> chi è un blogger?



Di cosa è un blog ce ne hanno parlato sia Cervello sia Ispy, nei giorni scorsi.
Giorni in cui ero assente ma ho cercato di leggervi.
L'argomento è stato sviscerato nei dettagli, ma adesso voglio concentrarmi su chi di fatto si trova dietro a un blog: il blogger.

Ho sempre detto che per me il blog è l'estensione virtuale della mia cameretta, né più né meno.
Credo che anche se aprissi un locale, sarebbe la stessa cosa. Forse la risposta non è nemmeno nel blog in sé, ma nel concetto di cameretta. Ci torneremo in futuro.

Non potrei rinunciare al blog, mai.
Vero, mi sta capitando di prendere pause (forzate o meno) dal blogging, ma succede solo per il bene che voglio ai miei lettori e al blog stesso.
Seguo abbastanza fedelmente un calendario editoriale, e so benissimo che il blogging è quasi come un lavoro: programmare, scrivere, avere sempre un articolo pronto. Solo così gli ascolti possono crescere costantemente. Ma è solo per questo?
Piuttosto che non riuscire poi a curare gli eventuali commenti dei miei lettori, per mancanza di tempo, preferisco evitare di bloggare. Chissenefotte dei numeri se poi manca l'umanità.
Come un lavoro, certo. Una passione, certo. Una cosa costante: ma insomma, di tanto in tanto è bene uscire dalla cameretta, no?
Sono fatto così, le ferie mi servono per tenere il lavoro su standard medio-alti.

Chi mi conosce bene, sa che il Miki reale e il Miki del blog collimano. O forse dovrei parlare del Miki reale e del Miki che scrive, perché di fatto non scrivo solo sul mio blog, specie ultimamente.
E' ovvio che un blog ha qualcosa di meno e qualcosa di più rispetto alla vita reale. Qui posso dire e fare (o non dire e non fare) delle cose che altrove sarebbero dette e fatte in modo diverso. Dopotutto siamo sempre su un mezzo di comunicazione, un medium preciso.

Ma voi che mi leggete sempre, come mi percepite?
Pensate che qui io sia una caricatura che "gioca" ad essere stronzo snob cinico sessista razzista classista per dare una impronta al blog?
Pensate che vi dia ciò che di fatto vi aspettate da me?
Per voi sono una persona o un personaggio? Finto o reale?
E voi, che tipo di blogger siete?

Se ti è piaciuto, leggi anche
Perché mi leggete?
Tre consigli per un blog più interattivo
Come gestire un blog

200 commenti:

  1. Non ti ho mai visto come una caricatura. Mettere la propria personalità nel blog credo sia uno dei fattori di maggior successo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo in tutto e pper tutto con Ferruccio.
      Non aggiungo altro

      Elimina
    2. Ferruccio, Patricia, thanks.
      E' sicuramente un modo come un altro per bloggare, io ho deciso di rendere il blog un'estensione di me quindi mi piace inserire sempre un po' di vissuto^^

      Moz-

      Elimina
    3. Ammiro il tuo modo di scrivere.Ti dirò sinceramente che il concetto di "Cameretta" mi piace tanto. ^_^

      #nessunoenessuno

      P.S. Complimenti per la scelta musicale ad ogni tuo post.Quasi quasi farò la stessa cosa per il mio blog.

      Elimina
    4. Contento che lo spazio Moozik ti piacca :)
      Quanto alla cameretta, ne riparleremo sicuramente molto presto :)

      Moz-

      Elimina
  2. Il blog è sicuramente una passione, ma anche una valvola di sfogo. Voglio ricordare che il web è l'unica forma di democrazia, dove ognuno può dire la sua; ecco perché non piace ai governanti del mondo.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E pensa, caro Cavaliere, che io sono fortemente antidemocratico ;)

      Moz-

      Elimina
  3. Moz ma perchè ogni tanto ti pigliano ste pippe mentali?
    Per quanto mi riguarda, io faccio blog per me, mi diverte, mi tiene occupata quando
    non so che fare e non comunicare mi pesa...certo, mi interessa l'opinione dei miei lettori che sono pochissimi, ma va bene così.Penso che quando c'è passione ed autenticità nel fare le cose, chi ti legge, lo percepisce a prescindere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guardi, lei è di un'autenticità che strozza. Più o meno come una borsa cinese di Vuitton.

      Elimina
    2. intanto io mi manifesto sul blog mettendoci anche la faccia
      lei invece neanche le palle di farsi uno straccio di profilo...ma la cosa peggiore è stata quella di negarsi ad Ancona...ringrazi il cielo che non la sputtani come meriterebbe...dunque nn mi sfidi perchè potrebbero essere cavoli amari per lei, ok? secondo lei stavo li e non mi sono fatta i fatti suoi ? dunque faccia silenzio e la finisca di rompere nei blog degli altri me.Chiaro??

      Elimina
    3. Cara S., vedo che alla fine non vi siete più incontrate! :D
      Comunque sì, la vedo come te, i lettori percepiscono queste cose. Non sono pippe mentali, ma il fatto di avere un pubblico (pur circoscritto) mi fa sentire una certa responsabilità: non accetterei mai di fare le cose alla cazzo di cane, e in più sono curioso di sapere come vengo percepito :)

      Moz-

      Elimina
    4. Brrr, che paura. Con tutte le stronzate che si è inventata sul mio conto finora, può benissimo inventarsene altre, gallina. E certo che mi nego, di incontrare squallide pettegole calunniatrici me lo risparmio volentieri. Ho passato decisamente meglio il mio tempo a pulirmi la cantina. Saveriuccio suo che fine ha fatto? Con tutte quelle sviolinate e slinguazzate che gli ha fatto è già finito l'idillio?

      Elimina
    5. Silvan, potreste parlare altrove dei vostri problemi?
      E soprattutto, messaggi di questo tenore -ripeto- qui non sono tollerati, thanks! ;)

      Moz-

      Elimina
    6. ... ahah S. vorresti un profilo di Silver? E' cosi basso che sfugge a tutte le convenzioni blogghistiche.. ti devi accontentare di queste briciole di miseria.. ;)

      Elimina
    7. Ma chi ti conosce?! T'hanno appioppato il profilo di qualcun altro e tu, da quel deficiente che sei, te la sei bevuta. Niente di strano, eh. È perfettamente in linea col fatto che sei deficiente.

      Elimina
    8. Ahaha, Silver e Franco non li censuro perché quando fanno così li amo :)

      Moz-

      Elimina
    9. e mó chi è sto Saverio/Savieruccio? boh!!
      questa o ha doppia personalità oppure, come penso, sono due persone diverse che scrivono.
      Moz scusa ma devo pur interagire a questa...visto che gira nei blog altrui

      Elimina
    10. Si riferiva a un blogger, non so perché.
      Ho dovuto toglierle il commento, era di cattivo gusto e offensivo.
      Vorrei che si terminasse qui, thanks :)

      Moz-

      Elimina
    11. Invece i vostri, di commenti, sono all'insegna della lusinga e del bon-ton.

      Elimina
    12. Lei è un grandissimo paraculo. Mi ricorda qualcuno.

