°L' aPOCAlisse

"Io, pazzo come Dio,
vi farei morire di paura,
promettendo l'Inferno o la Pietà..."
(Come un Dio, Litfiba 1987)

Ogni tanto, ci avrete fatto caso, spunta fuori qualche data in cui si dice avverrà la Fine del Mondo.
Quelli che le sparano più grosse sono sempre le persone di matrice cattolico-cristiana, dato che possono attingere nozioni e formule dal pozzo (nero) della conoscenza: la Sacra Bibbia. Spesso addirittura inventandosi mirabolanti calcoli aritmetici per far quadrare i conti che non quadreranno mai.
Distorcendo, quindi, ciò che è scritto nel Libro, per favorire le loro astruse teorie.
Ma anche in altre culture avviene questo: si prenda, su tutti, il caso del 2012 dei Maya.

Viviamo negli Ultimi Giorni? L'Armageddon è prossimo?
Possiamo tutti metterci a cantare "Don't wanna close my eyes, 'coz I'd miss you, baby..."?
Forse sì. Forse viviamo davvero nel momento finale. Nel Venerdì Ultimo (Dio è ebreo e il Sabato riposa, come se lavorasse alle Poste, e gli piacciono anche i weekend lunghi). Viviamo negli Ultimi Giorni.
Ma ci viviamo da sempre.

Il mondo è sempre sull'orlo dell'Armageddon ("... I don't want to miss a thing..."), e ha sempre avuto segnali (divini?) che si trova lì lì per finire.
Oggi nelle Filippine c'è stato un terremoto. Una settimana fa c'è stato in Giappone.
C'è il rischio della contaminazione nucleare. E in più, è scoppiata la guerra in Libia.
Se fosse successo tutto tra un anno, sarebbe stata colpa del calendario Maya.

Può darsi che l'attività sismica sia aumentata, ma nello stesso modo in cui un inverno è più freddo dopo che, come direbbero a Studio Aperto "erano settantaquattro anni che non si ricordava una stagione così rigida".
Le guerre sono sempre scoppiate, è solo che oggi fanno più rumore perché hanno sostituito le spade con le bombe.
E anche quelle nucleari ormai non fanno più tanto rumore, perché non sono più bombe da buttare ma centrali da costruirsi in casa.
Insomma... quando finisce il mondo?
Prima o poi. Nella Bibbia è scritto che solo Dio lo sa. Se esistesse, solo Dio lo saprebbe. Ma anche l'uomo vorrebbe saperlo. E l'uomo, al contrario di Dio che latita sul banco delle prove, di fatto, esiste. Così cerca risposte in merito, e a volte se le inventa.

Il 1914 era l'anno in cui i Testimoni di Geova, basandosi sul libro di Daniele, avevano annunciato la Fine. Non avvenne. Spostarono tutto al 1915. Non avvenne.
Poi nel 1918. Niente. E quindi nel 1920, 1941, 1975, 1994. Non avvenne.
Eppure considerano la Bibbia come una cosa Perfetta, che non può sbagliare.

I millenaristi poi si sono fatti vivi sia nel Medioevo che nell'epoca odierna (che, ovviamente, è un altro Medioevo). Sappiamo tutti cosa ha rappresentato l'anno Mille. Isteria collettiva e grandi preghiere nell'attesa della sua venuta. Che non avvenne.
Si spostò la data al 1033 (il mille + "gli anni di Cristo Re", come si grida alla Tombola). Ma non avvenne.
Forse non erano i mille giusti. Allora arriviamo al Duemila.
Sarebbe dovuto succedere di tutto. La cosa minore era il Millennium Bug, l'Apocalisse dei computer.
Ma non avvenne.

Nel 2008, aprile, venne dissotterrato Padre Pio per essere esposto al pubblico ed in seguito messo in una stanza d'oro (un po' come Micheal Jackson). Una pia signora disse che, se avessero riesumato il santo, la città di San Giovanni Rotondo (FG) avrebbe conosciuto l'ira di Dio. Trovate tutto qui. Certo vi furono dei segnali biblici, come invasioni di cavallette e piccole scosse di terremoto, ma la Fine... non avvenne.
Nessuno aveva predetto niente su L'Aquila, nel 2009, anzi avevano citato un'altra città.

Ora si parla del 2011, quando da maggio ad ottobre avrà luogo il Giudizio Universale.
Non so se il terremoto previsto a Roma, sempre nel 2011, ha a che vedere con questa cosa.
Ma non scherziamo, dite a Dio che a maggio, a Roma, ancora non finiscono di girare Distretto di Polizia 11!
In ogni caso, qualsiasi cosa avverrà, non penso proprio che sia un avverarsi di qualche profezia.
Poi ci sarà il 2012. Data già spostata, pare, al 2036. Quando Hollywood a corto di idee avrà bisogno di una nuova scusa per girare qualche altro redditizio film catastrofico.

