[NUMERI 1] come inizia ONE PIECE


E' uno dei manga più conosciuti, sicuramente uno tra i più letti: ONE PIECE, il fumetto sui bizzarri pirati creati dalla fantasia di Eiichiro Oda.
Le avventure di Monkey D. Luffy alla ricerca di un favoloso tesoro tengono incollati tantissimi lettori infrangendo numerosi record.
Oggi la storia va avanti, aggiungendo sempre più trame e personaggi. Ma scopriamo com'era ONE PIECE nella sua prima avventura, quando regnavano comicità, genialità e una appassionante semplicità.

ROMANCE DAWN

La storia si apre con un'antefatto. Gold Roger, il Re dei Pirati, viene giustiziato. Prima di morire, spinge la gente a cercare il suo favoloso tesoro, il One Piece.
Inizia una nuova epoca per la pirateria mondiale.


Siamo a qualche anno fa: in un villaggio vive Monkey D. Luffy, protagonista della storia. Per far colpo su alcuni suoi amici pirati, si ferisce il viso. Intelligenza -200.


Al bar dove si riuniscono i pirati della banda di Shanks il rosso, idolo di Luffy, arriva un tizio da b-movie cinese: il capo dei mansadieri. Inizia a fare lo spaccone, rovescia liquori addosso a Shanks e spacca un po' di botilie amaza familie. Tipo extracomunitario ubriacone.


Shanks la prende a ridere, ma Luffy si arrabbia: come può un pirata farsi trattare in questo modo? Così litiga con Shanks.
Poi ha la grande idea di mangiare il frutto del diavolo chiamato Gom Gom, che lo renderà allungabile tipo il tizio dei Fantastici 4 ma vulnerabile all'acqua (e, se un aspirate pirata non può nemmeno nuotare, direi che è un handicap +300).


I pirati vanno via per qualche giorno, quando al bar torna il masnadiero attaccabrighe. Luffy gliene dice quattro e succede il finimondo: i brutti ceffi catturano il ragazzino e lo pestano.
I pirati di Shanks tornano in paese e trovano il bordello: quest'ultimo, per difendere Luffy, entra in azione.
I masnadieri vengono massacrati senza pietà e con una facilità impressionante.


Ma il capo dei masnadieri rapisce Luffy e lo porta in mare aperto, poi lo getta in acqua.
Shanks viene a sapere che Luffy ha difeso lui e la banda dalle parole del masnadiero, che al bar si vantava parlando male dei pirati.
Mentre Luffy annega, arriva un enorme mostro marino che ingoia il cattivone. La fine dello stronzo, in sostanza.


Shanks interviene a salvare Luffy, manda via il mostro marino col solo sguardo. Ma questo ha già mangiato il suo braccio sinistro...


Shanks considera il braccio perso come un pegno per la scommessa fatta sul futuro di Luffy, intravedendone le grandi capacità. Regalato al bambino il suo cappello di paglia, lascia il villaggio per le sue scorribande in mare.


Passa qualche anno, Luffy è cresciuto e decide di partire per la sua grande avventura, intenzionato a diventare Re dei Pirati e a trovare il One Piece.
Sconfitto il mostro marino che qualche tempo prima aveva strappato il braccio a Shanks, Luffy si mette alla ricerca di qualche compagno per formare la sua ciurma.



Le immagini sono tratte da ONE PIECE vol. 1, collana Young n. 86, luglio 2001, Edizioni Star Comics

Scopri anche le prime avventure di
Dragon Ball
X-Men
Spider-Man

34 commenti:

  1. Le prime avventure degli X Men e di Spiderman le so questa che hai postato no e mi è piaciuto leggerla per conoscerla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, allora... missione compiuta :)

      Moz-

      Elimina
  2. Non ho mai letto questo manga... ma ne ho sentito parlare più a volte!!
    Sembra molto carino!
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' sicuramente tra i più chiacchierati, famosi e commerciali!
      Carino lo era davvero, ora non mi piace più molto... :)

      Moz-

      Elimina
  3. One Piece, uno dei manga cult che non ho mai letto..ricordo però un mio amico, ai tempi della scuola, che ai tempi in cui andava forte Dragonball (2001 appunto) mi annunciò questo nuovo manga...la persona è la stessa che mi parlò la prima volta di breaking Bad, prima che diventasse una serie mainstream :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, sì, anche io lo leggevo su Express, una rivista. Ancora non se lo filava nessuno... poi arrivò il cartoon su Italia1 e ci fu il delirio^^

      Moz-

      Elimina
  4. Non l'ho letto ma l'ho visto in una puntata o film, davvero bello e poetico ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah sì, mi pare abbiano ripetuto questo episodio anche in uno speciale, con qualche modifica :)

      Moz-

      Elimina
  5. Sentito parlare molto di One Piece, mai letto, essenzialmente perché all'epoca non ero affatto attratto dai manga, questo poi ha sempre avuto dei disegni troppo caricaturali e alcune scene violente rese comiche non di mio gusto... Ho sfogliato qualcosa tramite un ex amico che lo collezionava assieme a Inuyasha.

    Come fumetti umoristici di pirati ho già il mio idolo, Pepito di Bottaro. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pepito, grande :)
      Ce n'era anche un altro, sui pirati, forse francese...
      One Piece è caricaturale ma non deformato, non so come dire... non ha il classico tratto da manga, è molto morbido.

      Moz-

      Elimina
    2. Pepito è più famoso in Francia che in Italia, purtroppo per noi fumettofili!

