[MUSICA] fenomenologia di Caparezza


Caparezza, al secondo Michele Salvemini.
Pugliese di Molfetta, prima di essere una testa riccia fu Mikimix.
Che alcuni ricordano a Sanremo a fine anni '90, altri come presentatore di un programma su VideoMusic.

Io Caparezza l'ho conosciuto con la testa riccia, immagino nello stesso modo in cui l'avete conosciuto un po' tutti: sono fuori dal tunnellellellè del divertimento-o-o-o.
E questo è quello che penso di lui.

Verità Supposte, il suo secondo album, fu anche quello che lo portò al successo.
Era la fine dell'estate del 2003, e in tv cominciò ad apparire il video di Fuori dal tunnel. Heavy-rotation.
Un video particolare, un artista particolare, che citava cose del passato con particolarità... ma poteva essere tranquillamente una sorta di "meteora di successo", un po' come l'alta rotazione di I am happy dei Soerba, di qualche anno prima. Era così che me lo immaginavo.
Anche perché Fuori dal tunnel era già il terzo singolo estratto dall'album, ma i primi due non li avevo mai sentiti.
Resta che chiunque adesso canta sono fuori dal tunnellellellè del divertimento-o-o-o, anche assurdamente in discoteca. Caparezza era arrivato a tutti.
Smart rossa, cd, e via lunghissimi giri a ascoltare questo album, che in pratica fuse a furia di girare.
Era davvero particolare, un altro modo di rappare; ma non c'erano solo le classiche linee rap, c'era di più, al di là dei vari generi proposti (rock, pop...).
C'erano i testi.
Ma intanto sentiamoci il suo ultimo singolo di successo:



I testi catturavano davvero, erano particolari.
Intelligenti, taglienti, citazionistici.
Ecco, forse tanto. E andando avanti, man mano, forse troppo.
Caparezza è un personaggio, lui lo sa e il pubblico anche; lui gioca su questo.
Capa è un nerd, Capa infila citazioni pop (fumetti, serie, videogames, film...) ovunque.
Arriva un momento che tutto questo, secondo me, gli si ritorce un po' contro (ma il successo aumenta).
Se da un lato continua a scrivere genialate come Kevin Spacey (sempre viva Spacey, tra l'altro), o perle come China Town, o Eroe, o la bellissima Nell'acqua (per il collettivo Rezophonic), o La fine di Gaia...
...Capa scrive anche cose per appiccicarle al suo personaggio, creando una figura del nerd ingabbiato in cliché assurdi o peggio, reazionario in modi per me fastidiosi.
Nel secondo album si poteva ancora comprendere, ma poi?
Amo le donne che sanno di merluzzo, è già tanto se si cambia le mutande. Per dirne due.
Odiabile quando dice più Stratocaster e meno dj (come se una chitarra bastasse a salvare la musica e come se i dj fossero tutti il male), o mi troverai nel viavai di una gaypride (come se andare lì fosse qualcosa di alternativo o di aiuto a qualcosa/qualcuno).

Per fortuna, col tempo questo aspetto è migliorato, e molto.
Fino ad arrivare all'ultimo album, da lui stesso definito quello con più Michele e meno personaggio.
E si vede. Anzi, si sente.
E così, tornando ad apprezzare l'artista come ai vecchi tempi, ho deciso di ascoltarlo live.


Ebbene, qualcuno di voi si troverà a questo concerto, a Modena, a febbraio?
Se sì, ne approfittiamo per una piccola reunion, sulla musica della testa riccia pugliese.

Se ti è piaciuto leggi anche
Fenomenologia di Vasco
Guida alla musica dei Litfiba

75 commenti:

  1. La sua musica tratta anche tanti temi sociali.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anzi direi che si basa principalmente su quello!

      Moz-

      Elimina
  2. Ma sai che iodellavitanonhocapitouncazzo è il pezzo più brutto di Caparezza, secondo me? Il primo disco (che poi era il secondo), quello di 'Fuori dal tunnel', è un capolavoro, è pieno di pezzi geniali, testi irriverenti, duro, cattivo. Poi sì, Iodellavitanonhocapitouncazzo è un pezzo brutto, secondo me il più brutto.

    Ma in quello disco c'è un pezzo poco noto, 'Dualismi'.