Ma a parlare di rendite, non si possono non citare le Religioni. Sono le uniche a guadagnarci davvero.
Col ricatto morale, fin troppo sottile, di essere un giorno (quando? nel 1914? nel 2000? nel 2011?) giudicati da Dio, che, un po' come Babbo Natale con giocattoli o carbone, punirà o premierà le sue creature a seconda del loro comportamento..., le Religioni si assicurano una grande affluenza di gente e quindi di soldi. Che sono l'unico vero Dio, con -purtroppo- prove a carico della sua esistenza.
Ma questo giorno quando avverrà? Avverrà?

Finisco con una frase. L'ha detta un uomo.
Si chiamava Yehosua Ben Yosiph, ossia Gesù figlio di Giuseppe. Adorato da moltissimi come il Cristo, l'Unto, il Messia.
Nato e morto, e poi risorto, aveva promesso di tornare, e per il suo ritorno (qualcuno del Cammino Neocatecumenale fondato da Kiko Argüello dice che tornerà, di bianco vestito, in una notte di Pasqua...) sarebbe cominciato il Regno di Dio, la Pace, la Vita Eterna dopo le sofferenze di questi Ultimi Giorni.
Matteo 16:28 "In verità io vi dico, vi sono alcuni tra i presenti che non morranno finche non vedranno il Figlio dell'uomo venire nel suo regno." Ossia, che i tempi erano prossimi già all'epoca, e parliamo di duemila anni or sono. Ma non avvenne niente. Con grande scuorno dei discepoli di quel Messia che è solo l'ultimo di una lunga lista ad essere nato, morto, risorto e ad aver annunciato una seconda venuta che mai c'è stata, mai c'è e mai ci sarà.
Godetevi la vita, che il mondo sta SEMPRE per finire.
Amen.


13 commenti:

  1. Devo dire che questo è uno dei migliori post "seri" degli ultimi tempi!

    La tua proverbiale ed innata vena polemica ha trovato una giusta dimensione di sfogo, senza conclusioni aprioristiche!^^

    Per quanto questi siano discorsi affrontati diverse volte face to face, e tu conosca la mia posizione non posso che darti ragione, non condivido gli allarmismi e riflessioni escatologiche più o meno apocalittiche, che siano cristianocentriche, di matrice pagana, o proveniente dal mondo Maya!

    Ad ogni modo, se una fine, presupponendo un " nuovo inizio", deve esserci, per quale astruso motivo deve necessariamente essere qualcosa di distruttivo e non costruttivo? un semplice cambiamento graduale o meno che porti ad una situazione migliore anzichè peggiore!

    Insomma, come gli alieni che ci invadono unicamente per distruggerci! Ammesso che esistono, dato che sono così incommensurabilmente superiori a noi, che gli frega di noi poracci che sicuramente non saremmo in grado di demolire le loro civiltà! bhà...quindi perchè distruggerci?

    E cmq...Concordo sul finale!!!
    GODERSI LA VITA..perchè ogni giorno è importante ( e non perchè potrebbe essere l' ultimo) ma perchè è " un tempo" della nostra vita che dobbiamo assaporare!nn necessariamente facendo cose straordinarie, ma semplicemente quel che ci piace!^^

    e dopo questa bella conclusione retorica e ridondante...BUONA FINE DEL MONDO!

    RispondiElimina
  2. Ti manca l'ultima profezia:
    11/09/2001+
    10/03/2011=
    21/12/2012

    A parte che il terremoto in Giappone c'è stato l'11 marzo.

    Complimenti per l'articolo, anche se io ho un po' più di fiducia nella parte razionale del mondo. Alla fine (del mondo) queste periodiche e buffe previsioni mi sembrano molto spesso più manovre di marketing che vere convinzioni. Certo, poi se la televisione pubblica manda in prima serata una trasmissione poco seria e credulona come Voyager, inizio a preoccuparmi.

