> come educare la massa



Avrete certamente notato il tripudio di arcobaleni, in questi giorni.
Proprio nell'esatto momento in cui i colori del mio blog si sono spenti per via dello "staccare la spina" estivo, ecco che gli stessi si sono accesi sui profili social di mezzo pianeta.
Non l'ho fatto apposta.
Quello che è successo due giorni fa non mi stupisce per nulla.
Gente con omofobia latente o manifesta che si accoda alla festa: dopotutto basta un like e non si pretende di modificare il proprio avatar -con l'apposita funzione creata ad hoc da Facebook per celebrare l'orgoglio LGBT (sic!)- rendendolo multicolore.
E' così che va, è così che si tratta la massa.

Anni di battaglie e di manifestazioni, sia pro che contro, e poi basta una legge che zittisce tutti. Pro e contro.
Una legge arrivata improvvisa, senza che i futuri sposini medi lo sapessero nemmeno.
Ma è così che si tratta la massa.

E quindi ecco che di colpo è gioia comune, vince l'amore, l'umanità e i suoi diritti hanno fatto un passo in avanti. Senza chiedersi nemmeno un attimo il perché. Perché oggi sì e l'altroieri no, perché adesso va bene e prima no. Ma che importa, è una vittoria per tanti.
Ma è bello come sia imposta e diffusa, quasi endovena, sfruttando i social: un luogo ameno, il più delle volte, per la piattezza mentale.
Ed è così che si tratta la massa: va fatta obbedire, inculcando pensieri a forza. E per una volta è stato un bel pensiero. Ammesso che davvero tutti abbiano compreso, perché ho i miei dubbi. Ma che importa.

Quando si verificano queste cose, è giusto per me sfruttarne i bonus possibili. La massa resta massa, gli altri, se sapranno muoversi, otterranno qualche beneficio.
Nello specifico io ancora non so cosa fare, magari mi trovo un ragazzo e vado a sposarmi a Snoqualmie.

118 commenti:

  1. L'omofobia va combattuta con i fatti e non solo come la moda del momento. Certo un passo è stato fatto, ma la strada è ancora lunga soprattutto nella testa di molte persone.
    Serena notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, e se da un lato l'imposizione arcobalenistica può aiutare (nelle menti semplici, quasi "costrette" ad accettare la questione passivamente) dall'altra parte serve davvero più di questo. Serve istruzione.

      Moz-

      Elimina
    2. Bravi! serve molto di più! Più istruzione, più cuore, più cervello, più onestà intellettuale.
      Essere pro solo per un giorno per non farsi criticare serve a un....benemerito se per gli altri giorni dell'anno si pensa e si agisce nel senso opposto.

      Elimina
    3. O se non si agisce affatto :)

      Moz-

      Elimina
  2. Non è importante se è la donna e l'uomo o l'uomo e l' uomo o la donna e la donna,l'importante è saper amare.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  3. Al di là degli amori — che adesso si fregiano di un imprimatur dato a nolo da chi li aveva messi all'indice —, io penso che il fenomeno stia nascendo lobbies

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è ovvio che dietro un così forte segnale ci sono forti interessi.
      Ecco perché, da cittadino comune, quando si verificano queste cose, io penserei a godere dei privilegi offerti, fregandomene del resto.

      Moz-

      Elimina
    2. I 'privilegi' sono un tanto al chilo: mai aggratis ma a sergente — anche inventati alla raccatta stolti facile e fa trend — caro Moz

      Meglio sarìa un insignificante rispetto reciproco: alla 'non fare agli altri' e senza iddio

      Elimina
    3. Lo so che costano. Appunto la persona intelligente sa come sfruttarli...
      Per il resto, la vedo come te :)

      Moz-

      Elimina
    4. Scansami se importuno

      Vederla come me — uno 0,1 che non ama gli iLike — vale assai poco, credimi
      Mi ripeto: il privilegio non è mai in regalo, è una gran bella trappola, studiata di brain storm a tavolino, per far sentir la gente, la più scaltra e la furba, intellingente; e dopo, zeba!: ti ci metti da te, di bu'o punzone

      Elimina
    5. Nessun fastidio, anzi!
      Ovvio che sia così: nulla è gratis e dietro ogni mossa c'è qualcosa. Altrimenti, come è stato fatto l'altroieri, poteva essere fatto il mese scorso o un anno fa.
      Però appunto, ora chi vuole (in America) può sfruttare la questione, nello specifico caso^^

      Moz-

      Elimina
    6. Un evviva, di roco, agli scaltri sguiscianti cerchiobottanti

      Elimina
    7. Beh, dare un colpo al cerchio e uno alla botte non per forza è soluzione negativa, può essere anche il mandare avanti le proprie cose cercando soluzioni ai propri bisogni^^

      Moz-

      Elimina
  4. Hai bisogno di una damigella? ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due damigelle e due paggetti :p

      Moz-

      Elimina
  5. Leggevo su Facebook da un ragazzo che conosco
    "Oggi un ragazzo da un motorino ad un tratto mi grida "Frocio!" .. su Facebook aveva l'immagine del profilo rainbow, sono confuso."

