[social] meglio Facebook o Twitter?


Sono due dei social network più amati e utilizzati dagli internauti.
Scopriamo assieme pregi e difetti del pollicione e dell'uccellino.
Voi siete tipi da like o da tweet?

ANNO DI NASCITA

FACEBOOK: 2004
TWITTER: 2006

USI PRINCIPALI

FACEBOOK: usato principalmente per "seguire" chi già conosciamo, o magari per ritrovare quell'amico delle elementari o la cugina del Canada che quasi sicuramente avrà un profilo su questa piattaforma.
TWITTER: usato principalmente per "seguire" persone che non conosciamo ma legate a noi da interessi e passioni, o per seguire profili ufficiali di vip, eventi, notiziari.

CARATTERISTICHE

FACEBOOK: è il social più popoloso, ma anche il più popolano. Se trovate certamente il migliore amico o la persona che vi interessa, tenetevi pronti anche a profili di gente che ricondivide feccia o bufale o gombloddi o poveracciate.
TWITTER: si svolge principalmente in tempo reale. Ci sono gli hashtag, uno strumento di comunicazione davvero innovativo che su FB (nonostante sia stato introdotto anche lì) non può funzionare. Purtroppo terreno fertile per fans di questo o quel cantante/attore da bimbiminkia, preparatevi a vedere hashtag assurdi o astrusi e profili che richiedono follow e condivisioni.

PRO

FACEBOOK: le pagine e gli eventi. In sostanza, pubblicità gratuita a qualsiasi vostra iniziativa. State per fare una festa? State organizzando una serata? Create l'evento e invitate gli amici: si diffonderà a macchia d'olio. La chat interna poi è perfetta e immediata.
Le pagine e i gruppi, invece, raccolgono gente legata a un interesse specifico, un po' come i forum.
TWITTER: il tempo reale della discussione su un dato argomento (indicato con l'hashtag). Come al bar, potete commentare e condividere i vostri pensieri con chiunque altro sia interessato alla medesima cosa.
I profili ufficiali di personaggi famosi o eventi famosi spesso scelgono questa piattaforma per "parlare", inoltre qualsiasi "grande evento" (dalla cronaca allo spettacolo) passa da qui con effetti immediati nella comunicazione.

CONTRO

FACEBOOK: la democrazia che permette a chiunque di potersi esprimere, esattamente come nella vita reale.
TWITTER: i direct messages, ossia i messaggi privati tra utenti. Lenti, specie da telefono, specie se l'intenzione è quella di parlare più a lungo rispetto all'iniziale scambio di battute.

Voi quale piattaforma preferite?
Vi ricordo, intanto, tutti i miei contatti o quelli del Moz O' Clock sul web:
CONTATTI

Se ti è piaciuto leggi anche

Fenomeno #hashtag

22 commenti:

  1. Non ho mai usato twitter e non capisco a cosa serva realmente.
    Credo sia una questione meramente generazionale: negli anni 90 era nato netlog, poi fb, ora i "giovani" vanno su twitter (ed i personaggi che vogliono farsi seguire si adeguano).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, mica passa una generazione tra twitter e fb! Io stesso ho avuto prima twitter e solo anni dopo ho messo facebook :)

      Moz-

      Elimina
  2. Sono un detrattore dei social network, mi ritrovo a usare Google+ giusto perché ho un account Gmail, e LinkedIn perché collega professionisti, ma non ne faccio certo un uso maniacale...

    Perché dovrei cercare o farmi trovare da un amico o parente lontano che mi ha tradito o fatto del male, e ricominciare come se nulla fosse? Perché dovrei avere bisogno di interagire in tempo reale con Matteo Renzi, Carlo Conti o Robbie Williams se non mi è stato possibile farlo con Sandro Pertini, Corrado e Fabrizio De André?

