[CLASSIFICA] gli zord più belli dei Power Rangers (Era Zordon)

Quali sono gli Zord e i Megazord più fighi di tutta l'Era Zordon dei Power Rangers?
Oggi lascio la parola a Riccardo del blog Il Bazar di Riky che ha stilato per noi una giocattolosa e robotica classifica!
Si comincia!


Quando a dieci anni vidi su Topolino la pubblicità dei giocattoli dei Power Rangers,prima della messa in onda del telefilm, rimasi subito colpito dal grande robot chiamato "Megazord". L'asso nella manica dei Power Rangers, per attirare il pubblico di maschietti (oltre a Kimberly...), era rappresentato dall'esercito di maestosi colossi meccanici che aiutavano i nostri eroi a sconfiggere i mostri grandi, brutti e malvagi. Non scomodiamo naturalmente i vari Mazinga e Goldrake, perché chi guardava i Power Rangers era crescito con Voltron e i Transformers. Il senso è comunque quello: un innamoramento per i robottoni messi a disposizione da Zordon ai cinque (poi sei) ragazzi in tutine sgargianti. Così, su invito del mitico padrone di casa, ho avuto l'onore e l'onere di scegliere i dodici zord più belli dell'era Zordon (da "Mighty Morphin Power Rangers" a "Power Rangers in Space"), siano essi presi singolarmente o nella forma composta.

12° POSTO: FALCONZORD
Il Ninja Megazord è il compagno fedele dei Mighty Morphin Power Rangers dopo l'acquisizione dei poteri ninja. Insignito anche del passaggio cinematografico, a mio parere però è stato il Megazord più brutto. L'orso tozzo, il lupo dalle piccole gambette secche, la scimmia che soffriva del "mass shifting" tipico dei Transformers (da robot era grande come il nemico che affrontava, poi si rimpiccioliva per diventare il braccio del Megazord). Per non parlare della rana e delle sue zampe che diventavano i piedoni del Megazord. Unico a salvarsi il Falconzord guidato dal White Ranger Tommy, soprattutto per i potenti missili che sparava delle ali.


11° POSTO: ASTRO MEGAZORD
"Power Rangers in Space" regala una delle più emozionanti puntate dell'era Zordon, che mette fine a un vastissimo arco narrativo, e ha un trama ben costruita. Il prima Megazord della serie costituisce una grande innovazione: addio infatti ai singoli zord pilotati dai Power Rangers. L'Astro Megazord, dalla scintillante livrea blu, nasce dalla trasformazione dell'Astro Megaship, con l'Astro Megashuttle che forma la testa del robot. Per chi mastica la materia, è un nipote dei Transformers Headmasters.


10° POSTO:  TURBO MEGAZORD
Fu introdotto nel secondo film dedicato ai nostri eroi, "Power Rangers Turbo - The Movie", che chiudeva la serie "Zeo" introducendo quella successiva. Per la prima volta i Power Rangers non guidavano bestie meccaniche, ma veri e propri veicoli: auto sportive e fuoristrada, tutti con fari da rally e paranchi. Il Turbo Megazord ricorda nell'idea di base il Menasor dei Transformers, ha un'estetica gradevole, a parte il volto metà elmetto da rugby e metà casco da gara automobilistica (eh no, non mi piace); nella trasformazione mi esaltava il veicolo rosso che si incastrava in quello blu (il torso) per poi aprirsi e rivelare il suddetto testone.


9° POSTO: TITANUS
Tecnicamente è un "Carrier Zord", uno Zord impiegato per il trasporto del Megazord di turno e alla formazione dell'Ultrazord. Titanus è il maestoso brachiosauro armato di due potenti cannoni (nati dalla divisione della sua coda). Curioso che nella serie "Mighty Morphin" Tommy e Jason siano costretti ad affrontarlo (!) in quanto custode delle armi necessarie per sconfiggere i Super Putty
Patrollers di Rita Repulsa (!!): pistole laser con il marchio Zyuranger in bella vista
(!!!). Titanus diventerà comunque nella puntata successiva alleato dei nostri Power Rangers.


8° POSTO: TIRANNOSAURO ZORD
Diciamo la verità, chi non vorrebbe un robot Tirannosauro gigante nel garage? Prima dei Power Rangers, mi entusiasmavo alle imprese di Grimlock dei Transformers. E c'era pure il Tirannosauro con armatura robotica guidata dall'imperatore Krulos nella serie animata “Dino Riders”. Lo zord guidato da Jason emergeva da un vulcano in tutta la sua potenza. Ancor prima di formare il torso del Megazord, abbatteva i nemici con la potente coda, sparava laser dagli occhi e soprattutto provocava esplosioni sismiche con il suo potente ruggito.

7° POSTO: ZEO MEGAZORD
Il punto di forza del primo Megazord dei Rangers Zeo è rappresentato dalle due potenti bestie meccaniche, il toro e la sfinge. Quest'ultima diventa il torso e le braccia del robot, con una trasformazione che è tra le più belle della saga. Punti di forza: la testa di sfinge sul petto, quella di toro come cintura, lo splendido elmo con le ali della fenice. Punti deboli: per non saper né leggere né scrivere si sono inventati gli zord Dogu e Moai, che non devono trasformarsi per diventare le gambe dello Zeo Megazord. E poi la storia degli elemetti... un cappello per ogni stagione?


