[PERSONAGGI] Batman: cosa penso di questo (super?)eroe


Batman. Un tempo Bat-Man. Per gli amici (e nemici) Bats.
Comunque l'Uomo Pipistrello. Tra gli eroi americani di carta, è forse il più riuscito, sicuramente tra i più amati dal pubblico.

Al secolo Bruce Wayne, scapolone miliardario, di notte protegge la sua città dalla corruzione di cui lui stesso fa, inevitabilmente, parte.
Ecco cosa penso di Batman.

Tra i personaggi DC Comics è certamente quello che preferisco.
Di fatto è un uomo, soltanto molto (molto!) abile in ogni cosa che fa.
Non è lontano dal nostro Diabolik: all'occorrenza chimico, fisico, poliglotta, inventore. Esperto di arti marziali e, in sostanza, il miglior detective sulla faccia della terra.
Da bambino ha assistito all'omicidio dei suoi genitori, avvenuto in uno dei vicoli di Gotham City, e da allora ha giurato di combattere il crimine.
Ma cos'ha di particolare Batman?

I NEMICI

Per quanto la storia di Batman sia ascrivibile al genere pulp o crime, con molte dosi d'azione, c'è anche qualcosa di colorato, pop e kitsch che brulica nel mondo dell'Uomo Pipistrello: i suoi nemici.
Personaggi azzeccatissimi, sono i nemici che ogni creatore di fumetti vorrebbe per il suo supereroe.
Joker, il Pinguino, Catwoman. E ancora Mr. Freeze, il Cappellaio Matto, lo Spaventapasseri. Firefly, Due Facce, Poison Ivy, Bane, Hugo Strange, l'Enigmista, Harley Quinn (quella vera, non la zoccoletta del film Suicide Squad utile solo a far scollare le cosplayers).
Sono i nemici perfetti, ognuno con una propria storia e una propria follia, una propria ossessione.
Proprio come il protagonista.


SCOPRI LE MIGLIORI OPERE SU BATMAN! CLICCA QUI PER LA CLASSIFICA COMPLETA!

BATMAN

Sì, perché è chiaro che lo stesso Batman è un ossessionato. Non c'è molta differenza tra chi si veste da pagliaccio e chi da pipistrello, e questo -sin dagli anni '80, con l'inizio di quella "dark wave" più matura dei comics- viene spesso analizzato.
Si pensi a The Killing Joke di Alan Moore, o a Maschere di Bryan Talbot. Due storie che analizzano Batman per quel che è ma anche per quel che rappresenterebbe.
Forse una metafora, forse uno spirito inquieto, forse la mente mai guarita di un dodicenne a cui hanno massacrato la famiglia.
E Joker è lo stesso: è frutto di una giornata andata storta. Così come tutti gli altri. Sono prodotti della società, ossessioni e incubi che, come antichi miti, sono legati a elementi e concetti.

GOTHAM CITY

L'intuizione geniale è quella di aver creato una città ex novo. Gotham, che già dal nome evoca qualcosa di gotico, di oscuro, di nascosto. Non c'è mai spazio per una risata -tranne che nella serie tv anni '60- tutto è dannatamente serio.
Perché Gotham ribolle di odio, è la fogna di ogni altra metropoli(s), e forse è la più vera e umana tra tutte le città.
Batman è un figlio di Gotham, Joker è un figlio di Gotham, l'Enigmista è un figlio di Gotham così come tutti gli altri, qualcuno pure un po' figlio di puttana.
E' la città stessa ad averli creati, plasmati, fatti sorgere e risorgere. Un teatro greco dove le colonne doriche sono grattacieli cupi e ricchi di ornamenti gotici, un pantheon dove gli dèi non esistono ma esistono solo umani e aborti di semidèi.

JLA E UNIVERSO DC

Proprio per questo, per me Batman non ha -e non dovrebbe avere- nulla a che fare con personaggi tipo Superman, Wonder Woman, Flash.
Batman è un uomo che combatte nella sua città, e combatte altri uomini come lui: trasfiguratisi diventando emblema di un concetto, super per questo e non perché hanno dei poteri.
Purtroppo non è così, lo sappiamo. Batman e Robin fan parte della Lega della Giustizia e quindi anche a loro tocca avere a che fare con alieni, raggi microscopizzanti, invasori mostruosi, aerei invisibili, tizi volanti.
Mi piace ne I Superamici, lo ammetto. Ma non nei fumetti canonici.
Direte: anche nella serie regolare esiste gente come Clayface o Man-Bat o Killer Croc.
Vero. Ma hanno quel sapore di fantascienza anni '30, quasi mostri di Frankenstein, esperimenti malriusciti di quella stessa città che ha messo sul mercato tutto il resto del plotone.
E' l'approccio a essere diverso.
Ecco perché, ad oggi, ritengo ancora Batman The Animated Series la migliore incarnazione su Batman, fedele al suo spirito pulp, crime, gotico.