      Elimina
    13. Lei sa essere apprezzabile, talvolta ;)

      Moz-

      Elimina
  4. e tornano anche le scritte subliminali!!!Ho trovato il SEX!!
    bentornato tra noi!!!! :-)

    RispondiElimina
  5. Ah, ma io ci credo che sei proprio così, eh, mai avuto dubbi :D
    Non credo che la mia persona fisica mentale emotiva ecc collimino con il mio blog, perché molti miei lati restano ben nascosti. Un conto è il blog, un altro la mia vita privata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente ci sono dei lati miei che sul blog non metto, o evito di inserire o ancora restano fra le righe. Questo perché comunque ho dato una impronta precisa al blog, che è quella del pop, e inoltre nove anni fa mi son dato una regola: evitare di parlare di cose mie che interessano terze persone^^

      Moz-

      Elimina
  6. ti sei mostrato nudo e crudo
    più di così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse non abbastanza, nel senso che scoparmi un tiramisù o un alieno non è una cosa percepibile come reale da tutti ;)

      Moz-

      Elimina
    2. .. se Cameron Diaz si è scopata una Ferrari.. non vedo la difficoltà... ;)

      Elimina
    3. Boncompagni si è scopato una Ferrari molto tempo prima.

      Elimina
  7. Ciao concordo pienamente con quello che hai detto, ogni prendere una pausa..staccare la spina..andare offline fa bene a te come persona, come blogger e al tuo blog.

    Stare troppo tempo chiuso dentro la "nostra stanza" alla lunga può essere pericoloso perché finisce l'ossigeno. Quindi quando ne hai bisogno fai bene a prenderti una pausa, quando tornerai a scrivere avrai una carica in più....o almeno io faccio così.

    My Two Cents

    Mr Tozzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mister! :)
      La spina secondo me bisogna staccarla, ogni tanto, da tutto. Non solo per le cose online.
      Io poi ho sempre avuto questo "vizio", questa necessità. Forse perché ho tantissime passioni. Ma se vedo che una è in fase "low", allora allento, specie col blog dove sento la necessità di garantire qualità non solo a me ma a voi tutti :)

      Moz-

      Elimina
  8. Mi piace pensare che tu sia proprio così, come scrivi e come blogghi...la stessa cosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando verrai a trovarmi lo constaterai di persona... tra una birra e uno spiedino!! XD

      Moz-

      Elimina
    2. Vengo anch'io.. due mentori insieme! Minchia che sballo!!

      Elimina
    3. Ahaha, voglio vedè se passate a trovarmi!! **

      Moz-

      Elimina
  9. Mi sento un po' responsabile per una parte di questo post, perché ripesca chiaramente al discorso che abbiamo avuto in privato stanotte. ^^

    Ti rispondo alle domande:
    _______________

    1) Pensate che vi dia ciò che di fatto vi aspettate da me?

    - Credo di sì, perché l'onda dei tuoi post segue un ragionamento dettato, appunto, dal tuo "personaggio" Moz - eterno dodicenne - con tutte le appartenenze classiste e razziste del caso. Talvolta escono fuori post più riflessivi, non che i tuoi post siano superficiali, ci mancherebbe, ma siamo abituati a post sempre sopra le righe, verso i quali quasi sempre sappiamo cosa aspettarci. Poi magari, di colpo, scrivi tre righe e viene fuori il Miki serioso, pensieroso, forse quello che io credo essere da sempre il "vero Miki".

    2) Per voi sono una persona o un personaggio? Finto o reale?

    - Ovviamente sei una persona, ma è inevitabile diventare un po' personaggi nei proprio blog, come può esserlo per un conduttore televisivo all'interno di un contenitore bizzarro. Prendi Bonolis, per esempio. Persona coltissima, acuta, intelligente, molto profonda... mentre in Avanti un Altro sembra la contraddizione di se stesso... tu, a grosso modo, col tuo blog richiami questo comportamento. Non è un male, anche io nel mio blog sono un po' diverso che nella realtà, e non nell'essere schietto, diciamo più sul campo amicale. Sul blog posso apparire un ostile a monte, poi dal vivo la gente pensa l'esatto contrario. Il blog pone davanti a noi dei filtri, è impossibile sfuggirgli, passano solo le parole, non gli sguardi, non le voci... è tutto conseguenziale.

    3) E voi, che tipo di blogger siete?

    - Come ti dicevo ieri sera, mi ritengo un blog sincero col mio pubblico. Sfanculo chi se lo merita senza tante carezze come spesso fai tu, elogio chi altrettanto se lo merita, e cerco di avere un rapporto spontaneo con persone più grandi di me, più piccole e con una vita completamente diversa dalla mia. Scrivo solo quando so che trasmetto qualcosa, non sono organizzato come te con un calendario per aumentare gli ascolti, difatti se non so che scrivere, non mi forzo e mi assento per un po'. Non siamo automi, se non ho la mia libertà non riuscirei a far nulla nella vita. ;)

    Ispy 2.0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei effettivamente responsabile, perché proprio mentre stendevo il post abbiamo parlato di queste cose poi confluite nel post stesso ;)

      Rispondo alle domande:
      1- più che altro dipende dal tenore del blog, non dal blogger. Quando aprii il Moz O' Clock, si chiamava °°PoP CoRNeR°°, ed era votato alla quotidianità e al pop. Le cose non sono cambiate, di fatto nel tempo si è creata una nicchia di persone che mi segue e che mi segue proprio perché sa cosa troverà. Le digressioni ci sono, ma il blog per me è come una rete televisiva o rivista tematica (o semi-generalista)^^

      2- satto, il blog è un medium, un mezzo di comunicazione. Fa da filtro tra i messaggi che mandiamo e riceviamo, di contro ha delle regole sociali precise a cui non possiamo sottrarci (esattamente come tu non caghi per strada...)^^

      3-non ho il calendario per aumentare gli ascolti, ho un calendario perché penso sia una formula giusta per me per bloggare, una possibile forma di rispetto verso voi che leggete. Mi aiuta a scandire bene i tempi, a gestirmi, e comunque -ripeto- se non so cosa scrivere o se non posso farlo (come nella settimana trascorsa: di fatto oggi è il primo giorno di "normalità") non lo faccio, non avrebbe senso^^

      Moz-

      Elimina
    2. Sugli ascolti dici che non hai il calendario per aumentare gli ascolti, ma poi leggo: "Seguo abbastanza fedelmente un calendario editoriale, e so benissimo che il blogging è quasi come un lavoro: programmare, scrivere, avere sempre un articolo pronto. Solo così gli ascolti possono crescere costantemente." A questo mi riferivo, mica era mio intento criticare la cosa! ;)

      Ispy 2.0

      Elimina
    3. Sì, sì, lo so!^^
      Quel che ho scritto è vero: se punti a far crescere il tuo blog, il calendario editoriale aiuta. Io ho sempre puntato alla crescita del mio blog, ma non come ascolti, se non in certi casi dove ho sperimentato qualcosa per vedere se ha effettivo effetto. Però sono interessato ad altro, in primis ;)

      Moz-

      Elimina
    4. Non diciamo cazzate per favore.. Moz non esiste.. è un fumetto sfuggito alle nebbie del Gran Sasso e si manifesta a mezzo blog.

      Elimina
    5. Un MozClone vi è sfuggito davvero e ancora non si sa come si manifesterà...

