[CARTOON] la nuova She-Ra: c'era davvero bisogno di realizzarla così?


Ne abbiamo parlato, con qualcuno di voi, già sulle mie pagine social: dopo la divulgazione delle prime immagini della nuova serie di She-Ra, in molti sono rimasti interdetti dallo stile del disegno.
Il discorso che voglio fare oggi è però più ampio, e riguarda le modifiche, al di là del disegno.
È la prosecuzione del discorso che portiamo avanti da mesi, in questi post (li linko per chi volesse rileggerli):


Prima che qualche genio faccia come nel post sul reboot di She-Ra (linkato qui sopra), dove mi fu detto che sarei contrario a opere con protagoniste femminili perché avrei problemi con le donne (!?), faccio questa doverosa premessa: amo She-Ra e il suo mondo (che è quello dei Masters of the Universe); amo il cartoon classico di She-Ra più di quello di He-Man, su diversi punti; non ho alcun problema con opere dove figurano protagoniste femminili (sono fan di Sailor Moon).


Penso che forse fosse anche inutile ribadire tutto questo, chi mi conosce lo sa e comunque dal mio post di allora non traspariva alcun ostruzionismo alla componente femminile dell'opera (She-Ra è sempre stata così, imponendosi peraltro come icona femminista già da subito negli anni '80).


Torniamo a noi.
Come avrete visto, il design è molto diverso rispetto a quello del passato; molto più giappominkia che americano, ma si sa: il trend purtroppo è questo.
Peccato. Ma di certo non è questo il male maggiore.
Come saprete, infatti, io odio l'eccesso di politicamente corretto che va a snaturare le opere.
Se fosse una rivisitazione futuristica, o aliena, o deformed di She-Ra, certi cambiamenti li puoi anche operare, al di là del design spiccio che ha colpito, ad esempio, Catra:

sembra la sorella di Blanka

Che fino a pochi giorni fa era così:

miao!

No. Io parlo di questioni più "accomodanti".
Cosa vi dicevo nel post di maggio, profetizzando la catastrofe? Rivediamo:
Ah, per gli appassionati di stravolgimenti: Netossa è l'unica del cast annunciato a essere nera; Adora, Sea Hawk, Bow, Angella (sposata con re Micah), Frosta (innamorata di He-Man) sono sicuramente eterosessuali. Anche Peekablue e Flutterina, semmai dovessero apparire (quest'ultima addirittura è protagonista di un rapporto interraziale, mettendosi con Clamp Champ).
Il resto potranno modificarlo o ampliarlo, anzi mi farebbe piacere vedere più relazioni e intrecci e anche scelte sessuali particolari, ma non toccatemi questi punti fissi qualora non si trattasse di una riscrittura fantasiosa!
E invece ecco che appunto, per chissà quale eccesso di stupido perbenismo, Bow diventa nero.

ci vuole un po' di rap, qui

E una delle Principesse del Potere ha oggi qualche chilo in più. E sembra proprio essere Glimmer.
Glimmer e Bow, che fino a qualche giorno fa erano così:

in effetti le cosce erano già rotonde

La questione è: She-Ra by Netflix non è una riscrittura fantasiosa del mito di She-Ra, tanto che -è annunciato- ci saranno gli Horde, ci sarà la questione del suo rapimento da neonata e tutto ciò che è nella trama originale.
Ecco, non essendo She-Ra by Netflix una riscrittura fantasiosa, c'era davvero bisogno di realizzarla così?
Esatto, il titolo del post non riguarda il design, a cui penso ci si possa abituare, come successe già col remake dei Masters nel 2002 (è bello che Adora sia ringiovanita, giustamente ha sedici anni; inoltre guardate che fondali, stupendi).


No, la mia domanda è altra: c'è effettivo bisogno di uno stravolgimento di personaggi iconici, cambiando colore della pelle o ingrassandoli rispetto al passato? A che scopo?
Perché non inventare un nuovo personaggio di colore e una nuova principessa cicciottella?
Ma soprattutto: perché realizzare prodotti con stravolgimenti quando manca ancora un prodotto definitivo sull'opera?

