[PENSIERI] critiche a prescindere


A volte sembra che bisogna essere per forza contro.
Mai a favore, o mai sticazzi.
Ci sono degli argomenti, diciamo quelli nazional-popolari, che -così come catalizzano l'attenzione delle grandi masse- attirano le critiche di un'altra grande massa.
Le mie critiche, le tue critiche, le critiche di tizio, di caio, di sempronio.
È figo essere contro. Ma spesso è anche la strada troppo facile.

Prendiamo ad esempio il Festival della Canzone Italiana, per gli amici Sanremo.
Quando arriva la settimana di Sanremo, ecco che tutti diventiamo brutti, sporchi, cattivi e rock, se non addirittura metal.
E sono solo canzonette, e fanno pietà, e parlano d'amore mariù, e fico De Andrè  che non ci è mai andato, e Vasco l'hanno fatto arrivare ultimo, e Tenco si è sparato. Le solite cose, note a tutti. Pure a Salvini, che finge di non saperle per venire retwittato.


Insomma, capite che criticare a prescindere il Festival ora ci mette quasi allo stesso livello di un Salvini qualsiasi?
Quindi, suvvia.
È musica leggera, lo si sa fin dalla prima edizione. Funziona in un certo modo, e adesso è soprattutto uno spettacolo televisivo, più che musicale.
Dove invitare l'attore di Hollywood, lo sportivo, l'astronauta.
Ogni tanto ci scappa qualche ospite musicale. E quest'anno non è andato certo male.
Ma Sanremo è Sanremo e non può essere né il Festivalbar, né qualsiasi altro spettacolo televisivo-musicale. Dunque: perché fare ogni santo febbraio lo stesso rumore? Lo stesso broncio?

Quando si parla di fast food, tutti ci riscopriamo amanti della cucina che dico nazionale! Che dico regionale! Che dico locale! La cucina della nonna! Centimetro zero, altro che kilometro zero.
Bleah il Mc, come fate a mangiare il Whopper, solo gli afro mangiano il pollo del KFC e via dicendo. Vorrei vedere cosa mangiate ogni giorno.
Vi ammassate il pane da soli? Vi fate la pasta col grano che cresce nei vostri ettari di campagna?
Il vostro maiale lo scannate ogni otto dicembre? Siete già andati a mungere la mucca che avete nella stalla dietro casa? I ravanelli sono quelli dell'orto? Sì, che costeggia la superstrada.

A me pare che non si badi mai al contesto. Che, per fare i "contro", si perda di vista la realtà dei fatti.
Sanremo è musicalmente qualcosa di livello medio, che si innalza in certi casi (le ultime due gestioni, ad esempio) e si abbassa in altri (quando ci fu la De Filippi coi suoi Amici).
Non si può pretendere sia qualcosa di alto e poetico: non vuole esserlo, non deve esserlo.
Il fastfood nasce per proporre junkfood. Letteralmente: cibo spazzatura.
Non vuole essere slow food. Eppure quando due burloni hanno portato un Big Mac in un incontro tra amanti della cucina gourmet, spacciandolo per chissà che costosissimo hamburger, tutti si sono leccati i baffi.
La stessa gente che paga cinquanta euro per un piatto con diametro di 70 cm e al centro uno gnocco e una sgommata di crema.


E le multinazionali fanno schifo. Le grandi aziende fanno schifo.
Sì, eticamente è vero. Eticamente è sbagliato mangiare al Mc o bere Coca-Cola.
Ma se ragionassimo con queste sottigliezze, non potremmo fare più niente.
Non avreste le scarpe che portate ai piedi. Non avreste il dispositivo con cui mi state leggendo. Non mi leggereste nemmeno, visti gli argomenti che tratto.
Non avreste il 90% delle cose che vi circondano. Di utili e meno utili. E di futili.
È una guerra persa, se di guerra possiamo parlare. Siamo sconfitti e schiavi.
Poi ci sono schiavi più e schiavi meno. E schiavi consapevoli, e pertanto forse stronzi.
Siamo in quest'ultima categoria?
Un esempio: amo i Power Rangers. Prodotti dalla Saban di Shuki Levy. Il cognome vi dice niente? Ha un sapore noto. Non per la Montalcini, ma perché giudeo.
La Saban è un'azienda che a guardare complottisticamente diremmo parte della lobby ebraica di Hollywood. Finanziata dai Clinton.
E io tifo Trump. Ma vedo lo stesso i Power Rangers.
Che erano Disney, e sono l'unica cosa che la Disney non ha più, mentre compra tutto il resto.
È la loro guerra, non la nostra.
Non critichiamo a prescindere: godiamone.

108 commenti:

  1. L'ultima parte è interessante...
    A me i Power raRange annoiano (perché sono femminuccia)

    Comunque anche io non sopporto più la Disney da quando è passata dal lato oscuro della massoneria. Ma detto ciò non me faccio una bandiera di stato e se c'è da vedermi un Disney lo guardo sia vecchio che nuovo. Tipo il Cenerentola recente della Disney è molto carini.
    Cappuccetto Rosso sangue fa schifo.
    Oppure star wars mi è piaciuto tantissimo nonostante il passaggio alla Disney si sia altroché che notato.