    E soprattutto, che significa quando metti "mi piace" a una brutta notizia? Vuoi diffonderla o sei tra il sadico e l'idiota?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora col "like" hanno risolto mettendo varie emoticon che possono essere anche di tristezza.
      Comunque, se magari ci fosse stato 30 anni fa, anche i da te citati Pertini, Corrado e Faber potevano twittare con te, chissà... :)

      Moz-

      Elimina
  3. Forse non ho una mente e una cultura adatta per Twitter o forse ancora per quello che devo fare non mi serve, però ho notato che dal punto di vista didattico, per esempio, Twitter propone iniziative che su Facebook non esistono e non prendono piede. Ad ognuno il suo ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fb è un po' più "cafonesco", tipo piazza dove tutti parlano... Twitter a me è servito molto per una cosa: asciugare il mio modo di scrivere, concentrarlo, non perdermi in ridondanze^^

      Moz-

      Elimina
    2. Esatto, questo lo trovo molto utile, anche se alle prime armi snervante :-D

      Elimina
    3. Eh, quando giusto una lettera non ci entra... è clamorosamente odioso XD

      Moz-

      Elimina
  4. Personalmente uso Facebook, Twitter, Google Plus e Instagram. Ormai hanno un equilibrio tra di loro.
    L'account di Facebook lo uso per scrivere pensieri personali, cose che capisce a malapena chi mi conosce. Molta gente mi aggiunge per vedere cosa spamma il "Grande Arbitro", ma li sono solo Marco e basta.
    Twitter lo uso per prendere le notizie.
    Google Plus per spammare.
    Instagram per cazzeggiare.
    Tutto sta in equilibrio. Non mi lamento :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh è vero: 4 social per un perfetto equilibrio.
      Io ora uso anche Telegram, l'ho incastrato tra questi.
      E' fico così^^

      Moz-

      Elimina
  5. A me non piace twitter. Ce l ho ma non lo uso mai.

    RispondiElimina
  6. A me non piace twitter. Ce l ho ma non lo uso mai.

    RispondiElimina
  7. Ciao Moz,DOMY
    Twitter tutta la vita!É meno intimo e confidenziale di fb,si fanno e ci sono meno chiacchiere.A volte mi capita di curiosare su fb,tramite un account "commerciale" gestito da me mia mamma e mia sorella.Se avessi un mio account personale,ad alcuni post e commenti dei miei amici,parenti e conoscenti darei risposte che porterebbero a sicuri litigi.L'unica cosa che trovo positiva di Fb è che vivendo a Milano mi tengo informata su eventi,accadimenti,situazione politica del mio paese in Puglia.Ultimamente mi sono appassionata a Instagram,ma il mio s.n. preferito resta Twitter,senza non avrei conosciuto te tramite l'hastag #litfiba :) Ciao compare a fiori. ��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, vero vero... ormai cinque anni fa (se non sbaglio era il 2011!)
      Grande Twitter, che appunto ti permette di conoscere gente "estranea", mentre su FB si cerca chi già conosci^^

      Moz-

      Elimina
  8. Io ho tutti e due,ma per due motivi diversi: Facebook lo uso solo per la mia vera identità come ben sai mentre Twitter lo uso per parlare con i lettori del mio blog. Però, ad esser sincera, per molti aspetti preferisco Twitter soprattutto perchè molti dei complottari che si beccano su Facebook non riescono a racchiudere in 140 caratteri le loro farneticazioni contro le multinazionali, lo Stato e chi più ne ha ne metta.
    Insomma, almeno su Twitter si evitano discussioni come quelle che ho avuto oggi con una sedicente "conoscitrice delle scie chimiche" xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, sto per leggere il tuo post in questione^^
      Vero, però... su FB si trova di tutto, perché forse il più democratico tra tutti i social.
      Io sono antidemocratico, guarda un po'^^

      Moz-

      Elimina
  9. Twitter non mi attira, tutti i miei amici sono su FB e mi va bene così. Una cosa in meno da gestire. Tra l'altro, se mi interessa un hastag su twitter posso seguirlo, senza poter ovviamente commentare, anche se non sono iscritta (su fb invece devi per forza loggarti).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, puoi seguirlo senza segreti, e questo è uno dei punti a favore.
      Su FB manca proprio l'idea di hashtag come aggregatore di discussioni...^^

      Moz-

      Elimina