Sì: il canone finale dei Masters of the Universe è stato fissato, ma è raccontato in modo frammentario tra vari media, prendendo cose dal passato e rielaborandole nel presente (QUI se vuoi leggerlo).
Perché continuare con riletture del mito (come fu in parte la serie a fumetti della DC Comics) invece di darci un'opera DEFINITIVA che racconti per bene tutta la storia dei Dominatori (e quindi anche di She-Ra), rispettosa dell'iconografia classica?

cosa c'era che non andava?

Ecco perché, per quanto potrà essere bella nelle trame (e magari piacere al pubblico black che si ritrova Bow from Harlem, e alle bambine curvy perché avranno una principessa cicciottella) sono idealmente contrario alla nuova serie di She-Ra.
E sarò contrario a qualsiasi cosa simile fino a che, prima, non ci daranno un'opera definitiva sui Masters, che segua alla perfezione la storia originale.
Però, così come in libreria ho il fumetto DC, sicuramente il 16 novembre guarderò anche questa ennesima infedele trasposizione.
Con un po' di tristezza, alimentata da questo perbenismo dilagante che ha creato una nuova occasione sprecata.

60 commenti:

  1. Mah, capisco le tue perplessità..sembra quasi vogliano fare un politically correct ad ogni costo.. e anche lo stile grafico non mi attrae per nulla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stile grafico è molto più giappominkia rispetto al remake di He-Man del 2002, per dire.
      Speriamo bene, mi aspetto belle trame ma davvero non era necessario negrizzare Bow o incicciottire Glimmer.
      Che poi sarebbe da fare un discorso: negli anni '80 i neri si offendevano perché c'era solo Netossa come black? E le bambine erano turbate dal fatto che She-Ra fosse magra? Non penso.

      Moz-

      Elimina
  2. Ciao Moz, dopo aver letto il tuo post, dato che sui social non ci seguiamo e non sapevo, mi sono documentata un po' sulla rete... Passi il politically correct ... A me, personalmente la nuova She-ra non piace affatto! E non credo che questo ti renda contro le donne!!! Come prima cosa lo stile:
    Il Mondo Japan mi piace lo sai, ma molti cartoni animati sono e dovrebbero mantenerne lo stile senza coinvolgimenti emotivi! Sono nati così e sono belli come sono. Poi alle tue domande: c'è effettivo bisogno di uno stravolgimento di personaggi iconici, cambiando colore della pelle o ingrassandoli rispetto al passato? A che scopo?posso dire NO. Modificare un cartone animato non è la soluzione al problema. Per sensibizzare le persone ci vuole altro. In America, all'epoca di She-ra e Hi-man i bambini di corelore li amavano così... Sarebbe come chiedere al mitico e affascinante Black Panther di cambiarsi i connotati. Ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente! Anzi se io fossi nero, mi offenderei per il cambiamento del colore della pelle di un personaggio che era sempre stato bianco.
      Pretenderei, magari, che me ne creassero uno nuovo basato sulle realtà della mia etnia. Cosa che comunque sia in He-Man che She-Ra esiste già.
      Anche per persone curvy, o magari bruttine... insomma, non cambiare le icone, ma crearne di nuove: sarebbe stato bellissimo avere nuovi persnaggi inediti nella grande saga dei Masters.