    Per dire, non so se fosse serio, ma è come Je suis Charlie.
    Siamo tutti Charlie!
    Charlie chi?
    Sto cazzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, è un po' come la storia di Charlie.
      Che fa surf, si fa tanta roba, crocifiggetelo, sfiguratelo in volto con la mazza da golf... Alleluja :)

      Moz-

      Elimina
    2. Stavo per scrivere la stessa cosa!
      Purtroppo (o per fortuna) sto diventando sempre meno social...
      Le mode non mi piacciono più....

      Elimina
    3. Per fortuna, direi, altroché :)

      Moz-

      Elimina
    4. Molti su facebook e simili seguono le mode, la massa senza però capire. Semplicemente pensano visto che molti, lo faccio pure io. Lo stesso vale per la condivisione, che in molti casi non si fa per il contenuto, pe runa gara o per dire anch'io ho condiviso questa cosa.

      Elimina
    5. Esatto, Fb sovente è proprio come lo descrivi... la vetrina dei plebei :)

      P.s. benvenuto a bordo^^

      Moz-

      Elimina
  6. Io l'ho messa perché mi piacciono gli arcobaleni :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Somewhere over the rainbow... :D

      Moz-

      Elimina
  7. Io vedo solo tanta ipocrisia tra tutti questi arcobaleni. Ma vabbè, è così che si comporta la massa..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, il problema è proprio nella plebe in sé. Ma intanto, magari ora è stato inculcato un pensiero non negativo, un po' controcorrente di questi tempi dove si parla di ruspe e attentati ecc...

      Moz-

      Elimina
  8. Ne sapevo praticamente zero!
    Non bazzico per social e purtroppo (o per fortuna) facebook non è tra i miei contatti! u_u
    Ah, facebook non è un contatto?
    Ah, facebook è un social?
    Ma è maschio o femmina?

    Moz non ne so abbastanza. So che non hai bisogno di trovarti un uomo... hai già i tuoi follower con i quali imbastisci orge intellettuali ai quali dar conto! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, voi lettori siete il mio amore... per fortuna che ci siete!
      Dove ci sposiamo? In America o in Italia?^^

      Moz-

      Elimina
  9. Mi spiace Moz, non ho nulla in contrario verso chi ha la sfortuna di cadere in "certi piaceri" contro natura, ma non posso dare il mio consenso al fatto che ciò diventi una malattia "generica". Di certo non mi avranno contro, ma nemmeno mi sento di avallare tutto ciò. Questo è ciò che penso e questo dico, poi ognuno può ritenersi offeso o meno da queste mie parole... ma il fatto resta. Personalmente mi auguro che si ritorni presto alla normalità senza colpo ferire. Siamo tutti fratelli e rispettiamoci come tali...

    Auguro a te e a tutti ogni bene ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sal, abbiamo vedute eticamente diverse (sfortuna, malattia) ma comprendo il tuo punto di vista; anche io mi auguro che tutto torni alla normalità perché trovo squallido che festeggi gente che non c'entra niente e nemmeno ha compreso cosa c'è da festeggiare (ieri ho visto la foto di una ragazza con l'arcobaleno e sotto scritto "per dire sì all'omofobia!").
      Ma lo sai meglio di me come funziona il popolo... :)

      Moz-

      Elimina
  10. l'importante è comunque che il passo in avanti sia stato fatto, tutto il resto è noia come diceva il califfo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, vero.
      Vedremo quali conseguenze porterà :)

      Moz-

      Elimina
  11. Sono d'accordissimo con te... In questi giorni Facebook è diventato la Sagra dell'Incoerenza...
    Senza contare i tantissimi post omofobi che ho letto, mi hanno rovinato la domenica...

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, spesso ho preferito i post che dicevano "think different" mostrando i classici omini uomo-donna, piuttosto che gli arcobaleni messi da chi non capisce un cazzo di niente :D

      Moz-

      Elimina
    2. Ma Facebook è sempre stato la sagra dell'incoerenza!

      Elimina
    3. Tra tutti i social, è certamente quello più plebeo.

      Moz-

      Elimina
    4. E infatti sai che l'ho mollato proprio ieri? Sto già meglio!

      Elimina
    5. Eheh, io l'ho preso da poco, ma chissà... magari lo mollerò pure io^^

      Moz-

      Elimina
  12. Ciao Moz,
    la vita reale infatti non è un social o su un blog dove è semplice crearsi un avatar colorato... nella vita reale poi devono seguire i fatti che qui in Italia appunto non arriveranno perchè siamo indietro anni luce e abbiamo una cosa che si chiama vaticano...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche questo è vero.
      C'è solo da sperare che la quasi imposizione indotta possa essere servita a instillare qualcosa in parte della massa...

