[tv] Solo e Rocco Schiavone, i due nuovi polizieschi italiani


Nella giornata di ieri son partite due nuove serie italiane.
Due polizieschi.
Rocco Schiavone, trasmesso da Rai2, e Solo, per Canale5.

Pareggiando nella sfida auditel, hanno entrambi appassionato circa quattro milioni di telespettatori.
Io, da amante del genere e per una sorta di deformazione che mi obbliga idealmente a proseguire la mia tesi sul poliziesco all'italiana, li ho guardati entrambi.
Ecco che ne penso.

NOME IN CODICE: SOLO

O meglio, solo Solo.
Classico prodotto da Taodue Fiction, casa di produzione nota per aver creato successi come Distretto di Polizia (e lo spin-off Squadra Mobile), Ris, Ultimo, Squadra Antimafia.
Proprio a quest'ultimo titolo sembra guardare. Protagonista, infatti, è Marco Bocci che il grande pubblico ama e conosce nel ruolo del vicequestore Domenico Calcaterra.
In effetti, Marco Solo e Calcaterra non sono poi così diversi, tanto che si è anche generata una (voluta?) idea che possa trattarsi dello stesso personaggio. Questione di marketing.


In sostanza, per chi è già pratico del genere e conosce le strutture di queste serie, Solo risulta una serie adrenalinica ma telefonatissima.
Per dire, ho indovinato lo svolgimento di ogni sequenza con largo anticipo, e scommetto di aver indovinato anche come si risolve il cliffhanger a fine primo episodio.
Di cosa parla? Marco Solo è un infiltrato in una cosca calabrese, sempre con il timore di essere scoperto, ma intanto si preoccupa dell'innocente figlia del boss e probabilmente si affezionerà alla famigghia (un po' come Donnie Brasco).
E' costretto anche a uccidere, forse per alzare l'asticella della fiction media da tv generalista; ma per adesso muoiono solo cattivissimi e li si ammazza soltanto se si è davvero costretti (del tipo: tu mi spari per primo e io rispondo al fuoco).
C'è la freschezza di una prima stagione, di ogni prima stagione; quella freschezza che poi si perde andando forzatamente avanti negli anni. Il ritmo è incalzante e regge, il cast c'è (Diane Fleri e Federico Tocci per i buoni, Peppino Mazzotta e Max Mazzotta per i cattivi). Insomma, per il pubblico di Canale5 e di Squadra Antimafia (a cui senza dubbio si rivolge) è sicuramente un prodotto che piace.


ROCCO SCHIAVONE


Rai2 non è nuova nella trasmissione di polizieschi sui generis, pensiamo ad esempio a Coliandro.
Beh, Rocco Schiavone continua questa tradizione. Tratto dai racconti di Antonio Manzini, mette in scena le vicende gialle dell'omonimo vicequestore, interpretato da Marco Giallini (il Terribile di Romanzo Criminale - La serie). Che tipo è questo Schiavone?
Un romano trapiantato ad Aosta. Un poliziotto rude, disilluso, che sa il fatto suo. Fuma marijuana, è borgataro e a Roma c'ha amici che te li raccomando. Ma al nord il mondo è diverso, e lui deve adattarsi e risolvere i casi che gli si presentano. E lo fa in mezzo al freddo e la neve, vestendosi sempre leggero.
Con lui, Claudia Vismara, Ernesto D'Argenio e Isabella Ragonese.

Regia elegante, quella di Michele Soavi (Dellamorte Dellamore, Arrivederci amore, ciao, Ultimo 2-3-4)
Fotografia algida e altrettanto elegante, che cattura il freddo della Val d'Aosta ma riesce a restituirlo in modo avvolgente.
Si ride pure, perché Schiavone è anche (involontariamente) comico. Comico in quanto vero, comico nel suo cinismo dal grande cuore.
Nel primo caso, il vicequestore e i suoi uomini devono indagare sulla morte di un uomo, ritrovato cadavere in mezzo alla neve. Cosa c'è dietro? Tradimenti? Relazioni segrete? Chissà.
E ieri un'amica mi chiama e mi fa "stai vedendo Rocco Schiavone? Praticamente sei tu a cinquant'anni!". Come fai poi a non seguirlo? Già un cult.