      Moz-

      Elimina
  3. Non vorrei essere offensivo, o, quanto meno fuori luogo, ma la nuova She-Ra mi pare piuttosto una specie di "Trans". Insomma, è pur vero che stiamo parlando di una guerriera, ma lei prima aveva i tratti marcatamente femminili. Adesso vedo un petto grande (ma non per il seno), per non parlare delle braccia e le cosce muscolose. Acer in fundo (contrario di dulcis), non mostra più quel suo bellissimo décolleté ... sarà per non far vedere i peli?? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti sai che nel web l'hanno ribattezzata già She-Man? Ahahaha
      Il design di She-Ra è bruttino, lei è molto poco femminile. Quello di Adora mi piace molto, così come il particolare sul paesaggio; il resto lo prendi e lo getti via lontano XD

      Moz-

      Elimina
  4. Concordo con te sul fatto che stravolgere le opere ed i personaggi per ragioni legate al Pol correct sia patetico. Sul resto posso dire poco non conoscemdo bene il cartone ma ti leggo sempre con grande interesse e curiosità dettate dalla profonda stimano tuoi confronti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! :)
      Sì, io la vedo così: cambiare etnia (o meglio colore della pelle) a un personaggio già noto; cambiare forme al corpo di un personaggio già noto; cambiare orientamento sessuale a un personaggio noto, che prima era palesemente interessato a questo o quest'altro sesso...
      Beh, è uno sbaglio che scontenta i fan e che offende quelle categorie... perché si ritrovano surrogati di personaggi e non qualcosa di creato appositamente per rappresentarli...

      Moz-

      Elimina
  5. L'estetica dei tempi.
    Credo sia tutto qui il succo.
    Devono vendere un prodotto e scelgono quello che oggi appare più interessante alle nuove generazioni.
    La grafica un po' deformed sta andando parecchio negli ultimi anni, specie nei cartoni animati di stampo statunitense.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma al di là della grafica, che ci può anche stare -per quanto oggettivamente brutta-, io parlavo proprio dei cambiamenti. Catra che diventa Blanka, Bow che diventa un negretto da Harlem, Glimmer che diventa curvy.
      Ma per carità di dio.
      Aggiungiamoci She-Ra che pare un maschio... insomma, no.

      Moz-

      Elimina
  6. Ha ragione Vincenzo sul fatto che She-Ra sembra abbia il petto muscoloso e non le tette, ma a me questo nuovo stile non dispiace. Non sono molto d'accordo sullo scurimento di personaggi storici, ma per il resto, in questo caso, aspetto di vedere come svilupperanno la trama :)

    Poi magari mi tirano fuori un Hordak che non sembra Hordak e ne parlerò male :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La trama sarà sicuramente bella, vedrai.
      Ma comunque resta l'ennesima occasione sprecata per parlare dei Masters in modo esaustivo; al posto di fare la trama per bene, anche stavolta hanno preferito qualcosa che sia una rilettura varia ed eventuale... In cuor mio spero non abbia successo.

      Moz-

      Elimina
  7. Bow nero ci poteva anche stare, in fondo se è toccato a Nick Fury, se hanno avuto il coraggio barbaro di fare Heimdall (!) nero...
    Che poi Bow non è che fosse percepito come un personaggio virilissimo... magari diventando nero acquistava qualche centim... qualche punto!
    Ma a quanto vedo lo hanno fatto 10 anni più giovane, allora è inutile...

    Poi lo stile Filmation era ganzo perché tutte queste eroine erano disegnate in modo molto... anatomico... ero grandicello e questi cartoni erano stupidini, ma Teela la guardavo volentieri.

    Purtroppo quando il politically correct diventa stupido manierismo, si svuota di ogni significato e si trasforma in ipocrisia superficiale.

    In più se protesti ti danno del razzista maschilista.
    Questo tipo di arroganza ha rovinato Star Wars.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non è piaciuto nemmeno per Fury: se un personaggio nasce in un modo, in quel modo deve restare, penso.
      Poi, se fai riletture varie, what if...? e via dicendo, per me puoi farmi nera pure She-Ra.
      Chi ti dà del razzista maschilista è gente da condannare a morte senza se e senza ma.
      Ah, adesso mi daranno del violento :D