Continueremo a parlare di eroi e supereroi sabato 13 maggio:

Teramo Comix & Games 2017, conferenza Dr. AntiHdemico e MikiMoz

46 commenti:

  1. Batman è decisamente l'eroe che mi piace. Intanto, per tutti gli aspetti che descrivi, nei quali si cela questa sua ossessione, questo non essere molto diverso dall'antieroe. Per in suoi lati oscuri, per il fatto che si identifichi con un animaletto che fa parte dell'immaginario di tutti, in negativo.
    Ma poi mi sembra quello più definito, c'è qualcosa di elegante in questo soggetto.
    Non ho disdegnato i film, e credo che l'interpretazione di Joker fatta da Heath Ledger sia stata una delle cose più belle, sconvolgenti e affascinanti del cinema di ogni tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonostante NON fosse il Joker, o meglio ne era solo una delle incarnazioni... sì, è stato un ottimo lavoro.
      Bats mi piace per le cose che citi, non è diverso dagli antieroi. E' più oscuro dei nemici...

      Moz-

      Elimina
    2. Io mi prendo un pernacchione, però a me il joker di Heath Ledger non è piaciuto, perché io sono troppo legato a quello tradizionale della serie animata...

      Elimina
    3. Sì, non credere: io l'ho apprezzato per il personaggio in sé, non per il Joker (non era Joker). Anche io tifo l'unico vero Joker classico.

      Moz-

      Elimina
  2. Nonostante io sia stato un accanito lettore di fumetti americani per un lungo periodo, ad oggi l'unica storia letta di Batman rimane Il Ritorno Del Cavaliere Scuro.
    Credo di aver scelto bene comunque. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cioè non hai mai letto altro di Batman??

      Moz-

      Elimina
    2. No, mai comprato un albo di Batman.
      Ho seguito per breve tempo Superman ai tempi della sua dipartita, ma Batman mai.

      Elimina
  3. Risposte
    1. Di quelli che non ne fan più :)

      Moz-

      Elimina
  4. Certo che la bat-mobile non sarebbe male...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è Jooker che insegue Batman, ad un certo punto lo raggiunge, Batman si gira e Joker scoppia a ridere... Batman sorpreso gli giede il perché di tanta ilarità e Joker gli dice: "Rido per il tuo vestito" - E cosa ci sarebbe da ridere?" replica Batman.. "Be', è una bella Bat-tuta"... ahahah

      Elimina
    2. Io voglio la Bat-Mobile del primo film di Burton :)
      Franco: non la sentivo dal 1996 :p

      Moz-

      Elimina
  5. Anche per me Batman è il mio super eroe preferito seguito da Flash e Wolverine. Io ho una visione molto decadente su Batman in quanto per me lui è un prodotto fallimentare di una città sull'orlo dell'autodistruzione. Ogni notte Batman esce per proteggere la città e ogni notte (metaforicamente parlando) fallisce perchè la notte successiva sarà di nuovo uguale se non peggio. Per questi motivi trovo che siano due apoteosi della narrativa i finali di The Killing Joke e Il Ritorno Del Cavaliere Oscuro, il rapporto di dipendenza Batman/Joker è davvero affascinante e se vuoi la linea che separa i due nemici è davvero molto sottile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima la tua riflessione.
      E' vero, Batman non vincerà mai, e le cose andranno sempre peggio.
      E' vero su Batman/Joker, alla fine sono due poveracci a cui è andata male una giornata.

      Moz-

      Elimina
  6. Gli eroi e i supereroi dei fumetti americani li conosco solo attraverso le trasposizioni televisive e cinematografiche. Batman è uno dei miei preferiti, proprio per i motivi che descrivi tu, almeno per quel che riguarda la DC Comics, soprattutto per quel che riguarda i suoi nemici, così ben caratterizzati...
    Tuttavia continuo a preferire gli eroi Marvel...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra i supereroi anche io preferisco quelli Marvel.
      Tra i nemici, quelli di Batman.
      Batman è una cosa a sé, non so come definirlo...