    Sentendo ora quel brano, capisci molte cose.

    Michele ha fatto prevalere Caparezza, perché in quel momento aveva bisogno di Caparezza, 'di uno che veniva dalla monezza'. Caparezza ha preso a sberloni i vizi di un'epoca contraddistinta dal Berlusconesimo. Soprattutto sotto l'aspetto sociale. Il primo disco è pieno di riferimenti, anche alla società dei vip e allo stesso ambiente musicale.

    E' vero, a volte può avere esagerato nell'accentuare certi concetti, anche se "La mia parte intollerante" per me è un pezzo eccezionale. Ma è giusto ciò che dici: anche il lavoro di un dj ha assolutamente una valenza artistica. Però ovviamente Caparezza si lamentava del fatto che i giovani volevano tutti fare il dj e nessuno si cagasse più la musica rock.

    Caparezza ha avuto un percorso, poi negli ultimi dischi la piena maturità, in cui il citazionismo nerd si è accompagnato al citazionismo colto, artistico. Si è scrollato l'etichetta di artista 'engagè' e ha iniziato ad assumere la posizione dell'artista VERO, alla De Andrè.

    Un'evoluzione naturale, perché l'epoca del berlusconesimo è finita da tempo (sto parlando del berlusconesimo; poi che Berlusconi torni protagonista in politica, sport ecc. questo è un altro discorso).

    Caparezza mi ha reso orgoglioso per questa sua evoluzione.

    Poi va beh, dal punto di vista musicale ha proposto di tutto. Ma qui lascio le valutazioni ai più esperti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dualismi, certo!
      Ecco, vedi cos'è successo? Ha fatto prevalere Caparezza raccontando il berlusconismo, invecchiando (male) con lui.
      Oggi molte cose sono sorpassate, diciamo... "immature", ma potevano essere eterne se le avesse raccontate in altro modo.

      Ovviamente anche io preferisco il rock al dj, ma vedi cosa è successo? Il berlusconismo di Amici oggi produce più gruppo rock (con Stratocaster, non rock per davvero) che cafonate da discoteca.

      Dunque, siccome ora ho visto davvero la maturazione artistica, con pezzi che fotografano l'oggi ma con eternità, allora lo ascolterò live :)

      Moz-

      Elimina
    2. Questa volta non sono d'accordo :D.

      Il fatto che raccontasse il Berlusconismo era un punto di forza, nel senso che cantava nelle canzoni la realtà sociale dell'Italia dell'epoca.

      Anche un De Andrè e un Rino Gaetano erano ovviamente legati all'attualità del loro tempo, ma poi - merito loro, non demerito di Caparezza - sono stati eccezionali nel raccontarla con formule che hanno reso i loro pezzi immortali, con quel tocco profetico che li rende due artisti diversi ma senza eguali.

      Che poi anche Caparezza è stato 'anticipatorio'. Caparezza aveva già ironizzato sugli eccessi del movimento 'no global', con la canzone 'Ilaria condizionata'.

      Ed è stato anche profetico in un pezzo canzonatorio come "Pimpami la storia": oggi è realtà, tantissimi rinnegano la storia d'Italia. Per me lo fanno a torto: ma ovviamente non posso pretendere di imporre la mia versione a loro :).

      Sarò molto curioso di conoscere la scaletta, perché è chiaro che qualche vecchio successo non mancherà, ma ci saranno delle epurazioni; in effetti qualche pezzo di Caparezza non è invecchiato benissimo (proprio per il ragionamento di cui sopra).

      Elimina
    3. Già ti posso dire che mancheranno Eroe e, per mia fortuna, La mia parte intollerante XD
      Sì, su alcune cose è stato profetico, su altre è invecchiato col Berlusconismo -purtroppo analogamente a tanti altri; tutti si buttavano a pesce contro Silvio, target facile, come oggi le star USA fanno con Trump, patetici tutti.

