[SMF - SIGLE MENO FAMOSE] Diabolik (Diabolik: Track of the Panther)


Per la rubrica musicale sulle sigle cartoon Mediaset meno note, arriva oggi nientemeno che il ladro Diabolik.
Dal 1962 sulla cresta dell'onda con la sua serie regolare di albi a fumetti, a fine anni '90 Diabolik conobbe la ribalta televisiva.
Prima della sigla, vediamo assieme qualche notizia generale sul cartoon.

L'OPERA

La serie animata Diabolik: Track of the Panther è composta da quaranta episodi, andati in onda dal 1999 in Francia e dal 2000 in Italia.
Coprodotta da Saban, M6, Fox Television e Mediaset, riadatta le sanguinose e criminose vicende del fumetto per presentarle a un pubblico più giovane.
Difatti, in questa serie televisiva Diabolik non compie alcun delitto; sia lui che Eva -ringiovaniti per l'occasione- sono abili ladri ma derubano solo un gruppo criminale internazionale noto come La Confraternita, guidata dal fratellastro dello stesso Diabolik.
In sostanza, un prodotto per i più piccoli che riprende solo vagamente le situazioni del fumetto.

LA SIGLA

Con musica di Max Longhi, scritta da Alessandra Valeri Manera e cantata da Giorgio Vanni, la sigla Diabolik non è la tipica "discotecara", presentando più elementi pop-rockeggianti.
Da segnalare l'errore nella pronuncia del cognome della protagonista: Kant viene infatti pronunciato "kent", quando invece è "kant", proprio come l'omonimo filosofo.
La sigla italiana cerca a suo modo di rendere giustizia alla vera natura del ladro, citando "il male" che comunque rappresenta.
Buon ascolto!


IL TESTO

Diabolik, Diabolik, Diabolik...

Dopo un altro colpo
tu ed Eva Kant vi guardate intorno e nell'auto siete già;
un errore, un contrattempo e adesso c'è la polizia,
ma con l'auto nel frattempo siete già filati via.

Lei non ti tradirà mai, 

perché lei è tutto quel che hai.

I tuoi occhi nella notte sono fari che risplondono
e il bene e il male accendono;
quando affronti le tue lotte tu fai sempre tutto quel che puoi

per arrivare dove vuoi...

È un'impronta il tuo nome,
lasci il segno, Diabolik.

Ti muovi con destrezza e con abilità,
e nell'intraprendenza c'è la tua ingegnosità.
Sei così, non hai paura,
la tua vita è questa qua,

sempre all'erta, sempre in fuga,
con la bionda Eva Kant.

Del tuo passato non ne parli quasi mai,
quello che è stato solamente tu lo sai.

I tuoi occhi nella notte sono fari che risplondono
e il bene e il male accendono;
quando affronti le tue lotte tu fai sempre tutto quel che puoi 

per arrivare dove vuoi...

Diabolik sta arrivando...


 Ami le sigle dei cartoons? Leggi anche
La classifica delle più belle sigle di Cristina D'Avena
La classifica delle più belle sigle di Marco Destro
Le sigle cartoon più tamarre
Il segreto della sigla di Transformers/City Hunter
Una spada per Lady Oscar: la prima versione!
Una Miss Scacciafantasmi - la sigla

42 commenti:

  1. Mi ricordo di aver letto proprio da te delle modifiche a livello di trama della serie cartoon. Ci sta che abbiano eliminato gli elementi 'più sanguinolenti'. La sigla non è affatto male! Emanuele deve rivalutare Vanni :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ema rivaluterà Vanni con due sigle che ho in programma: sono più rock queste che tutto l'hard rock americano^^

      Moz-

      Elimina
  2. Ma il senso di Diabolik qual'è? La scaltrezza?? Almeno occhi di gatto rubavano per i quadri del padre ma questo ruba solo perché gli piace?
    Spiegarmelo voi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il senso di Dk è molto profondo. Lui è cresciuto da solo, in un mondo dominato dal denaro. Rubarlo è l'unica cosa che può fare, perché è il suo modo di ribellarsi a questo capitalismo spesso ostentato e/p criminale.