      Moz-

      Elimina
  13. Risposte
    1. A me non piacciono però le onde emotive

      Elimina
    2. Eh, Eco non ha sbagliato poi tanto :)

      Moz-

      Elimina
    3. No... questo è uno dei suoi effetti.

      Elimina
    4. Esatto.
      Ma rischiamo di essere visti come snob spocchiosi, se lo facciamo notare.
      #JeSuisSnob :)

      Moz-

      Elimina
  14. Sono talmente dentro a questi meccanismi che usa F.B. che non so nemmeno di che cazzo tu stia parlando. Avatar con gli arcobaleni?

    Per la mia opinione sull'argomento mi espressi già qui e tanto basti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto l'articolo, non conoscevo quel documentario.
      I DICO come... dici, si sono persi per strada perché non era tempo per loro, in questa Italia ancora bigotta da familyday.
      Vedremo se le onde lunghe di ciò che è successo in America porteranno a qualcosa.

      Moz-

      Elimina
  15. Fino a ieri c'erano i soliti moralisti che predicavano "no ai matrimoni gay" ( di cui in ogni caso ne rispetto l'idea anche se non sono d'accordo ) o ragazzini che finivano in ospedale perchè omosessuali. E ora questo arcobaleno di colori che tripudia su facebook quasi come se fosse una lotta fatta e voluta da tutti e vorrei vedere in quanti non lo mettono solo per moda o perchè è bello....mi fa sorridere... Facebook è veramente un "aggeggio" di massa che ha i suoi lati positivi e negativi, purtroppo però bisogna saper anche scendere sul pianeta terra e lottare facendo sentire la propria voce per proporre cambiamento e raggiungere un obiettivo. Mi sembra che essere passivi e correre verso una corrente stia diventando di moda. Non voglio dire che per tutti è così anzi! però se uno crede o non crede in una questione lo deve pensare fino in fondo e non lasciarsi trasportare da una bandiera colorata

    P.S mi piace molto questo cambio di Grafica!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vedo come te. Difatti conosco gente che GIUSTAMENTE ha messo l'arcobaleno, come giustamente io farei mille altre cose di campagne che mi interessano o che sostengo. Ma uniformare il pensiero in questo modo, con un'applicazione a tema, quanto è eticamente giusto?
      Per me le risposte sono due: è giusto perché anche io, come chi ha pensato ciò, ritengo che la plebaglia vada indottrinata (e per fortuna stavolta il messaggio era positivo). E' sbagliato se ovviamente c'è gente che VUOLE pensare diversamente, o che magari anche approvando la cosa, non intende uniformarsi al prodotto (che, ricordo, vede arcobaleni anche su profili di gente che non sa manco il perché)

      Moz-

      Elimina
  16. A me la cosa che mi stupisce, invece, non è che la gente metta il filtro arcobaleno per una nobile causa, ma è che ci sia gente come te che se non si sente migliori degli altri teme di prendere l'influenza. :p Le rivoluzioni di pensiero, e quindi di idee e opinioni, possono passare anche da uno stupido filtro per la foto di un profilo, perché non siamo più negli anni '60 dove ci si doveva incontrare per le piazze o appellarsi a grandi personaggi della storia per far sì che un pensiero abbia voce, ma oggi basta davvero poco per esprimere la propria idea.

    Che ci siano persone dalle menti tiepide è ovvio, sono ovunque, ma chiamare "popolino" quelli che vogliono testimoniare un loro pensiero positivo verso le unioni gay, alla contrarietà verso l'omofobia e allo squilibrio dei diritti, è secondo me da persone spocchiose. Purtroppo se si sostiene qualcosa di buono si diventa massa, se si segue una moda si diventa massa, se si parla in un certo modo si diventa massa, tu credi proprio di essere al di fuori della massa? Sei su facebook, sei su twitter, sei su g+, hai un blog... fai più parte tu della massa che altri, anche se troverai una frase sarcastica per smentire il 50% di quello che ho detto, ma se non ci fosse quella "massa" di cui parli, il tuo blog sarebbe seguito da un paio di filosofi e qualche matematico che avrebbe bisogno di leggere qualcosa quando è in bagno.

    A me l'iniziativa è piaciuta, perché l'Italia dà in un certo senso la sua opinione in merito, e che passi attraverso una foto arcobaleno, una frase, un tweet, un hashtag... dobbiamo dimostrare ai "potenti" ignoranti e omofobi, che noi non siamo come loro... e che il cambiamento inizia così.

    Ispy 2.0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuna frase sarcastica, ma la pura verità: il popolino non è sempre indotto a testimoniare un pensiero positivo (come successo in questo caso), ma spesso anche negativo, facendosi sordomuta vittima dei mezzi di distrazione di massa.