      Moz-

      Elimina
    2. Ciao Mikimoz. Sono Davide e sono nuovo quaggiù. Lo so che detesti il nuovo Nick Fury nero nei film Marvel, tuttavia nei FUMETTI la versione nera di Fury proviene in realtà da un universo completamente distinto, cioè quello Ultimate, introdotto negli anni 2000. Sì, nei fumetti abbiamo due Nick Fury : uno è quello dell'universo classico principale (bianco e castano), l'altro è quello dell'universo Ultimate (nero, con le fattezze di Samuel Levy Jackson). Dato che nei fumetti il secondo Nick è solo parallelo all'altro e non necessariamente un sostituto allora è perdonato (tranne al cinema ...). Comunque sono d'accordo anch'io sul fatto che per attirare determinate categorie di persone bisognerebbe inventarsi dei personaggi distinti anziché stravolgere quelli già conosciuti (la vecchia Marvel lo faceva bene con Pantera Nera e Tempesta, mentre oggi ci ritroviamo con orrore e tristezza un Thor femmina o Capitan America sostituito con Falcon vestito a stelle e strisce
      ���� Che tempi imbarazzanti quelli di oggi.)

      Elimina
    3. Ciao Davi, benvenuto a bordo! :)
      Ti dirò: sono (stato) un fan del mondo Ultimate, sai?
      Ho iniziato con L'Uomo Ragno ma ho apprezzato anche altre saghe (su tutte, amo Picchio e Gufalco, il cui volume campeggia sempre nella mia libreria).
      L'idea mi piaceva: riscrivere l'universo Marvel in modo più coeso e coerente, dopo anni e anni... Poi ovviamente anche lì il troppo stroppia. Sì, il Fury nero viene da lì, è verissimo.
      Diciamo che al cinema sono stati furbi, prendendo quel che volevano dai vari universi, come volevano... :)
      Però appunto, io sono per lasciare le cose come stanno, il più possibile... le idee nuove non mancano! :D
      Grazie per il tuo commento!^^

      Moz-

      Elimina
  8. A breve inizierò a vedere le puntate di "She-Ra" Filmation che coinvolgono personaggi di "He-Man", e mi farò un'idea di questo cartone animato mai visto se non a "spizzichi e bocconi" quando ero piccolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente inizia dal film Il segreto della Spada!! :)

      Moz-

      Elimina
    2. Che poi è l'unione dei primi 5 episodi, quindi ce l'ho.

      Elimina
    3. Eh, ma attenzione! In italiano non esistono i primi 5 episodi singoli, quindi per vederli doppiati nella nostra lingua l'unico modo è il film Il segeto della spada :)

      Moz-

      Elimina
    4. La prima stagione esiste doppiata in italiano, ho i primi 5 episodi. Il primo s'intitola "Verso Etheria" e il quinto "Battaglia per Bright Moon"?

      Elimina
    5. Esatto, ma questi episodi singoli non dovrebbero esistere in italiano, la serie parte direttamente dal sesto... Fammi sapere! 😨😨😨

      Moz-

      Elimina
    6. Vedi un po'...
      http://supergoku267.blogspot.com/p/she-ra-la-principessa-del-potere.html

      Elimina
    7. Come sospettavo: hanno ripreso l'audio italiano del film e messo sulle scene dei cinque episodi, ma ovviamente non tutte le scene sono doppiate; quelle che mancano all'interno del film Il segreto della Spada le hanno ripristinate coi sottotitoli :)

      Moz-

      Elimina
  9. Ottimo articolo. Condivido ogni singola perplessità, tra nuovo design e le varie "chicche" politically correct mi è venuta la gastrite XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuliano e benvenuto a bordo! :)
      Speriamo solo che le trame siano belle...!

      Moz-

      Elimina
  10. Ottimo articolo. Condivido ogni singola perplessità, tra nuovo design e le varie "chicche" politically correct mi è venuta la gastrite XD

    RispondiElimina
  11. Lo sai già chi sono20 lug 2018, 22:03:00

    Sono d'accordissimo. E lo stile di disegno è davvero banale :( sembra pescato da quella fogna di Tumblr.
    Finisco richiedendoti se sei andato avanti con la visione del nuovo Ducktales.
    Cmq basta sti reboot hanno stufato. Se proprio volete pescare franchise famosi fate interquel o spin-off.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, ancora non vado avanti ma lo farò presto!
      Il problema è che col mondo di He-Man e She-Ra un reboot è necessario, ma qua son partiti male...