      Moz-

      Elimina
  10. Posso parlare di te solo come blogger e come tale mi piace molto come scrivi e ciò che scrivi.
    Non mi serve sapere altro del tuo alter ego virtuale.
    Non mi serve sapere se sei bello o brutto o se sei falso o vero, poiché è il flusso di ciò che scrivi che interessa me e chi ti legge.
    È la storia, non chi la racconta direbbe il Re.
    Ed io?
    Non lo so, vedo il mio blog come l'estensione dei miei pensieri e delle mie passioni.
    Rappresenta un altro me.
    Nient'altro che questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo blog lo vedo anch'esso come una cameretta, sai? Dentro ci sono "oggetti" che rappresentano i tuoi recuperi e le tue passioni!
      Grazie mille, Pirkie :)

      Moz-

      Elimina
  11. Per me il bello dei blog è che, proprio come gli individui, non ce ne sono due che si somiglino del tutto. Io ne frequento con piacere tantissimi. Quelli che capisco poco (ma non ho niente contro di loro, ci mancherebbe!) sono quei blogger che si prendono così sul serio da considerarsi delle agenzie di stampa in miniatura, e pubblicano quasi solo notizie (preferibilmente brutte o catastrofiche) che hai già letto sull’ansa tre ore prima… La mia idea è che un blog, che sia di viaggi o letterario, artistico o politico, musicale o diaristico, cuciniero o fotografico o di varia attualità, debba rivelare e comunicare qualcosa della personalità di chi ci sta dietro. Altrimenti ha poco senso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' la strada ch'io ho scelto. Anche quando scrivo le guide (lunedì ne arriva una su Distretto) cerco sempre di inserire una o due frasi che parlino di me. Non mi piace essere freddo, e sinceramente nemmeno troppo emozionale a tutti i costi. Voglio essere naturale :)

      Moz-

      Elimina
    2. ohoh!.. mi sento come chiamato in causa dal mitico zio.. ho giocato alla piccola Ansa nel mio ultimo post, ma con la - neppur tanto lieve -intenzione di prendere per il culo quest'Italietta nostra.. ;)

      Elimina
    3. Non credo potesse riferirsi a te, specie se hai scritto un post ironico sulla cosa ;)

      Moz-

      Elimina
  12. Mah!
    Non ho mai riscontrato in te stronzaggine, snobbismo, cinismo, sessissmo, razzismo o classismo. Di fatto sono io che non me ne accorgo o sei tu che continui ad autodefinirti tale con scarso risultato, dato che le parole in questo caso non collimano con le azioni.
    Quindi ritengo che un po' tu sia differente. Non tanto per l'immagine che dai di te (nella vita reale o virtuale), quanto nell'uomo che tu credi di essere.
    E già per il fatto di avere una "cameretta" a 31 anni... beh, la dice lunga! ;)
    Scherzi a parte e tornando in tema, il blogging lo sento come uno stato di necessità. Almeno per quanto mi riguarda. E' un modo come un altro per comunicare. E' in divenire, fortunatamente non ha regole ed è praticamente gestibile in qualunque modo lo si ritenga soggettivamente giusto.
    Io comprendo perfettamente le pause e ne son diventata schiava. Non mi piace che il blgging divenga un appuntamento fisso solo perché è così che gli altri mi seguiranno.
    Non mi va di standardizzarlo affinché faccia lettori.
    Pazienza se non ne fa o ne fa pochi... alla fine fra 10 anni tornerò a legger le stronzate che ho scritto a 30 anni e mi farò una grassa risata, pensando a come era bello lasciarsi andare inventando storie!
    Che il blog vada un po' dove vuole e come vuole, è così che io lo sento mio. E' così che ha un senso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 32, quasi! :p
      Almeno il 2 del 12 è presente nella cifra XD
      La vedo come te, preferisco la genuinità derivante dal blogger stesso, piuttosto che i programmi. Io sono stato assente, di fatto, per una settimana. Ho avuto da fare, ho avuto una brutta notizia, ho quindi anche voluto riposarmi.
      Sarebbe stato facile programmare per questi 4 appuntamenti saltati 4 post che avevo già pronti, darveli in pasto e lasciarli così.
      Non credo sia la mossa giusta, io credo nella comunicazione diretta e nell'interazione. Quindi la vedo esattamente come te :)

      Moz-

      Elimina
  13. Continui a ripeterlo ma a me non sembri affatto sessista. Spero che continuerai a scrivere quello che ti passa per la testa come hai sempre fatto perché piace a te, non per piacere agli altri (noi). Quello viene di conseguenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Difatti, io scrivo cose che piacciono a me, ma è ovvio che scrivendo da nove anni certe cose, ho creato un mood del blog che a sua volta si rivolge a una data nicchia di persone che sanno cosa possono aspettarsi... è una cosa concatenata, che cresce e si evolve da sé :)

      Moz-

      Elimina
  14. A me appari positivamente genuino.
    Cristiana

    RispondiElimina
  15. Io il blog non ce l'ho, quindi le darò una visione differente, presumo. La vedo infantile, desideroso di consenso, fortemente ancorato al suo tempo, con una noteviole propensione ad immaginare il futuro progettando sviluppi del blog, attività varie. La vedo schizzato, non la vedo per niente rilassato e manco rilassante, ansioso di dare una piega alla realtà che la circonda e incline a condurre i suoi lettori dove vuole lei. Forse per questo mi sembra parecchio finto. Uno che si preoccupa continuamente delle reazioni dei suoi lettori e di riuscire simpatico non è sicuramente propenso all'essere spontaneo. A me, la gente così mette ansia. Ma forse è solo giovane.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se mi vedi in questo modo, specie finto e non rilassante, come mai sei spesso qui a leggermi? Non sarai masochista? XD
      Le reazioni dei miei lettori mi interessano perché dal momento in cui ho scelto di aprire un blog pubblico, e dato che ci sono 300 potenziali lettori fissi ogni volta, devo dar conto anche a loro oltre che a me stesso.

      Moz-

      Elimina
    2. Mio caro ragazzo, io la studio perché è trendy. Quello che piace agli altri e non piace a me mi interessa da quando ero bambina. Soddisfatto? Non vedo perché dovrebbe piacermi, del resto. Io quella "simpatica discussione" sul suo blog me la ricordo, che crede? E ho una memoria da elefante, ovvero me le lego al dito. Il che non mi impedisce di continuare a parlarle. Alla faccia degli amanti della moderazione e dei circuiti chiusi. Come il loro cervello.

      P.S. Ogni riferimento a Frattaglia e alla signorina S. è assolutamente voluto.

      Elimina
    3. Ma non credere: per quanto sia una delle pagine peggiori del mio blog, me la ricordo anche io.
      Te la leghi al dito? E cosa vorresti fare?

      Moz-

      Elimina
    4. Qui di chiusa ci sei solo tu, per quanto ti ostini a negarlo, contro tutte le evidenze più lampanti. Ma non c'è peggior cieco di chi non vuol vedere.
      Se la lega al dito da elefante.. ahah..

      Elimina
    5. Ma gliel'ho scritto sopra. Io posso continuare ad avere un dialogo con lei, ma oltre non andrò mai. È lo stesso trattamento riservato alla signorina S. che si meraviglia tanto. Ma è perché non ci arriva. Suvvia, lei la reputo un pelo più intelligente, visto che non ė biondo e non parla di vestiti.

      Elimina
    6. Frattaglia, ma di che minchia vai blaterando? Non ho nessuna intenzione di negare di essere chiusa, con gente come te. Mi serve a mantenere intonso il candore del mio cervello dalla sporcizia puteolente del tuo. E se non lo capisci, è un buon segno. Per me.

      Elimina
    7. Silver, ma non credo ci sia necessità di andare oltre a un cordiale dialogo, no? :)

      Moz-

      Elimina
    8. Direi , visto che è così più giovane di me. Ma è triste che sia una via obbligata fin dall'inizio.

      Elimina
    9. I muri della vita, cosa possiamo farci... ;)

      Moz-

      Elimina
    10. E lei è inna-murato da una vita, no?

