> RE/WATCH #9 - Ultimo Minuto


Si apriva con una sigla ansiogena, che con rumori di vetri rotti, fruscii del vento, sirene di soccorsi e frenate brusche, lasciava poi spazio a note più rasserenanti.
Ma il dramma era solo all'inizio: condotto su Rai Tre da Maurizio Mannoni e Simonetta Martone durante gli anni '90, Ultimo Minuto si candida a essere uno dei programmi più spaventosi mai realizzati.
Di cosa parlava?
In pratica, era una trasmissione che conteneva filmati con riscostruzioni (più raramente filmati veri) di incidenti realmente avvenuti, con la rassicurante particolarità che le storie andavano sempre a buon fine, anche se -come da titolo- ciò avveniva solo all'ultimo minuto.

All'inizio molti filmati giungevano dall'estero, specie dalla Francia e dagli Usa, probabilmente tratti dallo stesso format.
I filmati americani erano sempre quelli più esagerati e esagitati. Addirittura incendi in una armeria con proiettili che schizzavano ovunque, poi furti, rapine e via dicendo.
I video dagli USA, specie quando poi si trattava di immagini e audio reali direttamente dagli archivi dei soccorsi, mettevano nervoso.
Se telefoni alla polizia perché un pazzo sta accoltellando una donna nel tuo giardino, tu centralinista non puoi chiedere "cosa fa?" "è armato?" "cosa dice?" "quanti siete in casa?" "cosa facciamo a Capodanno?". Devi far intervenire i soccorsi, che quella intanto muore sul prato!

I filmati francesi e poi quelli italiani (alcuni dei quali con la regia di un esordiente Muccino) erano maggiormente incentrati su incidenti domestici o stradali, fatti che davvero mettevano l'ansia perché chiunque può ghigliottinarsi con un vetro, restare impiccato al parco giochi o perdere un dito tanando sua sorella a nascondino contro un armadio.

Le ricostruzioni erano davvero ben fatte, e avevano quasi tutte una particolarità: la storia raccontata ti immergeva già da subito in una atmosfera di perenne tensione, a volte con astuti diversivi. Ad esempio, se la disgrazia doveva consumarsi in un parcheggio del supermercato, si sarebbero visti i protagonisti armeggiare prima dentro al negozio rischiando di farsi cadere addosso tutto lo scaffale. Così, con questo semplice ma funzionale trucchetto narrativo ben sottolineato dalla regia, si otteneva uno stato d'ansia continuo. Fino alla vera tragedia.

Mani finite nel tritacarne, gente rimasta appesa a un treno in corsa, scope conficcate nel mento, bambini folgorati in piscina, fungaioli sull'orlo di un precipizio, ascensori mortali.
Questi gli ingredienti dei vari filmati.

E in più si celebravano spesso e volentieri le imprese dei soccorritori, che rischiano la vita per salvarne altre. E ancora, uno spazio della puntata era riservato a salvataggi in extremis avvenuti in passato, col salvato che -stile Carràmba- cercava il suo salvatore e la redazione si impegnava per farli incontrare a anni di distanza. Particolarità di questo segmento era il disegno che campeggiava come sfondo: uno stile tipo Domenica del Corriere o I fatti del giorno di Famiglia Cristiana.

Insomma, una trasmissione fortunata che ha generato anche molti prodotti simili, alcuni dei quali ancora in onda. Pur con tanto timore non ne perdevo nemmeno un episodio, e devo riconoscere che Ultimo Minuto può essere anche molto educativo perché ti fa prestare attenzione a ogni cosa, specie ciò che riteniamo innocuo e riponiamo in casa.
Quindi, lasciandovi il link del canale Youtube che sta caricando molti filmati del programma, mi allontano dal pc che magari resto fulminato.

Se ti è piaciuto leggi anche
Progammi tv da brivido
Film estivi
Film del periodo natalizio
Contenitori pomeridiani per ragazzi

49 commenti:

  1. un programma tv che ha segnato una generazione e, ti giuro, che credo influenzi ancora alcuni dei miei incubi ricorrenti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha ti credo, Federica! Anche io sono rimasto traumatizzato da alcune scene che sono rimaste indelebilmente impresse nella mia memoria^^

      Moz-

      Elimina
  2. Esatto, ha segnato una generazione! Oltre a Misteri è uno dei pochi format targati RAI che per me è diventato un must, un oggetto di culto. La TV degli anni 90, stupenda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, poi dopo soli pochi anni, forse con l'avvento dei reality che potevano essere un cultissimo e invece sono stati sempre intesi e sviluppati come prodotto per menti misere, è finito tutto.
      C'era proprio un'altra atmosfera, forse il gran finale di un periodo "rurale" tutto italiano che poi ha lasciato spazio alla modernità.

      Moz-

      Elimina
  3. Sono un fortunato,non ho mai visto questo cruento programma.Negli anni "90 passavo le mie serate con la Tv quasi sempre spenta,e spesso ancora oggi.
    Ciao vado a leggeri gli altri tuoi post.
    fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fulvio!
      Ti capisco bene perché adesso è la mia tv a stare sempre spenta, se non nel pre-nanna.
      Qualcosa di buono c'è ancora, anche di ottimo. Ma di giorno non vale quasi la pena far girare il contatore Enel per tenere acceso questo elettrodomestico...

