[MISTERI] l'interferenza tv di Max Headroom


La televisione: milioni di immagini, suoni, frequenze, ogni secondo, ogni minuto, ogni giorno.
E se qualcuno interferisse nel segnale? Come Joker negli spot del Brand X?

Il blog Entrances to Hell ci parla dell'interferenza tv di Max Headroom (Max Headroom broadcast signal intrusion incident) ossia un atto di pirateria televisiva avvenuto il 22 novembre 1987 a Chicago. Sia il pirata che i suoi complici non sono mai stati trovati né identificati. Ignote le motivazioni di tale intrusione.
Ma cosa avvenne?

CHI È MAX HEADROOM

Il personaggio Max Headroom (lett. livello massimo) debutta come protagonista di un film, nel 1985, e poi della derivata serie tv del 1987 (entrambi i prodotti arrivati anche in Italia).
La serie è composta da quattordici episodi divisi in due stagioni, che rielaborano il concetto originale del film Max Headroom: 20 Minutes into the Future e ne espandono la trama.
Cyberpunk, futurista e distopico, Max Headroom raccontava di un futuro prossimo dove la tv ha potere assoluto sulla gente.

il cast della serie tv: Max Headroom appare sullo schermo in alto
Dopo il successo del film, fino al 1986, Max Headroom viene trasformato in un annunciatore di video musicali, un vj ante litteram.
Si voleva dare l'impressione di avere a che fare con un'immagine generata al computer, ma in realtà si trattava di un attore truccato, vestito con fibre di vetro e sovrapposto a fondali in chroma key.
In sostanza, un po' come il nostro DJ Super X di Superclassifica Show.
Il personaggio ebbe un certo successo, tanto che dalla serie ne fu tratto un videogame e lo stesso Max Headroom apparve in Ritorno al Futuro Parte II e divenne testimonial della Coca-Cola.
Ultimamente è comparso anche nel film Pixels.

L'INCIDENTE

La sera del 22 novembre 1987, durante il programma di informazione delle 21, qualcuno si introdusse nel segnale televisivo della rete WGN-TV 9.
Una persona con la maschera di Max Headroom apparve per 20 secondi (prima che l'intrusione venisse bloccata) in un filmato muto, con un pannello metallico che ruota sullo sfondo.

Stessa sera, poco dopo le 23. Il canale WTTW sta mandando in onda Doctor Who, quando la sagoma umana vestita da Max Headroom irrompe anche qui. Con in mano una lattina di Pepsi, pronuncia frasi sconnesse (tra cui il suo "slogan" CATCH THE WAVE) e canticchia la sigla di Clutch Cargo (il cartoon noto per apparire in una scena di Pulp Fiction). Poi si lascia frustare seminudo da un complice vestito da donna, e il tutto dura 90 secondi, quando l'emittente televisiva riesce a oscurare la trasmissione e fermare l'intrusione del segnale pirata.


CONCLUSIONI

I colpevoli di questa interferenza televisiva non sono mai stati presi.
Tale episodio è comunque entrato nella cultura popolare e nell'immaginario collettivo degli appassionati di segnali tv e radiofonia.
Nel 2017 la rockband Muse gioca con dei video promozionali dove ogni componente è vestito allo stesso modo del pirata televisivo.
Nel 2010, sulla piattaforma Reddit, un utente americano dichiara di conoscere le persone che erano dietro questa intrusione, fornendo dettagli in merito alla stessa senza rivelare l'identità dei fautori del gesto.
Ma cosa fu l'interferenza di Max Headroom?
Uno scherzo? Un messaggio in codice?
Di certo, il personaggio originale, così legato alla tv sia nella realtà che per fiction, non fu scelto per caso...

se ti è piaciuto, leggi anche
Effetto Mandela - la spiegazione
A caccia di Number Stations
Le leggende metropolitane
Blue Whale: bufala o realtà?

Thanks to SandroArmy

59 commenti:

  1. Se avessi video il video dell'interferenza da piccolo, sarei morto di paura.

    Ti giuro. Mi ha fatto senso adesso, a 34 anni. Per fortuna poi c'è la scenetta della frustata, perché senza di essa mi sarebbe rimasto quella maschera :D.

