[FILM] Sono Tornato, la recensione


Utenti di terra, di mare e di aria.
Fieri uomini e donne d'Italia, di questo diario virtuale chiamato altresì Moz In Punto, sono lieto di annunciare che il Duce, nella persona di Benito Amilcare Andrea Mussolini, è tornato tra noi.
E non più sottoforma di vignette che mai suscitarono risate (fatte salve le pagine con la parodia de I Dominatori dell'Universo); bensì risorto in carne ed ossa, prominente presenza e filtro da schermo con gli italici connotati di un aitante giovine del cinematografo.
Sono Tornato, opera di Luca Miniero dell'anno di grazia MMXVIII.
Segue una recensione assolutamente priva di anticipazioni poco gradite.

Rifacimento del teutonico Lui è tornato (Repubblica Democratica Tedesca, MMXV), che pur vedeva la riapparizione fantasmagorica d'un altro noto dittatore europeo, qui -dove vige il Tricolore- è Mussolini a prendere il posto di Adolfo Hitler.
E come fu per il Kaiser, il nostro semper amato Dux travalica il confine tra questo mondo e quell'altro, giungendo a noi nell'Urbe contemporanea, travolto dall'imbarbarimento di costumi e mischiume di razze.
Pederasti uniti in matrimonio, abissini a libero spasso in città, invasioni di infedeli e la lingua della Perfida Albione che risuona ovunque, peraltro inutilmente.


Spaesato e confuso, al Duce basta poco per comprendere di essere risorto più in là del suo tempo.
Trovando l'amata Italia, da lui governata per venti anni, in mano a politicanti incapaci e vissuta da un popolo di pecore.
Un giovane documentarista campano (Francesco Matano) incappa nel Duce credendolo un comico.
Le scenette da avanspettacolo si diffondono presto nell'etere; Mussolini torna famoso e la televisione ne fa un personaggio che sa parlare al cuore e al ventre del popolo.


Ma gli italiani non sono cambiati e mai cambieranno: e se una volta se ne sbarazzarono a favore di una Liberazione al gusto di Big Mac, stavolta possono far peggio indignandosi per un animale morto.
È l'epoca dei media sociali, dei cancelletti che formano parole-chiave.
Sono Tornato è una pellicola non comica ma amara, che non parla di fascismo e nemmeno di politica, non parla di Mussolini.
Parla del potere dell'informazione, delle televisioni, dei canali sociali. Prova a raccontare cos'è  e come cambia la satira, quando si riesce a scherzare su tutto.
E, paradossalmente, Sono Tornato funziona in questo e non nelle scene preposte al divertimento del pubblico: quelle, per così dire, di comicità.


Ne usciamo neri. Non nel senso fascista né africano (serebbe "negri", dopotutto).
Ne usciamo neri e senza memoria, malati di Alzheimer per la Storia.
Dimentichiamo oggi che Di Maio e Salvini dichiararono ieri di non aver nulla da spartire, salvo credere che la loro non sia un'alleanza bensì un "contratto". Perché dunque ricordarsi di guerre, di delitti, di pagine buie e sanguinose? Tutti dimentichiamo, soppesando promesse più grandi sulla bilancia dei lustrini. Magari proprio aprendo buste alla C'è posta per te, enunciando frasi non italiane.


E l'Italia è così: ingovernabile. Nemmeno Mussolini può riuscirvi.
La satira potrà salvarci, e forse non ci rimane che quella.
Massimo Popolizio perfetto Duce; Stefania Rocca e Gioele Dix perfetti squali dell'intrattenimento.
E tutti gli altri attori siamo noi italiani.
Sono Tornato, chissà se per restare.
E poi fa sempre piacere poi quando un'opera cita il posto in cui vivi: Mussolini, parlando dei cinesi, afferma di averli fatti internare in un posto sul Gran Sasso.
Ebbene, è proprio qui dove abito io.
Motivo per cui oggi ho amici di razza gialla, come avrete visto dalle foto della rubrica Mikipedia.
Solo grazie al Duce, Benito Amilcare Andrea Mussolini.

