[CARTOONS] Masters of the Universe Revelation, analisi critica degli episodi: citazioni, storie, pro e contro



Disponibili su Netflix i primi cinque episodi di Masters of the Universe: Revelation, la cui mia recensione -no spoiler e nemmeno troppo positiva- si può trovare cliccando QUI.
Mi avete chiesto un'analisi completa episodio per episodio: i misteri, le citazioni, i personaggi, i pro e i contro di questa serie targata Kevin Smith e Netflix.
Parte dunque l'avventura ragionata all'interno del mondo dei Dominatori di Eternia, ricordandovi che ci saranno ovvi spoiler...

[SUNDAY FORUM] le cose nerd che fate in estate

 

Si sa, d'estate abbiamo tendenzialmente più tempo: più ore di luce, più momenti liberi, poi magari le ferie, le vacanze e tutto il resto... dunque, il forum domenicale di oggi vuol puntare i riflettori sulle cose nerd che, in questi caldi mesi, finalmente riusciamo a fare (e che magari durante il resto dell'anno riusciamo a fare di meno o per nulla).
Leggere di più, giocare di più, c'è chi si spende in tornei di carte collezionabili, chi ne approfitta per frequentare fiere e mercatini, guardare più serie o film...
Insomma, quali sono le cose nerd che fate in estate?

[CARTOON] Masters of the Universe: Revelation (parte 1), la recensione (no spoiler)



Dopo 40 anni il Potere è tornato!
E anche se non sono 40 anni che lo attendo, perché ne ho di meno, sono comunque 40 anni che lo aspetto: il Potere è tornato, ma non è in questo Masters of the Universe: Revelation.
Revelation, la Rivelazione. Che è il nome dell'Apocalisse.
Perché sostanzialmente è questo quello che succede: la fine dell'Universo.
Masters of the Universe: Revelation è disponibile su Netflix coi suoi primi cinque episodi...

[FILM] A classic horror story, la recensione (?)

 


Ai primi posti su Netflix, un horror tutto italiano dal regista di The Nest.
Metacinema, paraculismo, citazioni e vaga intelligente fantasia in un mare di voluto già visto.
A classic horror story è un film probabilmente irrecensibile, comunque non classificabile.
Ma giudicabile, alla fine della fiera, per comprendere lo stato dell'horror nostrano: perché il presupposto è quello di sempre, ossia che gli italiani i film (horror e non solo) non li sanno fare.
Ma sarà vero?

[FILM] Diabolik, il trailer: parliamone

          


01 Distribution, Rai Cinema e Mompracem hanno finalmente rilasciato il trailer di Diabolik, il film dei Manetti Bros. che si appresta (finalmente, dopo oltre un anno e mezzo) a essere mandato in onda nei cinema italiani (a dicembre).
Il cinecomic tutto made in Italy ha già due sequel in programma, pronti a essere girati questo ottobre: un successo sulla fiducia, si potrebbe dire, e visto il trailer direi che non è malriposta.
Parliamone insieme.

[PUBBLICITÀ] Glazers - occhiali spara-acqua, 1988



Giochi estivi anche se il bambino in foto indossava un pesante maglione di lana e in più pure una camicia: ma non si scappa, i giochi d'acqua appartengono all'estate e questa pubblicità dei Glazers arriva nell'estate 1988.
Con un messaggio tipo agente segreto, si invitava la signoria vostra all'acquisto degli occhiali spara-acqua della Wonderland.
La tua arma top secret, recitava lo slogan.

[SATURDAY SUPERPOST] speciale estate

 

Questo sabato estivo ci parla d'estate, con tre post del passato che vi ripropongo.
E uno di questi in particolare, ve lo ripropongo con un pizzico di orgoglio.
Dunque, tra canzoni e passatempi, godetevi questa raccolta!

[LO SBLOCCARICORDI] i giocattoli per il mare



Lo Sbloccaricordi è la rubrica che mostra, di volta in volta, oggetti e feels del passato... ed è anche un gruppo Facebook che vi invito a raggiungere!
L'appuntamento di oggi ci viene suggerito dall'amico Franz Ziro: i giochi da mare.
Quelli in vendita nei tabacchi, esposti fuori dai negozietti, appesi anche nelle edicole delle località balneari: avvolti nella plastica trasparente chiusa a busta grazie a un cartoncino che annuncia e illustra il contenuto, oppure "insaccati" all'interno di una retina bianca, questi giochi sono vari e sono stati un must delle nostre estati.

[FUMETTI] Diabolik, Sepolto vivo: il remake, la recensione (no spoiler)

 

I primissimi albi di Diabolik hanno un fascino particolare, che ancora oggi sa catturare l'attenzione di fan vecchi e nuovi, come dimostra il successo della raccolta Anastatika, ora in edicola.
Ma è altresì vero che -e ne parla proprio uno dei due editoriali presenti nell'albo recensito in questo articolo- quelle storie così lontane nel tempo erano anche abbastanza ingenue.
Certo non illogiche, ma omettevano dettagli importanti, senza andare troppo per il sottile quando era necessario spiegare perché e percome.
Eppure anche in quello sta la forza magnetica dei primi Diabolik, così oscuri e noir; senza andare a toccare quel "mood", ancora una volta la Astorina regala ai lettori un remake, stavolta di due storiche vicende: Sepolto vivo! e Il treno della morte.
Il grande Diabolik dell'estate 2021 celebra infatti una (doppia) vicenda particolarmente amata dagli appassionati, e lo fa attraverso pagine intense che non hanno nemmeno bisogno di alcun rimando ad albi passati.
Sepolto vivo: il remake è un albo che si legge con rinnovata passione.

[RETROSPOT] Super Liquidator 50 (1992)

         

 
Quando le pistoline ad acqua e i palloncini non bastavano più, ecco che giunse dall'America il Super Liquidator!
Un fucile a pressione che prometteva un getto potentissimo e che negli anni si trovò in mille versioni, sempre più forti.
Nel 1992 il Super Soaker (questo il nome vero) arrivò anche in Italia: un prodotto che affonda le sue radici nel passato (riscoprite la storia completa di questo oggetto, QUI)!