    Non conoscevo affatto questo mito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io, ovviamente.
      Una cosa del genere era spaventosa, per un bambino dell'epoca, esattamente come il Dj Super X :)

      Moz-

      Elimina
    2. matri, che fifone questo Riky ahahaha
      ma le finali sono quelle che vuoi darmi tu? xD ahahaha :P
      ovviamente anche io come|più de|gli altri non ne sapevo nulla, ma tu ormai sei il mio Alberto|Angela|Pop xD

      Elimina
    3. ***mi sono perso "sberle"... sberle|finali* :D

      Elimina
    4. Wow, che bella cosa che hai detto con Alberto Angela Pop :)

      Moz-

      Elimina
  2. Non conoscevo nulla di questa storia, io sono rimasto all'italico " Stacca, stacca" del tipo con la maschera di Topolino. Aahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, ricordo vagamente questo episodio! :o

      Moz-

      Elimina
  3. Ma sai che anche per me, come per Riccardo e Pirkaf, è una storia assolutamente nuova?
    Non conoscevo neppure il personaggio di Max Headroom, figurati.
    Certo che inquieta non poco.... e non c'è stato alcun seguito a questa cosa? Finita lì, così?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maris, cercherò io di risponderti dato che sono un appassionato e (modestamente parlando) piuttosto esperto sull'argomento. In questi ultimi anni, un utente della piattaforma "Reddit" affermò di conoscere i veri responsabili del sabotaggio e fornì precisissimi dettagli senza mai cadere in contraddizione. Purtroppo resteremo per sempre con il dubbio di chi fosse/fossero e per quale ragione lo fecero. Molti ipotizzarono, all'epoca dei fatti, una goliardica dimostrazione di conoscenza dei segnali radio e tv.

      Ma non fu l'unico caso, esiste anche il caso "Captain Midnight" in onda sulla HBO, un anno prima; ma l'incidente di Max Headroom" è divenuto quello più celebre fra tutti gli atti di pirateria televisiva mai avvenuti finora. E forse resterà uno degli ultimi, considerando il fatto che ai giorni nostri, con i segnali digitali e quant'altro, è quasi impossibile riuscirci.

      Elimina
    2. Grazie Sandrino per i dettagli.
      Si potrebbe ipotizzare anche un incidente auto-prodotto, ma non penso avrebbero mostratto chiappe e frustate, non negli anni '80.
      La cosa paradossale è che, pur volendo dimostrare conoscenze di segnali tv, sono risultati inquietanti per via delle frasi pronunciate...

      Moz-

      Elimina
    3. @Sandro: grazie mille per avermi risposto :)

      @Miki:in effetti, in quegli anni prendersi tanta "libertà" non sarebbe stato così facile e scontato come magari oggi invece...

      Elimina
    4. Esatto: tali libertà sono arrivate più verso la fine degli anni '90 e oggi sono all'ordine del giorno, ahimé. Ma non dico così perché sono bacchettone, ma perché oggi si è perso il buon gusto e una cosa simile non farebbe più stupire/divertire quell'una tantum che fa bene^^

      Moz-

      Elimina
    5. Concordo. Non sono bacchettona neanche io, ma il buon gusto ci vuole, come valore in sè per sè e anche poi proprio per poter magari sorridere per una battuta o una trovata "osè" ;) :D

      Elimina
    6. PS: "osè" però è un termine un pò da bacchettona... o no? ;) ahahah :D

      Elimina
    7. Ahaha, no no, è un termine elegante :)
      Comunque sì, ci vuole buon gusto anche nella volgarità XD

      Moz-

      Elimina
  4. Ciao Miki!
    Neppure io ero a conoscenza di tutto ciò!
    Io mi sarei spaventata tantissimo vedendolo in diretta
    In realtà mi ha inquietato molto anche vedendolo adesso...senza neanche rendermene conto sono totalmente scivolata sotto il piumone! 😅

    M piacerebbe davvero sapere il significato di tutto ciò...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente, se visto da bambino, avrebbe spaventato a morte anche me.
      Tuttora, appunto come dici, è inquietante. Perché?
      Secondo me proprio perché è una cosa impazzita, folle, senza regola e senza apparente significato...

      Moz-

      Elimina
  5. Questi davvero non li ho mai sentiti ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, dopo questa intrusione, non si sono fatti più vivi...