74 commenti:

  1. Ho visto il film. Mi sembra ben fatto e molto intelligente, malgrado la tematica da sviluppare fosse molto complicata.
    Hai detto abbastanza. Aggiungo solo un particolare, un pensiero di Mussolini: " Il fascismo non l'ho inventato io, l'ho carpito dalla coscienza degli italiani".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il che è vero, mica ha sbagliato a dire ciò.
      Anche io ho carpito dalla coscienza degli internauti il Moz O'Clock (prossimo passo: marciare su Blogspot e dichiarare guerra agli abissini di Wordpress) :p

      Moz-

      Elimina
  2. DI questo film ho visto la versione tedesca, quella con Hitler, quella italiana non ancora; però mi pare di capire che siano abbastanza simili, seppure con risvolti leggermente differenti..
    CI sarebbe tanto da dire sulla memoria corta delle persone e (nel caso italiano) della assoluta incapacità di essere governati.. da questo film si potrebbe aprire un cineforum

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La versione tedesca è mediocre. Manca creatività, immaginazione e sarcasmo.
      Ciao Barbara.

      Elimina
    2. @Barbara: immagino sia un remake vero e proprio, con le stesse dinamiche... Probabilmente noi abbiamo le nostre (tv alla De Filippi e via dicendo).
      Un cineforum? Non basterebbero dieci... LIBRI DI STORIA! XD

      @Gus: sempre detto che GLI ITALIANI LO FANNO MEGLIO, anche le dittature XD

      Moz-

      Elimina
  3. Interessante, ma con i film arrivo sempre dopo

    RispondiElimina
  4. Film molto scivoloso in apparenza, ma dalla tua recensione (e da altre lette in passato) emerge invece l'abilità del regista di trattare il tema senza fare vittime :D. Giusto così: puntare sugli aspetti sociali piuttosto che inciampare nella politica, specialmente poi in un momento storico come quello attuale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma a dir la verità è un film non parodistico, né politico. Mussolini è un espediente: sarebbe potuto tornare Giulio Cesare, Giulio Andreotti... In Francia potrebbero fare il remake con Napoleone, in Spagna con Franco e via dicendo... è difatti un film sugli aspetti sociali^^

      Moz-

      Elimina
    2. Riky, il film dimostra apertamente che gli italiani sono culturalmente analfabeti e non sono cambiati. Mussolini vive dentro la gente. La vecchietta che lo attacca è una minoranza, come era il movimento partigiano.

      Elimina
    3. E mai cambieranno :)

      Moz-

      Elimina
  5. visto ieri sera su sky.
    Prima parte discreta, colpisce comunque nel segno.
    La seconda invece tirata via, troppo piena di reality show inverecondi invece di andare dritto al punto indicato nella prima parte.
    Insomma, a differenza di quanto detto dalla Rocca in una scena, è fondamentalmente un film democristiano

    Solito film all'italiana che finchè copia spudoratamente dall'originale ancora ancora si salva con 2-3 guizzi, poi quando ci deve mettere qualcosa... non riesce ad essere graffiante come dovrebbe!
    Stessa sorte, insomma, di Benvenuti al Sud (copiato dal francese e quindi riuscitino) e Benvenuti al Nord (inguardabile)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, anche io ieri sera su Sky! XD
      Io ho proprio percepito la volontà di farlo democristiano sul piano politico (quanto sarebbe stato patetico prendere ancora in giro i fascisti, le casepound e via dicendo? Un discorso che era già risibile e vecchio con l'uscita di Quando c'era Lui, per dire...).
      Non avendo visto l'originale non saprei, devo vederlo :)

      Moz-

      Elimina
  6. Ho letto il libro Lui è tornato, questo non l'ho visto e quindi non posso giudicare.
    Una sorta di storia al contrario, nel ventennio loro hanno copiato noi e ora noi cinematograficamente parlando.
    a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe, in un certo senso sì :)
      Il libro originale non l'ho letto, ma non so nemmeno se possa essere il mio genere...

      Moz-

      Elimina
  7. Film che non ho visto ma mi incuriosiva parecchio, recupererò prossimamente!