      Di pirati c'era anche Capitan Posapiano di Bonvi...

      Elimina
    3. Non lo conoscevo, per quanto apprezzi Bonvi...

      Moz-

      Elimina
    4. Anche io l'ho scoperto solo attraverso una recensione su Retronika! ;)
      Quindi non è quello il fumetto piratesco che dicevi... Se era qualcosa di esclusivo del Corriere dei Piccoli non posso conoscerlo, mai letto! :D

      Elimina
    5. Quello che dico io -e che ho sott'occhio in this moment- è Capitan Maretta, sul settimanale Più e il suo gioco^^

      Moz-

      Elimina
    6. Più ha ospitato moltissimi personaggi, speso per periodi e non fissi... Probabilmente lo abbiamo letto in periodi differenti e, come scrissi nell'altro articolo sui fumetti, io lo acquistavo in un periodo transitorio.
      Il nome tuttavia non mi è nuovo, penso sia di qualche autore di cui ho letto dell'altro. Indagherò! ;)

      Elimina
    7. E' un autore francese, ora mi sfugge... :)

      Moz-

      Elimina
  6. Ho seguito l'anime per molto tempo, ma l'ho mollato per sfinimento intorno alla saga sull'isola degli uomini pesce.
    In verità non ho mai sopportato più di tanto Rufy che mi ricorda un po' Pegasus dei Cavalieri Dello Zodiaco, dove lui deve sempre dare l'ultimo pugno o sconfiggere quello più forte senza contare che è un completo idiota. :-P
    Nonostante però la parodizzazione di molti sentimenti come l'amore ( mai trattato seriamente in corso d'opera), devo dire che a livello di caratterizzazione dei personaggi e di sceneggiatura era davvero un'ottima storia, per quanto rimanga nei classici binari degli shonen di battaglia.
    Express lo sfogliavo in edicola perché c'era I''s di Katsura, ma non lo comprai mai preferendogli Kappa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è uno shonen in tutto e per tutto e così funziona. L'amore è inesistente, il protagonista dà sempre il colpo finale e ogni personaggio affronta il suo corrispettivo.
      Se la ciurma è di 5 persone, i nemici sono 5. Se la ciurma è di 10 persone, il gruppo nemico ha 10 elementi XD

      Moz-

      Elimina
  7. Quanta nostalgia e quanta innocenza traspare da quelle tavole!
    L'inno alla libertà che è One Piece mi aveva conquistata proprio grazie a quei semplici tratti e continuo tutt'ora a farmi trasportare dalle avventure di Rufy, anche se la situazione si è ingarbugliata non poco...!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, infatti io ho mollato: apprezzo che la storia si sia evoluta, ma non è più per me.
      I primi 15-20 volumi mi hanno fatto sognare...^^

      Moz-

      Elimina
  8. Nei mesi in cui lavoravo in fumetteria questo era sicuramente il titolo più venduto, tra l'altro per ragioni a me assolutamente incomprensibili. Non fa per me :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo lo sia tutt'ora...
      E' facile individuarne i motivi, per quanto siano fuori ormai dalla mia logica.

      Moz-

      Elimina
  9. Bellissimo post, io l'ho sempre detto che un frutto che non ti rende capace di nuotare in un mondo di pirati é inutile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, già... un grave handicap. Ma è divertente per questo^^

      Moz-

      Elimina
  10. Beata grassa ignoranza!
    Mi stai inducendo dei bisogni, te lo volevo dire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, guarda, questo sarà dura da recuperare... Lo è per me che comunque ho letto i primi sessanta volumi... ma ormai me ne sono fatto una ragione.

      Moz-

      Elimina
  11. ..il 2001 mi riporta ad una fase della mia vita dove i manga me li disegnavo in prima persona. Le cacce al tesoro le facevo davvero ed ero io il pirata della mia vita, tra separazioni, traslochi, scenari di nuove esperienze e sbarchi in famiglie diverse.
    A ripensarci ora.. a volte meglio fantasticare su un comodo manga a 5000 lire (euro 2,58).. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, una fase turbolenta! Io ero a cavallo tra liceo e università, e ricordo una calda panchina ai giardinetti...^^

      Moz-

      Elimina
    2. 2001, buon periodo della mia vita!

      Elimina
  12. Dici proprio bene! Era più semplice, molto più semplice e quella semplicità manca davvero tanto! Adesso ad ogni capitolo deve fare lo schemino riepilogativo su dove e cosa fanno i vari protagonisti se no il lettore col cavolo che se lo ricorda, in più sta allungando il brodo con capitoli totalmente inutili ai fini narrativi, ho pensato più volte di mollare la serie ma dopo 70 volumi mi sembrava un suicidio economico, anche a venderli, ora abbiamo supearto gli 80 volumi...

    Arcangelo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dico la verità: io l'ho stoppato. Per 5-10 numeri continuai a comprarlo quasi per paura di lasciarlo, ma poi mi decisi.
      Alla fine, ne leggerò un riassunto^^

      Moz-

      Elimina
  13. Lo scrissi anche all'epoca sul primo episodio di "Avanti Sempre e Comunque" (rubrica che spero di riportare avanti). Le prime dieci pagine del manga di One Piece mi danno la noia... Poi arriva Shanks e mi aizza l'hype! Da li è nato l'amore per i pirati di cappello di paglia :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, a me piacque molto: semplice, conciso, divertente, gommoso^^

      Moz-

      Elimina