      Elimina
  16. Curo il mio blog da parecchio tempo ormai e l'ho sempre considerato il mio spazio angusto, il mio giaciglio di spine. A volte scrivo per quantità, senza alcun raziocinio, altre perché sento la necessità di tornare in quel luogo maledetto. Tutto fa brodo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una visione darkeggiante, intima e vitale del blogging!^^

      Moz-

      Elimina
  17. si, tu sei un pò come. come scrivi sei, o viceversa.

    l'unica differenza è che ci metti la faccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, quella ce la metto sempre, per ogni cosa.
      L'hanno presa a schiaffi e carezze, sono abituato a tutto :)

      Moz-

      Elimina
  18. A me tu sei sempre sembrato molto più umano e "normale" di quello che descrivi ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, forse perché quelle caratteristiche dichiarate sono... "normalmente" sottotraccia per tutti :)

      Moz-

      Elimina
  19. "Piuttosto che non riuscire poi a curare gli eventuali commenti dei miei lettori, per mancanza di tempo, preferisco evitare di bloggare."...... hai già detto tutto in questa frase!

    RispondiElimina
  20. Per me tu sei molto simpatico, anche perchè conosco una ragazza simile a te in molte cose xD Comunque ogni bravo blogger secondo me scrive con piacere e divertimento, e quando qualcuno devia dal tema centrale (in maniera ovviamente intelligente, è ovvio che se uno fa domande sulla vita intima o politica il blogger può evitare di rispondere e cancellare, oppure rispondere con educazione di no...mentre se uno devia su un argomento leggero, il blogger risponde lo stesso), il blogger non dovrà mai essere aggressivo o saccente, bensì disposto all'ascolto.
    Comunque tu non mi sembri per niente sessista (anzi, io dico "maskilist"), cinico e razzista...mi sembri una persona molto simpatica e calma e ti stimo tantissimo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, grazie mille Petra! :)
      Maschilista forse un po' lo sono, mentre non temo domande private: se non vanno a toccare terze persone (è una regola che mi son dato) rispondo tranquillamente^^

      Moz-

      Elimina
  21. Ciao Miki,
    ci chiedi chi sei per noi lettori:
    Ma sei Miki, vero, unico, irripetibile!
    Un mio piccolo alunno ad un altro che mi chiamava "maestra" disse ridendo:
    "Ma che maestra, non lo vedi che è la Marilena?!"
    ...ora sono Fata Confetto che mi ti firmo con infinita simpatia:-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, difatti "maestra" è generico, ce ne sono mille!^^
      Un abbraccione!

      Moz-

      Elimina
  22. Io ti rispondo con una domanda: perché te lo chiedi e ce lo chiedi?
    Senti di essere venuto meno a qualche tuo 'dovere'? Te lo chiedo perché ultimamente ho notato che ti è capitato spesso non tanto di assentarti quanto invece di fare questi post come a volerti spiegare/giustificare di un qualcosa che è accaduto e che tu hai gestito a tuo modo.
    Non è affatto una critica, anzi, io credo sia fisiologico non riuscire a tenere sempre la linea tesa, siamo persone e abbiamo bisogno dei nostri spazi, dei nostri momenti di caos in cui anche una semplice programmazione regolare di post ci può far fondere in determinati momenti: è sempre un qualcosa a cui pensare cui magari in un dato momento non vogliamo pensare per dare spazio ad altro!

    Tu non hai doveri, questo non è un lavoro ed hai a che fare con persone: persone che possono notare e dimostrare preoccupazione per la tua assenza, ma alle quali non sei in dovere di garantire quei quattro post a settimana sempre ed immancabilmente, siamo persone a cui basta un saluto se non riesci ad essere presente in altro modo ma vuoi comunque mantenere un contatto, senza forzature da parte tua e senza pretese da parte di altri! ^^

    Questo è come la penso io, che per dovere di una sincerità che ti ho manifestato già l'anno scorso sentivo la necessità di esprimerti anche questa volta! Spero di non offenderti od essere fraintesa! :°D

    Ciao MUOZZ!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wè, Alex!
      Dunque, in realtà mi avevano solo colpito i due post di Cervello e Ispy, e al posto di fare il terzo (ormai si era detto tutto...) ho voluto concentrarmi sulla figura del blogger. Parlando in primis di me, ovviamente.
      Quanto alla mia ultima assenza, è stata dettata inizialmente da motivi di lavoro: un'opportunità che ho preferito non cogliere perché poco vantaggiosa. Poi, una notizia destabilizzante e vari contrattempi mi hanno di fatto nemmeno fatto accendere il pc, certi giorni :)

      Moz-

      Elimina
  23. Tu non hai doveri, questo non è un lavoro ed hai a che fare con persone: persone che possono notare e dimostrare preoccupazione per la tua assenza, ma alle quali non sei in dovere di garantire quei quattro post a settimana sempre ed immancabilmente, siamo persone a cui basta un saluto se non riesci ad essere presente in altro modo ma vuoi comunque mantenere un contatto, senza forzature da parte tua e senza pretese da parte di altri!

    Complimenti, io l'ho pensato più volte, lei l'ha scritto. Sembra sia la cosa più difficile del mondo, tuttavia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, per me non è difficile.
      Però il blog è un impegno anche con chi mi legge, e non mi va di bloggare in un qualche modo che ritengo sbagliato...

      Moz-

      Elimina
  24. A me sei sempre sembrato genuino ma...da dove ti arrivano sti pipponi? Per la crisi di mezza età mi par presto!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, è solo una riflessione sulla figura del blogger ;)

      Moz-

      Elimina
  25. Sei come tutti: una persona E un personaggio. Recitiamo tutti una parte, anche nella vita reale. Io comunque percepisco una sincerità invidiabile e quasi disarmante nel tuo blog, se "reciti" allora il vero Moz è quello del blog! :)

    Io come blogger sono metodico e abitudinario...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, che recitiamo tutti è vero...
      Per fortuna sento di dirti che il vero Moz è sia quello del blog che quello della vita reale, con le dovute differenze derivanti dal medium utilizzato...

      Moz-

      Elimina
  26. mi piacciono molto questi tuoi post introspettivi sul blogging, Miki.
    Io ti vedo come una persona allegra, vera, autentica.
    Non posti se non puoi rispondere, curi ogni singolo commento e stai dietro ad ogni singolo lettore. Sei il blogger che vorrei incontrare dietro ogni blog che leggo. Davvero! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow, grazie! :D
      Diciamo che, da amante della comunicazione e della interazione, sento il bisogno di rispondervi tutti. E' anche in primis una forma di rispetto per chi, oltre ad aver letto, spreca pure due minuti per rispondermi e dirmi la sua... ;)

      Moz-

      Elimina
    2. E ... "Chissenefotte dei numeri se poi manca l'umanità". Prendo questa tra tutte le tue frasi e la quoto, come quoto te e mi intrufolo, ancora una volta tra te e Manuela perché siete due persone che sento a me vicine. Sei un ragazzo genuino, mi piace la tua sincerità, e questo mi arriva ogni volta che ti leggo! Grazie, Moz :)

      Elimina
    3. Ma grazie a te, Gloria!
      Grazie per le tue belle parole!!^^

      Moz-

      Elimina
  27. Ognuno ha la sua concezione del blogging, io ad esempio metto poco di prettamente personale nel mio blog. Mi spiego, ci metto le mie passioni, la mia cameretta come hai detto tu, quasi mai ci metto però i fatti miei, c'è il mio amore per il cinema, per la musica, per il fumetto e dai miei gusti traspare, in maniera sincera credo, quel che sono, quel che mi piace, il mio modo di pormi. Certo che seguendo il mio blog difficilmente si può capire poi molto di me, tra l'altro non ho mai neanche messo una mia foto in ormai quasi cinque anni di blogging, forse giusto una ma molto molto mascherata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai scelto di raccontarti attraverso le tue passioni pop, senza scendere nel privato: anche questo è un modo di bloggare, uno dei tanti modi possibili.
      A me sembra molto sincero e posato :)

      Moz-

      Elimina
  28. Come ti vedo? Bella domanda... ti vedo come un adolescente scazzone , uno che si diverte , uno che ha un suo pensiero e non un ragazzo vittima della moda e delle tendenze del momento ...