    RispondiElimina
  8. Ho iniziato a vederlo ieri sera!!!... Torno appena finisco! Il primo pezzo mi ha preso tanto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha mi sa che davvero tutti l'abbiamo visto ieri sera su Sky! XD

      Moz-

      Elimina
    2. ahhh!! ma allora hai di nuovo Sky!! RICORDA: cosa devi guardare????? o-o

      Anteprima: Prossima cosa che voglio recensire io è IL MIRACOLO. L'hai intravisto??? Ma sai perchè (a proposito di luoghi richiamati dai film!), perchè è stato quasi del tutto girato al paesello!! Miooo!!E ci stanno tutti i compaesani! C'è pure il mio salumiere, Peppino, che recita. Il salumiere che mi ha affettato la mortadella da quando ero in fasce... Capisci, come sono commossa. Immensamente. Ma ne scriverò... Mi scoppia il cuore di gioia, il mio salumiere...

      Elimina
    3. Ieri ero a cena da amici e l'ho visto con loro! XD
      Però ho scoperto (forse) di avere ancora Sky Go sul pc! Vedrò se c'è!
      Il miracolo... penso possa piacermi molto, me ne hanno parlato proprio ieri questi amici, che lo seguono!
      Fighissimo, potevi proporti anche tu per il cast!!**

      Moz-

      Elimina
    4. Buuuu... stavo a Roma, non potevo rientrare in quel periodo. Ma io più che partecipare al cast avrei inseguito senza sosta Ammaniti, perché io LO AMO, dai tempi di Branchie, tra gli scrittori di sesso maschile è di sicuro il mio terzo preferito...
      E comunque, a me, o davano la parte di Sole, o non se ne faceva nulla, per quanto sia maledetto quel personaggio, a me piace, ha un che di autentico. Ma vabbè, prima vedilo dopo ti continuo a fare due palle così... ^_^

      Elimina
    5. Or dunque, ho finito di vedere il film.
      Era iniziato così bene, con un senso più o meno preciso, poi si è perso... Forse il messaggio ognuno di noi lo deve estrapolare a proprio piacimento, di certo il ritratto dell'Italia attuale è quello che è stato fatto, mentre per quanto mi riguarda Mussolini ha fatto la fine che meritava e si guardasse bene dal ritornare sotto qualsiasi forma.

      Elimina
    6. Su Il Miracolo: mi stai incuriosendo molto! Ammaniti non sempre mi è piaciuto, sono sincero, però spesso sì, quindi vorrei vederlo all'opera su una serie tv! :)

      Sul film: penso che il senso generale sia nel ritratto degli italiani, peggio di quando c'era Mussolini. Ecco, secondo me, se potesse, lui davvero NON tornerebbe XD

      Moz-

      Elimina
  9. ho visto che lo davano su sky ma poi ho guardato altro... recupero giuro!
    comunque te lo devo dire, come recensore di film mi piaci ancora di più... punti su punti su punti su punti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insomma oh, Sky ieri avrà fatto il botto :D
      Beh dai, sulla recensione, stavolte mi sono immedesimato nel Dvce :D

      Moz-

      Elimina
  10. Vedo se riesco a trovarlo in streaming.
    Mi hai incuriosita.
    Mi ci vedi a scattarmi un selfie con Mussolini? :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, chiunque lo farebbe oggi: prenderebbe un sacco di like :)

      Moz-

      Elimina
  11. Aspetto che esca il remake cambogiano con PolPot

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Cambogia ce li hanno tv e social per fare il remake? XD

      Moz-

      Elimina
  12. Ciao MOZ!
    premesso che purtroppo non conosco il film, mi è sembrato interessante come argomento! un duce che torna dal passato trovando, appunto, l'italia forse in condizioni peggiori rispetto a quando c'era lui! devo vederlo! comunque devo inserire necessariamente il tuo blog nell'elenco, perchè nonostante il seguimi non mi compaiono mai i tuoi aggiornamenti e vedo che ho molto da recuperare! grazie del commento alla mia poesia! a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, purtroppo oggi bisogna copiare e incollare l'indirizzo dei blog che vogliamo seguire, direttamente nel nostro blogroll... Una volta il widget funzionava diversamente!^^

      Comunque, esatto: trova l'Italia peggiorata, e già faceva pena prima. Lui,dal suo canto, ci provò a dominarla. Ma oggi è peggio XD

      Moz-

      Elimina
  13. Sono tra quelli che non ha visto il film ieri..