    @Eliell: sugli alieni (che secondo me non esistono) non sarei così ottimista, abbiamo esempi in casa: scoperta delle Americhe, Australia, Africa, quando arriva qualcuno nettamente superiore, tende sempre a conquistare.
    Poi se sono veramente alieni, tutto può succedere.
    Colonna sonora dell'articolo:
    www.youtube.com/watch?v=xEndqTWoTsk

    RispondiElimina
  3. Giangi, è vero, ma proprio perchè sono " alieni" non sono umani...quindi che ne possiamo sapere? "il più forte prevarica il più debole" nella natura del Pianeta Terra...per essere spicci: gli europei uccidevano gli indiani perchè dovevano impossessarsi dei loro territori, idem in Africa e via dicendo, questo presuppone che i famigerati omini verdi abbiano delle mire sul nostro territorio!
    Siam sicuri di essere così importanti?;P

    RispondiElimina
  4. @ Eliell: grazie :)
    Nemmeno io capisco perchè il cambiamento deve essere PER FORZA preceduto da cose negative.
    E' sulla bocca di tutti che ci avviciniamo alla "fine" e che tutto sta precipitando. Ma era la FINE anche nel 300 con la peste che ha fatto i milamorti... e perchè poi bisogna per forza distruggere qualcosa per avere la Pace?
    Forse è nella Natura, e quindi nella natura umana, pensare queste cose drastiche forse per sperare in "cataclismi ora, pace poi". Ed è (anche) per questo che nascono le religioni. E le trasmissioni come Voyager... che ha giustamente citato Giangi.

    @ Giangi: e grazie anche a te :)
    Se siano manovre di marketing non lo so, io so solo che i TdG ora come ora tendono a non dare più previsioni (visto che puntualmente le sbagliano tutte);
    so che Padre Pio ritirò la volontà di distruggere la mia città a un giorno dalla sua riesumazione;
    so che un americano ha annunciato per maggio 2011 l'inizio del Giudizio Universale e per ottobre dello stesso anno l'Armagheddon;
    so che i Maya non hanno predetto nessuna fine e il qualcuno sposta il 2012 al 2036.

    Insomma, vuoi o non vuoi... una data ci sarà sempre.
    Ma secondo me quella vera non l'ha decisa nemmeno Dio... è uno scrittore a cui piace scrivere in divenire, ci scommetto ;)

    Moz-

    RispondiElimina
  5. Non credere mai a chi inizia un discorso dicendo di aver ragione, con ogni probabilità sta mentendo, altrimenti non sentirebbe il bisogno di giustificarsi. Non a caso tutti i vangeli iniziano con "in verità io vi dico" (da notare tra l'altro l'egocentrismo nel sottolineare inutilmente il pronome io).
    Padre pio o ha una pessima mira o ha bleffato ancora una volta.
    Paradossalmente l'unico dio che non ha ancora mentito a nessuno è proprio il dio denaro: si è sempre dichiarato per quello che è e molti dei sui profeti a differenza di quelli della madonna delle ovvietà portoghese il suo messaggio l'hanno portato in tempo: " o cummannare è megghio cha fottere ".
    Il dio denaro è anche più democratico: non è lui a giudicare, lascia giudicare ai sui figli. Ha anche molti più credenti e templi. Gli manca solo una cosa che gli altri dei hanno: l'insolente promessa sciocca vacua solenne di un'altra vita dopo la morte. Se la gente smettesse di aver bisogno di un'altra vita la fine del mondo non servirebbe più.

    ©

    RispondiElimina
  6. Un post davvero "illuminante", Moz :P
    Credo che l'uomo ama particolarmente terrorizzare la propria specie, e chissà perchè...forse per poterli poi controllare la loro paura?

    Non credo ad una data nella fine del mondo, ma certo credo che prima o poi il mondo finirà, questo è poco ma sicuro :P che sia nel 2012 o fra 5 miliardi di anni, il mondo non avrà più "di che campare".
    ...certo se prima non ci pensa l'uomo a fare tutto fuori..!

    RispondiElimina
  7. Penso parliamo di un ben radicato incoscio umano alla costante ricerca della forte paura, concetto banalizzato o traslato sulla normale visione dei film horror, ad esempio.

    Lo chiamerei brivido psicologico della roulette russa.

    Oppure l'uomo non è capace neanche di provare ad essere paladino della propria esistenza che cerca una guida addirittura super partes rispetto anche ai normali bastoni umani che tutti ricerchiamo negli altri, schiavi delle nostre debolezze e bisognosi di aggrapparci a qualcuno sempre e comunque.

    Forse parliamo delle somme manifestazioni delle paranoie umane. Del resto il terrore previene l'anarchia, è un ingranaggio regolamentatore dell'universo.

    RispondiElimina
  8. Sono d'accordissimo su tutto quanto da te scritto Miki, ah, una cosa: complimenti per questo post che secondo me è da porre sugli altari delle glorie di questo tuo blog, perchè l'hai scritto come meglio, secondo me, non si poteva.

    Io sono scettico, ateo e tutto quello che vuoi, e non credo in nulla al di fuori che a me stesso e sicuramente non mi metto in coda dietro alle religioni, bensì alla scienza. Tu mi conosci anche di persona, e sai come la penso su certi argomenti; io mi fido solo della scienza e basta, perchè è grazie alla scienza che noi viviamo, guariamo e progrediamo.