      Moz-

      Elimina
    4. Il punto è che chi si è buttato a pesce contro un target facile, senza avere qualità artistiche, è finito nel momento in cui il suo target si è eclissato :)

      Elimina
    5. Sì, questo è verissimo.
      C'era dell'altro, in Capa, che ha saputo tenerlo a galla :)

      Moz-

      Elimina
    6. E vabbè, io volevo scrivere una cosa tipo "Caparezza è il mio cantante preferito" ma ora mi vergogno dopo aver letto i vostri commenti super professionali! XP

      Elimina
  3. Il Rap anche quando è alternativo non è il mio genere, quindi la mia conoscenza relativa a Caparezza è formata dalla sue canzoni più note.
    In generale non mi dispiace, ma non è un cantante che ascolterei sovente e per scelta.
    Eroe è comunque la sua canzone che mi piace di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eroe è una bellissima canzone, anche se tra le righe si accusa lo Stato di tutto, anche di chi si affossa alle slot machine... E, per esempio, quella cosa non mi piace :)

      Moz-

      Elimina
    2. Ecco, in base a quello che dicevamo sopra: Eroe è un pezzo che è invecchiato benissimo.

      Ci sta benissimo invece il discorso delle slot machine, perché io non giustifico il gioco d'azzardo, ma capisco che per qualcuno sia un modo per cercare la botta di fortuna e sbarcare il lunario. (Poi ci sono anche i giocatori compulsivi e quelli che si rovinano per il gioco).
      Lo Stato è colpevole perché porta alcuni uomini a cercare di trovare i soldi in questo modo (o attraverso i prestiti dagli usurai).

      Che poi volendo mettere i puntini sulle I, il potere è sempre colpevole: De André, quasi 50 anni fa, cantava "Non esistono poteri buoni".

      E non è un inno politico: politicamente oggi potrebbe essere cantato da un leghista e da un cinque stelle, mentre in passato poteva essere bollato come pezzo di sinistra (Questa sia chiaro è una piccola provocazione tra le righe, soprattutto comprensibile a chi è sui social :D).

      Un po' come una canzone di Gaber degli anni 2000, il potere dei più buoni. Oggi viene considerato un pezzo anti Partito Democratico, ma all'epoca era una critica alla Chiesa e alle forze politiche di centro e centrodestra.

      (caspita, sto facendo troppi commenti politici :D)

      Elimina
    3. Non possiamo dare la colpa allo Stato per tutto.
      Sarebbe come dare la colpa a Gotham se esiste il Joker (una cosa su cui giocano, ma non è per forza così XD)

      Non dovrebbe esistere fumo, alcool, gratta e vinci. Dovrebbero proibire persino il lotto ma anche il poker o la tombola. No.
      Per me è la gente che è tutto tranne che EROE, è la gente che è DEBOLE e non è colpa dello Stato, ma di loro stessi. Troppo facile, altrimenti.
      Potrei dire che se ho il diabete è colpa dello Stato che permette la vendita di gelati.
      Voglio dire: non possiamo sempre dare la colpa agli altri, per le tentazioni. Se la gente è cretina, sono cazzi loro XD

      Moz-

      Elimina
    4. Sì, lungi da me fare discorsi del tipo, piove governo Ladro :D.

      Ovviamente rimane la validità - credo - delle mie argomentazioni: eroe è un simbolo, poi chiaro che ci sono anche dei Luigi delle Bicocche che sono invece deboli.

      Anche perché altrimenti il mio discorso finirebbe per giustificare chi, in uno stato di debolezza, arriva a compiere reati o atti di violenza contro persone.

      Ad ogni modo appoggerei una tua mozione contro fumo, alcool e gratta e vinci. Ma metto le mani aventi: non fumo, non bevo e non gratto già XD, quindi l'eventuale proibizionismo non produrrebbe effetti nel mio giardinetto 'candido' :D

      Elimina
    5. No, ma io non sono affatto proibizionista, anzi.
      Per me ci possono E DEVONO stare gratta e vinci, fumo, alcool. Sono anche per legalizzare certe droghe leggere, se non altro per togliere soldi alla criminalità organizzata.

      Moz-

      Elimina
    6. ah ecco, avevo mal-interpretato :D.

      Elimina
    7. Mal quello di Furia? XD

      Moz-

      Elimina
  4. Io ho visto Caparezza pochi giorni fa all'Assago Forum. Strepitoso sia musicalmente che visivamente. Non aggiungo altro per non rovinarti la sorpresa. Io ho adorato sia quest'ultimo album che Museica nonché molti altri brano come "Eroe" "Vieni a ballare in Puglia" "Vengo dalla Luna" per citare solo i più noti. Lo trovo bravo, colto, socialmente impegnato, ironico, fantasioso. Insomma unico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo ottimo, belle premesse.
      Sì, anche io amo quei brani (so che Eroe non la esegue a questo giro).

