori. Per me la Disney è una tradizione di famiglia, e questa caduta di stile, sia con Topolino che con i cartoni, proprio non me la doveva fare....

    P.S. a proposito dei cartoni, ti dico solo che guardo il DVD di Bambi in inglese perché non sopporto il ridoppiaggio (nel quale fra l'altro hanno cambiato alcune frasi) e non ho più il videoregistratore per guardare le videocassette. Pensa come sono messa xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho tutta una serie di vhs Disney, ne ho tantissimissime e le collezionavo. Per fortuna ho ancora il videoregistratore XD
      Anche io amo la Disney fino al 1997 circa, prima seguivo quasi tutto... poi hanno iniziato con telefilm idioti, programmi scemi e anche per me la qualità è scesa. Quando era più artigianale sembrava avere qualità maggiore...
      E non si tratta del fascino del vintage, perché io vidi "in diretta" film come La Sirenetta, La Bella e la Bestia, Aladdin, Il Re Leone. E sono CAPOLAVORI.

      Di Topolino albo ho preso qualche numero; le storie di Paperinik sono ancora valide, quelle di stampo classico idem; ma ora hanno fatto molte sub-serie particolari... che non mi fanno gasare per nulla...

      Moz-

      Elimina
    2. Da qualche parte noi dovremmo avere ancora i Super 8 della Disney. Mio padre organizzava "il cinema" alle feste dei bambini, quando erano piccoli i miei fratelli; invece le vhs, fino a quando non sono usciti i dvd, le abbiamo sempre prese tutte. Mio padre aveva il suo "spacciatore" di fiducia e ce le portava a casa un giorno prima dell'uscita ufficiale, quindi pranzavamo e vedevamo il film tutti insieme. Era una festa. Di alcuni classici abbiamo ricomprato i dvd, ma ad un certo punto abbiamo smesso, a meno di non trovare le uscite economiche... ora cerco di farli vedere ai miei nipoti. Il grande si incanta, come facevamo noi.

      Non so, magari la prossima volta che capito davanti all'edicola compro Topolino. Anche per avere un'idea più precisa di come lo hanno trasformato.
      Baci :)

      Elimina
    3. Oddio, mica le hai buttate le vhs? Credo valgano qualcosa!!^^
      Penso che i classici Disney prima dell'uso massiccio del computer incantino tutti perché hanno quell'atmosfera artigianale e eterna...
      Poi fammi sapere del Topolino :)

      Moz-

      Elimina
    4. Nooooooo, che buttate!!! Sono un tesoro inestimabile per me :D anzi, la tragedia è che mi si è rotto il videoregistratore e non posso vederle T.T
      Ok, ti farò sapere ^^

      Elimina
    5. Io ho in programma un post sulle vhs... potresti fare lo stesso, no??

      Moz-

      Elimina
  38. Hai ragione MikiMoz anche Linus che oramai è una rivista storica non può battere Topolino - chi non ne ha mai letto uno. La mia infanzia è stata come quella di molte altre persone a base di Topolini ...... ed anche se in anni recenti mi pare che le storie non siano più belle come quella di una volta Topolino riamane nel cuore e nei ricordi miei come in quelli di quasi tutti gli Italiani. Un vero Mito !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è ormai un cult, un cult del pop.
      Topolino è sempre Topolino, oggi è un po' più moderno ma alla fine lo spirito resta quello :)

      Moz-

      Elimina
  39. Ho tantissimi topolino! Sono andata a prendere uno dei più vecchi che ho del 1983 avevo 6 anni :D :D Le pubblicità? i gelati la pianola, le barbie! Io guardavo sempre tutte le novità che uscivano e ci sognavo ore intere! poi i pattini e non quelli in linea! il pallone tango, hot wheels, poi le sezioni: caro topolino, sport goofy, ahah un motorino che si chiamava califfone! il più caro 713 mila lire che a quei tempi non deve essere stato poco cavolo. Il fotosafari di paperino con eldorado. cambi e scambi sai la rubrico compro e vendo? Altra pubblicità Commodore computer Vic 20 423 mila lire quasi come il motorino :D Poi cantanti programmi in tv lagenda del giorno e della notte Poi una cosa che sicuramente ti piacerebbe: Un concorso chi trovava la spada del potere di He-man vinceva un viaggio in america. Proprio altri tempi pure un coupon da inviare all'esercito per ricevere informazioni per entrare nell'esercito e per finire Sprint il cacao della plasmon :D Che ricordi mamma mia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Waoo che bel salto indietro nel tempo, nell'anno mio di nascita!
      Il concorso con la spada di He-Man fu proposto spesso e in modi diversi... è proprio vero che non si esce vivi dagli anni '80... erano TUTTO :)

      Moz-

      Elimina
  40. Non avevo mai letto Topolino fino a poco tempo fa... ora qualcosina sul tema la so. Interessante la tua riflessione.

    RispondiElimina