    Per il resto ormai ho capito che il mondo (e il web) va a e cliché.
    Dopo Sanremo San Valentino. Nel mezzo tra un grande cliché e un altro ci sono i tormentoni del momento. Questo perché a mio avviso la gente non ha fabtasia, è statica e di quel che vede parla e straparla Ovviamente male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi avete fatto niente con questo post... oddio.. dov'è che l'ho già sentita?...

      Elimina
    2. @Anna io invece sogno un mondo Disney. Tipo Stalin fece Stalingrado, voglio che Topolino trasformi New York in Topolinia.
      Un mondo perfetto, una dittatura di sogno :)
      Rosso sangue non credo sia Disney, e Cenerentola recente non l'ho visto :o

      Vero, il web (i social) hanno dato voce al popolo, ma al popolo pericoloso... che va a tormentoni.

      @Franco: eh? Oo
      non ho capito a cosa ti riferisci...

      Moz-

      Elimina
  2. Grande Miki, hai detto grandi verità, solamente chi non ragiona con la propria testa critica a priori o per categorie e purtroppo oggigiorno - ma forse da sempre solo che allora non c’era la rete che dava la parola a tutti e non amplificava le idiozie, per non dire una parolaccia che qui ci starebbe ���� - ce ne sono una moltitudine. Ma la cosa grave è che di persone che ragionano per pregiudizi, per categorie, in definitiva che ragionano co... , insomma che non ragionano, sovente sono anche quelle che poi si propongono per governare una Nazione; ti rendi conto? Ci rendiamo conto? Mah! Buon sabato.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...che poi non è critica a prescindere... io prima mi guardo Sanremo, poi Montalbano.. e finalmente - a ragion veduta - posso vomitarci sopra...

      Elimina
    2. Sinfo:
      Qui le parolacce ci vanno sempre bene senza censure XD
      Salvini credo sia molto intelligente: al di fuori del web, dove parla agli ignoranti e chi gli va contro per farsi ricondividere, in tv e dal vivo NON DICE MAI COSE COSI' ASSURDE E/O PERICOLOSE. Ieri ha rinnegato il secessionismo, per dire.
      Ha, come tutti, schiere di comunicatori (un lavoro spesso sottovalutato, specie in Italia) che sul web colpiscono la categoria più popolana, e dal vivo quella più attenta e seria.

      @Franco: certo, ovviamente io sto parlando di critiche a prescindere (vedi titolo del post), non critiche... critiche, nel senso di avere un giudizio :)

      Moz-

      Elimina
  3. C'è la sensazione che a parlar male di una cosa nazional popolare ci si elevi dalla massa. Lo si fa per sentirsi superiori.
    Alla fine è sempre tutto legato al male dei social network : bisogna per forza dire la propria su tutto. Io Sanremo non lo guardo perché non mi piace la musica che fanno, ma non sento il bisogno di dire a chiunque lo guarda che è un coglione. Molti questo bisogno lo sentono, poi magari lo guardano lo stesso, perché se no come fanno a criticarlo per bene?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, quel bisogno lo ha innescato Twitter, che al suo esordio era intelligente e critico, poi diventato radical-chic e hipster.
      Ci sono ovviamente programmi tecnicamente bassi di livello, che offendono l'intelligenza dello spettatore (così come esistono analoghi film, libri e via dicendo).
      In quel caso, comunque con una analisi critica (televisiva) possiamo dire che si tratta di cose per dementi... :D

      Moz-

      Elimina
  4. La stessa gente che paga cinquanta euro per un piatto con diametro di 70 cm e al centro uno gnocco e una sgommata di crema: muahhahaha. Comunque veramente, Salvini mi sa che della poetica di De Andrè non ha capito veramente un cazzo :D. Se oggi Faber fosse vivo, verrebbe messo in croce e dileggiato. Ci penso sempre, una cosa che non avrei mai sopportato.

    Comunque se chiudiamo i social vedrai Miki che il problema viene meno, ahhaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faber è l'autore preferito di mio padre. Io, come tutti i figli contestatori per tanto tempo l'ho ignorato. Ora lo sto riscoprendo. Solo gli stupidi non cambiano mai idea😉

      Elimina
    2. Se hai bisogno di un ripasso :D

      Elimina
    3. @Ric: secondo me Salvini è un fan di Faber sul serio, e infatti colpisce spesso le categorie popolari che De Andrè cantava con pietà XD

      Mariella, verissimo. Tendiamo spesso a fare cose contrarie, a prescindere.
      Poi maturiamo.

      Moz-

      Elimina
    4. @Riccardo: ti prendo in parola per cui consigliami da dove iniziare!
      @ Miki ;-)

      Elimina
    5. Mariella: io ti dico Verdi Pascoli e il cd L'Indiano :)

      Moz-

      Elimina
  5. Questo sono così megalomane che me lo prendo come post dedicato.. io che svango Sanremo e sputo su Montalbano (ma guai a toccarmi il kebab sotto casa...). dai che ci sta a parlar male di Sanremo, delle canzoni copiate e di Baglioni rincoglionito che canta 800 canzoni sue.. dai che ci sta a parlar male di Montalbano, parlar male degli Avengers e bene di Deadpool, prendere per il culo quelli che non riconoscono una fake new, parlar male dei politici bastardi ed invitare tutti a NON votare... ci sta ci sta e ci sta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no... assolutamente nessuna dedica contro: ti avrei citato.
      Il post nasce giorni fa, per le risposte ricevute su un altro post :)
      Ovvio che anche io penso che, come film, Avengers è inferiore a Deadpool. Ovviamente prendo però le categorie: Avengers è parte di un progetto MCU, Deadpool no, ne è fuori ed è una cosa dedicata a un altro tipo di pubblico.
      Ecco, io nella critica cerco di analizzare tutto, dal target ai motivi per cui un'opera viene realizzata...
      Quindi, tecnicamente, è più giusto dire che Black Panther è meglio di Avengers (come parte di una stessa linea narrativa) e Deadpool è tra i migliori film sui supereroi Marvel :)

