[MUSICA] Loredana Bertè, tra eccessi e successi


Standing ovation a Sanremo per la nostra Loredana, che indossa minigonne a scoprire quelle sue gambe capaci di fare invidia alle ragazzine.
Sorella della sfortunata Mia Martini, ne è anche l'esatto opposto: Loredana è sempre stata eccessiva, provocatoria, forse anche dissacrante.
Un vero animo rock: rivediamo assieme alcuni passi della sua formidabile carriera.

Mentre ha una storia d'amore con Adriano Panatta, la Rai non la accetta come soubrette: ha un fisico troppo prorompente per quegli anni.
Nel 1974, però, posa nuda per Playboy.
La sua prima hit, Sei bellissima, viene censurata dalla Rai (che ne fa cambiare addirittura un verso, ritenuto troppo audace).





È tra le prime a portare il sound reggae in Italia, con E la luna bussò, brano ispirato da un viaggio in Giamaica dove la cantante conobbe la musica di Bob Marley.
Ma è nel 1982 che la Bertè tira fuori la sua canzone-simbolo: Non sono una signora.
Ed è subito hit.

L'anno seguente Enrico Ruggeri le scrive Il mare d'inverno, altro brano storico e cult della cantante.
Intanto, dopo un flirt con Red Canzian e una lunga storia con Mario Lavezzi, sposa Roberto Berger, patron dell'Acqua Sangemini più giovane di dieci primavere. Dopo quattro anni lei lo lascia.



Nel 1986, al Festival di Sanremo, Loredana Bertè fa scandalo: una finta pancia e poi un abito da sposa scuro durante le sue esibizioni. Secondo i critici dell'epoca, offese le mamme e le donne.
Ma non era così.
Anni dopo, Lady Gaga ne ha fatto la brutta copia.


Inizia nel 1988 una storia d'amore con il tennista Borg, che però mal sopporta la carriera dell'amata, costretta ad annullare un importante tour e passando così per inaffidabile.
Un anno dopo, lui tenta il suicidio ma viene salvato proprio da Loredana che finalmente sposa.

Nel 1991 viene ricoverata dopo un tentativo di suicidio, e un anno dopo è di nuovo in ospedale dopo un collasso dovuto allo stress: in questa occasione riallaccia i rapporti con la sorella Mia Martini.
Nel 1995 la morte di sua sorella segna profondamente la vita di Loredana.


La popolarità le torna prepotente con Music Farm, reality musicale che la riconsacra come artista ma anche come personaggio televisivo, sempre sui generis e dirompente.
Nel 2007 torna alla ribalta per un presunto tentativo di suicidio: in realtà si era barricata in hotel, dormendo coi tappi alle orecchie. Ma il trambusto causato smobilita stampa e amici storici, che la credono in pericolo.
Da allora, La Bertè è sempre sulla cresta dell'onda, interpretando un po' quel personaggio amato dal pubblico, tra passato e presente.

Non è un caso che oggi sia presenza fissa nelle hit estive, con nuovi brani. Assieme a tutte le nuove star delle canzoni stagionali.
E ci ritroviamo in alto mare (per fortuna).
E voi che mi dite?
Amate la mitica Loredana Bertè?


51 commenti:

  1. Non posso dire di amare la Bertè, comunque bisogna apprezzare la sua caparbietà nel mantenere il proprio stile anche a dispetto delle critiche e delle censure. Credo che valga doppio dal momento che una donna, negli anni passati, doveva rispettare certi canoni/standard (in realtà anche ora, ma vabbbbè).
    Comunque quanto alla sua esibizione a Sanremo io non sono impazzita per lei, ma sono gusti assolutamente personali perché in generale è stata comunque intonata e migliore di molti altri decisamente. E concordo sul fatto che ha le gambe più belle delle mie nonostante la differenza di età :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, insomma, la vecchia guarda ancora je dà di brutto, e lei è qui a dimostrarlo^^

      Moz-

      Elimina
  2. La Berté mi fa ridere e non poco. Sulle sue gambe, però, mi aspettavo un commentino da uomo. Ahahaha
    P.S. Le vere icone di questo Festival della terza età sono state Patty Pravo e Ornella Vanoni. Ho ancora i brividi se ripenso alle 18 ere geologiche su quel palco.. :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty Pravo più che un'icona direi che è una reliquia...