      Moz-

      Elimina
    2. Il tuo problema Miki, e di tutti quelli che si sentono superiori alla "massa", è che davvero credete che l'essere umano possa dare di più in modo migliore, e ti rispondo incollandoti il commento in risposta ad Andrea sulla tua bacheca: Ma allora, cosa dovremmo fare? Tacere le idee del popolo e far decidere ai potenti? A loro, economicamente parlando, il matrimonio egualitario conviene, s'innescherebbe una micromacchina economica che andrebbe a smuovere quei meccanismi dei matrimoni in sé, delle feste, e poi ci mettiamo il valore civico, la faccia pulita da mostrare ai media, la costituzionalità della cosa e il diritto di per sé. Questo mondo non è come appare, punto. Le persone hanno delle idee e degli ideali, talvolta si illudono e talvolta si battono pure di inseguirle e dimostrando il loro pensiero attraverso il mezzo a loro più confacente, e non ci vedo nulla di male. Il buonismo è ovunque, così come il doppio fine, così come il comportamento di facciata... l'essere umano è l'inventore delle menzogne, delle guerre, del tradimento e del male inteso come desiderio di ledere l'altro per puro godimento; io non ho mai incensato nessuno, ma l'antropologia sociale si estende con un pensiero, e tali pensieri, se fanno rumore e se riguardano la "massa", lo Stato non può far altro che accondiscendere, proprio per una questione di minoranza. Io non ho visto la bontà umana nemmeno in Giovanni Paolo II o in Madre Teresa di Calcutta... io vedo il germe dell'egoismo ovunque perché ne siamo infetti fin dalla nascita... l'essere umano non mi ha mai commosso per la sua bontà, bensì mi meraviglia per la sua ipocrisia, egoismo e sfruttamento della situazione a loro guadagno e/o, talvolta, per salvare la faccia. Ebbene, tutto questo per dire che affinché si combatte per un diritto, anche nel modo più becero, malriuscito, pacchiano e dubbio, c'è da apprezzare quella parte subcosciente dell'idea dell'uomo che, per un attimo, in qualche maniera, non pensa solo a se stesso.

      Ispy 2.0

      Elimina
    3. Ma guarda, sono proprio i potenti che hanno deciso, anche in questo caso.
      Perché conviene, perché ci sono gruppi di potere. Conviene economicamente, politicamente. Perché un anno fa no e ieri sì? Non era lo stesso livello di lotte per i diritti? :)
      Semplicemente, un anno fa non era conveniente ancora farlo.
      Quando sarà conveniente, per qualsiasi scopo, succederà anche in Italia.

      Moz-

      Elimina
    4. Perché un anno fa no e ieri sì? Perché questa domanda non ha senso, la si potrebbe fare sempre su qualsiasi cosa. Il mio discorso era comunque un altro, e l'hai travisato.

      Ispy 2.0

      Elimina
    5. Non l'ho travisato, davvero.
      E' che ho il brutto vizio di farmi sempre forse troppe domande. Premesso che sono contento anche io per i cittadini Usa, ribadisco ciò che penso: nulla succede per caso, specie se deciso dal potere... ora non resta che, chi può, sfruttare questo privilegio :)

      Moz-

      Elimina
    6. Ho capito cosa vuoi dire ma, appunto, chi dovrebbe decidere queste cose? Se non si è ritenuto necessario indire un referendum, vuol dire che era un passo che prima o poi andava fatto, sotto un'ottica attualmente controcorrente, così come lo fu il divorzio o l'aborto... ora è normale, ma deve esserci un periodo storico in cui le cose cominciano ad accadere, sennò non succede mai nulla.

      Ispy 2.0

      Elimina
    7. Le cose succedono quando devono. Per un motivo o per un altro... adesso sempre più per motivi che tutto sono tranne che reali concessioni all'umanità ;)

      Moz-

      Elimina
  17. Anche se io fisicamente sono attratta solo dagli uomini, per via di esperienze personali (non vissute da me, ma da mie amiche e conoscenti) trovo molto romantiche anche due donne che stanno insieme. Preferisco non definirmi più bisessuale (anche se per molto tempo ho pensato di esserlo...poi però nel futuro mi sono sempre immaginata con un uomo e quindi ho pensato che poi forse non ero così bisex come immaginavo), dato che l'essere bisessuali comporta l'attrazione fisica anche per lo stesso sesso, mentre io provo attrazione fisica solo per gli uomini, e attrazione romantica per...praticamente tutti i tipi di coppia (due uomini, due donne, un uomo e una donna).
    Detto questo, il matrimonio gay dovrebbe essere valido anche in Italia, come anche le adozioni gay: del resto gay dovrebbero essere anche qui cittadini di serie A. E invece la gente nasconde ai bambini l'esistenza dei gay perchè ha paura che li "corrompono" e addirittura nega altri fatti (non legati ai gay, ma ad un altra categoria di persone). E questo non mi va giù e mi fa stare male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso che ognuno debba sposarsi con chi gli pare, ovviamente non religiosamente (da estremo blasfemo, comunque credo che il senso in sé dei culti vada rispettato).
      La gente che nega ha una atavica paura, quella dell'ignoto. Il non capire alcune cose deriva sia da ignoranza sia dal non voler uscire dai propri schemi. E' una paura ben più profonda, perché farebbe cadere le certezze di una vita meschina e povera, ma dopotutto tranquilla.