      Moz-

      Elimina
  5. Ho letto non so dove che soffrirebbe di acufene. Già è tremendo avere una patologia del genere per una persona "normale" (una moglie di un mio amico ne soffre, e mi pare anche il fumettista Leo Ortolani), per un cantante deve essere atroce!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, l'ho letto poco tempo fa in una intervista (riferita all'uscita del suo ultimo lavoro).
      Già, immagino... :o

      Moz-

      Elimina
  6. Pensate bene prima di commentare, potreste trovarvi un mio commento in coda di risposta :D

    Caparezza è una mia passione, mi perdonerete :D e mi perdonerà il padrone di casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha non ci sono problemi :)

      Moz-

      Elimina
    2. Per colpa tua sono indietro con il lavoro :P :D

      Elimina
    3. Nessuno deve lavorare nel 2018 (quasi)! :D

      Moz-

      Elimina
  7. Penso che Caparezza sia un artista molto completo ma che spesso ha alternato fasi molto forzate, dettate da un mercato che pretende che tu pubblichi un disco ogni tot tempo... ma considero alcuni suoi testi come perle senza tempo come "Fuori dal tunnel", "La mia parte intollerante", "Vengo dalla Luna" piuttosto che "Non siete stato voi" o "Messa in moto" la sua discografia e molto varia ed anche il suo percorso artistico, in un movimento che è quello del rap italiano che dopo Frankie HI-NRG non ha saputo mai tirare fuori qualità nei testi, che sappiano toccare temi sociali forti... tutti sono ormai dei prezzolati cantanti di consumo, quando sappiamo bene che il rap è sociale, è denuncia, è rottura... dissacralità. E se togliamo le varie posse e i movimenti underground (Ti consiglio ad esempio gli Assalti Frontali) hanno temi sociali ben precisi, e talvolta anche politicamente impegnati... ma al di là di frivole pretese di questo tipo, il rap italiano non ha mai saputo e voluto osare. Caparezza l'ha sempre fatto... seppur a volte ha calato pezzi non da lui e non degni di lui ma quando sei tanto sulla scena può capitare di ciccare un album. Ottima analisi, ero sicuro che un orecchio raffinato come il tuo potesse apprezzarlo... davvero bel pezzo amico mio!
    [Il Russo]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks!
      E mi citi il grande franchiaienergi, che davvero come pochi ha saputo fare testi che spaccano (infatti, non è dissimile dal Capa).
      Per inciso, io amo anche Piotta :)

      Caparezza ha dalla sua l'aver davvero ritrasformato il rap in un qualcosa di urticante (la legge dell'ortica :p), come ogni brano deve essere.

      Moz-

      Elimina
    2. La citazione della legge dell'ortica è la prova che l'autore di questo post ha scritto veramente con la competenza giusta :P

      Molto bello anche il contributo del Russo al dibattito e tanto rispetto al grande Franky!

      Elimina
    3. Ahaham l'ho detto: quel secondo album lo consumai a morte :D

      Moz-

      Elimina
  8. Ci avrei scommesso che avresti mandato in brodo di giuggiole il buon Ricky :D
    Comunque anche a me piace tanto, e non solo la sua prima hit ma altresì tante altre, buon ascolto al concerto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, beh Riky è il suo più grande fan :)
      A me piacciono tantissime canzoni, ma apprezzo anche quelle del merluzzo o dei dj, non è che davvero le schifo, semplicemente le trovo un po' forzate.
      Paradossalmente, la hit (commercialissima per sua stessa ammissione, nel testo) Ti fa stare bene... la trovo fenomenale.

      Moz-

      Elimina
    2. Pietro, per fortuna nessuno scrive su De André :D. Per De Andrè potrei anche ammazzare, a fronte di un'opinione totalmente negativa e avversa. :D

      Elimina
    3. Eh, ma che vuoi dire a Faber? :)

      Moz-

      Elimina
  9. È un grande artista ma non lo reggerei per tuuutoo un concerto.