      Moz-

      Elimina
  6. Standing ovation e dieci minuti di applausi. Franco ti voglio bene lo stesso😛😜😜

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è posto accanto a te, Mariella, per unirmi alla standing ovation? :)

      Elimina
    2. Una persona che conosce il mondo e che spicca per capacità di riflessione può anche dire che Sanremo fa cagare senza averne vista una sola puntata :)

      Il discorso di Miki è moooolto più generale.

      Elimina
    3. ...ma io l'ho visto pure Riccardino!!!!... i vestiti della Clerici addosso a una senza tette... Baglioni direttore artistico che non ha mai gareggiato.. Favino che parla in rumeno ... la canzone che vince COPIATA DI SANA PIANTA... ahahah.. comunque si.. non me toccate il kebab, Cutrone e Deadpool 2 che esce a giugno e io sto già in fila...

      Elimina
    4. Lasciate Franco in pasto alla web-sfera così impara a criticarmi Tiziano muahah Non ne uscirai vivo Franco, non ne uscirai vivo xD

      Elimina
    5. Ragazzi, il post non c'entra assolutamente nulla con Franco (adesso capisco la sua risposta al primo commento...).
      Nasce dai dibattiti generali creatisi nel precedente articolo "Da Modena e Sanremo".
      Se volevo tirare in mezzo il buon Battaglia, gli avrei citato Diabolik!! :D

      Chiarito questo punto, rispondo in generale:
      criticare è giusto e sacrosanto, anzi doveroso; sentirsi superiori anche, specie quando vedi categorie lobotomizzate che si cibano di qualcosa che offende la loro mente.
      Però direi che è necessario conoscere OGNI cosa, il perché il percome, il dove e il quando.
      Ho fatto sopra l'esempio coi supereroi, Avengers e Deadpool.

      Moz-

      Elimina
    6. Io ero certa che non fosse per Franco, però volevo solo minacciarlo così, per sicurezza xD

      Elimina
    7. Miki, avevo capito benissimo il senso del post. Solo che mi piace prendere in giro Franco visto che se lo era autodedicato :-)

      Elimina
    8. @Franco: quindi hai visto le serate guardando qualcosa qui e là.
      Dei vestiti della Hunziker hai visto solo la serata no, trascurando tutta la bellezza delle serate Armani, Ferretti ecc... Vorrei rassicurarti sulle teste, ce le ha giuste direi ;-)
      Di Favino hai notato le faccette e l'accento rumeno.
      Di Baglioni ti da fastidio che non abbia mai partecipato al Festival e a quel punto che senso ha che abbia fatto il direttore artistico, di musica che ne capirà mai...
      Delle canzoni hai letto tutto il testo di quella vincitrice trascurando la poesia di Dalla, di Gazzè e di Diodato, tanto per fare tre esempi.
      Nooooo hai ragione, sono solo canzonette e allibratori!
      Ma avendo un marito che si chiama Francesco e tifa Milan mi fermo qui per sopraggiunta pietà ahahah

      Elimina
    9. Ahaha quindi stiamo facendo i.... FRANCHI TIRATORI XD

      Vediamo che ci dice il nostro Frank :)

      Moz-

      Elimina
  7. Hai detto tutto ciò che c'era da dire, Miki ;)
    Io ammetto ovviamente che si possa non amare per davvero (e non a prescindere) qualcosa di nazional-popolare, ma anche in tal caso non è che si debba sbandierarlo ai quattro venti come se questo rendesse superiori.
    Se poi è una critica a prescindere...peggio ancora, non si può dialogare perchè sarebbe come parlare con un muro (o al vento, scegli tu).

    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma anche io assolutamente non amo tante cose popolari, eh.
      Ma non è che mi metto a dire che vedere Il Segreto è da minorati. È minorata la gente che si limita a quello, che vive per quello e che chiama i nascituri come gli eroi della tv perché ha SOLO quei modelli. Insomma, la critica si fa alla gente che fruisce di tali cose, non alle cose in sé :)

      Moz-

      Elimina
    2. Maris, certo che ti voglio a farmi compagnia per lo standing ovation a Miki, aggiungo anche che c'è posto per la olaaaa!

      Elimina
    3. @ Mariella: e che "ola" sia, allora ;)

      @ Miki: quando ci vò ci vò :)

      Elimina
  8. Una domanda: dove vuoi andare a parare?
    Hai messo assieme un calderone di cose che non per forza devono schierare il lettore a favore o contro la tua opinione. Mi posso permettere di analizzarli separatamente come ritengo più sensato?