      Moz-

      Elimina
  6. Articolo per me rivelazione: su probabilmente un "Monello" c'era un articolo dedicato a Max Headroom, dichiarandolo personaggio creato al computer e ispirato all'attore Matt Frewer, e ora scopro che era l'attore stesso truccato! Probabilmente quel redattore della rivista era uno sprovveduto in materia, capace che ora lavora a Studio Aperto...

    Personaggio che non mi ha mai suscitato simpatia, anzi mi inquietava, e l'interferenza mostrata qui sopra non ha cambiato, dopo decenni, le mie sensazioni; per cui ho sempre cambiato canale al suo apparire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti spiego perché: prima, per anni, hanno effettivamente spacciato Max Headroom come personaggio generato al computer, magari da un supercomputer.
      Il giornalista ha ripreso semplicemente quel che dichiaravano dall'Inghilterra XD

      Moz-

      Elimina
  7. C'entra poco con l'articolo in se ma, a proposito di interferenze misteriose, mi domandavo se avevi mai visto la prima stagione di Channel Zero, intitolata Candle Cove e basata sull'omonimo Creepy Pasta creato da Kris Straub.
    In pratica si basa su un'interferenza TV per la quale solo i ragazzini vedevano questo show televisivo (incredibilmente inquietante) chiamato Candle Cove...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, mai visto, e ora voglio assolutamente saperne di più: amo queste cose, sai?

      Moz-

      Elimina
    2. Immaginavo :)
      La serie è facilmente reperibile, ancor di più lo è il creepypasta su cui si basa, pubblicato su internet sottoforma di forum. Basta digitare "candle cove creepypasta" per trovarlo.

      Elimina
    3. Sì, mi sono informato! L'han pensata bene :)

      Moz-

      Elimina
    4. Gli attori recitano da cani, ma Candle Cove è davvero carina, potrebbe piacerti.

      Elimina
  8. Avevo sentito parlare di questo fenomeno qualche anno fa nel canale YouTube di Fuoco di Prometeo, se non mi sbaglio.
    Comunque è sempre interessante rinfrescare la memoria :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se mi sono mai imbattuto nel canale... Comunque sì: ogni tanto bisogna riscoprire anche queste cose doom :)

      Moz-

      Elimina
    2. Indovina un po' chi, tempo fa, segnalò a FuocoDiPrometeo questo avvenimento..

      Elimina
    3. Grande Sandrì! *__*

      Moz-

      Elimina
  9. Due potrebbero essere le chiavi di lettura: l'intrusione fu una trovata pubblicitaria per poi lanciare il personaggio oppure in caso non sia andata così osservo come il sistema ha saputo "addomesticare" tale figura ribelle modificandola nei contenuti e dandone un'immagine più in linea con i messaggi mainstream di quel tempo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è che all'epoca dell'interferenza, Max Headroom era già famoso per essere apparso nel film, poi come vj e poi come protagonista della serie tv... nonché come sponsor della Coca-Cola... :)

      Moz-

      Elimina
  10. Credo di ricordare la scena in Ritorno al Futuro, ma davvero non sapevo questa storia, un fenomeno se dopo 30 anni è ancora tutto un mistero ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, e tale rimarrà, immagino.
      Anche se appunto... chissà quale messaggio volevano lanciare.

      Moz-

      Elimina
  11. Sul fatto delle interferenze... Facevo la quarta o quinta elementare quando un mio compagno di classe si era procurato un apparecchio per sovrapporsi alle frequenze radio; certo, era di portata limitata (poche centinaia di metri), ma funzionava. Sceglieva con un sintonizzatore la frequenza, ma anziché ascoltare trasmetteva.
    Più che altro lo sbattimento era collegare via cavo un mangianastri e un microfono al dispositivo. Sì sì, mangianastri, mica c'erano i CD a quei tempi! ^_^;

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo.
      E cosa avete trasmesso?
      Io invece ricordo coi walkie-talkie di un amico, captavamo altre discussioni.
      Una volta persino col Topowalkie di Topolino, in estate, riuscivo a sentire gli altri ragazzini che lo usavano, in zona XD

      Moz-

      Elimina
    2. Sono stato a casa di questo amico poche volte, e la prima fu "sprecata" nel collegare correttamente mangianastri e microfono: non ricordo che problemi avemmo, fatto sta che era buffo fare le prove e vedere se nella radio dell'altra stanza si sentiva.
      Poi ci tornai dopo alcune settimane, intanto l'amico aveva risolto i problemi tecnici e varato "Radio Stella Centrale - La tua amica dei sogni"😊
      Trasmetteva musica leggera, alternando le canzoni alla lettura di curiosità e notizie prese da riviste e quotidiani. Mi chiedo come facesse a leggere e al tempo stesso mandare le cassette avanti o indietro alla ricerca della canzone da trasmettere.🤔 In due è fattibile, ma da solo...?