    Lo so, che nessuno è perfetto. Nemmeno io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, scoprirò tra due mesi se riuscirò a reggerlo ma immagino proprio di sì :)

      Moz-

      Elimina
    2. ahah, da un punto di visto fisico probabilmente anche io :D. Io sono per stare sulla poltroncina comodo XD

      Elimina
    3. Ma noi siamo da balletto, seduti nei nostri palchetti con la mascherina in una mano e il monocolo in un'altra 😂 che spettegoliamo cioè no che ci godiamo lo spettacolo!!

      Elimina
    4. Ahaha, noooo, io assolutamente parterre e bordello supremo! :D

      Moz-

      Elimina
  10. C'era una sua canzone, non ricordo il titolo, che prendeva in giro la Lega Nord ed i leghisti.
    Mi faceva morire ogni volta che la sentivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, immagino ti riferisca all'Inno Verdano :)

      Moz-

      Elimina
  11. Non lo seguo, ma ogni tanto imbrocca qualche bella canzone. Alcune mi è capitato di usarle anche a scuola.

    RispondiElimina
  12. Quando “Fuori dal tunnel” esplose, dimostrando che in questo strambo Paese a forma di scarpa delle canzoni si ascolta solamente il ritornello, per mia fortuna conosceva già il Capa, visto dalle mie parti a Torino nel tour del suo primo disco. Quando sul palco è uscito con la maglietti di Rat-Man ho capito che questo era fatto di un'altra pasta ;-) Purtroppo per casini vari non riuscirò a vederlo in questo tour, ma il suo ultimo disco è davvero bellissimo. Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, tra l'altro da te a Torino è passato la settimana scorsa, il Capa!
      Oddio... sai che a me Rat-Man non fa impazzire? Ecco, ora fucilatemi XD

      Moz-

      Elimina
  13. Non so perché ma mi è sempre stato simpatico.
    Bel post, ciao Miki.

    RispondiElimina
  14. piacevole da ascoltare, anche autoironico. sette più, dai, questo il mio voto

    RispondiElimina
  15. Come mai Modena e non a Pescara Miki?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo scoparmi della gente, lì :D

      Moz-

      Elimina
  16. Non amo i rapper e le loro filastrocche,però in Caparezza trovo qualcosa di più almeno nei testi.Non andrei mai ad un suo concerto ma come colonna sonora da viaggio non è male.
    Ciao ,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene bene, ha sicuramente qualcosa di più degli altri :)

      Moz-

      Elimina
  17. Per me è un genio, le mie canzioni preferite, ora a Fuori dal Tunnel sono Vengo dalla Luna, Vieni a ballare in Puglia, Abiura di me (da amante delle cose retro!).. anche Bonobo Power la trovai geniale :D così come Kevin Spacey..ma è tutta geniale la sua opera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah sì, Bonobo Power fighissima!
      Kevin Spacey è un peccato che non la esegua ora, proprio ora, visto quanto è sulla bocca di tutti quell'artista! :)

      Moz-

      Elimina
  18. La frase "Amo le donne che sanno di merluzzo" mi ha sempre fatto pensare ad una citazione di Voglio una lurida degli Articolo 31, che è una serie di pregi/difetti a seconda del punto di vista. Ad esempio in Voglio una lurida J Ax dice "Cerco una lurida/.../ con la risata che sembra un raglio/ con i santini nel portafoglio/ che usi un dentifricio all'aglio, che se per sbaglio le do un bacio metto la mia vita a repentaglio". Oppure, sempre nella stessa canzone "La tipa a me m'attizza se c'ha i bubboni/ se ha la faccia da pizza quattro stagioni/ se la doccia la fa a Natale e poi non la fa più".