      Moz-

      Elimina
    2. Sono felice che con te si riesca a fare una discussione serena e sensata su questi termini ^_^ Prima di continuare, vorrei solo sottolineare che ho smesso di usare il termine "bisessuale"(riferito a me stessa) quando ho capito che l'attrazione fisica e quella romantica possono non coincidere, come nel mio caso: ho imparato varie cose sulla questione vedendo tumblr, dove la comunità lgbt è molto attiva.
      Per quanto riguarda la questione del matrimonio, sono d'accordo sulla questione dei matrimoni non religiosi, spero di non complicare troppo la cosa, ma Gesù diceva "ama il prossimo come te stesso" e alcune Chiese (come quella Valdese) hanno celebrato anche matrimoni omosessuali, quindi penso che alcune Chiese siano più aperte di altre. Se almeno in Italia i gay potessero sposarsi in comune, sarebbe già una piccola vittoria.
      Quelle persone (marito e moglie) di cui ti ho parlato hanno compiuto un atto di negazionismo vero e proprio contro una certa categoria di persone a cui loro appartengono: guai se la loro figlia vede un film dove una ragazzina segregata scrive i suoi segreti più intimi in un posto pieno di terrore. [Sono volutamente "misteriosa" perchè non mi va di portare troppo la questione su altri binari, ma fatto sta è così]
      comunque sia, ti mando un abbraccio forte <3

      Elimina
    3. Sui generi sessuali penso che spesso siano delle gabbie, e anche in quel campo ognuno deve fare come crede e ciò che sente.
      Religiosamente, non credo sia "giusto" che due uomini o due donne possano ricevere il rito nella attuale chiesa cattolica, sempre che poi non venga riformata un poco ritornando al pensiero originale che citi.

      Mi spiace per chi vive una situazione come la figlia di quei signori, ma credo sempre che il dialogo aiuti molto...^^

      Moz-

      Elimina
    4. Se parliamo della storia delle "gabbie" , allora ci dovremmo ricollegare al pensiero, usato da molti, della bisessualità innata...però forse non sarebbe meglio abbattere le categorie, dopo averle conosciute tutte e rispettate?
      Di sicuro in Spagna e in Irlanda ci si può sposare anche in Chiesa, di più però non so.
      Quella bambina adesso ha 16 anni, ha saputo la verità storica...verità che non ha nessun senso negare e anzi, negarla ai bambini è tremendamente irrispettoso.

      Elimina
    5. Beh, allora la situazione si è risolta.
      In ogni caso, le categorie a volte servono per facilitare, altre volte sono gabbie.

      Moz-

      Elimina
  18. Condivido pienamente i tuoi dubbi. Per quello che mi riguarda, non mi piacciono le coreografie, le ostentazioni, gli isterismi. Ma non per quello che riguarda la libertà sessuale, perchè parlarne ancora negli anni 2000, quando già certi pregiudizi sembravano superati, mi sembra obsoleto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non è così, la libertà sessuale è ancora molto vincolata e non tutti sono (e non capisco il motivo) aperti ad altre vedute...

      Moz-

      Elimina
  19. io ero molto titubante sul filtro arcobaleno, perché ritengo che quello che penso non debba essere mostrato necessariamente al mondo. Alla fine ho ceduto al filtro e ai colori. Ma le mie idee son sempre le stesse. Non abbiamo bisogno di approvazioni per pensare qualcosa, né di esternazioni o peggio ancora ostentazioni.
    E comunque sì. Anche io sono felice per i cambiamenti che ci sono stati :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, la vedo come te.
      Chi lo ha messo perché SA e CAPISCE è un conto, ed è giusto che lo abbia messo; chi invece si è pittato l'avatar per accodarsi al gregge allora è diverso... questa gente va confinata ancora di più nel recinto, e DEVE essere spremuta e sfruttata fino alla fine.

      Moz-

      Elimina
  20. da brava capretta, amica dei diritti, ho pittato il mio profilo fb, ho litigato con un ex compagno di liceo omofobo, e sono stata redarguita sulla SuperMamma, la quale mi rammentava l'importanza della libertà di opinione.
    però è vero... lagente, spesse volte, agisce per inerzia, nulla più

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu, conoscendoti, so bene che pensiero hai e quindi se hai pittato l'avatar hai fatto bene! So come sei, so che ragioni... Altri invece si sono accodati: ripeto, ho visto la foto arcobaleno di una tizia che ha scritto, in didascalia, "per difendere l'omofobia!".
      Invoco le Forche Caudine.