    "... e la lingua della Perfida Albione che risuona ovunque..."


    Già,questa espressione era già in viaggio nel tuo nuovo post vedo...!

    Ciao Miki...

    L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, è che ho Albione nel cuore: intendo la saga di Berserk, non i barbari oltremanica :p

      Moz-

      Elimina
  14. Visto ieri sera. Ne esci nauseato dall'Italia. Non funziona tutto, ma è un film che picchia duro e da tempo non ne vedevo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero: non funziona sempre benissimo (alcune parti hanno una comicità che proprio non è nelle mie corde...) ma picchia duro^^

      Moz-

      Elimina
  15. Per me non se ne è mai andato, almeno per quel che vedo e sento in giro ( la mia è una di quelle città in cui la sua figura è ancora molto idolatrata ).
    Detto questo, il film non l'ho visto, ma prima o poi lo recupererò anche se la presenza di Matano un po' mi blocca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È meno youtubbaro di quel che pericolosamente poteva essere, il Matano.
      Beh, di pseudofasci è pieno il mondo... ne conosco anche io tanti. Magari con mogli bielorusse e via dicendo :D

      Moz-

      Elimina
  16. Ero curioso quando uscì, ma Frank Matano lì in mezzo me lo fa skippare di brutto brutto. Sono però curioso di questo equilibrio (che secondo te non c'è) fra ilarità e riflessione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che è democristiano nella politica, me cattivo nella riflessione. Non funziona semprissimo, ma ci sta^^

      Moz-

      Elimina
  17. Articolo fantastico, complimenti Moz :D
    Guarderò il film proprio stasera perché me lo sono perso al cinema!
    A me questo tipo di prodotti piacciono sempre molto (almeno concettualmente) sia per la mia avversione radicale a qualunque tipo di dittatura, che per il potere positivo (mentalmente e moralmente) che la risata ha nei confronti dello spettatore :)
    Si possono capire molte cose attraverso la satira e la comicità in generale, non ce n'è mai abbastanza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, allora non so quanto potrà piacerti, perché il film non è una cosa contro la dittatura, anzi dice che per come siamo ritardati, sempre chini sui cellulari, manco un dittatore vecchio stile ci potrà riaddrizzare XD

      Moz-

      Elimina
  18. Il film non l'ho visto e non credo che lo vedrò, i fantasmi mi traumatizzano. Sarebbe comunque interessante sapere cosa ne pensa Mussolini della nostra generazione. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me non ci sono andati lontanissimi col film, sai?
      Mussolini penserebbe che è stato meglio morire in malo modo che vedere un veloce peggioramento (peggio di quando c'era lvi)... XD

      Moz-

      Elimina
  19. Anche io l'ho visto ieri sera. Chissà che ascolti su Sky😁😁😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Madonna, veramente! Ahahaha XD

      Moz-

      Elimina
  20. Lo vedo domani su Sky e mi sa che la tua rece me la leggo dopo.. a bocce ferme... ;)

    RispondiElimina
  21. Non se ne è mai andato ..e non guarderò questo film

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai paura di scoprirti peggio dei fascisti del ventennio? Peggio dei partigiani al gusto americano?
      Eh, perché è questo che siamo: peggio di settanta anni fa :D

      Moz-

      Elimina
    2. C' hai preso Moz ...Visto ieri sera su TimVision è mi è piaciuto molto ��

      Elimina
    3. Quei due punti interrogativi, dovrebbero essere una emoticon che ride a testa in giù

      Elimina
    4. Ehehe, e mi sa che dopo questo film, tutti stiamo a testa in giù (sempre comunque col nostro smartphone per mano) :D

      Moz-

      Elimina
  22. La seconda parte è più lenta però ne vale sempre la pena.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, forse diventa un po' più "filosofica" per così dire, con tutti i limiti del caso XD

      Moz-

      Elimina
  23. beautiful blog! I really like how you write
    and what you give photos. wonderful!
    I have a question, you will agree to follow for follow?
    I like to be in touch with inspirational blogs.
    Greetings from Poland!
    ayuna-chan.blogspot.com

    RispondiElimina
  24. Ammetto che ero perplesso ma la tua recensione mi ha convinto a vederlo. Lo stanno programmando su Sky Cinema quindi appena lo ritrasmetteranno cercherò di vederlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, non aspettarti un capolavoro, eh.
      Nemmeno un film "comico", tout-court.
      Ma soprattutto non aspettarti nulla di politico... poteva tornare Mussolini come chiunque altro :)

      Moz-

      Elimina
    2. Lo guarderò senza aspettative particolari :-)))

      Elimina
    3. L'ho visto e mi è piaciuto. Uno spaccato amaro e neanche poi tanto paradossale su quello che è oggi il popolo Italiano o forse più correttamente Italiota.