      Elimina
    2. Ahahaha cattivissimi! :D

      Moz-

      Elimina
  3. Di sicuro non sono un suo appassionato, ma ho sentito la canzone che ha portato a Sanremo, non è nemmeno male, cioè è davvero poca cosa, ma lei la canta davvero con la “cazzimma” che serve, tanto di cappello, alla fine trova sempre il modo di restare a galla. Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, e non è semplice farlo: ha saputo attraversare moltissime epoche, e tra una cosa e l'altra, è ancora qui! :)

      Moz-

      Elimina
  4. Hai sparato un pezzo fantastico sulla Berte'.
    Meglio il pezzo tuo che le sue canzoni.
    Però i brani che citi sono degli indimenticabili anche per me.
    Alto mare ricordo il remix del 2004 che spopolò.
    Nulla da dire comunque sulla sua performance sanremese, la canzone non è male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ricordo anche io il remix del 2004! Di fatto, rilanciò la Bertè stessa... ahaha!^^

      Moz-

      Elimina
  5. Essendo mia conterranea le sono comunque affezionato, anche se le sue canzoni non sono proprio il mio genere, sebbene le più note le conosca e penso siano dei gran bei pezzi.
    Dedicato, che tu non hai inserito, penso sia quella che preferisco in assoluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho insirito giusto due o tre hit, tra le più note ;)
      Comunque direi che non è nemmeno per me il mio genere, ma appunto comunque si fa ascoltare e alcuni brani sono cult :)

      Moz-

      Elimina
  6. Ciao si amo la Berté.
    Senza esagerare però!
    La canzone di Sanremo mi piace ma mi sembra un po’ una scopiazzatura della canzone che fece due anni fa “È andata così “ scritta per lei da Ligabue.
    Però è orecchiabile, radiofonica Rock insomma ha tutte le carte in regola per vincere!
    Un’altra canzone che mi piace della Berté è Strade di fuoco del 2000 se non sbaglio.
    Ciaooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strade di fuoco non la ricordo... Comunque per me vince lei, quest'anno :)

      Moz-

      Elimina
  7. Ricordo che la madre di Borg era ferocemente avversa alla relazione del figlio con una terrona come Loredana Berté. Un po' come Linda Christian nei confronti di Al Bano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo pezzo me l'ero perso!

      Elimina
    2. Oddio, non ricordo questa questione... territoriale! XD
      Pensa tu che bel partito che è stato Borg, comunque XD

      Moz-

      Elimina
    3. Sì è vero .. è lei stessa che lo raccontato più volte

      Elimina
  8. Il mare d'inverno resta una splendida canzone che dimostra quanto Ruggeri sia un grande scrittore, ed è bellissima la sua interpretazione. Solo che ad essere sincero, preferisco la versione di Ruggeri, pubblicata dopo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so, io la lego sempre alla Bertè, non chiedermi il motivo... Insomma, è come Sally di Vasco che però è perfetta sulla Mannoia XD

      Moz-

      Elimina
    2. Mare mare non ti posso guardare così perché...Questo vento agita anche meee
      (tra l'altro io abito poco lontano da Marotta, la città che ha ispirato la canzone!)

      Elimina
    3. Ah, esiste un luogo che ha ispirato quella canzone?^^ Figo!

      Moz-

      Elimina
  9. La canzone di Sanremo della Bertè mi piace molto e poi ho apprezzato "Non ti dico no” scritta dai Boomdabash per Loredana. Non conoscevo la storia e la vita privata della Bertè, grazie per il post!😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti dico no è stata una hit molto azzeccata :D
      Grazie a te per aver apprezzato!^^

      Moz-

      Elimina
  10. È sempre stata molto "avanti", ma dall'essere trasgressiva al diventare una macchietta è un attimo, dopo una certa età. E lo dico perché le voglio bene ♥

    Sulla canzone del Festival non mi esprimo, non lo sto seguendo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti, secondo me ora è più personaggio che altro... Ma sa ancora "gestirlo" dai^^

      Moz-

      Elimina
  11. Ho amato tantissimo la Bertè degli album "E la luna bussò" e "In altro mare" che ritengo veri capolavori della storia della musica italiana (li ascolto ancora desso, vedi te). I suoi pezzi successivi, che poi sono le hit che citi, le ho un po' ingnorate, come adesso ignoro quello che fa (non sapevo nemmeno fosse a Sanremo...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che poi ha avuto una fase cantautoriale, addirittura citazioni di De André (che approvò). Poi è tornata come personaggio, più tv che musicale^^

      Moz-

      Elimina
  12. Un animale televisivo^^ che non ho mai seguito.

    RispondiElimina
  13. Ciao Moz! La Berté é un personaggio particolare e le sue canzoni rispecchiano la sua personalità multisfaccettata. Ottimo post, mi è piaciuto molto! 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Diletta!
      Grazie mille: è vero quel che dici, lei è proprio così!