    Ho seguito abbastanza assiduamente il festival dal 1987 al 2000, arrivando anche a comprarmi le cassette con le canzoni in alcuni casi. Ho deciso di smettere nel 2001, poiché la Carrà, da quando si è fatta testimonial dell'uso di soldi pubblici per fare incontrare persone lontane ai vip che potrebbero farlo coi soldi propri, mi è scaduta terribilmente. Inoltre sempre più spesso non vedevo vincere o arrivare prime le mie canzoni preferite, insomma non mi sentivo più rappresentato dall'evento. Infine, l'invasione di cantanti fatti con lo stampino, guarda caso quasi tutti emersi dal guano di reality show che si spacciano per fabbriche di talenti...
    Per cui me ne frego delle considerazioni di un razzista che ha offeso i meridionali considerandoci indegni di vivere nello splendido sud Italia. Si sciacquasse la bocca prima di nominare il più umile meridionale, lui che vive in una terra dove la mafia ha messo le radici.

    Questione alimentare: non mangio né ai fast food né nei ristoranti dove ti servono un piatto "vuoto di prelibatezze" per un prezzo che è un insulto alla miseria.
    Non sto certo ad analizzare i singoli ingredienti quando mangio fuori, ma siccome capita pochissime volte, spero che l'avvelenamento sia minino. Preferisco la cucina casalinga, non avrò certezza sulla provenienza di tutto quello che ho in dispensa, di certo non mi faccio del male volontariamente ingurgitando schifezze dichiarate tali. Quanto meno perché ho delle responsabilità familiari e non posso permettermi la "cazzata giovanile".

    Se utilizzo dei dispositivi per leggere questo blog e altri siti, oltre a curarne di miei personali, vado sì in contraddizione rispetto a un utopistico boicottaggio di certe aziende, ma la causa scatenante è stata la progressiva formazione di "vuoti" nella mia vita, causati dal fatto che la vita stessa impone scelte, nostre o altrui, che ci allontanano e ci fanno essere attori o vittime di tradimenti. Ridatemi gli affetti, a due e quattro zampe, che ho perso negli anni, vedete come sparisco dal web senza manco avvisare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque, il calderone nasce dalle cose citate in un post precedente, i cui dibattiti han fatto nascere questo :)

      Veniamo a noi punto per punto:
      ecco, tu non ti senti più rappresentato da Sanremo e hai smesso.
      Come io ho smesso più volte con Batman, per dire.
      Sanremo talent è stato un punto bassissimo degli ultimi anni, per fortuna lasciato alle spalle. Nemmeno a me piaceva. Ma tutto questo, il tuo e il mio, è un giudizio critico. Sacrosanto e ponderato, basato su una visione a lungo termine.

      Cibo: qui il discorso mio era "estremizzato", nel senso che c'è sempre più gente chic che si gasa per piatti vuoti, paga tanto, schifa il resto e... MUORE DI FAME. O, al massimo, caga il tutto esattamente come me e te.

      Dispositivi: è ovvio, impossibile prescindere dalla modernità.
      Se dovessimo essere contro le aziende, né io né tu parleremmo di cose di cui abbiamo parlato. Ad esempio? il wrestling della WWF/WWE.

      Moz-

      Elimina
    2. Quindi dici semplicemente che certe critiche non andrebbero fatte perché sono di moda ma con un minimo di cognizione di causa.
      In tal caso sono pienamente d'accordo. Così come non andrebbero dati incarichi ministeriali sulla scia di una tessera di partito e non di una competenza in materia.

      Elimina
    3. Esattamente. Le critiche vanno contestualizzate.
      Non puoi criticare il wrestling dicendo "è finto", perché si sa che è sport-spettacolo. Puoi criticare la gente che crede alla realtà delle trame e dell'esito degli scontri.

      Moz-

      Elimina
  9. Mai criticato Sanremo, lo evito e basta...anche perché tutti sono liberi di vedere, fare e mangiare quello che gli pare ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ..e vedere i film che preferiscono, dai cinepanettoni al Sacro Gra... ;)

      Elimina
    2. Esatto, tutti sono liberi di farlo, ma con cognizione di causa: quando manca quella, sia nel fruire che nel criticare, secondo me si può iniziare a parlare di persone di basso livello.

      Moz-

      Elimina
  10. Mi è piaciuto il passaggio dove dove scrivi che non si bada mai al contesto.
    Per la cronaca io critico solo le cose che amo e sulle quali penso di essere afferrato e che naturalmente si prestano alle critiche, e poi mi danno fastidio coloro che criticano solamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto: il contesto non lo si cita quasi mai.
      Sopra ho fatto un esempio, partendo dalle cose che mi ha citato Franco: i supereroi.
      Bisogna contestualizzare su più categorie, per fare una critica seria e precisa.

      Moz-

      Elimina
  11. Purtroppo alla gente piace spalare merda contro tutto: "perché io sono meglio, no? ditemi che sono meglio, così finalmente la mia vita schifosa avrà senso."

    Tutti sempre a cercare consenso, a cercare di dimostrare di essere una spanna sopra agli altri... tutti a generare odio, perché l'odio porta like, porta visite, porta popolarità (vero Salvini?)

    Nessuno che sa apprezzare quel poco che abbiamo.
    C'è chi sta peggio, è vero, ma non per questo devo star peggio anch'io.

    Godiamoci quel che abbiamo e pensiamo lucidamente. Con la nostra testa, magari eh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salvini ci ha visto giusto: usa i social per la cosa che citi, e dal vivo fa il serio.
      Così colpisce ben due categorie.