      Elimina
    4. Esatto, è una descrizione su cosa siamo (diventati?)^^

      Moz-

      Elimina
  25. Hai fatto un'ottima analisi, centrando tutto il peggio del peggio che c'è in Italia.
    Penso che sia uscita una pellicola migliore dell'originale, con un finale che fa davvero male. Sia perché è aperto, sia perché è veritiero...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'originale non l'ho visto, e ti dirò: mi attrae anche poco, per un'unica ragione... ossia che non sono tedesco XD

      Moz-

      Elimina
  26. Visto anche io su Sky, quando è uscito volevo andarlo a vedere al cinema, ma alla fine avevo desistito... che dire? Non mi è piaciuto particolarmente, ma ultimamente mi rendo conto di essere diventata particolarmente rompipalle con i film :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al di là del gusto (il film per me è carino ma non sempre funziona al 100%), direi che SKY ha fatto i grandi numeri!! :o

      Moz-

      Elimina
  27. Quando ho visto l'opera da cui questo film è tratto ho scoperto che oltre il divertimento c'è un risvolto sociologico per una storia del genere. Ricordo che ne parlai a lungo con i miei amici appassionati di cinema e che non l'avevano gradito.
    La versione italiana, con le dovute modifiche, è piacevole e presenta più o meno le stesse tematiche: complessità del personaggio, paradosso storico, utopie e distopie sulla realtà. E' stato considerato poco, a mio avviso, per il tema trattato ma avrebbe meritato qualche riflettore in più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo me è andato meglio in tv che al cinema (forse era un'opera televisiva? chissà).
      Diciamo che non sempre è riuscito, ma fa riflettere ed è abbastanza spietato^^

      Moz-

      Elimina
  28. Cercherò di vederlo, non ho Sky ma da qualche parte lo recupererò prima o poi ;)
    Mi incuriosisce molto, anche se da cio che hai scritto tu credo che davvero alla fine poi resti quell'amara consapevolezza che gli italiani npn sono mai cambiati e anzi sono pure peggiorati probabilmente:(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto... tv, social e satira ci hanno fatto peggiorare.
      Ahahaha XD

      Moz-

      Elimina
  29. Questo film non mi ha mai attirato, così come l'originale, mi ha dato l'impressione di una pellicola che possono apprezzare i nostalgici ma che poi c'è una banale morale perbenista (tipo American History X, film che adoro ma la morale non mi è piaciuta, ovvero con chiunque ti schieri, lo prendi nel culo, quindi fatti i cazzi tuoi), però se è bello solo la metà della tua analisi, potrei dargli una possibilità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, in realtà non è che sia così politico come film... la morale, almeno il finale, non è buono ma spietato con il popolo italico. Diciamo che Mussolini è un pretesto, poteva essere qualunque illustre del passato :)

      Moz-

      Elimina
  30. Volevo vederlo al cinema ma non ho trovato nessuno che mi accompagnasse! :( Appena lo vedrò farò anche un post sul mio blog, assolutamente.
    A suo tempo avevo visto anche il film originale con Hitler e mi aveva messo parecchio in crisi: era geniale e molto amaro, ma quel che mi ha turbato di più è che nel suo apice mi ha fatto provare empatia per quell'abominevole mostro che fu Hitler, presentandolo come umano. Tremendo.
    Nel tuo post ho trovato geniale che la prima parte sia scritta in un italiano aulico tipo cinegiornale ("Anticipazioni poco gradite"!!!). È uno stile di parlata che mi fa sempre morire dal ridere, come in "Fascisti su Marte".

    RispondiElimina

grazie per il tuo intervento!