[CINEMA] sette modi per vincere un Oscar


Moonlight trionfa; scherzo di carnevale a La La Land; solite questioni di sempre.
Ma esiste un teorema per confezionare un film che possa vincere almeno una di queste ambite statuette?
Nulla è certo, ma sicuramente seguendo questi sette passi, l'Academy si accorgerà del vostro film!

DURATA

E' come col sesso: più duri più sei bravo. Le eiaculazioni precoci, a Hollywood, funzionano poco. I film da premio Oscar solitamente durano dalle due ore in avanti. Più ce l'hai lungo, più sembrerà che hai realizzato qualcosa di importante. E' lo stesso principio dei temi scolastici: quelli da 4 facciate si beccano dal 7 in su, a prescindere.

TEMI SOCIALI & ALTRE RAZZE

Tratta di un tema sociale forte che è di moda in questo periodo e le tue probabilità di vittoria salgono.
Per dire, se fai un Chi vuol essere milionario con gli indiani, rischi di vincere. Se realizzi le tristi storie di un kuntakinte, rischi di vincere.

TEMA STORICO

Guardate al passato. Dall'Antica Roma in poi, ma fermatevi prima degli anni '60.
Hollywood ama queste cose, e se poi mixate il tutto col punto espresso qui sopra, il gioco è fatto.
Passato + tema sociale. La vittoria è vostra.

LOBBY EBRAICA

La leggenda vuole che i giurati dell'Academy siano tutti ebrei. E allora ci sono due modi per far presa su questi: o fai un film su come qualcuno è stato cattivo con loro, o fai un film dove si fanno battute simpatiche su di loro. Ma mai fare un film su come loro sono cattivi con gli altri.

FILM IMPEGNATI

Un film leggero, al 99%, non vincerà mai. Evitate le commedie, tranne se sapete essere davvero brillanti.
I film che vincono sono quelli seri, impegnati. E se fai piangere e commuovere i cretini in sala, sei a cavallo!

PERSONAGGI MALATI

Sei un attore e ambisci alla statuetta? Interpreta un malato. Terminale, possibilmente. O con qualche disturbo mentale. O con menomazioni fisiche.
Tutte cose che fanno presa, anche sul pubblico, che piangerà (vedi punto qui sopra).

PROTAGONISTI "TRASFORMATI"

Per vincere, è necessario che dimagrisci, ingrassi, ti pompi, ti imbruttisci. Si arriverà anche all'amputazione di qualche arto, pur di interpretare i personaggi giusti, calandosi nella parte.

E voi? Pronti a vincere l'Oscar?

26 commenti:

  1. Ciao Moz,la furbata dei temi lunghissimi l'avevo imparata al liceo,Scrivevo 4/5 facciate di cagate pazzesche (Fantozzi docet)e il voto era sempre alto,poi ho capito,il tema non lo leggevano e premiavano il volonteroso impegno.
    Complimenti per la tua,simpatica, disamina cinefila,che concordo in pieno.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente: i prof se ne sbattono di leggere e correggere 30 temi :)
      Grazie mille, contento che il post ti sia piaciuto^^

      Moz-

      Elimina
  2. Per ogni suggerimento ho avuto in mente almeno un film che ha vinto.
    Spiace che certe volte i film meritevoli siano almeno due (idem per attori/attrici protagonisti), tipo quando Russell Crowe vinse per "A beautiful mind" contro Sean Penn di "Mi chiamo Sam".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insomma, lo scontro tra due psicolabili XD
      Anche io avevo in mente un titolo per ogni punto della lista XD

      Moz-

      Elimina
    2. Anche se quell'anno non seguii lo show, ho tifato inutilmente per Penn, Crowe non mi sta simpaticissimo...

      Elimina
    3. Beh, anche io preferisco Scionpèn, ci mancherebbe^^

      Moz-

      Elimina
  3. Hai azzeccato praticamente tutto, anche se la parte "tema storico + sociale" è quella più veritiera. Che poi, non che i film belli non ne escano così, però...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente ci sono tanti bei film su questo argomento, alcuni geniali (vedi gli ultimi tre di Tarantino), altri smaccatamente fatti per compiacere...^^

      Moz-

      Elimina
  4. Come darti torto, soprattutto dato che quest'anno ha vinto la super combo nero + gay? ;) A parte gli scherzi, non l'ho ancora visto, ma dicono che Moonlight sia un gran bel film.
    Me li segno, così prima o poi l'Oscar lo vinco anch'io :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, quindi si può essere gay e nero in contemporanea??? XD
      A parte gli scherzi, non ho visto ancora Moonlight...

      Moz-

      Elimina
    2. Moonlight è anche il titolo di un poliziesco con Bruce Willis, che rimpiazzò Hunter nei pomeriggi di Raidue.
      Ma ormai è archeo-TV...

      Elimina
    3. Penso che sia un titolo stra-abusato.
      Del tipo "disambiguazione: se cerchi Moonlight ecc ecc ecc ecc ecc ecc ecc" :p

      Moz-

      Elimina
  5. Non seguo gli Oscar e non ho visto nessuno dei film in gara, ma a me sembra piuttosto normale che un film che parli di " minoranze " e che può avere un riscontro utile e sociale, possa essere preferito ad una commediola d'amore o un blockbuster.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che in parte è vero, ma quando fai un film smaccatamente su minoranze o utile o sociale per compiacere l'academy, allora ... :)

      Moz-

      Elimina
  6. L'allegro, disimpegnato e ambientato nel presente La La Land se n'è comunque portati a casa 6 (c'è anche da dire che è, anche solo tecnicamente, un gran film). Quindi forse puoi farcela anche senza il paradigma, ma devi essere bravo il doppio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sicuramente se non giochi con questi cliché devi fare un gran film che colpisca e che sia innovativo anche fosse una commedia^^

      Moz-

      Elimina
    2. E magari nel cast ci devi mettere qualcuno tipo da Ben Stiller in su... ;)

      Elimina
    3. O qualcuno universalmente comico a fargli fare una parte comico-drammatica.

      Moz-

      Elimina
  7. Sono curioso di guardare Moonlight.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  8. Impietosa analisi!!! :D
    Concordo con parte di essa. La mia impressione è che si debba essere talentuosi e non poco per arrivare fin lì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente ci vuole un po' di talento, ma spesso anche solo tanta tecnica...

      Moz-

      Elimina
  9. Purtroppo hai dannatamente ragione, ecco perché a volte il circo che Hollywood fa lo odio, comunque io potrei farcela a vincerne uno se mi danno un copione :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, amo la tua autoironia: pensaci sul serio, che hai pure il valore aggiunto di vivere in terronia (il terzo mondo fa presa ancora di più) :p

      Moz-

      Elimina