      Vero, bisogna accontentarsi e pensare lucidamente^^

      Moz-

      Elimina
  12. Lo sai già chi sono17 feb 2018, 13:29:00

    -Sanremo non mi interessa ma tutto questo lamentarsi non lo capisco, se ti va lo guardi, se non ti va, ti intrattieni con altro, mica te l'ha prescritto il medico ;P a me sinceramente la musica in lingua italiana non piace molto, però ho apprezzato molto Occidentalis Karma l'anno scorso
    - I fast food (patatine e veggie burger) mi piacciono, McDonald mi fa schifo e poi mi farebbe stare male per il mio stomaco debole. Però trovo superinteressante il panino di McDonald spacciato per gourmet! Questo vuol dire che fare i lecchini con tante parole altisonanti cambia la percezione del cibo nella mente umana (leggasi: sei mai stato da Eataly? Quel posto cola merchandising da ogni dove).
    - Ultimamente siamo troppi sulla terra, creerei un clone di questo pianeta...si cerca di vivere il più eticamente possibile, ma cos'è l'etica? Puoi anche abbracciare il peluche più morbido e tenero del mondo regalato dalla zia, ma forse la storia che c'è dietro quel peluche è cruenta e dura :/
    - Ma perché ce l'hai così tanto con gli ebrei? Ok, ci sono degli ebrei bigotti e rompiscatole, ma questo discorso vale anche per le altre religioni, i gay, gli etero, gli atei, i vegani esaltati, gli onnivori che fanno selfie con maiali morti e per tante altre cose (tipo maschilismo e femminazismo). Trump per me non è il male assoluto ma non è neanche una persona da tifare. è un imbecille arricchito che per fortuna si trova negli Stati Uniti quindi le sue cavolate vengono trattenute.
    Sono acidina, vero?
    Non è per te, che anzi, hai lanciato dei buoni ragionamenti (ma in ogni caso BOOOH Trump e BOOOH anche i Clinton e le loro skappatelle)...è che boh...è la mia natura :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. -Sanremo, come tutte le cose sulla Terra, ha momenti pessimi e altri meno pessimi.
      Ma sappiamo che genere di trasmissione è, non ci si può aspettare il nuovo Mozart.

      -Fast food: ovviamente si adeguano. Ora van di moda gli hamburger gourmet, e allora ci piazzi uovo, pomodorini, qualche altra cazzata regionale e via.
      Finirà anche questa moda e torneremo a gustarci un Quarto di libbra con formaggio. O Royale with cheese, che noi non sappiamo cosa cazzo sia un quarto di libbra :p

      -esatto. Abbracciamo peluches teneri, amici delle nostre notti infantili, ma realizzati con le lacrime di bambini lontani.

      -Non ce l'ho con gli ebrei a prescindere: si parla di lobby ebraica e sappiamo che controllano gran parte delle cose... Con gli ebrei ce l'ho politicamente per come si comportano coi Palestinesi.
      Ahaha ma per me non si giudicano presidenti dalle scappatelle, le ha chiunque^^

      Moz-

      Elimina
    2. Lo sai già chi sono17 feb 2018, 15:39:00

      - Lol...quanto pessimismo! xD A me continua a non farmi né caldo né freddo. Quando i miei volevano vederlo venerdì sera per fortuna abbiamo fatto altro.
      -Sì è vero. A me McDonald faceva schifo anche quando avevo 6 anni, non voglio fare la nazi di niente, ma se ci fossero meno McDonald, gli animali che diventano hamburger per loro potrebbero vivere più serenamente e non mangiare schifezze che compromettono il gusto della loro carne. Per il resto, posso dirti che le patatine fritte fatte al momento con patate fresche sono davvero splendide! Se mai capiterai in Svizzera, passa da Holy Cow. Per quanto riguarda l'uovo sull'hamburger è un'idea che mi fa un po' schifo, come anche quando mi è capitato l'hamburger vegetariano che non era tipo una cosa di ceci/quinoa/soia ma era un formaggio...allora tanto vale vado di fish and chips...per fortuna non ho avuto problemi di digestione quelle volte, ma spacciare un formaggio per hamburger è una cosa NONSENSE al massimo (come il quarto di libbra e il royale da te citati).
      -sì :/ a me i peluche piacciono tanto però cerco di non comprarne.
      - A me Israele come posto non piace per niente :/ okay avrà dei bei panorami, ma la situazione politica è uno schifo!!! GRRR...mi viene da arrabbiarmi solo a pensarci che me l'avevano proposta come meta...no mi dispiace ma non vado in un posto dove al minimo respiro ti picchiano. Viva l'America (il continente) e viva anche altri posti, ma Israele non mi va giù, e no, non me ne frega niente dei bei paesaggi. La mia vita è più importante di quei conflitti sanguinari e inutili.
      Beh in effetti hai ragione sulle scappatelle xD

      QUando scrivi certi post però tiri fuori la mia vena polemica ^_^

      Elimina
    3. Sono fatti apPOSTa per fare polemica XD
      Israele manco esiste come posto, quindi per me non fa differenza :p
      In Svizzera ci sono stato, ma non c'era ancora Holy Cow.
      Vero, per i fast food ci sono allevamenti lager e tutto il resto, ma credo che la situazione migliorerà pian piano.