      Moz-

      Elimina
    2. Lo sai già chi sono21 lug 2018, 11:56:00

      Sono curiosa :O
      Eh ti capisco, ste stupide femministe estreme (che hanno rovinato il femminismo, che era donne=uomini, adesso dire quella parola è come pronunciare un'eresia!) rovinano tutto. Al diavolo il politicamente corretto a tutti i costi!
      Posso capire sistemare un personaggio ridicolo come Gaia e caratterizzarlo meglio (anche se per il resto quella serie lascia a desiderare…), ma da qui a dover influenzare tutto, tra qualche anno non potremo più divertirci!

      Elimina
    3. Esatto: prendi come esempio She-ra 2018 e She-Ra 1985.
      Oggi le hanno tolto il seno, non ha più il décolleté, ha i mutandoni della nonna, non ha più un filo di trucco, ha tratti mascolini.
      L'hanno defemminilizzata, perché probabilmente ciò corrisponde ai nuovi canoni femministi, dove non c'è più bisogno di modelli "belli" ma normali, anche bruttini.
      E va bene. Ma allora fate nuovi personaggi con queste caratteristiche, non rovinate quelli che già esistono! :)
      Nessuno vietava loro di fare, per questa serie, una nuova principessa grassottella, una nuova principessa mascolina, una nuova principessa nera (che peraltro una esiste già e puoi vederla nell'immagine sopra: Netossa).

      Moz-

      Moz-

      Elimina
    4. Lo sai già chi sono21 lug 2018, 19:13:00

      Sono d'accordissimo con il tuo ragionamento ;) un giorno forse si troverà un equilibrio! ;)

      Elimina
    5. Purtroppo non fino a quando c'è gente che rompe il cazzo a destra e sinistra :)

      Moz-

      Elimina
  12. Fino a quando non mi toccano Skeletor rimango tranquillo.

    Per la serie sono ancora dibattuto, il character design mi piace a tratti (la versione trasformata per dire mi piace, lo stile di alcuni personaggi no). Vedremo come si sviluppa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà se apparirà mai!
      Il design di Adora è molto bello, devo dire la verità.
      Gli sfondi idem, il resto piglia e butta nel cesso... XD

      Moz-

      Elimina
  13. Al di là del fatto che il disegno è veramente bruttino, purtroppo penso che i vari stravolgimenti siaon dovuti al volersi adattare al publico giovane di adesso. D'altra parte noi siamo cresciuti con Lady Oscar e simili (opere non certo adatte a dei bambini piccoli a ben pensarci), mentre adesso vengono su con Masha&Orso e cartoni buonisti simili... dovevano ben edulcorare anche She-ra! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, l'hanno riadattata al pubblico moderno, secondo i gusti moderni anche dei gruppi di potere (o di ciò che credono possa far piacere alla gente).
      Andava tanto bene trent'anni fa, in realtà...

      Moz-

      Elimina
  14. Io non riseco proprio a capire perché hanno sempre voglia di stravolgere tutto.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza che ancora ci sia l'opera definitiva originale da... stravolgere, peraltro XD

      Moz-

      Elimina
  15. Soprattutto i personaggi sono infantili, come a volerlo rendere più un cartoon per bambini... mha! Comunque non ti perdono di essere fan da Ssilor moon 😂😂😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha sono fannissimo del fumetto e della terza stagione animata soprattutto :)

      Moz-

      Elimina
    2. LA terza stagione animata, vecchia versione, era proprio bella. Con un po' meno riempitivi, sarebbe stata impeccabile!

