[VIDEOCLIP] Bohemian Rhapsody (Queen, 1975)


Mentre al botteghino infuria -tra critiche e incassi- l'omonimo film (che vi ho recensito qui), mi sembrava giusto riascoltare il brano che dà il titolo all'opera sulla storia dei Queen.
Bohemian Rhapsody, rapsodia boema / bohémien.
Una canzone dalla struttura unica e complessa, composta -come fossimo letteralmente un notte all'Opera- da varie parti distinte.
Parti distinte e distinguibili, dallo stile.

L'inizio col piano è una lunga introduzione, che sfocia nel celebre assolo rock.
Segue l'operetta, e quindi il rock vero e proprio.
E infine la lunga coda. E il gong.

In tanto hanno provato a capire il senso del testo di Bohemian Rhapsody, che parla di un omicidio figurato e di un testa a testa con un diavolo faustiano.
Riferimenti demoniaci (Belzebub has a devil put aside for me) come a richiamare i celebri patti satanici della musica; parole arabe (Bismillah: nel nome di Dio, frase di apertura del Corano), ma anche Scaramouche, Fandango, Galileo, Figaro, Magnifico (probabili riferimenti alla musica classica).
Il gong, alla fine, purifica ogni cosa.

Nessuno saprà mai cosa racconta veramente Bohemian Rhapsody: ufficialmente un insieme di tre canzoni diverse, pensate in momenti diversi, unite per formare un unico brano.
In ogni caso, il vento soffia...

33 commenti:

  1. Bohemian Rhapsody si puó considerare come un artistico modo di fare outing da parte di Mercury. Sarebbe lungo parlarne ma dentro il brano ci sono talmente riferimenti letterari e culturali da renderlo un capolavoro inarrivabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In molti ci hanno visto proprio questo: Mercury che uccide il vecchio Mercury, riproponendosi al pubblico...

      Moz-

      Elimina
    2. Io ci ho visto e ascoltato tantissimo sia nel film che nel brano

      Elimina
  2. Per me non vi è nessun riferimento satanico.
    Bisogna comprendere il suo stato d'animo quando lo ha scritto. Lui si sentiva profondamente inadeguato e solo in questo momento. Lasciato andare alla sua empia via dall'amore della sua vita, che era sua moglie.
    Per me è stato come dire a se stesso sono consapevole quello che sto praticando e verrò giudicato.

    Io dal film ho capito questo.
    Il film è stato meraviglioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, messa così fai sembrare il film quasi una condanna all'omosessualità. In realtà il vero peccato sarebbe stato continuare a stare con quella donna, quando le inclinazioni sono altre...
      Ma sbaglio o sei spaventata dai riferimenti occulti nelle produzioni? XD

      Moz-

      Elimina
    2. Ti ho già detto che non mi piace l'occultismo. Anzi lo detesto proprio.
      In questo caso non lo vedo.
      Non è una condanna all'omossesualità
      Se leggi il testo si desume che lui si sentisse solo e sapesse di stare esagerando. Lo si dice nel film.
      Il riferimento a Satana e alla bibbia per me rimane un pensiero negativo alla sua anima che si stava disintegrado.
      Lui non aveva solo una storia omosessuale lui praticava orge e altro. Sesso, droghe e alcool.
      Cose lo hanno allontanato dai suoi amici. Dalla sua famiglia.
      Da questo nasceva la sua triste solitudine.

      Elimina
    3. Però il brano è stato scritto nel 1975, eh... Non so se già volesse auto-denunciare delle cose che probabilmente ancora non esplodevano...
      Il film comunque è inesatto sotto diversi aspetti, non lo prenderei come esempio... :)


      Moz-

      Elimina
  3. Il film non l'ho ancora visto. La canzone la conosco così come la tesi sposata da tutti in larga parte che sia l'outing di Mercury. Propendo per questa versione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo dunque un coming out molto molto artistico e culturale^^

      Moz-

      Elimina
  4. Il film non l’ho visto, ma la loro musica mi piace tantissimo. Grandi Queen.
    sinforosa

    RispondiElimina
  5. Anche io penso sia una canzone sulla sua omosessualità\bisessualità, ma ci può anche essere un significato più generale: il prendere delle decisioni nella vita che sono malviste dagli altri.
    "i demoni" possono comunque essere in generale i rimorsi interiori, non necessariamente avere una connotazione satanica.
    Ad ogni modo, se non sbaglio, Bohemian è un riferimento alla regione in cui nacque il Faust di Goethe, d'altro canto nel testo c'è Belzebu'.
    Ovviamente le citazioni dell'opera credo siano semplici omaggi e citazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente è questo, ma ad esempio -checché ne dica Freddie- sono convinto che Bismillah sia una cosa voluta (relativa alla religione di famiglia), inutile che il cantante dica che non sapeva nulla di religione XD

      Moz-

      Elimina
  6. Mi è sempre sembrata un'opera lirica che si mischia con la musica rock.. comunque una canzone unica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh sì, volevano richiamare l'Opera, sin dal titolo dell'album^^

      Moz-

      Elimina
  7. Per quanto amo il pianoforte e per quanto mi piacciono i Queen, rischio di bagnarmi..... il viso di lacrime, per la commozione. 😜
    Immensi loro e stupenda la canzone.
    Amen

    RispondiElimina
  8. Il video secondo me può essere considerato il capostipite di tutti i videoclip musicali :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente è uno dei primissimi con una struttura :)

      Moz-

      Elimina
  9. Grandissimo pezzo, in ampia controtendenza di marketing all'epoca ma giustamente esaltato, poi, dal pubblico. E grandissimo film. Alla faccia dei detrattori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero: ma non capisco perché dare contro a un film per il solo gusto di poter dire "è pieno di inesattezze"... mah.

      Moz-

      Elimina
  10. E' solo la mia canzone preferita...Ogni volta che la ascolto sento un brivido lungo la schiena...

    RispondiElimina
  11. Brano straordinario! Mi piace questo tuo esplorare altri campi oltre a quello dove sei il Re indiscusso anche perché lo fai benissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe ma più cultura pop dei Queen cosa c'è? :D

      Moz-

      Elimina
  12. Per me si tratta di un vero capolavoro! Fu un successo straordinario e pensare che, all'epoca, si temeva che la lunghezza della canzone fosse eccessiva per essere trasmessa in radio :D

    RispondiElimina
  13. Se poi pensi che è contenuta nel disco A Night at the Opera, che era il titolo del più divertente film in assoluto dei fratelli Marx...

    RispondiElimina
  14. Adoro questa canzone. Tre canzoni assieme. Un saluto Moz

    RispondiElimina
  15. Ho visto il film e di conseguenza la storia dietro questa canzone: bellissimi entrambi, davvero! Sono contenta di essere andata al cinema ed ora grazie al film ho "Galileooooo, Figarooo" in mente da giorni e giorni xD
    Sono sicura che qualche segreto si nasconde dietro questo testo che sembra invece quasi scritto per caso :)

    RispondiElimina

grazie per il tuo intervento!