    Una persona che scrive cose sensate e bravissimo nell'interagire con i suoi lettori...Un blogger che dedica al blog molto tempo e energie...

    Come mi vedo io da blogger? Non so... io scrivo quello che mi passa per la testa e non ho una blog linea ... caotica nella vita e nel fare blog...

    La percezione che hanno i miei lettori di me non la conosco, ma credo di risultare migliore nel "blog" piuttosto che nella vita reale... (è tutto dire!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può darsi che proprio la tua linea caotica sia la linea editoriale del tuo blogging!
      Perché dici di risultare migliore nel blog? Cosa te lo fa pensare?

      Moz-

      Elimina
    2. Non lo so... è un impressione... a prima vista , sopratutto con le nuove conoscenze sto abbastanza sulle mie , sono una che viene "fuori" alla distanza , conoscendomi meglio ... mentre invece nel blog sono "senza freni" e butto fuori tutto, la parte forse più vera di me !

      Elimina
    3. Ah, guarda... forse ci assomigliamo in questo.
      Io sono uno che subito dà confidenza, vero, ma sulle prime tendo a capire prima chi ho di fronte^^

      Moz-

      Elimina
  29. Penso che a tutti capiti un momento dove la vita reale prende il sopravvento.
    Ma sai penso che non sia un male, penso che faccia bene per caricare le nostre pile da blogger!
    Per il resto: ti ho sempre pensato (e lo penso ancora) che tu sia molto genuino. Quello che pensi lo scrivi, senza problemi. Insomma... ti penso vero :)
    Sai il post di Cervello mi ha fatto molto pensare... Ogni giorno credo sempre di più in questa comunità di blogger.
    Ci credo davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io credo molto nella comunità bloggereccia, una rete di gente vera e propria!
      Quanto alla vita reale, ha bisogno di spazio sempre più spesso, ma appunto... è giusto così :)

      Moz-

      Elimina
  30. Ma che cazz... ma il mio commento dov'è sparito? Uff... Comunque ti percepisco così come sei, anche se in realtà non ti conosco davvero di persona. Prima o poi capiterà, spero. So che non vedi l'ora ;)
    Comunque sex l'ho visto pure io! E grazie per la citazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "So che non vedi l'ora" e "sex" nella stessa frase ... fan pensare male.
      Però una botta te la darei. In testa :p
      Scherzo :)

      Moz-

      Elimina
  31. Sono una blogger assai più pigra e meno metodica per te, con un profondo rifiuto per qualsiasi calendario editoriale, ma sottoscrivo tutto il resto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne ho sentito la necessità per avere almeno una ideale rotazione delle rubriche ;)

      Moz-

      Elimina
  32. Io ti sento molto vero e si percepisce fortemente che ami il tuo blog e sopratutto hai molto rispetto dei tuoi lettori...molti blogger non si preoccupano di rispondere a chi li segue, secondo me e'sintomo di disinteresse ed egocentrismo, non solo mancanza di tempo che indubbiamente occorre nel rispondere a tutti.
    Io non ho un blog, ma credo che il bello di averlo sia proprio quello, comunicare con i propri lettori, cosa che tu fai davvero molto bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Giulia!^^
      Sì, essendo il blog un luogo pubblico, a quel punto se ti commentano mi pare doveroso rispondere... in primis per una questione di rispetto.
      Chi se la tira (succede soprattutto su Twitter) secondo me merita di perdere tutti e 5 i sensi XD

      Moz-

      Elimina
  33. Non sono sicura che ci sia una cesura così netta tra persona e personaggio. Magari il fatto di bloggare tira fuori da ognuno alcuni lati piuttosto che altri. Su di te non dico nulla, perché non ti conosco abbastanza. Io nel mio blog mi sento molto me stessa e per niente personaggio, comunque.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Difatti mi appari molto vera, nelle cose che scrivi!
      E' vero che il blog, essendo un medium preciso, ha delle regole che tirano fuori o nascondono lati di noi che altrove non sono nascosti o espressi... Ma credo sia così per ogni piattaforma e media :)

      Moz-

      Elimina
  34. A me non interessa quello che sei, mi diverte il tuo blog e per quanto mi sia possibile ti leggo. Non credo che sia importante sapere come ti percepisco, ma penso che tu ti diverta abbastanza con questo blog, altrimenti non lo faresti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi dirlo: se non mi divertissi, non lo avrei nemmeno, un blog!
      Il divertimento è il mio diktat!^^

      Moz-

      Elimina
  35. Penso che sei Tu. Che scrivi quello che pensi. Penso che non ho paura di scrivere la mia opinione sul tuo blog xke immagino che tu risponderesti con sincerità anche per controbatterla, senza distonia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una cosa bellissima quella che mi hai scritto, thanks.

      Moz-

      Elimina
  36. per me l'essere blogger è una delle mie mille sfumature e senz'altro una grande passione... ma tornando a te, mi hai sempre dato l'idea di essere un blogger e un tipo molto preciso. molto creativo. e un poco folle :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, sì, forse sono un po' folle!
      In ogni caso, se non ci fosse passione, non avrebbe alcun senso :)

      Moz-

      Elimina
  37. Nipotone mio, sai cosa penso dei blog, il mio, ll'ho reputo la mia casetta, che contiene il mio diario, le mie cazzate, le mie allegrie, non mi interessa se ho tanti o pochi commenti, tantissime volte non commento i miei amici virtuali..perche'...per tanti motivi...ma non per questo non li sento vicini.
    Poi che ci siano "interferenze" più o meno piacevoli, beh, e' un rischio che si ha qui in questo modo, sia virtuale che vero...
    Ma nipotone, mio, cosa vuoi che ti dica.... ti voglio beneeee!!
    Devi mantenerti cosi, eterno dodicenne, e il tuo blog, deve essere il prolungamento della tua personalità!
    Ti abbraccio nipotone bello la zia tua.
    Che ti deve sempre madare una mail, e si dimentica sempre...
    Arriverà eh arriverà... ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, io attendo, attendo!
      Grazie mille zia, grazie per le tue belle parole!
      Vedo che i nostri blog sono proprio preziosi per ognuno di noi...^^

      Moz-

      Elimina
  38. Mi piace molto il tuo spunto riflessivo, non ti conosco "realmente" ed ho iniziato a seguirti "virtualmente" da poco, però, posso dirti, in base alla mia esperienza personale, che il blog ti permette di essere il "te stesso" che vuoi essere. Mi spiego meglio: nella vita di tutti i giorni non c'è il tasto modifica che ci permette di coreggere difetti ed errori a posteriori, quindi credo che il blog, in qualche modo, mostri ciò che noi vogliamo far vedere agli altri. Mi incuriosisce molto il fatto che tu sul tuo blog abbia deciso di "essere" il Miki "stronzo, snob, cinico, sessista, razzista", a tal proposito ti propongo una domanda suscitata da un recente incontro con un famoso critico cinematografico che, parlando del web, ha detto che mettere la maschera dello "stronzo" sul web paga perchè la gente è attirata dall'osservare chi "urla", a questo punto io ti chiedo: la tua è una scelta di "marketing" o una proiezione della tua reale personalità?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miseria ladra, un commento intelligente! Questo blog sta migliorando.