      Moz-

      Elimina
  7. Io voto Deadpool e Quicksilver (ma solo se lo dirige Singer).. e comunque dare della "zoccoletta" alla mia straadorata Margot Robbie solo perché l'hanno incastrata in quella parte da zoccoletta in Suicide Squad.. non è stato per nulla carino... in più ricorda che nessuna cosplayer riuscirebbe mai a cosplayare Margot senza sottoporsi ad una figura barbina.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io ho datto della zoccoletta all'Harley Quinn della Robbie, non alla Robbie :)

      Moz-

      Elimina
    2. Margot Robbie, ottima preferenza Franco! :D

      Elimina
  8. Batman è il mio supereroe. Non lo conosco tramite i fumetti, ma mi ha sempre attratto. Il più umano, il più complesso, quello che si fa il mazzo insomma XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, quello senza poteri, non può guarire facilmente anzi quando Bane gli spezzò la schiena ha dovuto lasciare il suo ruolo di vigilante! :)

      Moz-

      Elimina
  9. Un supereroe anomalo, non possedendo poteri ma avendo soltanto esaltato le normali doti fisiche e intellettuali di un essere umano.

    Lo conosco essenzialmente attraverso:
    - la serie tv con Adam West
    - i primi due film di Tim Burton
    - la monografia uscita con i Classici di Repubblica
    - qualche suo incontro con altri colleghi, tipo Hulk e Superman.

    Seguivo a suo tempo anche "I superamici" ma trovavo così appiattiti i vari personaggi della squadra da non saper dire oggi se quello fosse Batman.

    Personaggio complesso, tormentato, maiunagioia... Affascinante ma alquanto pesante per chi cerca in un fumetto da seguire qualcosa di evasivo. Se molte trasposizioni l'hanno reso umoristico ci sarà un perché...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Batman e Hulk? Strano... uno è DC e l'altro Marvel, a meno di qualcosa che non ricordo nelle battaglie del secolo o Amalgam Comics, non dovrebbero essersi mai visti! :o

      Il Batman umoristico più recente, peraltro perfettamente riuscito, è quello Lego: te lo consiglio.

      Moz-

      Elimina
    2. Sì Batman VS Hulk è una delle battaglie del secolo.

      Elimina
    3. Ah ecco, allora quella mi manca :)

      Moz-

      Elimina
  10. Hai fatto una splendida monografia Miki!

    Il mio Batman è quello della serie tv di Adam West (quindi non ha nulla a che fare con l'originale), quello dei primi due film e soprattutto della splendida serie animata degli anni '90. Quest'ultimo è un Bruce Wayne sagace e brillante (splendidi gli scambi di battute con Alfred), non un "cavaliere oscuro", anche se la serie ha diversi momenti dark secondo me. E i villain sono più variegati e anche realistici, a fronte pure di aspetti mostruosi. In genere, se ben ricordo, si tratta di banali cittadini che inseguito a un incidente diventano mostruosi; ma il confronto tra loro e Batman non è affatto impari, come certi duelli spropositati di Arrow (la serie tv di Amell). Faccio l'esempio della seconda serie di questo (pessimo telefilm), dove il mercenario cattivo (non ricordo il nome) sembra invincibile e fortissimo, poi perché é l'ultima puntata cade in un tranello come un pirla e perde...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero: la serie animata Batman TAS era spesso un vero e proprio poliziesco, certo d'azione e spesso di fantascienza stile anni '30, ma molto equilibrato.
      Io amo il telefilm degli anni '60, ho tutta la serie in bluray :)

      Moz-

      Elimina
  11. In una vetrina ho visto questa.
    E' uno di quei pochi casi in cui vorrei avere un figlio come scusa per comprarmela!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, io anche la prenderò: sin da quando la vidi sul catalogo Lego qualche mese fa, è stata il mio pallino^^

      Moz-

      Elimina
    2. Se la compri, magari ci puoi fare un ciclo di fotostorie per il blog!
      Episodio pilota: "Montaggio della Bat-caverna". 😂

      Elimina
    3. Intanto devo mettre da parte i soldi che qua sto mese spendo l'impossibile... XD

      Moz-

      Elimina
  12. Mai piaciuto Batman, ricco e viziato senza super poteri che ha i meglio gadget solamente perché ha i soldi.

    Molto meglio Spiderman (il mio preferito) che gli fa il culo quando vuole a quel capitalista con il pipistrello sulla tuta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Viziato?
      Ha i gadget migliori perché è ricco, sì, ma li usa per un senso di giustizia. Lo facessero tutti i politici ricchi come lui...!