      Moz-

      Elimina
  4. XD
    Ecco che vengon fuori gli arcani che spiegano come Moz dia diventato Moz! u_u
    No, questo me lo son perso, ne ho colto il genere, sei stato molto chiaro. Stranamente però non mi hanno mai catturato (non che abbia fatto qualcosa in proposito per avvicinarmici). Chissà forse non avevo l'età giusta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so, magari il fatto che lo dessero di sabato allontanava la platea all'epoca più giovanile. Io ero un po' più piccolo e il sabato al massimo ero a casa di amici, magari per una cena di famiglia... e lo si vedeva terrorizzandoci :p

      Moz-

      Elimina
  5. Lo vedevo anch'io, così come quell'altro che trasmettevano su Italia Uno di cui non ricordo il nome, ma dove ho ancora in testa la musica invasiva ad ogni video trasmesso. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando hai citato Italia1 ho subito pensato a Eroe per caso ma poi, quando hai riferito della musica ossessionate... ho capito: 8mm (poi diventato Real Tv)

      Moz-

      Elimina
  6. Mai visto ^^ O forse si ma... non mi sovviene proprio, forse guardavo "Che Fine ha fatto Carmen San Diego?" in quei momenti :DDDDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha ma quello andava di mattina, il giorno dopo che era domenica ;)

      Moz-

      Elimina
  7. A questo programma attribuisco parte dei miei disturbi d'ansia.
    A casa mia non ce ne perdevamo una puntata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, guarda... anche io come ho detto guardo ormai ogni oggetto innocuo in modo sospettoso XD

      Moz-

      Elimina
  8. Era uno dei must nella mia famiglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei cresciuto bene. Con l'ansia, ma bene :)

      Moz-

      Elimina
  9. Ne ho davvero pochissimi ricordi.
    Pensa che lo conobbi vedendo un episodio della sit-com Disokkupati: quella con Sabrina Impacciatore e Paolo Ferrari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh quella la ricordo bene, era nello slot lasciato vacante da Macao^^

      Moz-

      Elimina
  10. Questo programma mi piaceva molto ma non ricordo praticamente niente, forse giusto un pezzetto di sigla. In compenso ricordo la scena di un bambino che in giardino inciampava sul manico di un qualche arnese appuntito che gli finiva dritto in gola. Ora vado a guardare il canale Youtube.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io cerco da tempo il video -analogo- di una ragazzina che cadendo da una scala si pianta una mazza di scopa nel mento...

      Moz-

      Elimina
  11. Ciao Mozzno, ricordo il titolo ma non mi ricordo di averlo mai visto.
    Forse perchè sono sempre stata abbastanza vigliacca e preferisco non sapere cosa potrebbe capitare se... scivolo su una buccia di banana.... :)

    Adesso vado a curiosare sugli altri link. Me li ero persi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, guarda... ti assicuro che come programma metteva una certa ansia. Se lo vedevi, non avresti guardato più anche solo a una sedia con gli stessi occhi ^^

      Moz-

      Elimina
  12. mi ricordo che lo evitavo caldamente come si fa con tutto ciò che non ci piace ;)
    a presto

    RispondiElimina
  13. Una trasmissione interessante che, però, non ho mai seguito, forse ero troppo piccola o forse non prestavo grande attenzione.
    Opportunità sprecata :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi ci sono un sacco di UltimoMinuto-surrogati, tipo Alive su Rete4...

      Moz-

      Elimina
  14. "I filmati francesi e poi quelli italiani (alcuni dei quali con la regia di un esordiente Muccino) "

    l'inizio dell'orrore, in pratica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha! E immagina già l'atmosfera d'ansia che si respirava... è la fine!^^

      Moz-

      Elimina
  15. Risposte
    1. Sicuramente il sabato sera eri impegnato ;)

      Moz-

      Elimina
  16. Ho un vaghissimo, ma davvero davvero vago del titolo, ma il programma in sé non mi dice nulla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, MEGLIO COSì :D

      Moz-

      Elimina
    2. Mancava "ricordo" ma mi hai capito!

      Elimina
    3. Capisco sempre i miei polli ;)

      Moz-

      Elimina
  17. Come ho già scritto, l'ansia fatta a programma TV.
    Un vero trauma infantile!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io anche vedendolo oggi ho l'ansia :D

      Moz-

      Elimina
  18. Confesso... l'avevo completamente rimosso e ora lo hai ripescato nei meandri della mia memoria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, il Moz O' Clock serve anche a questo :)

      Moz-

      Elimina
  19. Minchia, che ansia che metteva quel programma. Ero troppo piccolo per guardarlo, ma me lo ricordo come un vero concentrato di sfiga. Già alla sigla dovevi farti come minimo un ansiolitico.
    "Avevo sentito venire odore di gas dall'appartamento del signor Renzonico, ma siccome quello lì a me mi sta qui, me ne sono sbattuto le balle."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vuoi vedere che la colpa delle nostre paranoie viene da Ultimo Minuto? XD

      Moz-

      Elimina
  20. Ciao Moz, DOMY
    Ci credi che non ho mai visto questo programma?
    D'altronde negli anni 90 la sera ero sempre fuori casa.Che tempi rock! ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, e poi lo davano di sabato, quindi ci sta tutto^^

      Moz-

      Elimina
  21. Lo guardavo sempre!!! Se non sbaglio andava in onda il sabato sera! io ricordo quello che cade nel precipizio! Era lì che camminava nel bosco non vede un buco e boom in fondo su una pietra!! vado a guardare link che hai messo magari ne ricordo altri di episodi

    RispondiElimina
  22. Me lo ricordo questo programma! Che ansia!
    Mille e più modi per morire in modo creativo e semplice con quello che hai in casa! XD

    Ricordo un tizio che si era quasi decapitato giocando con l'ascensore, una bambina bloccata di testa in un tombino e, come dimenticare, il bambino che investe la madre incinta con la macchina XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello del bambino che investe la madre incinta è un cult del programma, credo fosse addirittura nei primissimi episodi!! :)
      Ansia a gogo :)

      Moz-

      Elimina