      Elimina
    2. Sophia, ciao e benvenuta!
      Ammazza, ti becchi un complimento da Silvan, e non è poco visto quanto sa essere cagacazzi! :D
      Rispondo al tuo quesito: le definizioni che do di me sono messe un po' per provocazione, un po' per mettere le mani avanti (visto che potrei scrivere cose non politicamente corrette...), un po' per gioco perché in fondo sono caratteristiche umane che ci accomunano tutti.
      E', di fatto, per descrivermi un umano qualunque :)

      Il mio blog vi mostra il Miki in linea col tenore del blog stesso: prendo come esempio la rubrica Mikipedia, di fatto un periodico album fotografico della mia vita.
      Ci sono solo foto dove mangio, mi diverto, sto facendo cose belle. Non ho mai parlato, lì, dei giorni routinari, delle noie, dei momenti morti.
      Non avrebbe senso nel Moz O' Clock (se non ce ne fosse uno scopo preciso), ma è ovvio che esiste anche quel Miki^^

      Moz-

      Elimina
    3. Vi ringrazio entrambi. Trovo la tua risposta esaustiva e soddisfacente e colgo l'occasione per farti i complimenti per il blog.
      A presto! :)

      Elimina
    4. Grazie mille Soph, contento che il mio blog ti piaccia ;)

      Moz-

      Elimina
  39. VENDUTO!!!
    TRADITORE!!!



    alziamo lo share sssshhhh (゜゜)~

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, anche dire
      cacca culo pipì
      alza lo share XD

      Moz-

      Elimina
    2. Muhahhahahah! Tremendissimi! XD

      Elimina
  40. Un blogger è chi si mette in gioco a modo suo, ma con onestà, impegno e rispetto verso chi cerca un'interazione con lui.
    Non penso sia importante altro; ci sarà chi è giocoso, chi troppo serio, chi stronzone... ma deve esserci un "patto" con chi lo segue, altrimenti non funziona.
    L'importante è comunque divertirsi e non vivere come un lavoro il blog, il che non significa che non ci si investano tempo e idee.
    Ciao Moz! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se non retribuito (in soldi) il blogging è praticamente un impegno come un mestiere. E' vero che deve esserci un tacito patto tra chi scrive e chi followa, verissima questa cosa.
      Il patto è appunto mantenere sempre il senso del proprio blog, per rispetto verso la nicchia che segue ;)

      Moz-

      Elimina
  41. Non ho dubbi che chi scrive sia proprio proprio nient'altro che TU :D

    RispondiElimina
  42. Moz è la quintessenza del blog perfetto. Scrive, interagisce, si manifesta, segue, risponde. Mi manca l'aria quando Moz latita. Sono Moz-dipendente (ma non percepisco busta paga..ahah)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ciliegina sulla torta. De' 'mmerda.

      Elimina
    2. Ahaha, Frà, ti ringrazio di cuore per sostenermi in questo modo, ma mi sento troppo responsabile XD

      Moz-

      Elimina
  43. Ci sono blogger puri nobili come l'argento e l'oro e quelli falsi e volgari come il silver o lo stronzio ... Personalmente non riesco ad immaginare il cielo senza stelle così come la blogosfera senza Moz O' Clock..

    ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammazza, Sal... grazie mille! **

      Moz-

      Elimina
    2. @ Secchiello vesuviano, vai a spalare la sabbia che hai nel cervello, prima di scrivere il mio nome.

      Elimina
    3. Ahaha, molto bambinesco :)

      Moz-

      Elimina
    4. Non te la prendere, Silver, non lasciare che il risentimento possa rovinarti il fegato. Prova invece con l'amore. L'innamoramento è una sensazione che ha dell'incredibile. Ti fa spendere tutto il tempo che hai a pensare alla persona che ami... proprio come stai facendo con Moz.

      Buon Fine Settimana, magari sotto le lenzuola ^_^

      Elimina
    5. @ Succhiotto vesuviano, con Moz non sto facendo proprio niente, men che meno sotto le lenzuola che, per altro, non ho. Ho ancora il copripiumino. Come vede, l'hanno informata male. Quanto all'innamoramento, sono passati anni dall'ultima volta e si sta molto meglio senza, mi creda. È roba per cervelli giovani, quando le cellule si rigenerano in fretta. Non a caso, i vecchietti innamorati sembrano tutti scemi. È il colpo di grazia della demenza senile, l'innamoramento tardivo, e non ci crede nessuno per quello. Guarda caso, dei pensionati poveri in canna non si innamora mai nessuno.

      Elimina
    6. Io voglio innamorarmi di una vecchia riccona in punto di morte. Che mi lasci tutto, ovviamente :)

      Moz-

      Elimina
    7. Ho brutte notizie per lei. Senza sposarla, la vecchia in questione, non può aspirare a niente di più del quinto di legittima. Se vuole che le lasci tutto, deve trovarla vedova (o divorziata) e senza figli, visto che a questi spetterebbe una bella fetta del patrimonio, e farsi nominare erede universale. Ma per farsi nominare erede universale la vecchia deve sposarsela, prima. E deve ingraziarsi eventuali parenti che possano metterle i bastoni fra le ruote. Come vede, una roba complicatissima. La grana bisogna sudarsela, come al solito.

      Elimina
    8. Studia, figliolo, studia. Prima di scrivere cazzate. E di diffonderle.

      http://www.altalex.com/index.php?idnot=35079

      Elimina
    9. Madonna, sei esperta.
      Hai per caso circuito un vecchietto ricco?^^

      Moz-

      Elimina
    10. No. Quella destinata ad ereditare sono io. Saperne di più era un modo di tutelarmi.

      Elimina
    11. Ahaha, ma non credo ti farei mai la corte, manco per finta XD

      Moz-

      Elimina
    12. In ogni caso, queste cose dovrebbero insegnarle a scuola. A volte sento gente che spara cazzate stratosferiche su questi argomenti, tirando fuori concetti astrusi di giustizia ed ingiustizia. Le leggi sono quelle, sono altamente condizionanti nella vita delle persone e con la giustizia e l'ingiustizia non c'entrano niente. Sono l'interpretazione di ciò che è giusto secondo i legiferatori, nel momento in cui legiferano.

      Elimina
    13. Meno male, sarei molto imbarazzata se un trentenne mi facesse la corte. Non saprei come togliermelo dai piedi senza ferire i suoi sentimenti così sinceri.

      Elimina
    14. Ahaha, che poi io sarei un trentenne dodicenne :)

      Moz-

      Elimina
    15. Un enne enne, in pratica.

      Elimina
    16. Elevato alla enne :)

      Moz-

      Elimina
    17. Perenne, insomma. Moz, il sepolto vivo perenne de' noantri.

      Elimina
    18. Sepolto vivo perché?

      Moz-

      Elimina
    19. Ma come, perché? È inna-murato, l'ha detto lei!

      @ Anonimo Anonimo anonimo.

