> il comodino maledetto



L'estate porta con sé sempre qualche bella storia di terrore, di quelle da raccontarsi nelle afose notti di vacanza. Oggi vi parlerò di un comodino, di quelli presenti in ogni camera da letto.
Solo che questo è un comodino maledetto. Perché forse si trova in una casa maledetta...
Mi hanno raccontato questa storia anni fa, è successa in un piccolo paesino.
In una casa abitata temporaneamente da una famiglia, ogni volta che la signora si svegliaza per iniziare la giornata (il marito era già uscito per andare a lavoro...) ritrovava, sotto al comodino accanto al letto, una chiazza di sangue vivo.
Ce n'era talmente tanto che si doveva passare più volte lo straccio.
Era così quasi ogni mattina, e lei non diceva nulla né a suo marito né ai suoi bambini, per non spaventarli.
Tanto presto se ne sarebbero andati da lì.

Tuttavia, presa dallo sconforto di ritrovarsi sempre questa chiazza di sangue sotto al comodino, pare abbia chiamato un prete che ha benedetto la casa facendo sì che questa maledizione avesse termine.
Altre fonti dicono che la casa fosse infestata, e che fosse stata teatro di un delitto avvenuto anni prima.
La verità? Non è dato sapere.
Era il mobile a essere infestato, o il punto del pavimento dove questo si trovava?
Voi avete mai ascoltato una storia analoga?
Intanto, guardate attentamente sotto al vostro comodino...

Se ti è piaciuto, leggi anche
La storia degli scout fantasmi

55 commenti:

  1. La maledizione del mio comodino è che c'è sempre posata sopra più narrativa di quel che io riesca a leggerne :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem Firma cangiante... oltre alla polvere che si riforma in un battibaleno....

      Mai sentita una storia simile, Miki. Domani mattina inforcherògli occhiali per guardare bene :)))

      Elimina
    2. Firma: l'errore sta nella narrativa! Solo saggi e fumetti :)

      Patricia: fammi sapere XD

      Moz-

      Elimina
    3. Il guaio è che a me piace tutto :)

      Elimina
    4. E allora il comodino si ribellerà XD

      Moz-

      Elimina
    5. Miki... messo occhiali, preso lente d'ingrandimento e binocoli... niente... fiuuuuuuu!!!!!!!! ahahahahahah

      Elimina
    6. Ahaha meglio così!!^^

      Moz-

      Elimina
  2. Paura!... condivo poi il commento de La firma cangiante... meglio spenga il pc, c'è il nuovo dylan dog che mi aspetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è bellissimo a mio avviso, anzi... XD
      Mi saprai ridire^^

      Moz-

      Elimina
  3. Mai sentito parlare di comodini che perdono? E' che ci vuole l'idraulico.. no il prete.. ;))

    RispondiElimina
  4. Per una vita la maledizione del comodino era la sveglia appoggiata sopra che, con stridulo e insistente suono, mi svegliava ogni mattina
    .Oggi la sveglia è muta,non suona più, un po mi dispiace,ma continuo a svegliarmi alla stessa ora.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai preso il ritmo naturale... Non è un male, ti godi la giornata :)

      Moz-

      Elimina
  5. Forse era infestata la casa, il singolo comodino mi sembra strano. a meno che non sia stato abitato dai Puffi XD io ho sentito storie di occhi rossi...e non inventate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, sai che adesso devi raccontarmele, vero?? :)

      Moz-

      Elimina
  6. Gli armadi — i loro scheletri saputi — sono peggio

    RispondiElimina
  7. Molto carino il disegno in apertura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come il precedente, ho cercato di replicare il senso generale di alcuni disegni a china delle riviste popolari... :)

      Moz-

      Elimina
    2. Ah, l'hai fatto tu! Bravo.

      (leggevo "Morris" ma a ben vedere è un "Moz 2015")

      Elimina
    3. Non è nulla di che, ma la mia imperfezione si adegua al senso che volevo dare... XD

      Moz-

      Elimina
  8. Comodini non ne ho più da tempo, ma dovrei iniziare a preoccuparmi delle mensolette dell'armadio talmente ricoperte da fumetti e libri, che un giorno mi seppelliranno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due giorni fa ho dovuto salvare i miei Preacher e Kappa Magazine dal peso dei Batman e One Piece. Ti capisco.

      Moz-

      Elimina
  9. Forse al marito cadevano gli occhiali sotto al comidino, si chinava per prenderli, si pungeva a un chiodo sotto il comodino, si dissanguava e correva al pronto soccorso.
    Ecco spiegato il sangue.
    Ecco spiegato il marito che la mattina presto era già a lavoro.
    Ecco spiegato perché i comodini vecchi sono presidi medico chirurgici e vanno tenuti lontano dalla portata dei bambini.

    :O

    RispondiElimina
  10. Io ho per casa i fantasmi che mi riaccendono luci che sicuramente avevo spento, ma nessuno mi crede...
    Quanto agli scheletri nell'armadio, temo di avere delle risposte fin troppo letterali (ma, giuro, dai tempi dell'università più nulla di umano...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cioè, hai avuto scheletri nell'armadio per questioni scientifiche?? XD
      I tuoi fantasmi amano la luce, sono buoni...