      Moz-

      Elimina
    2. Diabolik è anche genialità applicata alla rapina, con le dovute licenze fumettistiche... È il cattivo che merita di essere fermato.
      Poi capita a volte che intralcia piani criminali altrui, e lì un po' mi esalta.

      Elimina
    3. Infatti, comunque ha una sua etica.
      Ad esempio odia la droga, e proprio per questo spesso prova gusto a mandare all'aria i piani di trafficanti, derubandoli e distruggendo gli stupefacenti :)

      Moz-

      Elimina
  3. È poco famosa ma purtroppo la ricordo bene!
    Secondo te la doppia pronuncia di Diabolik è studiata per accontentare tutti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quand'è che lo pronunciano in modo diverso? :o

      Moz-

      Elimina
    2. All'inizio, la voce robotica fa "Diabòlik, Diabolìk, Diabòlik, Diabolìk...".
      Ho dovuto pure riascoltare la canzone perché mi hai fatto venire il dubbio, te possino!

      Elimina
    3. Io lo sento sempre con lo stesso accento, più che altro lo mettono sulla k XD

      Moz-

      Elimina
  4. Lo sai già chi sono4 mar 2018, 11:15:00

    me la ricordo, l'ho vista a novembre e ne abbiamo pure parlato ( o ne hai parlato con quella spostata della vegana ailurofaga).
    Il cartone di Diabolik una cavolatina :D più leggo la trama più me ne convinco anch'io. Dovevano darlo ai giapponesi, che almeno avrebbero combinato qualcosa di decente e di adatto al target dei lettori del fumetto.
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, ma darla ai giapponesi non avrebbe avuto senso. Innanzitutto non è che i giapponesi fanno per forza cose più per adulti (Castlevania del 2017 è americanissima, per dire...), è che Diabolik è un'opera italiana, confinata praticamente alla sola Italia. Quindi il progetto animato è giustamente europeo e poi cosidera il lato merchandising: Diabolik serie cartoon nasce per essere così, non è che è stato alleggerito o hanno fatto un torto o censura al vero Diabolik. È un progetto preciso, con vendita di gadget e giocattoli annessa :)

      Moz-

      Elimina
    2. Lo sai già chi sono4 mar 2018, 14:09:00

      ti do ragione per certi punti, il discorso che fai fila. Tuttavia anche Calimero e Topo Gigio erano personaggi italiani e poi sono diventati famosi in Giappone, quindi magari Diabolik avrebbe potuto diventare famoso mantenendo il suo spirito ed essendo affidato a una nazione che fa molti prodotti d'animazione cupi.

      Elimina
    3. Purtroppo non è così semplice: perché Dk è un fumetto, e in Giappone tendono a non importare fumetti esteri...

      Moz-

      Elimina
    4. Lo sai già chi sono4 mar 2018, 18:43:00

      non avevo pensato a questa eventualità in effetti -_-
      potrebbero aprirsi anche ai fumetti stranieri, loro -_- noi leggiamo i manga e loro le nostre storie no
      vabbé

      Elimina
    5. Perché loro hanno già tutto, e comunque sono abituati ad altri tipi di storie: innanzitutto i loro fumetti, per quanto popolarissimi, FINISCONO. Cioè hanno un inizio e una fine, no sono eterni come Batman, Diabolik, SpiderMan, DylanDog (esempi americani e italiani)^^

      Moz-

      Elimina
  5. A me sinceramente non mi ha mai attirato, ecco perché non mi vedi commentare mai un post su Diabolik, io conosco solo Dorellik ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, vabbè, ma questa serie sostanzialmente nemmeno ha molto a che vedere col vero Diabolik dei fumetti: non ti sei perso niente^^

      Moz-

      Elimina
  6. Conosco solo il fumetto...mi dispiace ma non so dirti altro.
    Bello però sapere cose nuove, quindi sempre grazie Miki.
    Ciao e buona Domenica.