      Moz-

      Elimina
    4. Lo sai già chi sono17 feb 2018, 16:52:00

      lol il gioco di parole, sei proprio un burlone
      ok xD
      Se vai in Svizzera (parte francese o tedesca), vacci assolutamente, le patatine fritte sono SPETTACOLARI!
      Voi onnivori secondo me potete contribuire a migliorare la situazione comprando carne biologica e lasciando stare il resto ^_^
      Io anche se sono pescetariana (per via dei miei) preferisco fare la vegetariana quando sono da sola ^_^, anche se il pesce non è dannoso come la carne (ma comunque contiene mercurio) e non mi fa niente rispetto al 90% dei latticini assassini.

      Elimina
    5. La situazione cambia solo se anche i fastfood decidono di usare carne bio: perché il consumo quasi totale passa per loro. Non è che se dieci, cento, mille o diecimila persone mangiano bio allora il Mc ne risente o la situazione migliora.
      Io penso che, così come i fastfood hanno iniziato a introdurre cose leggere, o insalate, o cose locali, o vegetariane, anche in futuro ci saranno aperture...

      Moz-

      Elimina
    6. Lo sai già chi sono17 feb 2018, 17:32:00

      direi che il discorso fila! ^_^
      questa sera ordino un hamburger di ceci e patatine fritte ;P
      non vedo l'ora :D

      Elimina
    7. Lo sai già chi sono17 feb 2018, 21:10:00

      grazie ma...
      devo ammettere che la qualità è calata :/ sapeva di plastica rispetto all'anno scorso :(

      Elimina
    8. Nemmeno il bio è più quello di una volta... :D

      Moz-

      Elimina
  13. Che schifo il Mac... #TeamBurgerKing XD XD XD ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Mc per i sapori chimici, il BK per l'ignoranza *___*

      Moz-

      Elimina
    2. Io amavo il chicken wrap del BK, ma è una vita che non ci vado ç___ç McDonalds lo schifo non per moda o per principio (voglio dire, faccio abitualmente spesa al lidl) ma proprio perché a gusto non mi piace.

      Elimina
    3. Eh, lo so, questione di gusti. Sono diversissimi, io a volte ho voglia di BK, a volte di Mc. Una settimana fa ho fatto entrambi nel giro di 15 minuti XD

      Moz-

      Elimina
  14. Ciao sig. E sig.ra
    Offrire un prestito tra individuo a un tasso del 2% per avviare la propria attività o per un progetto. Concedo un prestito attivo di € 3.000 a oltre € 900.000. Se hai bisogno di soldi per altri motivi, non esitare a contattarmi per ulteriori informazioni
    E-mail: service.finanza34@gmail.com



    Ciao sig. E sig.ra
    Offrire un prestito tra individuo a un tasso del 2% per avviare la propria attività o per un progetto. Concedo un prestito attivo di € 3.000 a oltre € 900.000. Se hai bisogno di soldi per altri motivi, non esitare a contattarmi per ulteriori informazioni
    E-mail: service.finanza34@gmail.com




    Ciao sig. E sig.ra
    Offrire un prestito tra individuo a un tasso del 2% per avviare la propria attività o per un progetto. Concedo un prestito attivo di € 3.000 a oltre € 900.000. Se hai bisogno di soldi per altri motivi, non esitare a contattarmi per ulteriori informazioni
    E-mail: service.finanza34@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vegana Nordcoreana17 feb 2018, 14:59:00

      scusa, MA CHI TI CREDI DI ESSERE? SOLO IO POSSO CHIEDERE PRESTITI E SPAMMARE MIKI MOZ!!!
      SOLO IO, HAI CAPITO?
      TI AUGURO TANTO KARMA NEGATIVO E PESTE NERA A GO-GO!!!
      GO VEGAN NORTHKOREAN STYLE!!!!
      ALF!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
    2. Ahaha, Vegana, peccato che non leggerà mai la tua risposta XD

      Moz-

      Elimina
    3. Vegana Nordcoreana17 feb 2018, 15:29:00

      ahahaha però mi fa piacere ti sia piaciuta e che possa strappare qualche risata a qualcun altro ;)
      ALF!!!!!!!!!

      Elimina
  15. Vedo che quello dei prestiti Spamma anche da te. :-P
    Scherzi a parte, dietro molte di queste critiche si celano delle verità, ma anche se assodate come in alcuni casi che citi, si parla principalmente per partito preso e per " moda ".
    Fa figo essere contro e soprattutto fa figo ergersi al di sopra della massa.
    Mi piacerebbe però sapere quanto di queste persone che intasano le bacheche di commenti di critica siano coerenti con loro stesse e quanti scheletri nell'armadio nascondono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhhh, anche io vorrei scoprire gli scheletri nell'armadio di queste persone.
      Gli hipster radical-chic twitterosi in primis...! :)