      Moz-

      Elimina
    2. Ehm... se teniamo conto anche delle ossa animali temo che il passato non sia il tempo verbale più consono... Però scheletri completi non mi è mai capitato...
      All'università ero piuttosto brava a catalogare i reperti, sopratutto di pietra e ossa quindi sì, mi portavo il lavoro a casa (con un certo timore di essere bloccata in treno per un controllo, anche se avevo tutta la documentazione necessaria temevo un dialogo piuttosto imbarazzante). Qualche volta mi chiedono ancora delle perizie (più sui reperti litici, però) e tengo delle lezioni, da cui le ossa a scopo dimostrativo...
      Fa meno impressione raccontata così?
      Sarà per questo che anche i fantasmi preferisco addentrarsi in casa mia con le luci accese?

      Elimina
    3. Ahaha, fa decisamente meno impressione! Siamo passati dall'orrore all'avventura archeologica stile Indiana Jones!^^

      Moz-

      Elimina
  11. Io ho l'unica cameretta senza comodino... ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, allora la maledizione con te non funzionerebbe!!

      Moz-

      Elimina
  12. Mai sentita una cosa del genere, paurissima O_O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando me la raccontarono mi spaventai anche io!

      Moz-

      Elimina
  13. Scusa se non mi spavento...
    Ma ho sempre considerato il comodino come il mobile più comico di tutti ahahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però è utile, io ci metto calze e mutande :p

      Moz-

      Elimina
  14. Proprio oggi mia figlia ha montato nella sua nuova casa 2 comodini comprati all'Ikea. Speriamo che non siano infestati!

    RispondiElimina
  15. Sotto,di sicuro niente,questi moderni non lasciano spazio all'immaginazione. Sopra,polvere,una sveglia muta .e un paio di libri che puntualmente faccio cadere,ogni sera.Ma non mostrato ferite sanguinanti,qualche foglio stropicciato,al massimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà se soffrono!
      Forse è come se ci piegassero un dito all'indietro! XD

      Moz-

      Elimina
  16. Credo che per il comodino fossero quei certi giorni del mese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, sì, l'ho pensato anche io! XD

      Moz-

      Elimina
  17. Ciao MikiMoz, bella storia. Nella casa in cui abitavo prima avevo anche io un comodino maledetto, d'estate quando mi alzavo scalzo, regolarmente nel buio della notte ci sbattevo il mignolino. Urla ferine e bestemmie rimbombavano nella notte al punto che si sparse la voce nel quartiere che la mia casa fosse infestata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Max e benvenuto a bordo!
      Ahaha, credo che sbattere contro il comodino o la porta sia di per sé una maledizione XD

      Moz-

      Elimina
  18. Ciao, grazie. Mi sono imbattuto nel tuo blog e l'ho trovato simpaticissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Max! Certo, sei capitato in un periodo un po' "morto" per il mio blog(ging) -difatti sono in ferie, come annuncio a breve- ma appena posso passo a guardare bene il tuo spazio a cui già mi sono unito ;)

      Moz-

      Elimina
    2. Grazie, anche io ho preso a seguirti. Se vai in ferie auguri, io comunque curioserò tra un post e l'altro, mi piace visitare anche le cose datate.

      Elimina
    3. Diciamo che faccio ferie atipiche perché in teoria lavoro, però avendo davvero le giornate piene, in estate il mio blogging cambia un po'. Diminuisco le pubblicazioni e scrivo articoli o più leggeri per chi mi segue anche in mia assenza, o "a lungo termine" con argomenti evergreen tipo quello sulla caccia al tesoro^^
      Sparirò un po' nella settimana di ferragosto... poi poco a poco torna tutto alla normalità :)

      Moz-

      Elimina
  19. Questa storia del comodino non l'avevo mai sentita, ma possibile che non se ne sia mai accorto nessun altro in famiglia? (O magari è stato proprio qualcuno di loro, per far spaventare la mamma...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ne ho idea, io l'ho riportata così come me l'han raccontata anni e anni fa.
      Le spiegazioni possono essere molteplici... XD

      Moz-

      Elimina
  20. Sicuro che non sia stata presa dal fantasma di Canterville? ;)
    In quella storia il fantasma si infastidiva molto che la signora pulisse la macchia ogni giorno, perché lui avrebbe dovuto rifarla la notte successiva... duro il lavoro del fantasma!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, vedi... non conoscevo quel dettaglio XD
      Magari è andata proprio così!!

      Moz-

      Elimina
  21. Ma dai!!!
    Per quanto riguarda il mio comodino, la cosa più mostruosa è una certa sveglia che suona prepotentemente e sotto... sotto nulla, i comodini moderni non lasciano spazi alla fantasia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto niente! E' l'horror peggiore tra tutti XD

      Moz-

      Elimina
  22. Beh si, su "case maledette", o teatri di delitti efferati, ce ne sono a dismisura di storie, nella letteratura, nei film, pure nei cartoni (ricordo una puntata dei Simpson coi Flanders che andavano in una casa maledetta :D). Comunque sia, questa storia non l'ho mai sentita e, soprattutto... non ho il comodino io! :D :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, fortunato tu a non averlo, niente possibilità che accada questo misterioso fatto orrorifico!^^

      Moz-

      Elimina