      Moz-

      Elimina
  14. Secondo la mia opinione professionale 😁 è matta come un cavallo e forse la (passami l'esagerazione, ma neanche tanto) malattia mentale era un po' di famiglia... Però oh, sa stare al passo come pochi altri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha XD
      Che sia mooolto sui generis, tendente a quel pizzico di follia, lo penso assolutamente anche io :D

      Moz-

      Elimina
  15. Loredana non è mai stata una signora della musica. È la regina dell'anticonformismo, della trasgressione, del rock come punto di rottura. Era la più bella di tutte. La più grintosa, la più sexy, la più brava. Lei, la sua voce e le sue gambe, ci hanno accompagnato durante tutti questi anni in cui ci siamo abbassati alla "normalità" rinnegando l'innovazione e la sperimentazione musicale. Lei ha fatto tutto prima di tutte. La nostra Madonna italiana. Ha già vinto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che Madonna, a me ricorda un po' Tina Turner... e non credo di ridimensionarla nel confronto rispetto a Madonna.

      Elimina
    2. Avete ragione entrambi: comunque un'artista multimediale, oggi personaggio iconico.

      Moz-

      Elimina
  16. Come pressoché tutti i cantanti, ignoro quel che riguarda il loro look ed eventuali stravaganze o gossip (tranne se maltrattano i più deboli, lì parte il boicottaggio): ciò rende Loredana un'artista che mi piace parecchio, ascolto volentieri le sue canzoni, accomunate sempre da qualche verso che ti si incide nella mente, forse perché ha sempre giocato d'anticipo su mode, tempi e ritmi.
    Brano preferito: "Così ti scrivo", ma ovviamente non disdegno gli altri classici, a cominciare da "Il mare d'inverno".
    Il brano di questo festival è carino, ma mi ricorda un po' troppo il sound di altre due canzoni: "Il mio nome è Maipiù" e "Left outside alone".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, la devo risentire e ti dico se ci ho sentito anche io quei brani!!!
      Sì, comunque: le canzoni che ha cantato, anche le sue hit più note, hanno comunque qualcosa che resta impresso e sono sempre ben scritte!

      Moz-

      Elimina
  17. tutte le volte che la vedo penso "questa è matta come un cavallo"
    poi però devo dire che è una che con tutti i suoi eccessi (ed è stata coerente) riesce però a stare sempre al passo con i tempi.
    ... e che gambe la ragazza!

    LA sua canzone di sanremo mi piace

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sicuramente molto eccessiva.
      Però appunto... coerente con quel che rappresenta :)

      Moz-

      Elimina
  18. Lo sai già che non sono esperta9 feb 2019, 12:39:00

    Mio babbo si era messo a cantare e la luna bussò quando eravamo in macchina e non mi ha più lasciato il cervello.
    Comunque lei la conoscevo ma non così bene, mi dispiace vedere che siano tutti mezzi depressi o similia… sarebbe da analizzarne i meccanismi psicologici, ma non è una cosa da Moz o Clock.
    Il festival ovviamente non riesco a seguirlo, essendo nell'Isola di Smeraldo. Poi in camera mia internet es muy leeeeeeeeeeeeeeeeeeeento, è uno Slowpoke xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente anche io sto seguendo poco questo Festival... Però la Bertè non me la son persa XD
      Sì, hai fatto una grande riflessione: spesso fama e successo coincidono con problemi vari...

      Moz-

      Elimina
  19. Straordinaria. Ricordo l'album "Savoirfaire" fantastico ma non solo quello. Unica.

    RispondiElimina
  20. Amare parola grossa, indubbiamente però gran belle canzoni ci ha regalato ;)

    RispondiElimina
  21. Non l'ho sempre amata ma ha interpretato molti bellissimi brani sempre con la sua grinta e la sua originalità ...
    Quest'anno a Sanremo mi è piaciuta molto e molto bello il brano che ha cantato
    Brava Loredana!
    Ciao Miki

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quel poco che ho visto Sanremo, devo dire che lei ha saputo far parlare di sé e intrattenere. Meritava più del quarto posto... :)

      Moz-

      Elimina
  22. Non è una cantante che amo in particolare, ma certo vanta successi indimenticabili.
    E ti dirò che il brano presentato all'ultimo Sanremo mi piace sempre di più ad ogni ascolto nuovo fatto in questi giorni. Bellissimo il duetto con Irene Grandi, tra l'altro.

    E che gambe, ragazzi!! Ad avercele ora, con un bel po' di anni in meno di lei 😅😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha! Eh, si mantiene bene! ;)
      Anche a me piace molto il suo ultimo brano... davvero valido^^

      Moz-

      Elimina

grazie per il tuo intervento!