      Moz-

      Elimina
  16. Moz, ovviamente non prenderò sul personale il tuo post (anche perché lo hai scritto con fermezza ma alla fine senza offendere niente e nessuno, quindi hai fatto bene ad esprimere la tua opinione) però il Mc sempre bleah e ti asfalto perché: yeah, il pane fatto in casa di mia sorella è la morte sua; le verdure sono del nostro orticello, così come carne di pollo, tacchino, gallina, quaglia, faraona, maiale (che viene sacrificato non propriamente l'8 Dicembre, basta che faccia abbastanza freddo sennò la carne addio) viene dalla fatica di mio padre che ha questa passione per la campagna. E di conseguenza, mai comprato uova. Anche l'olio viene fatto con le olive che le nostre manine sante raccolgono dai nostri alberi, idem i barattoli di sugo/pelati.
    Comunque, a parte gli scherzi, dopo questa parentesi campagnola (non te lo aspettavi da me, eeeh?xD) fatta più per sorridere, al MC (ed in generale alla carne della grande produzione) sono contraria perché le volte in cui ho mangiato quella carne spizzandoci dentro ho visto cose mollicchie che mi hanno traumatizzata e non ce l'ho più fatta xD ma alla fine, è vera la tua provocazione: delle volte mangiamo senza sapere che fa schifo quello che ingeriamo mentre altre, semplicemente, è più evidente e siamo più contrari :) Detto questo, tanto Maurizio i fast-food li adora quindi non ho scampo uguale :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma vedi, sai una cosa?
      Viene un vegetariano e asfalterebbe te per questo tuo commento.
      Viene un vegano e asfalterebbe te e il vegetariano per il tuo e il suo commento.
      Capito cosa intendo? Tutti critichiamo tutto, senza badare al contesto.
      Tu puoi farti il pane in casa (come me), puoi scannare il porco, puoi avere uova fresche (come me) e olio tuo (come me). Ma quanti altri possono?
      Noi siamo fortunati, e forse anche per questa mia fortuna mi permetto ogni tanto lo schifo del fast-food XD

      Moz-

      Elimina
  17. Mi alzo in piedi e ti batto le mani. Io non guardo Sanremo perchè mi annoia il genere, però poi canto le canzoni così forte quando sono in macchina o mentre lavo i pavimenti fino a che non sento male la gola. E il Mc... questo sì che è un tasto dolente... sono vegetariana da una decina d'anni, ma il mcbacon è una delle poche cose (insieme alle cozze) che mi manca mangiare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe, sarebbe il top se si riuscisse a replicare chimicamente il gusto e le proprietà (magari solo quelle positive) di certi cibi di derivazione animale. Così da salvarci eticamente sul piano sanguinario.
      Ma poi verrebbero i puristi a dirci che è eticamente sbagliato crearsi cozze in laboratorio... non se ne esce più XD

      Moz-

      Elimina
  18. Scusa per l'invasione di campo Miki!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma figurati, anzi per me è un piacere quando si crea un bel dibattito^^

      Moz-

      Elimina
  19. Siamo sempre lì: vivi e lascia vivere :-)
    Insomma, c'è chi ama Ronald, chi i Power Ranger, chi la Disney, chi altre cose.
    Se non nuoce agli altri, che male c'è?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che eticamente può nuocere, spesso a categorie lontane: noi nel ricco occidente non vediamo che per avere quel prodotto piangono dieci bambini di chissà che nazione dimenticata da dio.
      Il problema è questo: siamo fortunati, e la fortuna è un problema etico.

      Moz-

      Elimina
  20. Il caro Sanremo sa sempre come dividere e creare discussioni: forse perché ci conosce meglio di quanto conosce noi stessi? ;D
    E comunque, anche quest'anno, me lo sono visto tutto e no, non ne posso fare a meno checché se ne dica ahah

    Un saluto,
    Fede.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero: ogni argomento nazionalpopolare sa come dividere le masse. Lo fece anche il Grande Fratello iniziale, oggi non più...^^

      Moz-

      Elimina
  21. Personalmente il festival non lo guardo da decenni, non mi interessa, non mi piace questo carozzone che è uno spettacolo e non un concerto. Mi capita casualmente di vedere qualche minuto perché ci sbatto contro. La musica che ascolto non fa parte di quello spettacolo.
    Non riesco proprio ad immaginarmi a veder ore e ore davanti alla tivù per il festival.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente: è uno spettacolo, al di là di essere qualcosa di musicale.
      C'è chi lo vede e chi no, io per anni non l'ho seguito perché non è stato roba nelle mie corde.
      Quest'anno manco, ma perché ero fuori casa. Però ecco, sapendo cosa è, so cosa vedo^^

      Moz-

      Elimina
    2. Ineccepibile.
      Peccato che non venga presentato per quello che è.

      Elimina
    3. Ma sì, dai: mica viene spacciato per qualcosa di musicalmente alto. È il festival della canzone italiana, popolare. Anche se venisse spacciato per altro, sono sessant'anni che sappiamo di cosa si tratta XD

      Moz-

      Elimina
  22. Miki sei pestifero, sei un bambino terribile ome al solito ma come sempre mettiil dito nelle varie piaghe :) E' un bell'essere questo!
    Trovare i difetti nazinalpopolari, scusa, ho dimenticato l'aggettivo! Trovare i difetti pubblici nazionalpopolari, quelli che fanno fighi e strafighi. I difetti privati invece ce li teniamo sempre ben nascosti sotto al tappeto insieme alla polvere.
    Cosa ci vuoi fare? Una delle arti migliori in cui noi italiani eccelliamo è proprio quella della critica (altrui). Non sia mai che critichino noi questi testonichenoncapiscononiente! ahahahahah

    Sei un genio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    ps non guardo il festival ma non guardo proprio la tivù. Tra la programmazione che non trovo interessante e il digitale/schifezza che da noi si vede in versione cubismo e s-cic s-cic (presente quei rumoracci quando va via il sengale?) che l'accendiamo a fare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Critichiamo tutto per non vedere noi stessi.
      Come si dice? Pagliuzza altrui e trave nostra...

