[affetti personali] il mio Zippo Slim


Nella foto qui sopra vi mostro un altro dei miei "affetti personali".
E' un accendino Zippo, per la precisione uno Zippo Slim.
E quella che segue è la storia di come è entrato nella mia vita.

C'è un modo per "datare" un accendino Zippo.
Basta leggere i codici che sono impressi all'interno e sul fondello. Questo mio Zippo Slim, modello Black Matte (nero opaco) con logo, riporta la lettera J e il numero romano IV.
Secondo la tabella ufficiale della casa produttrice, significa che l'accendino è stato fabbricato e immesso sul mercato nell'ottobre (J) del 1988 (IV).


Io però ce l'ho dal 1993.
Trovato fortuitamente nella casa delle vacanze di famiglia, sotto a un letto, è stato amore a prima vista.
E badate bene, non ho mai fumato in vita mia se non qualche sigaro ogni tanto (perlatro i sigari vanno accesi con altri mezzi!).
Non ho mai saputo di chi fosse, chi l'avesse perso lì.
L'appartamento veniva affittato agli studenti universitari durante il periodo invernale, quindi magari lo Zippo era di qualcuno che oggi fa il cardiochirurgo o l'architetto o il linguista. Chissà.
Potrebbe averlo perso anche qualche amico di famigliari o parenti. Chissà.
Non importa: appena trovato, è diventato mio.

L'ho avuto per anni a casa in Puglia, dentro una scatolina di latta dove tengo tante cianfrusaglie mie.
Poi, qualche anno fa, me lo sono portato con me in Abruzzo, e quindi in Abruzzo è tornato.
E' un oggetto che mi lega a tante cose: alla casa del mare che ora non ho più, alle estati di allora, al fascino del mistero su chi potrebbe averlo perso.
E' il tramite fra me e tutti questi mondi.

Ecco tutti gli altri miei affetti personali
Il mio tesserino dell'autobus
Il mio fazzolettone scout
Le mie tazze da latte
Maxi Manuale delle Giovani Marmotte
Il Moschetto, giornale cittadino

21 commenti:

  1. Wow, io li collezionavo, ne ho ancora tanti, anche se negli innumerevoli traslochi molti sono "scomparsi". Ne ho anche di originali dei vari corpi militari americani, recuperati negli anni'80 quando ancora portaerei e incrociatori attraccavano al largo di genova.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimi quelli dei corpi militari...!
      Il mio sogno? Trovare quello che appare nel fumetto Preacher :D

      Moz-

      Elimina
  2. Gli accendini Zippo li vendeva un tabaccaio sotto scuola, quando studiavo a Taranto, ci andavo per rinnovare l'abbonamento dell'AMAT, quando gli stessi mezzi pubblici mi permettevano di arrivare in zona a un orario decente...
    Come datazione ci siamo, non ricordo i dettagli ma i modelli di Zippo in quegli anni non credo siano stati stravolti particolarmente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce ne sono sempre stati di particolari, ma anche di semplicissimi (che francamente preferisco...)^^

      Moz-

      Elimina
    2. Sì sì, alcuni sembravano tempestati di brillanti, altri ricordavano certi dipinti della pop-art... Insomma gli Zippo sono stati i precursori delle cover dei Samsung Galaxy! :D

      Elimina
    3. Diciamo anche... schede telefoniche un po' più costose XD

      Moz-

      Elimina
  3. A me dello Zippo fa impazzire l'odore, ma essendo non fumatore li ho sempre ammirati, ma mai posseduti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paradossalmente io ce l'ho da non fumatore... e anche io amo l'odore di benza **

      Moz-

      Elimina
  4. Risposte
    1. Chiunque combatta guerre personali ;)

      Moz-

      Elimina
  5. Bello, comunque volevo farti sapere che oggi ai Liebster award ti ho citato ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Piter!
      Corro a leggere :)

      Moz-

      Elimina
  6. Ma che bello!
    Non ci crederai, ma mi è successa la stessa cosa qualche anno fa andando al lavoro.
    Trovato lo Zippo sullo stradone, ma il mio è cromato e riporta "Zipo MFG Bradford PA., J 03, pat. 2032695 made in USA.

    Molto più interessante la storia dell'accendino fatto con 2 proiettili che i ragazzi dell'armeria ti vendevano a militare (1988)... il fatto è che "dovevi" comprarlo, cioè, era molto meglio se lo compravi. Era carino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. JD, non so nulla della storia militare... dev'essere una cosa di quel mondo, che ormai non esiste più...
      Bello aver trovato lo Zippo, è un segno... sono cose che poi entrano nella nostra vita^^

      Moz-

      Elimina
    2. Sì, naturale, mi sono dimenticato di dire che è una "mia" storia personale :)

      Elimina
    3. Beh... ora sono curiosissimo!! **

      Moz-

      Elimina
  7. Perdona l'Ot e so che sei impegnatissimo, ma mi sono permesso di lasciarti una nomination :-)
    http://imperetrix.blogspot.it/2016/05/liebster-award-2016.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Dieguito, partecipo molto volentieri^^

      Moz-

      Elimina
  8. Se non è un'opera d'arte poco ci manca! Ho un amico che colleziona accendini, e penso sbaverebbe davanti a quello Zippo.
    I miei "affetti personali" sono tutti racchiusi in una scatola rossa con l'immagine di Topolino sopra. Da piccoli i miei figli la chiamavano "la scatola magica".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, bella la scatola!
      Presentala sul blog, no?^^

      Moz-

      Elimina
  9. Ciao Moz,DOMY
    Da accanita fumatrice(dal 2000 non fumo più)negli anni 80-90 anche io ho avuto uno Zippo,molto femminile,di metallo color argento con incisioni tipo pasley.Aveva anche un piccolo riquadro liscio dove feci incidere le mie iniziali.Lo conservo ancora a casa in Puglia. :)

    RispondiElimina