6° POSTO: SHOGUN MEGAZORD
Accantonato il Ninja Megazord, ecco lo Shogun. I cinque animali ninja (la rana, sigh) assumono una forma umanoide, per poi unirsi nel possente robot, uno dei più belli e potenti di tutta la saga dei Power Rangers (compresa anche l'era post Zordon). L'unione nello Shogun Megazord è una delle trasformazioni più belle. Curiosità: gli Zord sono appunto cinque, come i Kakuranger nipponici (la controparte americana sono gli Alien Rangers), tra le cui fila c'era il ranger bianco e non quello rosa. Nella versione americana, sullo Zord bianco salivano sia Tommy che Katherine (Kimberly aveva da poco lasciato il gruppo, ri-sigh).


5° POSTO: TURBO RESCUE MEGAZORD
Da appassionato fan dei Transformers, non potevo dimenticare il primo Megazord che potrebbe benissimo entrare tra le fila degli Autobots. Non a caso, i cinque zord si trasformano da veicoli a robot, per poi fondersi in un unico colosso. E il Turbo Rescue Megazord sembra formato dai figli dei Protectobots ed Escavators, due squadre di Transformers che possedevo e che amavo alla follia. Gambe un po' sproporzionate (altrimenti lo inserivo in top3!).


4° POSTO - DRAGONZORD
Ha un ruolo piuttosto rilevante nella trama, ma non solo per questo è in posizione più avanzata rispetto al Tirannosauro e a Titanus. Il possente drago guidato dal Green Ranger Tommy emerge dalle acque e abbatte i nemici con la sua potente coda o lanciando missili dalle dita della mano. Poi è l'unico Zord che viene convocato con il suono della mitica daga del Green Ranger. Memorabile un suo duello con il Tirannosauro Zord.


3° POSTO: MEGAZORD
L'esordio del primo storico robot dei Power Rangers non è dei migliori.
Le prende da Goldar, che però decide di scappare alla vista della spada del potere invocata da Jason. Le gambe erano formate dalla tigre (in stile Voltron) e dal triceratopo. Mi entusiasmava la trasformazione del Mammuth, che formava le braccia e la schiena. Lo Pterodattilo diventava invece il petto, mentre la testa del Tirannosauro celava quella del robot. Una fusione perfetta, una trasformazione che abbiamo imparato a memoria. Peccato per lo scarso uso, nel telefilm, dello scudo formato dalla testa del Mammuth.


2° POSTO: DRAGONZORD BATTLE MODE
In “Mighty Morphin Power Rangers”, il Dragonzord del Green Ranger Tommy poteva unirsi ai tre Zord guidati da Zach, Billy e Trini, formando il Battle Mode. E lo pterodattilo e il tirannosauro? Stavano a guardare. Il volto del potente robot si formava con l'apertura delle mascelle del drago di Tommy, le cui braccia alate si univano formando il possente petto. Bellissima l'arma formata dallo scudo-petto del Dragonzord e dalla coda. In definitiva per me era più forte e figo del Megazord.


1° POSTO: DRAGO ROSSO THUNDERZORD
Con il Tigerzord è il più potente Zord delle serie storiche dei Power Rangers. Ma volete mettere un micione con un drago che solca i cieli facendo fuoco e fiamme? E i quattro Zord non diventavano semplicemente braccia e gambe, ma formavano l'armatura che andavano a incrementare la sua potenza nel Mega Thunderzord. E poi il Drago Rosso affronta (con Tor) l'incredibile Serpentera, il gigante guidato da Lord Zedd!

17 commenti:

  1. Grazie Miki, è un piacere essere pubblicato su questo grande blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, mi fai sentire importante :)
      Grazie a te per aver scritto per me, piuttosto^^

      Moz-

      Elimina
    2. Non je daresti due zord a questi personaggi.. ma voi ci mettete passione... fantastico!

      Elimina
    3. ahha, grazie Franco!

      Beh, i robottoni sono sempre stati la mia passione

      Elimina
    4. Al contrario di Ric, mai stato superappassionato di robottoni ma amavo quelli dei PR :)

      Moz-

      Elimina
    5. Io i robottoni ce l'ho sul rocappotto.. ahah

      Elimina
    6. Questa manco sul Cucciolone Algida XD

      Moz-

      Elimina
  2. Uau! che completezza!

    PS: ma ricordo male o nella prima stagione c'era anche il MegaZord formato dai 5 PR normali + il Verde?

    RispondiElimina
  3. grazie Andrea!

    Ovviamente sì, il Megadragonzord è uno degli esclusi (diciamo uno degli esclusi eccellenti). Ma ammetto che non mi piaceva: in proporzione troppo volume sopra e poco sotto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ecco, avevi risposto qui!
      Vero quel che dici, sembrava un battlizer...

      Moz-

      Elimina
  4. Complimenti per l'articolo! Devo ammettere che non mi hanno mai conquistato i vari Megazord venuti dopo l'originale che per me rimane inarrivabile, un giorno spero di avere soldi da buttare per comprare il Soul of Chogokin della Bandai. Forse giusto il Dragonzord Battle Mode (adoro lo scudo dorato sul petto) e in parte il Thunder Megazord.

    Arcangelo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sincero: al contrario di Riccardo non ho mai amato alla follia i robottoni.
      Però so che hanno un loro fascino.
      Il primo Megazord spacca, ma io amo anche il Tigerzord, davvero bello.

      Moz-

      Elimina
    2. grazie Arcangelo! Infatti il Dragonzord Battle Mode era fichissimo proprio per il petto dorato.

      Miki, il tigerzord è il mio escluso eccellente :D

      Elimina