      Beh, se la tv fa schifo... addirittura tecnicamente, ci credo che non la accendi mai XD

      Moz-

      Elimina
  23. Dalla serie, chi è senza peccato scagli la prima pietra😉.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  24. Io sono uno che critica spesso, che a volte agli occhi degli altri può sembrare uno che ama fare il bastian contrario in ogni occasione, ma poi mi accorgo che c'è davvero chi critica e lo fa con la pretesa di elevarsi a persone migliori. È capitato con Sanremo, appunto quando non si capisce come tutti ci tenevano a dire che non lo seguono da 40 anni e che fa schifo (come dicevo da Mariella a me fa schifo il calcio ma non lo scrivo ogni domenica XD). Cosa strana.
    Mi è capitato proprio qualche giorno fa che un tipo rispondesse ad una mia storia su Instagram dicendo che "i noodles se li potevano tenere (i cinesi)" che mi sembrava anche denigratorio e lì ho contestato. Mi ha dato del polemico. Fai tu XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha... pensa, ieri sono stato al capodanno cinese e ho scoperto che i noodles augurano lunga vita, visto che sono lunghi :D

      Comunque sì, inutile rimarcare che non vedi Sanremo da 40 anni. E magari poi segui il calcio, ossia il reality show più "cancro" del nostro Paese, spacciato come sport... XD

      Moz-

      Elimina
    2. Ecco allora avrei dovuto rispondere con un CREPA! così vediamo chi era il polemico XD

      Elimina
    3. Sempre cattivo sei :)

      Moz-

      Elimina
  25. Trump è sommerso in un mastodontico conflitto di interessi e in un paese bigotto ma amorale gli danno poteri grandi.
    Non è una critica. E' uno schifo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E cosa c'entra Trump con tutto questo discorso? :D

      Moz-

      Elimina
  26. Io guardo Sanremo da quando c'erano Albano e Romina, Toto Cutugno, i Ricchieppoveri.. e continuo a guardarlo, è come un rito! E riesco ancora a emozionarmi alla proclamazione della canzone vincitrice!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ci sta tutto. Perché è un rito, televisivo in primis più che musicale.
      È un fenomeno di costume.

      Moz-

      Elimina
    2. Un fenomeno di costume che non mi appartiene. Giusta la definizione di fenomeno di costume.

      Elimina
    3. Già... Non è appartenuto nemmeno a me per diversi anni, per inciso^^

      Moz-

      Elimina
  27. Sanremo mi ha sempre fatto schifo,proprio perché è un fenomeno nazionalpopolare,esattamente come il calcio.Salvini essendo leghista si commenta da solo poverino.Shredder.

    RispondiElimina
  28. Almeno io sono brontolone (non criticone) per natura, non seguo una moda, lo sono da quando ho ricordo 😝

    Comunque quelli che non si sono accorti che non si trattasse di un Bic Mac o sono idioti o lo avevano preparato meglio da come te lo servono. Un hamburger di un fast food o di un pub ma anche quello surgelato del supermercato, è diverso da quello fresco del macellaio. A prescindere dai km che ho ritenuto sempre una cazzata radical chic.
    Per la roba buona non devi per forza fare il contadino o l'allevatore ma avere qualcuno di fiducia ma costa, a meno che non sia un amico di famiglia ed è normale che si preferisca risparmiare.

    Sanremo non mi è mai piaciuto ma non giudico chi lo guarda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, io in un pub ci ho lavorato praticamente un anno, e mi occupavo proprio di hambuger: erano freschi ogni giorno, come se vai a comprarlo tu dal macellaio :)
      Comunque sì, bisogna avere la fortuna di conoscere chi coltiva da sé...

      Moz-

      Elimina
  29. Lo leggevo e frase dopo frase annuivo XD complimenti e, soprattutto, grazie:)

    RispondiElimina
  30. Alla fine è questione di scelte!
    Cioè da un lato capisco il tuo discorso e capisco la filosofia che c’è dietro e penso sempre che la via più tranquilla per vivere le cose sia quella dell’equilibrio: se ti va di fare una cosa la fai, se no no, se ti va di mangiare al fast food lo fai, se no no. Le contraddizioni sono ovunque perché magari tu stesso rispetto a certe cose potresti essere contro a prescindere e magari non te ne rendi conto perché credi che le tue ragioni siano fondate... quando sono soltanto motivi personali! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è una differenza: io ho la verità assoluta XD
      A parte gli scherzi, è vero: io, diciamo, cerco di spiegare comuqnue sempre un po' il motivo del mio essere contro... lo contestualizzo.

      Moz-

      Elimina
  31. L'invenzione del microfono ha permesso a tanti signori nessuno di diventare qualcuno.
    I veri cantanti non hanno bisogno del microfono.
    Dipendesse da me, il Festival di Sanremo non esisterebbe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, ma senza microfono come inciderebbero i loro successi? Come terrebbero concerti?^^

      Moz-

      Elimina

grazie per il tuo intervento!