      Tra l'altro, la posizione sociale di Bruce Wayne lo porterebbe facilmente a una brillante carriera politica, talvolta accetta anche ma per periodi temporanei (tipo se è stato rapito-ucciso un senatore...), almeno così mi è parso di capire dalle storie "canon"... Una caratteristica che apprezzo, perché sa di essere più efficiente come pipistrello che come politico.

      Elimina
    2. Tox secondo me la persona che descrivi tu è Tony Stark, che è ricco e viziato e si fa fare i gadgets... XD

      Moz-

      Elimina
  13. Batman affascina perché è un personaggio complesso psicologicamente non è iil classico supereroe tutto d'un pezzo. Mi ricorda Capitan America anche lui con uno scudo pazzesco ma poi poteva contare solo su una superforza fisica e nulla di più. (alludo alla serie che leggevo io con Falcon negli anni a cavallo fra i settanta ed i primi anni ottanta)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è quasi più un antieroe, di certo un vigilante che agisce in modo fascista.
      Un personaggio complesso ma umano, così come i suoi nemici... E' un unicum :)

      Moz-

      Elimina
  14. Dici bene all'inizio, perché lui non è un "super" eroe, è solo uno straordinario eroe umano, ma dici bene anche alla fine, dato che la serie animata la vedevo sempre e mi piaceva tanto, e anche se come sai non è il mio preferito in assoluto, resta sempre un grande, un grande che in effetti non meritava di finire ad altri lidi, Gotham City è ineguagliabile ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' la città più vera tra tutte. E' un eterno bassofondo, anche nei palazzi più richi, perché tutti sono corrotti...**

      Moz-

      Elimina
  15. Assolutamente d'accordo quando dici che Batman non dovrebbe interagire con gli altri supereroi DC. Se l'interazione con Superman a volte ha portato a pagine di fumetto ppiuttosto "alte", Batman nei fumetti della Justice Leage e in generale nei vari crossover come le "crisi" viene totalmente trasfigurato, dovendo elevarsi al livello degli altri che hanno poteri enormi. E così diventa ridicolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ti riferisci sicuramente al cazzottone di Frank Miller :)
      Hai ragione, quando ci sono questi crossover, Batman è costretto a snaturarsi. Se ciò mi piace ne I Superamici, per il tono campy e '60-'70-'80 che ha, nel fumetto canonico mi fa girare le palle che non ti dico^^

      Moz-

      Elimina
  16. Anche a me Batman piace molto, un po' meno da quando hanno fatto il reboot DC ma è un discorso un po' generico che non c'entra nulla qua.
    A me piace vederlo interagire con altri eroi, ma è una cosa mia, io ci vado a nozze con questi crossover.
    Capisco il tuo punto di vista, la mia compagna la pensa come te (ex Batmaniana DOC) quindi è un argomento di cui abbiamo discusso spesso. A me, ripeto, piace e comunque non dimentichiamoci che da buon psicopatico/paranoico ha piani segreti per neutralizzare il resto della Justice League nel caso impazzissero. E poi mi piace il suo rapporto con Superman che di fatto è il suo esatto opposto, cosa che purtroppo non si è vista nel film Batman V Superman ma vabbeh.
    Ultima cosa su Harley, pure nei fumetti ormai non abbiamo più quella vera sempre a causa del reboot. La versione attuale è totalmente differente, il film è molto debitore di questa, praticamente condivide solo lo stesso nome ma di fatto è un altro personaggio, pensano di averlo migliorato e il successo del personaggio (divenuto una sorta di Deadpool) gli da modo di aver ragione ma alla fine l'hanno solo banalizzato.

    Arcangelo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me Batman piace anche nella sua incarnazione più cazzara, ma alla JLA seria preferisco appunto i Superamici XD
      Invece il Batman serio non riesco a vederlo assieme a questi, per me è quello d Batman TAS, perfetto e oscuro.
      Harley, che tra l'altro proviene proprio da TAS, l'hanno snaturata un casino...

      Moz-

      Elimina
  17. Ho sempre amato tutto il gotico e dark che c'è intorno a Batman... L'ho sempre trovato realista, nonostante la fantasiosità del suo fumetto. Di fondo Batman è un'allegoria della follia umana. In tutti i suoi aspetti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero: dalla follia/ossessione per la legalità a tutti i costi, fino alle follie del quotidiano, anime infrante nelle cui crepe è passato il male.

      Moz-

      Elimina