    E che dire poi di Abiura di me? Persino con il testo davanti agli occhi ho capito metà dei suoi riferimenti! Certo qualche canzone è sottotono e banale rispetto ad altre, ma a me piace!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abiura di me è geniale, ed è vero: ha tantissime citazioni che solo pochi possono cogliere.
      Quanto agli Articolo 31: ecco, non amerei nemmeno quel testo lì, capisco l'autoironia (come quella del Capa, figuriamoci se non si cambia davvero le mutande) però frasi così mi sanno di punkabbestia zozzi XD

      Moz-

      Elimina
    2. Oltre al testo anche la base è notevole, ricorda molto i videogiochi anni '80, si accorda perfettamente il testo (se non si era capito, questa è una delle mie preferite!).
      Non penso però che si tratti di autoironia, almeno io ho sempre considerato questi testi costruiti solo per due reazioni: storcere il naso o ridere del ridicolo.
      Spezzo una lancia a favore dei punkabbestia: c'è gente che sembra normale che ha un'igiene personale... discutibile, tipo quelle tizie che non si fanno il bagno/la doccia in quei 5-6 giorni del mese perché un'antica credenza popolare lo proibiva (altrimenti dicevano che avrebbero avuto problemi o sfortune). Quindi il Capa non ha proprio tutti i torti! :D

      Elimina
    3. Sì, davvero fig l'idea di usare quel suono simil-8bit.
      Ahahaha, quindi mi sa che i punkabbestia sono i più puliti :)

      Moz-

      Elimina
  19. Be', ne parlavamo qualche giorno fa e ti ho detto come Caparezza mi sapesse di "sporco" a pelle, forse come dici tu anche per il motivo di certe frasi all'interno di certe canzoni... e onestamente "una donna che sa di merluzzo" mi fa venire i conati di vomito. XD

    Ma parliamo di Caparezza: anch'io fui investito dal tunnel del divertimento nei primi 2000 e fu inevitabile... e poi non son mai stato amante del rap e l'ho ignorato per diversi anni, ma poi son tornato a riascoltarlo quando fece il ft. con Tony Hadley e lì mi si è riaccesa quella fiamma caparezziana - quanto mi piacque quella canzone!!! Se esce un suo singolo io me lo ascolto perché è l'unico che sa cantare il mondo in quel modo e amo l'uso che fa delle parole. Non è uno che seguo particolarmente, ma ben venga quando viene. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, l'ovvia autoironia di certe frasi diventa a volte troppo "brutta", lo ammetto. Rende bene l'idea dello schifo, ma provoca anche repulsione.

      Goodbye Malinconia grandissimo brano, grande duetto.

      Comunque, resta un genio della penna :)

      Moz-

      Elimina
  20. Io sono uno di quelli che non apprezza particolarmente l'ultimo album...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio perchè è un album diverso dagli altri. A parte 2-3 pezzi non mi piace nulla.

      Elimina
  21. sempre viva Spacey
    Perfettamente d'accordo, grande attore rovinatosi con le sue mani.
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me rovinatosi con le mani... degli altri, per pura cattiveria.

      Moz-

      Elimina
  22. Stamattina non mi faceva commentare...
    Comunque non ascolto Caparezza però mi è capitata Ti Fa Stare Bene e non è male, molto orecchiabile 👍
    Pensavo si chiamasse Caparezza all'anagrafe 😆

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che anche altri abbiano avuto problemi coi commenti! :)
      Eheh no, capa rezza sta per testa riccia :)

      Moz-

      Elimina
  23. A me succede qualcosa di strano quando ascolto Caparezza.
    Lo adoro e lo odio allo stesso tempo.
    In realtà non odio lui, ma il suo fandom me l'ha fatto andare di traverso. Ricordo che quando uscì "?!" ero uno dei pochi stronzi che lo sentiva. Avevo amici che mi prendeva per il culo...
    Poi "Il sogno eretico" tutti #massimiesperti di Caparezza. Oh per carità, so benissimo che anche il mio è un comportamento infantile.
    Una cosa se ti piace te la godi anche se gli altri ti stanno sullo stomaco... Ma nel caso di Caprezza proprio non ci riesco. Quest'album nuovo non l'ho ancora ascoltato tutto... Penso che lo ascolterò quando sarà calato l'hype. Lo so, sono uno snob del caxxo in questi casi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco, eh.
      I fan(atici) sono in grado di rovinare la percezione di tante cose.

      Moz-

      Elimina
  24. caparezza come cantante mi paice, ma quando canta Sarà perchè ti amo in Che bella giornata di Zalone mi fa spanciare dalle risate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah sì, scena inaspettatissima :D

      Moz-

      Elimina

grazie per il tuo intervento!