      Elimina
  44. Ciao Moz ! Sai che non ho un Blog ma ti leggo sempre .Non scrivo commenti perchè tanto quello che direi l'hanno detto tutti gli altri e non voglio essere ripetitiva.
    Il mio parere è che sei un ragazzo in gamba , un ottimo Blogger e se qualcuno cerca di denigrarti ,passa oltre. Pensa invece a tutti quelli che ti stimano . Love Laura A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, ciao!
      Non sai quanto mi faccia piacere essere seguito e commentato da persone come te o Giulia che fedelmente passano qui e commentano anche senza essere blogger, fuori dalla logica della blogosfera!^^
      Thanks!

      Moz-

      Elimina
  45. Scrivere con un calendario non significa dover pubblicare tutti i costi. Non siamo una rivista, quindi la penso come te: meglio non mettere niente online se poi non si può seguire. E' capitato anche a me da poco tempo e ho fatto la tua stessa scelta.
    Non credo invece che l'immagine che trasmettiamo come blogger possa coincidere con quello che siamo nella realtà, per quanti sforzi si facciano per essere se stessi. E' semplicemente impossibile, visto che la rete in qualche modo deforma la percezione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto: sia la rete in sé sia l'impostazione stessa dei nostri blog fanno o non fanno qualcosa in noi. Ma a ben vedere, anche nella vita reale possiamo essere deformati rispetto al blog, perché magari il blog ci fa dire delle cose che altrimenti non diremmo... :)

      Moz-

      Elimina
  46. Io credo che un blogger in generale DOVREBBE essere quello che realmente quella persona è, poi ovviamente vanno fatti dei distinguo su questo, perchè c'è gente che magari dietro al monitor trova più forza, abbatte la timidezza e, quindi, mostra un volto che è poi un pò diverso, anche profondamente, da quello che poi è nella realtà. Posso fare questo esempio perchè anni fa scrivevo su un forum di calcio, e decidemmo dopo alcuni anni di incontrarci per una partita. E se alcuni erano proprio come apparivano (e come credo di essere io), un paio invece, uno su tutti, erano davvero come altre persone, perchè timidissimi e riservatissimi nel reale, contrariamente a quando scrivevano. Ovviamente un forum è diverso dal blogging ma... nemmeno poi troppo. Quindi ecco, io dal mio punto di vista penso che chi scrive è quello che scrive e come lo scrive, non credo tu nella tua vita reale sia diverso da quello che appari qui. Però la certezza assoluta di questo non si può avere, perchè appunto poi ti trovi davanti una persona con cui magari scrivevi tranquillamente di questo e quello e poi, di persona, è una maschera di timidezza. Certezze assolute, insomma, non ce ne sono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, vero.
      Per come la vedo io, non capisco molto chi appare troppo diverso, o meglio... posso intuirne i motivi ma non li condivido.
      Preferisco le minime sfumature piuttosto che personalità completamente diverse (ad esempio, per dire, io in giro nudo non ci andrei ma qui mi ci sono mostrato -sebbene la foto l'abbia effettivamente fatta in un luogo pubblico- però le cose che ho detto in quel post le ribadisco qui come al bar).
      Insomma, il blog ti permette sicuramente di fare delle cose, e non ti permette di farne altre... Forse ci completa!^^

      Moz-

      Elimina
  47. Sei una persona, bizzarra, mai scontata, ma verace, come la passata di pomodoro.
    . Ciao Mikiz, un abbraccio alla bruschetta^___^
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wao, grazie Dani!! **
      Ora ho voglia di bruschette!!

      Moz-

      Elimina
  48. In breve? Passo da Moz perché, eccetto la sezione manga che non incontra il mio interesse, per il resto passo sempre volentieri da te.

    Che tipo di blogger sono io? Incostante è l'unico aggettivo che mi viene in mente.

    (Meno male che c'ò Franco che mi aggiorna su tutti i tuoi progressi, che io non tengo il passo!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manga? Escluso Berserk che esce nemmeno una volta l'anno, praticamente attualmente non ne leggo! :D
      Grazie mille e grazie a Franco! ;)

      Moz-

      Elimina
  49. Credo che farsi delle domande sui blogger che si segue sia una cosa naturale. Molto spesso mi sono chiesta se quelli che leggo sono persone o personaggi. Se nella realtà sono davvero così come scrivono o come mi appaiono da dietro lo schermo.
    Mi sono risposta che non ho alcun interesse a credere il contrario. In fondo non avrebbe senso essere diversi da sé stessi proprio su un blog.
    Detto questo, come ho ribadito anche in passato, credo che tu non sia così snob, razzista, sessista, ecc come scrivi ma non per questo ritengo che tu sia finto.

    Non so dirti io che blogger sia, auto-definirsi è poco divertente a volte, per certo posso dirti che nella vita reale sono molto più timida che qui ^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Timida?
      Non lo avrei mai detto, sai? Anzi, ti facevo abbastanza sfrontata (in positivo)^^
      Comunque, le definizioni che fornisco su di me servono a non far offendere nessuno per eventuali contenuti dei miei post, tutto qui :)

      Moz-

      Elimina
    2. Evidentemente sì :)

      Moz-

      Elimina
  50. Moz caro,arrivi in un momento in cui il mio blog vive una crisi d'identità :) Per quel che mi riguarda ,ammiro chi programma e Crea rubriche periodiche nel proprio blog....ma questo non mi appartiene....non ci riuscirei..,scrivo come posseduta, a volte..i miei appunti su una comanda...al lavoro. A volte anche a @@zzo eheheh Ma sempre l'anima più che l'audience! Più che estensione di cameretta..per me i blogger sono persone che hanno uno smisurato bisogno di scrivere. Amano le parole, amano leggerle e leggerSI ....perché (almeno a me capita così ) sono loro stessi i primi follower di sé :) E non penso ( visto che non lo faccio io) che i blogger mentano scrivendo,solo per avereconsensi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo quel che dici: leggersi è una costante penso comune a molti.
      Siamo edonisti e narcisi della scrittura, non posso darti torto!

      Moz-

      Elimina
  51. Moz è un vulcano di idee, e sa organizzare (o comunque ce la mette tutta) i propri pensieri, è semplicemente la caricatura di se stesso e se non sei d'accordo con Moz può uscirne fuori soltanto un bel dibattito. È questo che io vedo in te. ;-) e poi sei molto molto creativo ed è la cosa che stimo di più in te... per me "bloggare" è un'estensione tecnologica della mente, dei miei pensieri e del mio essere. È un'oasi delle deserto, è il mio transfert personale, il luogo dove butto la borsa dopo il lavoro per poi distendermi un po'...

    mi piacciono queste riflessioni! ^.^
    Saluti :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, è un vulcano virtuale. Nel senso che e-rutta.