      Moz-

      Elimina
  21. Penso che molte persone abbiano messo l'arcobaleno per sincera solidarietà nei confronti di chi ha ottenuto un diritto sacrosanto. E mi fa piacere. Io non l'ho messo perché non penso di dover dimostrare il mio pensiero ai miei amici su Facebook, dato che chi mi conosce sa benissimo come la penso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ho visto gente che davvero ha motivo di mettere quell'avatar, sia perché è dentro la questione sia perché la sostiene e vuole, magari, dimostrarlo.
      Uno strumento anche giusto, peccato poi che ci sia gente che non sappia usarlo e fa più male che bene alla causa.

      Moz-

      Elimina
  22. Io sono una di quelle con la foto arcobaleno... e per me è stato un grande sacrificio, perché il mio essere metallara mi impone il nero, perciò non sono abituata a tutti questi colori! :D

    A parte gli scherzi, l'ipocrisia esisterà sempre e le persone che seguono il gregge senza riflettere esisteranno sempre. Purtroppo gli esseri umani sono fatti così. Però esistono anche le persone che sostengono un'idea con convinzione e non ha senso che anche loro rinuncino a dichiarare quest'idea, solo perché rischiano di essere etichettati come "pecoroni". Chi è coerente con le proprie idee sa di esserlo e le sue azioni prima o poi lo dimostreranno anche agli altri.

    Detto questo, personalmente preferisco che il gregge segua chi difende i diritti umani (sì esatto, i gay sono umani, quindi i diritti dei gay rientrano dei diritti umani) piuttosto che accodarsi a qualche demagogo che vuole solo ottenere voti e mantenere la sua poltrona (e non faccio nomi, perché non voglio entrare i questioni politiche, metteteci il nome che volete).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elisa, credo tu abbia compreso appieno il senso del mio post, specie con l'ultimo capoverso del tuo messaggio.
      Ecco perché credo -da un lato- che la massa vada indottrinata: se funziona con le cose negative (terrorismi, zingari, immigrati), può funzionare anche per inculcare un messaggio positivo... :)
      W il metal arcobaleno :)

      Moz-

      Elimina
  23. facebook è così: non è un mezzo dove approfondire ma dove apparire.
    Non è un giudizio di merito, ma una constatazione di un dato di fatto.
    Sta all'intelligenza di ciascuno approfondire, molta gente non lo farebbe nemmeno con tutti i mezzi del mondo e preferisce seguire la massa quando è colorata o quando è in bianco e nero.

    Beh poi io son arcobaeleno, ma da molto tempo... da quando alla maturità avevo portato come argomento a scelta di diritto una proposta di legge sui Pacs :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, come sempre è troppo faticoso, anche nell'era del web, chiedersi il perché di certe cose. E' un peccato.

      Moz-

      Elimina
  24. Premetto che NON ho niente contro i gay e NON ho niente contro i matrimoni tra persone dello stesso sesso ma...c'è un ma.... queste cose le trovo veramente ridicole alla pari di quelli che mettono l'immagine nel profilo del VIP appena morto o quelli che scrivo frasi di commiato per persone mai viste.

    Mettere l'immagine con l'arcobaleno per qualche giorno sicuramente non aiuta la causa ma scendere e schierarsi veramente serve per la causa. Del resto sul web si segue la massa e chi non lo fa viene denigrato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, chi mette le frasi o le canzoni di uno appena morto è davvero SCANDALOSO E VERGOGNOSO.
      Ovviamente non vale se conosci e ami il tizio in questione. Ma per tutte le altre volte non è così...

      Moz-

      Elimina
  25. C'è sempre un momento in cui qualcuno si accoda acriticamente a qualcosa "di moda" senza capire bene il perché e il percome. Immagino che ci sia gente che sia andata all'assalto della Bastiglia...
    Insomma, un modo per instillare a tutti un po' di senso critico a tutti non l'abbiamo. Ma ogni scintilla di ragionamento in più è benvenuta e spero che gli arcobaleni ne abbiano lasciata qualcuna in giro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi si è mangiata un pezzo di frase "Immagino che ci sia gente che sia andata all'assalto della Bastiglia perché lo facevano tutti..."

      Elimina
    2. Sai, lo credo anche io che sia successo. E spero che quella gente sia stata carne da cannone, scudo di chi ci credeva davvero.
      Il destino di questa marmaglia plebea dovrebbe proprio essere questo.

      Moz-

      Elimina
    3. Non so, ma so una cosa. Anche quando leggo di tutti gli orrori del Terrore non riesco a rammaricarmi del fatto che in Europa non ci sia più la monarchia assoluta.

      Elimina
    4. Robespierre è il mio personaggio storico preferito :)

      Moz-

      Elimina
  26. Sai che c'è... è che le masse bisogna infinocchiarle per forza in qualche modo... e si sa che la gente è incoerente e dell'Italia non ne parliamo... se si muoverà qualcosa anche qui sarà perché noi siamo sempre stati bravi ad invidiare l'America... e questo ci meritiamo. Ma, in fin dei conti, in questo caso, che trionfi l'amore. Del resto chissenefrega :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non siamo mica gli Americani, però :p
      In ogni caso, sì: stavolta è andata bene, quindi ok^^

      Moz-

      Elimina
  27. Io ho partecipato per un motivo che è stato riassunto perfettamente da un commento che ho letto su fb.