      Elimina
    3. Il Walkie - Talkie utilizzava le stesse frequenza dei " Baracchini " quindi anch'io da piccolo mi divertivo ad ascoltare le conversazioni di camionisti o di coloro che li utilizzavano nelle abitazioni o in macchina.

      Elimina
    4. @Gas: fighissimo, dunque avevate fondato una radio pirata! XD
      Non ne ho idea di come poteva fare una cosa simile...

      @Pirk: sìììì, ahaha, specie i camionisti parlano un sacco col baracchino :)

      Moz-

      Elimina
    5. Purtroppo non posso prendermi alcun merito sulla creazione di quella radio: ho solo partecipato a una trasmissione.

      Elimina
    6. Eh, comunque c'è qualcosa di tuo^^

      Moz-

      Elimina
  12. Bravo Moz, non sapevo niente di questa storia e l'ho trovata interessantissima nonché un po' inquietante...
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Merito di Sandro, che mi ha esortato a parlarne!
      Grazie mille!📺📺📺

      Moz-

      Elimina
  13. Io Max Headroom me lo ricordo bene (fra l'altro è citato anche in Balle Spaziali con il personaggio di "Vincenzino"), me dell'interferenza non sapevo nulla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh!
      Visto quante cose fighe si scoprono? 😎😎

      Moz-

      Elimina
  14. Tanti anni fa, quando ero semi-famoso su internet per altre cose, fui contattato dalla Armando Testa per una campagna pubblicitaria stile "Alternate Reality Game" per promuovere la nuova Fiat 500. Siccome le richieste erano abbastanza ridicole, decisi di impostarla prendendo pesanti ispirazioni al Max Headroom Incident, incrociata con riferimenti a fenomeni underground come la chiesa del Subgenio. L'idea piacque anche, ma poi Marchionne comprò la Chrysler e decisero che bastava quella come campagna pubblicitaria e non se ne fece nulla, e direi che è andata benissimo così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow!!
      Beh, ora voglio sapere perché eri semi-famoso sul web (e perché ora non lo sei più)
      Sarebbe stato uno spot fighissimo!

      Moz-

      Elimina
    2. Bah, niente di che, molto probabilmente manco te lo ricordi (ci avresti già fatto sopra un articolo se lo conoscessi). Non era uno spot comunque ma una campagna online tipo "alternate reality game" che ai tempi c'era ancora Lost e la gente ci si esaltava.

      Elimina
    3. Più che altro, perché eri semi-famoso da essere contattato per una campagna pubblicitaria?

      Elimina
    4. Ehhh mo voglio sapere e farti l'intervista!!! :)

      Moz-

      Elimina
  15. Conoscevo l'incidente ma non chi fosse il personaggio da cui si erano mascherati.
    Un video inquietante come ne girano molti oggi nella parte strana di YouTube. Non so perché ma ne resto sempre affascinato, eppure non ho il gusto dell'orrido 😆

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha anche io amo moltissimo queste cose :)

      Moz-

      Elimina
  16. Mi rifiuto di guardare qualsivoglia video a riguardo xD Già solo a leggerlo mi è venuta l'ansia...anche perchè ho sempre avuto "paura" dei messaggi subliminali e/o delle interferenze con immagini/scene che creano disagio (pensa che non guardo il cartone animato di Bianca e Bernie da almeno 20 anni dopo aver scoperto del fotogramma nascosto)...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehhh e allora tutti i messaggi subliminali che trovi qui? XD

      Moz-

      Elimina
  17. Sembra una cosa alla Black Mirror!
    Non conoscevo nulla di Max Headroom e di quest'incidente... Beh, è un'opera d'arte digitale moderna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sicuramente rientra in quella categoria. E chissà che una delle prossime puntate di Black Mirror non ne prenda spunto...!

      Moz-

      Elimina

grazie per il tuo intervento!