[_Mocturnal_] l'Esperimento Ganzfeld


La procedura che segue è da considerarsi materiale puramente informativo.
Le conseguenze riportate dell'Esperimento Ganzfeld potrebbero essere spiacevoli.
Non si assume la responsabilità, implicita o esplicita, di effetti che possono manifestarsi durante e dopo l'esperimento.


FENOMENI NEURONALI

Il nostro cervello non può fare a meno di stimoli esterni.
Quando una parte dei sensi viene inibita, la mente inizia a creare dal nulla nuovi stimoli sensoriali: le allucinazioni.
È il caso dell'Esperimento Ganzfeld (dal tedesco: campo completo), una tecnica usata per testare le presunte capacità extrasensoriali di un soggetto attraverso la privazione percettiva.
Solitamente infatti vengono usate delle carte Zener.


 

TUTORIAL PER L'ESPERIMENTO

1) tagliare a metà una pallina da ping-pong;
2) illuminare l'ambiente con luci rosse soffuse;
2) reperire registrazioni di rumore bianco o rosa;
3) sdraiarsi a terra o sul letto, posizione supina;
4) coprire gli occhi con le due metà della pallina e fissarle con del nastro adesivo;
5) indossare gli auricolari e dare inizio all'ascolto.




Il sopraggiungere degli effetti varia da persona a persona; lo sperimentatore comincerà a percepire allucinazioni visive e/o auditive, visualizzazioni remote o possibili stati alterati di coscienza.




COS'È

Il Ganzfeld è stato segnalato fin dall'antichità: i seguaci di Pitagora si ritiravano in caverne completamente buie e silenziose per stimolare visioni attraverso le quali si sarebbero avvicinati alla saggezza.
Sono ben noti casi di alcuni minatori intrappolati per via di incidenti nelle gallerie, che hanno riferito di allucinazioni dopo essere stati al buio per interi giorni.
Gli esploratori dell'Artico, che per lungo tempo non vedevano altro che un paesaggio dominato dal biancore uniforme della neve, hanno anch'essi riferito di allucinazioni e fatto esperienza di uno stato mentale alterato.



Avete mai sperimentato effetti di deprivazione sensoriale che portano a stati di allucinazione?
Cosa avete visto?

(articolo a cura di //////vainsandro)

22 commenti:

  1. No. Comunque domani faccio a pezzi le palle da ping pong :)

    RispondiElimina
  2. Mai fatto esperimenti del genere, ma qualche film sul tema c'è di sicuro.

    RispondiElimina
  3. MA CHE E'? Sembra un esperimento alla MK-ULTRA.
    Appena ho visto l'immagine di copertina, non so perchè,
    ma mi è tornato alla mente SENTIMENTAL CORP., un sito
    allucinante gestito da un certo RANDY PROZAC o_O
    NO-NO! Io passo! Col cacchio che ci provo XD

    CIAO! CIAO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh chissà, magari è proprio uno di quegli esperimenti da MK ULTRA 😁💪
      Chissà se abbiamo poteri psichici, da provare!

      Moz-

      Elimina
    2. //////vainsandro22 giu 2020, 01:11:00

      Conosco bene Sentimental Corp., chissà un giorno potremmo approfondire sulla vera natura di quel sito web! ;)

      Elimina
  4. In passato ho fatto moltissimi esperimenti di deprivazione sensoriale col Nobile di Montepulciano, vale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Umh, non so, li ho fatti pure io quelli ahah

      Moz-

      Elimina
  5. Ho rimediato tutto tranne il nastro col rumore bianco. Battisti e le le sue casse con il nastro rosa va bene uguale?! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non penso, Battisti per me non dovrebbe nemmeno esistere 😁

      Mos-

      Elimina
  6. Non è ciò di cui parla il film Stati di Allucinazione?
    (e anche Dylan Dog #58?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yeah, dovrebbero entrambi partire da questo presupposto^^

      Moz-

      Elimina
  7. E' una cosa che mi fa paura, personalmente non ci proverei mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure io, sono attratto ma al contempo ho paura XD

      Moz-

      Elimina
  8. Mamma mia Moz, con tutti i farmaci che prendo non oso pensare come reagirebbe la mia mente.
    Quando facevo yoga, alla fine degli esercizi, c'era un momento di rilassamento che avveniva con gli occhi chiusi,al buio, una musica di sottofondo e non ci crederai sentivamo freddo e ci coprivamo con una copertina. In quel momento la mente veniva liberata da ogni pensiero.
    Ciao Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto bello praticare yoga, quest'estate l'ho sfiorato... per un pelo!! :D
      Mi farebbe piacere provare quella sensazione di liberazione... non che io abbia chissà che pensieri XD

      Moz-

      Elimina
  9. ...No va beh, costringerò la mia amica a provarci xD a me non piacciono molto le sensazioni di alterazione; preferisco avere sempre la percezione di avere il controllo :)
    Però chissà, magari qualche notte insonne andrò a tagliare palline di ping pong :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io preferisco sempre avere il controllo, e infatti pure nei sogni lucidi cerco sempre di non perderlo.
      Però abbandonarsi del tutto... potrebbe essere bello^^

      Moz-

      Elimina
  10. Ma i rumori bianchi e rosa cosa sono? Io solo traning autogeno negli anni '90 quando andava di moda😆

    RispondiElimina
  11. Il white noise è un tipo di rumore (cito da wiki) caratterizzato dall'assenza di periodicità nel tempo e da ampiezza costante su tutto lo spettro di frequenze.

    In quello rosa, le componenti a bassa frequenza hanno potenza maggiore.

    Moz-

    RispondiElimina

ricevere commenti fa sempre piacere, a patto che siano commenti pertinenti o che arricchiscono la discussione.
Ricorda: non è obbligatorio commentare se non si ha niente da aggiungere o se non si è nemmeno letto l'articolo! Grazie :)