    "Perché ho aderito a questa stronzata (perché, dai, è una stronzata) della foto arcobaleno? Perché quelli che sono contrari al matrimonio tra persone che lo vogliono devono sentirsi circondati, devono viverla come un'ossessione questa avanzata giusta e inevitabile, non devono sentirsi al sicuro neanche tra le foto di gattini e le citazioni di Coelho. Devono sapere che hanno perso già e che la loro sarà una resistenza breve e vigliacca. Beccatevi 'sta frociata collettiva, stupida, colorata e implacabile."

    So che sono andata "fuori tema" rispetto al tuo discorso ma abbi pazienza! C'ho i turisti che mi esauriscono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mar, bellissimo!
      Ma appunto, conoscendoti so che tu non lo hai fatto ipocritamente! :)

      P.s. a breve spettano anche a me i turisti XD

      Moz-

      Elimina
  28. Credo che tutti i passi avanti dell'umanità abbiano coinvolto convinti e passanti, e in fondo va bene così. Se si usa un setaccio a maglie troppo fitte, finisce che non passa niente. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma almeno che i passanti facciano il ruolo di carne da macello! :D

      Moz-

      Elimina
  29. Cioa Miki, hai mosso un bel dibattito. Io non ho messo l'arcobaleno in fb, forse è stato un caso perché non mi sento snob, in tante occasioni ho fatto massa, perché era giusto farla, e scendere a manifestare in tanti lo sdegno, lo ritengo un dovere civile. Molto probabilmente sarei una che avrebbe assalito la Bastiglia, già leggendo il commento sopra "Perché ho aderito a questa stronzata... bla bla bla " mi verrebbe di andare a rimediare e metterla subito. Questa è una mia reazione da sempre allergica a chi si sente sopra tutto e tutti. Però mento spudoratamente quando dico che non so perché non mi sono arcobalenata, non l'ho fatto perché non mi va di festeggiare una cosa che è successa oltre oceano, mentre da noi è ancora alle calende greche e non abbiamo nulla da festeggiare. Noi abbiamo il Cardinale Caffarra che tuona al sacrilegio e alla possibile estinzione della specie come gli aztechi se dovesse passare una cosa del genere. Noi abbiamo gli applausi in chiesa se si parla di matrimoni contro natura, di figli che necessitano di un padre e di una madre, e non si capisce che non è una cosa contagiosa, ma di vivere e lasciar vivere. Devo ammettere che quando si parla di uteri in affitto ho dubbi pure io, con tanti bambini al mondo che muoiono di fame a cui sarebbe giusto dare la possibilità di essere amati e accuditi... Insomma credo che occorra molto di più di una semplice foto arcobalenata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Occorre istruzione, senza chiusure mentali.
      E che la Chiesa stia al suo posto.
      In effetti in Italia siamo ancora indietro ma secondo me qualcosa si smuove.

      Moz-

      Elimina
  30. Ahahah, ma sul mio blog svetta addirittura una bandiera. Non avendo FB ho fatto fatica a seguire il discorso (non perché non abbia compreso il tuo pensiero ma perché non collegavo con la foto). Bello sempre bello portare avanti le proprie opinioni seguendo il filo dei propri pensieri e non quelli di altri. Abbraccio Moz!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks Mariella! :)
      Dovrebbe essere così per tutti, che poi basta solo chiedersi il perché delle cose, senza subirle sempre e comunque...^^

      Moz-

      Elimina
  31. Non l'ho messo l'arcobaleno perché non intendo partecipare alle ipocrisie programmate da chi voleva scaricare un'app. Siamo ridicoli con le nostre campagne. Siamo quelli che chiacchierano tanto e poi votano De Luca in massa. Siamo pupazzi. 'na massa de pupazzi. Voglio essere commissariato da un primo ministro norvegese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Italia è sempre stata così... ma tanto decidono sempre altri per noi: quando ci converrà, anche qui potremo sposarci io e te (e non a Cipro :p)

      Moz-

      Elimina
  32. Nemmeno mi sono accorta di questa cosa.. ma dov'ero? bò.. cmq probabilmente non sarei nemmeno stata lì a cambiare il mio avatar, non credo di dover dimostrare così quello che penso; gli atti concreti sono ben altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io capisco la gioia di chi è dentro la questione o di chi si è battuto per questa, ma il giubilo ipocrita non lo comprendo.

      Moz-

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Contenti loro.. io mi faccio i fatti miei.. ahahha!