      Elimina
  16. La risposta è NO. A parte che non mi piace per nulla il nuovo tratto, io avrei optato direttamente per un nuovo personaggio. Non capisco come alcuni creativi possano avere questa totale mancanza di originalità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E in più pare essere pure gente titolata!
      Spero che non si goda la serie, questa gente qui.

      Moz-

      Elimina
  17. Complimenti per il post, comincio subito così.
    Guarda, per come la vedo io, non è tanto di eccesso di politically correct che dovremmo parlare quanto di annullamento delle connotazioni sessuali. La tendenza di tutti i cartoni animati nuovi è proporre personaggi dalla non facilmente rilevabile sessualità come se fosse un problema per un ragazzino definire con esattezza che He-Man è un uomo e She-Ra una donna. Nel passato magari si esagerava con il machismo per i maschi e la prosperosità per le donne ma adesso si veleggia verso l'eccesso opposto: tutti i modelli dei disegni uguali, cambiamo solo le espressioni del viso e qualche connotato ma assolutamente niente seno per le donne e niente muscoli per gli uomini. Potremmo parlare di censura eccessiva?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella domanda: si dice sia fatto per le lobby gay e per il GIENDEEERRRR!!1!!1!!, ma poi uno pensa a quanto erano già a forte connotazione omosessuale le serie animate di He-Man e She-Ra (dai, la fiera della frociaggine, in tutto e per tutto), quindi il discorso non regge, oppure la lobby gay anni '80 è in contrasto con quella anni 2000.
      Così come per la lobby femminista: non dovrebbe incazzarsi per una She-Ra che da icona del femminismo ora è diventata tutto tranne che un essere riconducibile a una... donna? :o
      Poi magari scrivi un tweet con scritto She-Man, lavorerai per la Disney, la Disney ti sgama il tweet dopo secoli e ti licenzia.
      Ma dove siamo arrivati?
      Aridatece le cose gay e femministe di prima! *___*

      Moz-

      Elimina
  18. Ma che si fottano tutte le ciccione mangiamerda del mondo! Fai schifo, mettiti a dieta, no che cerchi di sembrare normale cercando modelli che ti somigliano nella fantasia!
    E io amo le ciccione! Ma quelle col cervello, che non cercano scuse, je piace magna' e se ne vantano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se io fossi cicciotto ora mi offenderei.
      Ma non per te, perché in effetti non troverei giusto modificare Glimmer dandole qualche kg in più, ma pretenderei un nuovo personaggio tutto inedito, ecco!^^

      Moz-

      Elimina
    2. Ma certo, come sono certo che si stiano offendendo tutte le "minoranze" etniche che vedono cambiare la razza di personaggi storici, da parte di perbenisti cretini che credono di fare il giusto!
      Perché Nick Fury o Perry White negri, non sono frutto di minoranze, bensì di coglioni bianchi che vogliono fare qualcosa di bello ai loro occhi... come se in passato avessero commesso qualcosa di brutto e ora cerchino la redenzione!

      Elimina
    3. Eh sì, il senso è un po' questo... sembra che debbano spendersi per una causa, come per redimersi o per paura di non essere un prodotto all'altezza! :D

      Moz-

      Elimina
  19. E' un prodotto molto diverso da quello che abbiamo conosciuto negli anni '80 e sicuramente non è rivolto a noi over 35/40 ma caso mai ai nostri figli: il cambiamento di target ha comportato una serie di cambiamenti anche pesanti e capisco tanto le lamentele quanto le perplessità... Pure a me quei disegni convincono poco, a dirla tutta mi aspettavo qualcosa del genere, siamo un po' sulla falsariga di Regal Academy o delle Super Winx (spero si scriva così! :D ), praticamente un altro mondo rispetto allo stile Filmation che tuttavia, non me ne vogliono i puristi, oggi sarebbe poco "vendibile" alle nuove generazioni. Aspetto di vedere Hordak e gli altri invasati dell'Orda per farmi un'idea più precisa, poi le somme si tireranno dopo i primi episodi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti, anche io ad esempio credo che la serie 2002 remake di He-Man sia ad oggi il miglior prodotto sull'opera.
      Unici difetti, la mancanza di musiche memorabili e una colorazione troppo figlia del suo tempo. Per il resto è in tutto e per tutto superiore alla serie Filmation, che resta mitica ma per altri motivi; il remake di He-Man ne era rispettosissimo, sia nel design che nelle storie, ma davvero ha gettato le basi per una trama epocale.