    Siamo nel 2011 e ancora non ci rendiamo conto che l'oscurantismo della Chiesa è stato annientato, mentre prima ci minacciavano - "o credi a questo sennò ti brucio!", ora ci coccolano con la misericordia di codeste gonadi, per essere un signore.

    Fine del mondo? Apocalisse? Armageddon? Ma per favore!!! Ogni volta che c'è un terremoto si grida alla fine del mondo; se il mondo è nato grazie ai terremoti ora finisce per via loro? Il mondo finirà, e lo sappiamo, quando il sole cesserà la sua attività e questo avverà tra 5 miliardi di anni. Oppure saremo noi a farlo finire? Ma credo che il mondo non si lascerà finire da noi, al massimo sarà lui a finirci.

    Basti pensare che l'universo ha 15 miliardi di anni, e che la vita media di un uomo non corrisponde neanche ad un secondo della vita completa dell'universo, e perchè dovrebbe finire ora? Perchè siamo belli? Non è bastato il medioevo per comprendere di che caSSate dicevamo riguardo all'anno 1000 o di qualsiasi data citata a fine del mondo? Ora ci si mettono anche i testimoni di Geova, con i loro opuscoletti: "Svegliatevi!" Ma svegliatevi de che? Perchè noi se dobbiamo fare dialisi ce le facciamo o se ci occorre una trasfusione anzichè la morte ci sottoponiamo alla medicina, mentre voi NO?! Perchè possiamo festeggiare un compleanno liberamente, perchè a Natale ci riuniamo in famiglia per stare insieme? O perchè non dipendiamo da leggi dettate da uno qualunque che ci impediscono tra poco anche di andare in bagno?

    L'uomo è grande nel suo genere, siamo talmente potenti che se utilizzassimo a pieno le nostre capacità intellettive saremo veramente dei Dei, a pensare che un Einstein utilizzava solo il 20% del cervello....l'unica forza siamo noi, e le religioni vogliono opprimerci ad essere tutti una massa amorfa.

    Miki, complimenti ancora per il post!!!

    Arctic Fox

    RispondiElimina
  9. @ Ciro: Padre Pio non ha nè una pessima mira, nè ha beffato: MIRAVA A ME. Sono scappato da Sgr ma mi ha beccato in Abruzzo, li mortacci!!
    Come la storia raccontata in Samarcanda... :)
    Comuqnue, io sono per il "comandare è meglio che fottere".

    @ Tony: secondo me la risposta a tutto è sempre L'UOMO. E' lui che si autolimita. La religione solo in apparenza nasce per trovare risposte e lenire sofferenze. Nasce per... relegarsi e non vivere mai appieno.

    Moz-

    RispondiElimina
  10. @ Arctic: hai ragione. Poni l'accento su una questione che ho omesso nel post, ossia il fatto che, guardacaso, la gente è sempre convinta che la Fine del Mondo (o lo sbarco degli alieni, o chissà quale altro evento) debba avvenire quando questa è in vita.
    Ma perchè? Perchè non può avvenire fra 90 anni? o al tempo degli egizi?
    Perchè siamo sempre così egocentrici da dover credere che la Madonna piange sangue per noi, che un altro dio piscia olio per noi, che Gesù debba tornare con la sua parusia... proprio nel 1914, 15, 94, 2000, 2011, 2012...???

    Moz-

    RispondiElimina
  11. Appunto Miki...l'uomo ha bisogno di queste superstizioni per attaccarsi al nulla, ma perchè? Riflettere con le proprie menti e vedere le cose con razionalità non sarebbe bene? Invece di dipendere dalle bibbie e cose varie?
    Che tristezza...stiamo messi proprio male.

    Arctic Fox

    RispondiElimina
  12. Bel post!:P
    E che finale..godiamoci la vita va..hai risolto i tuoi problemi con lo slim?uahauaha..:P
    Per fortuna non hai nominato gli alieni..uahauaah..xD chissà..forse un giorno arriveranno dei batteri grandi quanto un dinosauro..e noi diventeremo schiavi..uahauah..oppure torneremo ad arrampicarci sugli alberi..carpe diem!xD
    Almeno qualcuno aveva capito qualcosa..=)
    Ciau Moz!
    Anas*

    RispondiElimina
  13. @ Arctic: è nella natura umana, purtroppo. Non si hanno risposte a tutto (per fortuna) e ci si deve inventare delle cose per (non) comprendere il mondo.

    @ Anas: gli alieni sono già tra noi... e sono forme di vita MOLTO primitive... vivono in molti programmi televisivi, e vogliono anche invaderci... :p

    Moz-

    RispondiElimina