      Elimina
    4. Io le feste le amo (e anche i matrimoni pugliesi XD) ma porto comunque avanti il mio pensiero^^

      Moz-

      Elimina
  33. Moz se ti sposi vengo al tuo matrimonio!
    Per quanto riguarda la legge USA, è il risultato di anni di lotte e di sacrifici e penso che sia stata meritata.
    Per i cretini che si cambiano l'avatar solo per un giorno stendiamo un velo pietoso, sono grandi stronzi.
    Miaoooooooooooo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi farai da paggetto :p
      Comunque, è vero che in USA ci sono anni di lotte e sacrifici, così come succede in altre parti del mondo. Ma perché un anno fa no? Non era così?
      Queste cose mi fanno pensare...

      Moz-

      Elimina
  34. Io l'ho trovata una gran stupidaggine, una cosa che ancora una volta ci ha resi ridicoli. Questo non significa che io abbia qualche cosa contro l'omosessualità...ma sai come la penso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, in certi casi anche per me ci si è resi ridicoli...
      Magari tutto va bene per la causa, per qualsiasi causa, e allora è pure giusto sfruttare gente plebea che si rende ridicola. Da un lato anche io sfrutterei il gregge.

      Moz-

      Elimina
  35. Tutti questi improvvisi arcobaleni mi hanno fatto un po' ridere..
    Che poi, vanno a colorarsi i profili di persone italiane quando la legge è degli Stati Uniti, nazioni che rispetto a noi è avanti anni luce.
    La gente che come al solito, segue la massa.
    Speriamo serva a sensibilizzare l'opinione pubblica sul rispetto dei diritti di tutti.
    Detto questo, chissà quando arriverà anche da noi una così ampia libertà di vivere.
    L'Italia ha ancora troppi pregiudizi.

    Lady Ferrari's Kingdom

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, l'unica speranza è che sia servito a sensibilizzare l'italiano medio/mediocre riguardo a questa cosa. Anche se fosse stata inculcata a forza, non sarebbe male. Dopotutto con la plebaglia mentale devi fare così per forza... :)

      Moz-

      Elimina
  36. Per me esiste la giusta distanza, mi riferisco a Fb, e trovo le tue considerazioni molte adeguate. Non amo i facili sensazionalismi. Trovo che due persone che si amano abbiano il diritto di scegliere anche "per tutta la vita"... i giochini "politici" sono poi come il becchime, condivido.
    L'immagine che hai riportato poi, la foto arcobaleno con la scritta "per difendere l'omofobia!", è illuminante. Pensa... anche troppi colori confondono, meglio la "tinta unita" (far lavorare troppo la mente brucia i neuroni, col caldo poi, è una moria) ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vedo come te, ovviamente immagino che questo diritto non sia solo una vittoria dopo anni di dure battaglie, ma sia anche la convenienza che fa il gioco economico o politico. Però sappiamo che funziona così, ecco perché quando si verificano queste cose è meglio sfruttarne i lati positivi^^

      Moz-

      Elimina
  37. Io faccio parte della massa? Non me ne può fregar di meno... Io non sono lesbica ma se lo fossi l'ho sbandierei ai quattro venti perchè l'amore è amore e non altro da dire se non sperare di provarlo
    Ciao caro amico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ops lo sbandierei... questo tablet mi fa disperare.... ;-) Ihihihihih

      Elimina
    2. Beh, la vedo come te: l'amore è amore e infatti sono contento che in America adesso chiunque possa sposarsi^^

      Moz-

      Elimina
  38. Sai che non ho la minima idea di cosa tu stia parlando? Arcobaleni?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, anche unicorni rosa e orsetti del cuore :)

      Moz-

      Elimina
  39. Che dire, mio caro e saggio Moz? " La massa va fatta obbedire, inculcando pensieri a forza. E per una volta è stato un bel pensiero."
    Condivido quello che hai scritto e aggiungo: la prossima volta sarà ancora un bel pensiero ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prossima volta temo si torni a parlare di ruspe... ahimé.

      Moz-

      Elimina
  40. Caro Moz per quanto mi riguarda Dio maschio e femmina li creo'. Da biotecnologo quale sono posso solo dichiarare che due uomini e due donne sono semplicemente biologicamente incompatibili. Inoltre io ancora sono legato alla filosofia aristoteliana ed al concetto di natura ed essenza come invariabili. Infine bisogna considerare anche i diritti dei bambini. Dove e' finito il loro diritto ad avere un padre e una madre? E poi perche' deve decidere lo stato quando i primi responsabili dell'educazione dei figli sono i genitori?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. M infatti nessuno toglie il sesso alle persone: continuano a essere maschio e femmina, come creati dal Grande Giudeo.
      Ed è lo stesso Dio a creare persone (ma anche piante, animali e altri organismi) con inclinazioni sessuali diverse dalle altre^^
      Comunque cosa c'entrano i diritti dei bambini? In USA sono stati approvati i matrimoni, mica le adozioni: qua nessuno sta parlando di adozioni e bambini :)

      Moz-

      Elimina