14 commenti:

  1. Schiavone già lo adoro.
    Speriamo non lo tronchino, ché sigarette e canne già alimentano polemiche sui giornali. A volte mi scordo di vivere nel Medioevo. Sulle serie Mediaset non sono mai stato ferrato, però Bocci lo trovo non so perché simpatico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo lo tronchino, i politici dicano quel che vogliono... alimenta il suo successo.
      Poi, ha fatto ottimi ascolti, e ieri appunto c'era Bocci/Solo/Calcaterra come concorrenza^^

      Moz-

      Elimina
  2. Ciao Miki, io non guardo la tivù quindi non ti so dire. Di Schiavone però mi hanno parlato molto bene...nei libri :)
    Mi hanno detto che sono molti belli e penso che prima o poi li comprerò, devo smaltirne parechi prima però.
    La tivù... non mi attira!

    ps lascia perdere Coliandro.... visto qualche quadro e lo avrei menato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooo... Coliandro lo amo, anche come fumetto! :)
      Giuro che il serial su Schiavone è davvero ben fatto, non è nemmeno il classico telefilm da tv italiana. E... sì, penso che anche io prenderò i romanzi^^

      Moz-

      Elimina
  3. "Solo" non l'ho visto, ma "Rocco Schiavone" si e mi è piaciuto molto! Non ho letto i romanzi da cui la fiction è tratta, quindi non conoscevo il personaggio, è stata una rivelazione.
    Ho letto anche io delle polemiche di Gasparri e altri due o tre politici....ma mi chiedo perchè non pensano a fare interrogazioni parlamentari su questioni vitali per il nostro Pese, piuttosto!
    Stasera nuovo appuntamento quindi...non vedo l'ora e buona visione anche a te Miki :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, i politici fanno ridere quando si intromettono in queste cose... Pensassero alle robe serie!
      Buona visione a te, e grazie... io recupererò tutto domani che stasera ho una serata e poi anche l'ultimo appuntamento con Squadra Antimafia^^

      Moz-

      Elimina
  4. Ciak Moz,DOMY
    Ho visto SOLO,solo per il bravo Peppino Mazzotta e per far contento mio marito.Non mi sono piaciute molto le interminabili inquadrature su quel belloccio di Marco Bocci e poi come dici tu la trama é troppo prevedibile.Scommettiamo che nella prima scena iniziale del prossimo episodio Marco ammazza il poliziotto corrotto che lo ha smascherato?.... Stasera,se sarò a casa,guarderò Schiavone,adoro Giallini e da come lo hai descritto mi sta già simpatico.:) Spero resti il venerdì il giorno di programmazione di Schiavone così continuo a guardarli tutti e due.Non so se,come sostiene la tua amica,sarai come Schiavone a 50 anni,ho letto che fuma come un turco e si fa le canne. Caratteristiche fondamentali del suo modo di essere... tu ce li hai questi requisiti?... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me non lo ammazza Marco ma la sua fidanzata. Ovviamente per difesa, che non sia mai a commettere omicidi politicamente scorretti, eh!^^
      Io? Non fumo manco le sigarette, figurati le canne...! Però ogni tanto, ma proprio ogni, un buon sigaro me lo faccio^^

      Moz-

      Elimina
  5. Guardo poco e niente la Tv, mi piace il titolo Solo, forse perchè amo gli eroi "inquieti" e lo immagino così, magari è un'altra storia :D
    E vedo, al meno da quanto scrive Mr Ink, che il medioevo non risparmia niente. Tienici informati se faranno una serie "Il ritorno di Savonarola" non vorrei perderla ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto più inquieto Schiavone, rispetto a Solo :)
      Una serie su Savonarola? Sicuramente la faranno! XD

      Moz-

      Elimina
  6. "Rocco Schiavone" me lo sono perso, ma solo un paio di episodi, che recupererò... perché Giallini mi fa impazzire

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io devo recuperare quello di ieri sera... Grandissima serie!!^^

      Moz-

      Elimina
  7. "ROCCO SCHIAVONE" sono curioso di vederlo, che sto vedendo che la Rai ci sta puntando molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero ben fatto, un grandissimo telefilm.

      Moz-

      Elimina