      Elimina
    2. Lola, hai una visione rilassante del tuo blog e del tuo modo di fare blogging, ed è una bella cosa.
      Grazie per ciò che hai detto invece di me :)

      Moz-

      Elimina
  52. Il blog è una stanza:ogni tanto devi aprire sennò fa puzza di chiuso. Ciao amico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, appunto: non voglio far puzzare la mia cameretta!^^

      Moz-

      Elimina
  53. Innanzittutto non ho capito il perchè tu ti ponga le domande del post cmq io ti vedo come un ragazzo che ha aperto il blog probabilmente per divertimento, per curiosità e che poi è diventato diciamo un lavoro, non nel senso che si intende normalmente di lavoro, insomma lo fai perchè ti procura piacere di condividere con persone anche sconosciute ciò che sei nella realtà.
    Io personalmente lo faccio per divertimento esclusivamente per questo, e il giorno che questo terminerà, io sparirò nel cielo come un volo di farfalla.
    Baciobacio caro amico sempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me le pongo per mera curiosità non su me stesso, ma sulla figura del blogger in sé.
      Mi piace la tua ultima frase, di certo velata di tristezza ma reale. Forse anche per me sarà così ;)

      Moz-

      Elimina
    2. Tutto inizia e tutto finisce... non c'è nulla di eterno se non l'anima ovviamente per chi ci crede.
      Se tu troverai un giorno qualcosa che soddisferà di più il tuo essere io, lascerai il blog e continuerai a vivere quel qualcosa...C'est la vie
      Buon fine settimana

      Elimina
    3. E' vero, so bene che è così.
      Quel giorno non sarà nemmeno triste, perché significherà che col blog avrò dato tutto :)

      Moz-

      Elimina
  54. Intanto, bentornato :))
    Io considero il mio blog un contenitore delle mie passioni e mi sembra che la tua visione del blog come "cameretta" sia molto affine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Ivano! :)
      Esatto, la vediamo allo stesso modo. Il Moz O' Clock è proprio questo, un contenitore di ricordi e passioni. Magari, gestendo un altro blog, sarebbe diverso^^

      Moz-

      Elimina
  55. io sono una pessima blogger. mi ricordo dell'esistenza del mio blog solo quando sono sotto pressione per altro e, pur essendo rinchiusa in stanza a dover sgobbare per questo altro, ho voglia di evadere :D

    ti percepisco come una scheggia impazzita che vaga un po' qua e un po' la' u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, a me succedeva quando studiavo e avevo tempi stretti: trovavo ogni modo per distrarmi :p
      Thanks!!

      Moz-

      Elimina
  56. Con questo post ti sei fatto una bella pubblicità e la pubblicità è l'anima del commercio e la mercificazione dell'uomo, ti sei venduto come una puttana. Ho letto qualcosa di quello che hai scritto e francamente non trasmetti un cazzo... Sei un venditore di aria fritta!
    Mauro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mauro e benvenuto!
      Non ho capito cosa intendi con l'essermi fatto pubblicità: dove mi sarei venduto?
      Mi spiace che, leggendo qualcosa dei miei post, non ti siano piaciuti. Ma da nove anni vendo aria fritta, gratis, e non cambierò di certo...

      Moz-

      Elimina
    2. ..in effetti questo pensavo.. ti sei fatto un po' di pubblicità?!? E' lo stesso pensiero quando vedo i cartelloni della Coca Cola e penso, sbagliando sicuramente, ma hanno ancora bisogno di pubblicità? O forse è proprio questo il trucco.. martellare a prescindere...

      Elimina
    3. La pubblicità è l'anima del commercio, lo ha ben sottolineato Mauro :)
      Però non capisco a quale pubblicità si riferisca, visto che da sempre twitto, googlo e metto i miei articoli sui social... Non mi pare di aver fatto nessuna megapromozione a questo articolo, tanto da farmi dire di essermi venduto come una puttana.

      Moz-

      Elimina
  57. Come si può essere così sgradevoli o invidiosi del successo di un altro?
    Non hai un minimo di vergogna ? Beh ! sarebbe ora tu l'avessi .....
    Laura A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, ti riferisci al commento qui sopra?
      Non preoccuparti, non mi spaventano certo le parole puttana e cazzo! XD
      Un bacione!

      Moz-

      Elimina
  58. è possibile perdere un pochino se stessi durante la stesura di un post, ovviamente non ti conosco di persona, ma seguo il tuo blog da un po' e sono sicuro che c'è molto di più dietro la tastiera, come è giusto che sia.
    Credo che sia impossibile non "mentire" un po' quando si scrive. Ci tengo a precisare che quel "mentire" è forse usato impropriamente, quello che intendevo dire è che magari inconsciamente a volte possiamo mostrare qualcosa di noi in modo alterato, probabilmente senza accorgercene nemmeno.
    Se dovessi rispondere quindi in qualche modo direi che tu sia una caricatura di te stesso, ovvero che tu inconsciamente abbia creato un personaggio virtuale che in fin dei conti non è altro che un Moz reale elevato alla seconda.
    Mi piace molto quando parli di "cameretta".
    La mia camera è una generale baraonda e se il mio blog fosse lo specchio di sto casino molto probabilmente la cosa più giusta da fare sarebbe chiudere per sempre con il blogging ahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rento!
      Vero: lo scrivere in un blog presuppone certe cose, che di fatto alterano (per sottrazione o al contrario) chi siamo. Ma non in modo incisivo: è che ci son cose che possiamo scrivere o meno, ma la persona resta quella.
      Poi, appunto, il discorso verte anche sulla natura del blog. Ha una nicchia a cui si rivolge, quindi di conseguenza ha un tenore medio da non tradire.
      E' un discorso probabilmente molto più articolato di quanto si pensi :)
      Ahaha, penso che amerei la tua camera!^^

      Moz-

      Elimina
  59. Il blog è come un diario, non segreto, ma aprto a tutti, in cui tutti possono leggerti, commentarti, condivere, dialogare... mi dirai che esistono anche i social network, e che anzi sono questi i modi più cool di comunicare....ma che blogga ha qualcosa da dire, non semplici caratteri o post fatti apposta per ricevere più pollicialzati... io ti vedo come uno che scrive perchè sa cosa scrivere e perchè HA qualcosa da scrivere, e lo fa bene. Non stronzo nè sessista nè altro. Solo onesto. Punto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Donata!
      Innanzitutto grazie per le belle parole, "onesto" mi piace molto!^^
      Vero, chi blogga ha sicuramente qualcosa in più da dire rispetto a chi scrive qualche stato sui social.
      Che decretarono la morte di molte piattaforme di blogging, se ricordi.

      Moz-

      Elimina
  60. Ciao Moz
    difficile dire come realmente è un blogger Moz... io posso capire come sei leggendo poi magari nella tua vita fai dell'altro.
    Il mio blog ad esempio è come un taccuino di appunti al differenza sta nel fatto che è on line...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu hai scelto un modo molto intimista, e per questo il tuo blog mi piace :)

      Moz-

      Elimina
  61. :-D ogni volta per commentare bisogna "scrollare" 10 kM DI COMMENTI, PURTROPPO IMPOSSIBILE LEGGERLI TUTTI!
    Ok, per te il tuo angolino è l'estensione della tua cameretta, nel mio caso è il mio giardino zen, un angolo mio, dove rilassarmi e circondarmi da solo ed esclusivamente ciò che di bello offre il mondo e mantener fuori certi aspetti della vita dolorosi e deprimenti.
    E' la raccolta dei miei più svariati interessi, come un diario intimo aperto al pubblico e quindi niente maschere, ciò che si trova postato e si legge è quello che sono.
    Anch'io non potrei più rinunciare al mio angolino virtuale, il mio cucciolo. Da 1 anno e poco più, visto nascere con tanta speranza e adesso pullula di notizie e post.
    Troppo spesso però inciampo in blog che solo ripubblicano notizie trovate qui e la in rete, senza un minimo di personalità. E allora perché non rimani su qualche social a postare e condividere, senza inquinare il mondo blog, dico io?
    Se non hai niente di originale da dire, non ti affacciare al mondo Blog! Che dura la vita da Blogger!!
    Kly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che già i social, quando esplosero, hanno dato una bella botta ai blog.
      Ora i blog fanno anche le funzioni dei social.
      Insomma, in tutta questa baraonda, forse proprio noi tra giardini zen e camerette riusciamo a restare a galla in qualche modo, no? :)

      Moz-

      Elimina
  62. Io ti vedo molto giovane di fatto e di spirito,un po' casinaro ed originale...

    RispondiElimina