[rip] George Micheal


Il 2016 sembra voler colpire duro fino alla fine.
Ieri ci ha lasciato un altro mito della musica anni '80, George Micheal.
E, per uno scherzo del destino, lo fa nel giorno di Natale, dopo che uno dei suoi più grandi successi si intitola proprio Last Christmas.
Non c'è miglior modo per omaggiare un cantante se non proponendo la sua musica.

Last Christmas è persino un brano scontato, e oggi doppiamente.
Ma siamo sotto le Feste e allora non fa niente.
Ciao George.


47 commenti:

  1. Quanto l'ho amato Miki!
    Rip Michael

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino. Era amatissimo da voi ragazze di quel periodo...

      Moz-

      Elimina
  2. Anch'io dico NO ai nickname e all'anonimato26 dic 2016, 15:36:00

    Hai proprio ragione. Anch'io ho pensato è uno scherzo del destino. è morto troppo giovane. infarto traditore...
    rip George Michael
    P.S.: bel disegno come al solito <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, ho voluto dedicare quella vignetta alla "strage del 2016" che ha colpito anche George.
      Troppo giovane, davvero...

      Moz-

      Elimina
  3. Che tristezza.
    Ciao ciao
    sinforosa

    RispondiElimina
  4. c'è ancora una settimanella e... pare... che gigi d'alessio non si senta benissimo... :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabbè appunto... Gigi non deve morire, è ciò che esprimo nella mia vignetta!!

      Moz-

      Elimina
  5. È stato il mio primo amore musicale, il primo poster nella mia camera. Lui e le sue mesches... "last Christmas i gave you my heart..." Ciao George. ( e mo' basta)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, immagino che sia così per molte giovincelle che han vissuto gli anni '80... :)

      Moz-

      Elimina
  6. Non è tra i miei preferiti, ma di sicuro è stato un personaggio ... annata terribile, già, sarebbe da fare delle scommesse: Sean Connery o Paolo Villaggio? La Lollobrigida o Sofia Loren? Tom Cruise?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, sai una cosa?
      Penso che i nostri miti sono entrati quasi tutti nella loro fase crepuscolare...

      Moz-

      Elimina
  7. Ciao Moz,un vero anno infausto per tante star e non solo,nefasto per la politica anche se non è morto nessuno dei suoi indegni protagonisti.
    Ciao Moz,fulvio
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' morto Casaleggio, leggiamola come meglio ci pare...
      Ciao, Fulvio!

      Moz-

      Elimina
  8. Guarda, io sono rimasta di sasso.
    Ne sono costernata. George Michael è stato un pezzo della mia adolescenza e giovinezza. Il mio fidanzato poi marito ha una collezione di dischi e dvd completa. Ci gustiamo i suoi concerti in hd, la sua voce era e resterà unica.
    Ogni volta che se ne va qualcuno di questi grandi artisti, è come se si perdesse un pezzetto di vita vissuta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, Luz.
      E considerato che noi siamo cresciuti nell'epoca dei miti di questo genere, prepariamoci perché sarà sempre così...

      Moz-

      Elimina
  9. anche io rimasta malissimo :( ho iniziato a seguirlo a partire dal '90 con freedom prima ero troppo piccola. A me piaceva tanto ricordo il concerto tributo per Freddie Mercury quando cantò Somebody to love e pensai che fosse la migliore interpretazione di tutta la serata :( :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, fu una grandissima interpretazione.
      Grande George, unico, come unici sono tutti i miti anni '80.

      Moz-

      Elimina
  10. Eh sì, neanche a farlo apposta...comunque bellissima la tua vignetta ;)

    RispondiElimina
  11. L'ho saputo ieri nel corso di un telegiornale del mattino.
    George non è stato un cantante che ho seguito molto, ma ho apprezzato un po' tutte le canzoni che ho avuto modo di ascoltare in radio: non so a quante ragazze ho dedicato "Careless Whispers" inserita in una compilation fatta su musicassetta... "Last Christmas" apre invece un CD natalizio che mi regalò un'amica... Poi c'è quest'altra che mi garba non poco "Roxanne"...

    Un altro anno infausto per i Miti della nostra gioventù (non dimentichiamoci di Dalla, Mango, Daniele...), si vede che al Padreterno piace la buona musica da qualche anno a questa parte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è da qualche anno che le stelle della musica stanno spegnendosi... :(
      Careless Whispers, la canzone degli scopatori anni '80... Impossibile non restarne colpiti.
      Grande George.

      Moz-

      Elimina
  12. Era anche un mio preferito.. nonostante sia maschietto con tutti gli ormoni convenzionalmente a posto.. cosi come adoro i Duran Duran.. specie quelli attuali..che hanno imparato anche a suonare come si deve... comunque, per il 2016, era troppo già solo Keith Emerson..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, i Duran Duran spaccano eh^^
      In ogni caso, questo 2016 ci ha portato via molto...

      Moz-

      Elimina
  13. In questo nefasto 2016 troppi personaggi della musica hanno lasciato un grande vuoto nel cuore. Collegandomi alla tua viglnetta speriamo che l'anno prossimo se ne vadano un po' di quei personaggi inutili...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata una strage di grandi personalità.
      Speriamo che nel 2017 la tendenza si inverta :)

      Moz-

      Elimina
  14. Se n'è andata anche Carrie Fisher...
    Poi ti dicono "Possibile che non ti piace nessun cantante o attore di questi ultimi anni?" A che cavolo serve avere dei miti se muoiono che manco fai in tempo a digerire la notizia di una morte che ne arriva un'altra?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una strage infinita, quest'anno.
      Pure la Principessa, dio mio...
      Hai ragione, eh, ma almeno i nostri miti restano miti.

      Moz-

      Elimina
  15. Dai, guardiamo a quelli che ci sono... I Rolling Stones fanno quasi 300 anni sul palco :) Sarà perchè sono "brutti, sporchi e cattivi" ;)
    Buon viaggio anche a George.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lamento l'assenza di un equo ricambio generazionale... Qualcuno sente la mancanza di un nuovo singolo dei Take That o delle Spice Girls? I miti di questa generazione hanno vita breve: i film di James Bond con Sean Connery sono tutt'ora dei cult, vediamo fra trent'anni se sarà lo stesso con quelli con Daniel Craig o Pierce Brosnan? Alle feste in spiaggia si cantano le canzoni di Battisti, fra quarant'anni canteranno quelle di Gigi D'Alessio o J-Ax? E' questo il problema: è una generazione vuota.

      Elimina
    2. Però quando le Spice si sono riunite per le Olimpiadi c'è stata una grande ovazione... Vero comunque che non si sente il bisogno di un loro singolo, ma ancora di più questo vale per la gente dopo anni '90 in poi...

      Moz-

      Elimina
    3. Quello che intendevo, appunto: non ravviso personaggi famosi emersi di recente che possano reggere il confronto con i loro analoghi di appena 20-30 anni fa. Meteore che bruciano il loro successo in pochi anni e poi entrano nel "mucchio" degli attori, dei cantanti... Tristezza! :(

      Elimina
    4. Questo perché è pure cambiata l'industria: oggi i talent creano "talenti" da spremere subito, fino a quello che uscirà dall'edizione dell'anno successivo.
      Collasserà anche questo sistema.

      Moz-

      Elimina
  16. infatti è morta Carrie Fisher

    RispondiElimina
  17. Non per fare il menagramo ma, dopo la figlia, anche la madre, attrice pure lei...

    RispondiElimina