    RispondiElimina
  7. Finalmente è uscito questo post, che vedevo ma non c'era. Rubato da Diabolk? Sai che con questi pezzi su Diabolik e Eva Kant mi comincio ad appassionare e cercherò di leggerlo? E quando dico una cosa, la faccio ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aahaha, perché il blog aveva sbagliato... XD
      Beh, a me fa piacere... trovi un bel numero in edicola, cinquantacinquennale su Eva Kant :)

      Moz-

      Elimina
  8. Ogni tanto per i mercatini vedo le VHS di questo cartone, la sigla proprio non la ricordavo..comunque Eva KEnt è un errore comunissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che nelle vhs la sigla Mediaset non c'è, sai? :)

      Moz-

      Elimina
  9. Io me la ricordo, più che altro perché guardavo Diabolik con tanto piacere :-)

    ps: ma tu Diaboldik te lo ricordi? :-)

    RispondiElimina
  10. Edulcorare Diabolik dai contenuti più cruenti per un pubblico giovane... Facevano prima a cambiargli nome.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però intanto hanno fatto in modo che il nome -e le sue caratteristiche più particolari- circolassero. Alcuni dei bambini che hanno visto questa serie poi hanno comprato il fumetto^^

      Moz-

      Elimina
  11. La sigla la conosco, anche se il fumetto è imbattibile rispetto al cartone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Raramente l'opera derivata tiene testa all'originale.

      Elimina
    2. Vero per entrambe le cose :)

      Moz-

      Elimina
  12. Anche questa mi è nuova, forse proprio perché Diabolik non mi ha mai fatto impazzire!

    RispondiElimina
  13. La sigla è molto carina, sopratutto il pezzo "I tuoi occhi nella notte sono fari che risplendono
    e il bene e il male accendono" l'ho sempre trovato azzeccato per descrivere il personaggio.

    Del cartone in se ricordo pochissimo, però la scoperta che Diabolik aveva un fratello malvagio mi aveva incuriosito all'epoca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi definire malvagio un fratello di Diabolik è strano XD
      Comuqnue sì, fu una trovata interessante che però -forse per fortuna- non trova riscontro nel fumetto^^

      Moz-

      Elimina
    2. Diabolik fumettistico non si può di certo definire un malvagio, visto che comunque ha una suo codice morale di comportamento (per quanto non accettabile nella società civile). Quindi ci sta un fratello malvagio.

      Nel fumetto sarebbe una trama veramente abusata (mancherebbe solo fosse un gemello malvagio con i baffi per all in)

      Elimina
  14. Nelle ultime settimane sono letteralmente in fissa con questa sigla, la ascolto davvero spesso... Nonostante non abbia mai visto il cartone in questione: l'apprezzo proprio come pezzo musicale. Trovo sia una delle più riuscite di Giorgio Vanni, nonostante non sia così nota.
    Di Diabolik ho letto qualche fumetto un paio di anni fa, e ciò che ho letto mi è piaciuto. Solo che poi non ho approfondito ulteriormente il personaggio continuando a comprare i suoi fumetti... Forse dovrei riprendere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi permetto di darti un consiglio: riprendi con l'albo che trovi ora in edicola: IL PRIMO AMORE. Dedicato perlopiù a Eva Kant, ma comunque un buon punto di (ri)partenza per esplorare nuovamente il mondo diaboliko^^

      Moz-

      Elimina
    2. Ho visto qualche giorno fa la cover ma sinceramente come disegni non mi aveva ispirato molto. Dici che merita?

      Elimina
    3. I disegni, dentro, sono normali, tranne una trentina di tavole (e la copertina) realizzate come fossero lo speciale primaverile, perché ambientate nel passato remoto^^

      Moz-

      Elimina
  15. Sai, sapevo che è la sigla preferita di Giorgio Vanni.

    RispondiElimina