      Purtroppo questo reboot di She-Ra lo considero un passo indietro, visto che hanno stravolto il design e certi concetti... peccato :o

      Moz-

      Elimina
    2. Come dico sempre io la serie 2002 ha rappresentato l'apice a livello estetico per i Motu, tra l'altro i contenuti dei vari episodi erano un po' più adulti rispetto alla serie Filmation, aspetto che li rendeva accessibili anche a un pubblico più ampio quindi non solo i ragazzini ma anche i vecchi fans degli anni 80. Questa She-Ra la vedo invece messa molto male almeno per quanto concerne l'indice di gradimento tra quelli della vecchia guardia... :D

      Elimina
    3. Esatto, e non è un caso che proprio la serie 200x abbia gettato le basi per il moderno e completo canone.
      Unica pecca erano quei colori un po' smorti, tipici di quegli anni lì.
      La nuova She-Ra dicono abbia delle trame molto belle, peccato per tutto il resto: in ogni caso, ennesima occasione sprecata per far bene qualcosa su He-Man e il suo mondo :)

      Moz-

      Elimina
  20. Ho vaghissimi ricordi di She-Ra degli anni '80, ma quella di "oggi" sembra più una Sailor dei poveracci xD che poi sarò ripetitiva ma a che serve il politicamente corretto se in certi ambiti abbiamo meno libertà di espressione degli anni '80? Aaaaah, le mutandine di Bulma! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha vero... ma in effetti oltre che sembrare la versione poveraccia di qualche anime, il discorso che fai è giustissimo :)

      Moz-

      Elimina
  21. Mesi fa ne abbiamo parlato in privato e non posso che darti ragione: l'inclusività di minoranze o pseudo-tali si sarebbe potuta ottenere in modi più rispettosi del materiale originale. Magari la storia sarà bella comunque, ma l'effetto finale sarà un po' tipo quello di serie come Xena, Merlin etc., dove i personaggi sfoggiavano nomi mitologici che stonavano con le scelte di casting o la caratterizzazione fornita.
    Per dire, molte storie di Xena o di Merlin avrebbero potuto essere anche carine, ma quando in Xena fa la sua comparsa una specie di Gesu Cristo indù che sembra Kabir Bedi da giovane, o quando in Merlin vien fuori (molto presto) Ginevra che sembra una portoricana, ci sono elementi che stonano.
    Qui, in scala più piccola, sarà Glimmer grassa (e anche disegnata malino, come cicciottella) Bow come principe di Bel Air (un inciso: se un personaggio non caucasico viene reso bianco è sempre whitewashing, se un personaggio non nero si scurisce, non è blackwashing, no, è black power/pride o che ne so) e She-Ra come una cosplayer dell'originale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi permetto una correzione: She-Ra cosplayer di un RAGAZZINO che imita la sua eroina. Eh, mi spiace, ma bisogna dirlo: hanno defemminilizzato il personaggio, che era una gran bella donna, cazzuta e materna.
      Ora voglio vedere se le femministe si incazzano, visto che She-Ra era un simbolo del femminismo!! :)

      Nella storia dei Masters ci sono un sacco di minoranze etniche: non c'era motivo di fare Bow nero, potevano portare il poco usato personaggio di Plasmar nell'universo Etheriano e avevano un guerriero marocchino.
      La stessa Netossa, comunque, è nera... ed è una Principessa del Potere.
      Speriamo bene.

      Moz-

      Elimina

grazie per il tuo intervento!