[affetti personali] il mio skateboard


Erano gli anni del grunge, del rap, dei nigga, dei murales, del basket, delle magliette larghe targate Energie.
Era la prima metà degli anni '90.
E, come tutti, pure io avevo il mio skateboard.

Colori sgargianti: celeste acceso e fucsia (un po' come gli attuali colori del blog!); un disegno di difficile interpretazione (facce strane, Inghilterra, i dollari e gli Usa);rotelle cafone e via.
Ci si sfrecciava dentro i garage o lungo le discese, sperando di non massacrarsi.

Prima di Tony Hawk, si provava a fare tricks, flips o anche solo il frenare mettendo tutto il peso sul piede posteriore impennando la tavoletta (e prendendola poi con la mano).
Oggi la gente gira con una sorta di monopattino orizzontale, elettrico.
Che mondo.


20 commenti:

  1. Ciao,nel "90 avevo già passato i quaranta ma era uno appassionati di pattini in linea,cosi mi avvicinai allo skate comperando uno motorizzato,una geniale figata,per sfrecciare lungo il lungomare triestino,tra gli insulti dei benpensanti.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, beh, che male c'era??
      I pattini in linea, io, mai calcolati XD

      Moz-

      Elimina
  2. Negli anni '90 abbiamo avuto tutti la fase "Tony Hawk" io mi limitavo a riprendere con la telecamera i miei amici, anzi le loro cadute ;-) Da quello che vedo pestavi parecchio, le ruote sono consumate, il freno invece è intonso ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che io non sono mai stato un tipo che frena, nella vita. Piuttosto ci sbatto il muso XD
      Oh, sti video? Perché non farne un Paperissima-blog?^^

      Moz-

      Elimina
  3. Magari nel prossimo secolo avrà un valore inestimabile.
    Questo skateborad, non lo skateboard in sé

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, è un po' rovinato... Sicuramente nel mio cuore ha già un enorme valore^^

      Moz-

      Elimina
  4. Ora capisco da chi Bart ha preso ispirazione :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, mica ci avevo pensato a Bart!! XD

      Moz-

      Elimina
  5. Pure negli ultimi anni del '90 e primissimi 2000 c'erano. Ricordo la moda e il mio skate arancione. Che bomba!!

    CervelloBacato

    RispondiElimina
  6. Confessa! Questo post ti è stato ispirato dalla rievocazione del videogioco di Silver Surfer sul blog di Salvatore? :D

    Non ci sono mai andato dietro agli skateboard, così come a qualunque cosa che mettesse delle ruote tra i miei piedi e la strada. :D
    Né avevo amici appassionati, tranne uno che, però, ritrovandosi l'unico con lo skateboard (piuttosto stretto rispetto al tuo e di colore nero con ruote rosse) lo usava come accessorio personale in alcuni giochi tipo guardie e ladri...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, in realtà no, ho scattato le foto al mio skate un mese fa, quando sono sceso in Puglia :)
      Però Silver Surfer è uno dei miei miti.
      Sì, anche un mio amico aveva lo skate più piccolo e snello, fighissimo anche così!!

      Moz-

      Elimina
  7. Una leggerissima fissa l'ebbi anch'io, dopo che uno dei miei migliori amici dell'epoca ero solito apparire con lo skate sottobraccio.
    Dopo varie prove rudimentali con il suo, mi venne voglia di farmene comprare uno, ma fu una passione che bruciò in fretta, tanto che fece da tappezzeria per tempo immemore, prima che finisse chissà dove.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, io lo skate lo trasformerei davvero in tappezzeria: lo appenderei in cameretta.
      Comunque, non credere... anche per me fu un fuoco di paglia.

      Moz-

      Elimina
  8. Per me niente è più bello del rap.
    Ciao Miki.

    RispondiElimina
  9. Ma vogliamo parlare degli skate molli in mezzo? Sono ancora scioccata. Ah, i giovani d'oggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, oggi sono due pedane messe orizzontalmente. Mah.

      Moz-

      Elimina
  10. Ma è fichissimo!
    Il mio è andato perduto negli anni...

    RispondiElimina