[ricordi] il mio primo campo estivo scout


Dalla foto qui sopra son passati molti anni.
Era un caldo luglio, era in provincia di L'Aquila.
Era il mio primo campo estivo scout.

Il campo della mia Promessa, per di più.
Avevo già fatto diverse uscite e piccoli campeggi, ma quella ventina di giorni in Abruzzo -dall'altro lato del Gran Sasso rispetto a dove vivo ora- furono un'esperienza incredibile.

Mi svegliai prestissimo, l'appuntamento col pullman era in una piazzetta che oggi è intitolata proprio a sir Baden Powell.
Dalla Puglia in Abruzzo, per tornare con al collo il fazzolettone più fico che ci sia, quello del reparto San Giovanni Rotondo 1.


Lo scoutismo è tra le esperienze più importanti della mia vita, un momento magico che in quelle giornate ebbe una delle sue tappe migliori e fondamentali.

Ricordo canzoni da cantare accompagnati dalle chitarre, ricordo le pesanti taniche colme d'acqua da riempire e portare in cucina, una notte stellata, un Grande Gioco, il reparto di Giulianova con gente casualmente rivista moltissimi anni dopo, una ragazza vegetariana invitata a cena, un'uscita sotto la pioggia battente con pernottamento in un asilo usato come magazzino archeologico pieno di ossa.
Un cocomero, una torre diroccata con dentro scritte sataniche, una sosta vietata in un ristorante che ci diede solo patatine fritte e maionese, la puntura di un tafano, la partita a calcio genitori vs figli, la pasta al forno sotto la sopraelevata della squadriglia Puma.
E i Falchi, la mia squadriglia.

26 commenti:

  1. Ti ho mai detto che la mia prima squadriglia è stata i Falchi?
    Dopo poi sono passato alle Tigri, ma la prima squadriglia non si scorda mai!
    Beh, leggendo questo tuo post mi sono tornati in mente tanti bei ricordi. Chissà, magari anche io un giorno parlerò del mio primo campo estivo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, me lo avevi detto dei Falchi!
      Dai dai, parla anche tu del tuo primo campo estivo!! **

      Moz-

      Elimina
  2. Wow figata, sarebbe da scriverci un fumetto, magari un po' romanzato con elementi di fantasia, ma pur sempre ispirato alla realtà *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari metterò questi ricordi... in MOZ LAB :)

      Moz-

      Elimina
  3. Adesso capiamo da dove viene tutto il tuo entusiasmo ... sono esperienze formative.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, sicuramente è stata una delle cose più belle e importanti che ho fatto in vita^^

      Moz-

      Elimina
  4. sempre stati antipatici i boyscout... mai voluto andarci e soprattutto mai capito chi ci andasse!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fidati, è un'associazione tipo massonica... sono (siamo?) tantissimi^^

      Moz-

      Elimina
  5. A te piace la canzone "Un falco nel cielo", io preferisco questa: https://m.youtube.com/watch?v=1eKYc6pHzoY eh sì, sono proprio i Pooh. Nella svolta più metal della loro vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Madonna!!
      Davvero metallara XD

      Moz-

      Elimina
  6. Il mio unico campo scuola era dell'Azione Cattolica con i vari educatori della diocesi. Cinque giorni "chiusi" in un monastero a meditare, pregare e programmare il cammino formativo per l'anno successivo. 1998 se ricordo bene... Uno degli educatori ora è sindaco di Palagianello. :D
    Peccato che poi li ho persi tutti di vista: per motivi di salute non potetti partecipare a una cena/rimpatriata con molti del campo, poi ognuno tornò alla propria vita... :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, meditare e pregare non fa per me... sono più tipo d'azione.
      Si pregava anche agli scout, ma erano cornici in un contesto ampio... comunque non invalidanti, tanto che non sono cattolico e non lo ero manco all'epoca.

      Moz-

      Elimina
    2. Insomma eri un infiltrato. :D

      Elimina
    3. Lo eravamo un po' tutti :D

      Moz-

      Elimina
  7. Ciaoooo Moz: Non ho praticato lo scoutismo, ma so di che si tratta. Da grande ( si fa per dire) ho organizzato "campi scuola" con i ragazzi della Parrocchia. Bellissimo. Educativo. Tornavo a casa stravolta. Con me venivano anche i miei tre figli e mio marito. Paolo ha inventato una caccia al tesoro particolare: tutta fatta di domande.....Lui però non è adatto a questi giochi, Lui gioca per vincere, io per giocare e allora bisticciate a non finire.....
    A presto? Magari. Buona domenica ragazzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia!
      Io amo organizzare la caccia al tesoro, lo faccio quasi ogni estate! **
      A volte ho anche giocato, certe volte si vince, certe volte si perde... l'importante è andare comunque a mangiare per la cena-premio XD

      Moz-

      Elimina
  8. Ciao Miki,
    conosco lo scoutismo solo in modo trasversale, ne hanno fatto parte amici di varie generazioni.
    Il contatto più significativo: Valentina, la mia ultima collega alla scuola dell'infanzia era una guida scout dei "grandi", tanta energia e determinazione, ma anche grande entusiasmo, condivisione e senso del gruppo. Anche nella professione portava valori e pratica del movimento, sono stati tre anni bellissimi e produttivi; per me gli ultimi da insegnante, per lei(metà dei miei anni!) i primi.
    Mi ha fatto piacere ricordare quell'esprienza e ti ringrazio per avermene dato l'occasione!
    Buona estate
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mari!
      Sì, io credo che chiunque abbia vissuto lo scoutismo poi si porti dietro qualcosa in quel senso.
      Io stesso, nel fare oggi parte di una associazione sociale/culturale, riconosco che molte cose che ho ideato hanno uno spirito scoutistico...
      E' così.
      Grazie a te :)

      Moz-

      Elimina
  9. Risposte
    1. Lui era più un trapper western :)

      Moz-

      Elimina
  10. Mi hai ricordato il campo che facevamo i miei amici scout.
    Per una settima stavo senza amici :I

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, immagino... se tutti se ne vanno lì, molti restavano in città...

      Moz-

      Elimina
  11. Il mio primo campeggio mi ricorda i disastri causati da una mucca con la tenda rotta il secondo giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Madonna, un trauma.
      A noi la tenda si allagò...

      Moz-

      Elimina