> guest post: Mai dire banzai + Mai dire tv

Approda sul Moz O' Clock il ronin del web, l'unico e inimitabile lazzarone del blogging, Mr. Marco Lazzara!
Era questione di tempo: non potevo farmi sfuggire una collaborazione col buon Marco. E lui si adatta perfettamente allo spirito del mio blog trattando un argomento televisivo, revival, pop.
Buona lettura!



MAI DIRE BANZAI + MAI DIRE TV


“C’è sempre un’ottima ragione per essere idioti” (teaser di Mai Dire Banzai)



Chi come me ha già qualche annetto si ricorderà del primo programma condotto dalla Gialappa’s Band agli inizi degli anni ’90, ovvero Mai Dire Banzai. Sostanzialmente era un po’ la versione giapponese di Giochi senza Frontiere, che la Rai trasmetteva in quegli anni.
I disgraziati concorrenti dovevano superare una serie di giochi di abilità o fortuna alternati a prove che andavano dal sadico all’umiliante, il tutto condito con il non sempre facile umorismo nipponico.
Io rimanevo l’intera puntata incollato davanti al televisore a sganasciarmi dal ridere vedendo le prove a cui erano sottoposti quei poveracci e per lo stile dissacrante con cui la Gialappa’s commentava il tutto.
«Ma si fanno malissimo!» continuava a dire Carlo, mentre Marco e Giorgio gli rispondevano: «Ma certo, è proprio la cultura giapponese che impone di farsi del male.»
Per dare un’idea di alcune delle prove/torture a cui erano sottoposti i concorrenti:
-          sfondare una serie di finte porte, alcune delle quali erano però murate;
-          rimanere appesi a un palo di legno trascinato da un elefante su di un percorso irto di asperità che disintegrava loro il fondoschiena;
-          remare in canoa nella baia di Hong Kong con una stufetta accesa appesa alla schiena e un lumino sopra la testa, continuamente sventolati per attizzare le fiamme;
-          cosparsi di banane e rinchiusi in una fragile gabbia di bambù nello zoo degli oranghi.
Qui la prima puntata del programma.


Grazie al successo ottenuto, la Gialappa’s ideò un altro programma, Mai Dire TV. Si trattava di una sorta di Blob con spezzoni presi dalle reti private italiane e straniere via satellite, di cui i tre commentavano le follie che vi trovavano. Alcuni esempi.
-          ”Sogni d’Amore” era una telenovela che parlava delle vicissitudini di due sposini piemontesi. Le trame sviluppate nelle varie puntate erano però ridicole, la recitazione era pessima e i dialoghi erano ai limiti dell’assurdo, con spesso espressioni prive di alcun senso. Come se ciò non bastasse, i protagonisti erano anche decisamente inguardabili.
-          Donato Mitola era un cantautore che proponeva un curioso mix tra temi orrorifici e sporcaccionerie varie, mentre Angelo Cavallaro un neomelodico napoletano le cui canzoni avevano testi sgrammaticati e piuttosto imbarazzanti.
-          “4 Carogne a Malopasso”, era il leggendario spaghetti-western siculo del regista Vito Colomba. Il film era diretto male, sceneggiato anche peggio, ma soprattutto recitato in maniera indegna e con un pesante accento siciliano. Un audio terrificante e un disturbante sottofondo musicale facevano comunque capire ben poco dei dialoghi. Il tutto era accompagnato dalle discutibili lezioni di filmografia tenute dallo stesso Colomba.
-          Il Mago Gabriel era un pittoresco personaggio delle televisioni piemontesi, dotato di un italiano dalla perifrasi ingarbugliata e incomprensibile. Nel suoi show alternava bizzarri esperimenti di magia a imbarazzanti momenti di intrattenimento. Momento cult la puntata sugli gnomi.

Rivedere questi programmi ti riporta indietro di una ventina d’anni e ti fa vedere quante cose siano cambiate. La TV italiana è molto peggiorata, soprattutto in termini di qualità. Negli anni ’90 le idee abbondavano, erano semplici, magari fatte con due soldi, ma funzionavano. E dopo vent’anni siamo lì a rimpiangerle.

E per finire, un piccolo quiz: chi di voi sa in cosa consisteva la prova finale di Mai Dire Banzai?
Chi risponde correttamente vince un soggiorno di una settimana a casa di MikiMoz (no, scherzo!)

213 commenti:

  1. Quando andava in onda "Mai dire banzai" ero ancora nel mondo dei sogni, sarei nato qualche anno dopo. I Gialappi li adoro, e li ho conosciuto con i "Mai dire..." dei tardi anni '90 fino alla fine degli anni '10 (bello dire anni '10 riferendosi al decennio scorso ^^)... ora la loro attività televisiva è ridotta ai minimi termini, con interventi spesso forzati durante le Iene e qualche incurisione radio... spero che ridiano smalto a questo gruppetto di autori - voci straordinario. :)

    Ispy 2.0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo proprio che le due trasmissioni analizzate da Marco siano le cose meglio partorite dai Gialappi.
      Un Mai dire Tv oggi si potrebbe riproporre, vista l'abbondanza digitale e satallitare di cose assurde. Ma chissà, forse non avrebbe lo stesso sapore...

      Moz-

      Elimina
    2. @Ispy: in effetti erano proprio tempi diversi, se vai vedere filmati di programmi dell'epoca te ne accorgi proprio.

      @Miki: avevo pensato la stessa cosa, nel digitale ci sono vere follie. Ma anch'io credo non sarebbe la stessa cosa: molti sono reality e reality fasulli.

      Elimina
    3. Secondo me potrebbero riprendere un po' da YT, un po' dai canali assurdi... tralasciando le cose fasulle.
      Con un buon montaggio si riesce a condensare i fatti salienti^^

      Moz-

      Elimina
    4. Il problema temo sia Mediaset che non gradisce un certo taglio.

      Elimina
    5. Forse non lo gradisce per motivi di ascolto, cioè... non fa più presa! :)

      Moz-

      Elimina
  2. Bel post,grazie.Condiviso nel mio blog "Unafinestrasulmondo"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille a te, Olgica!! :)

      Moz-

      Elimina
    2. Grazie anche da parte mia Logica. :)

      Elimina
  3. La telenovela piemontese! Grandiosa! Ho tutte le puntate su uno dei miei hard disk e ogni tanto me le riguardo. Tutte le volte finisce che mi piscio di nuovo addosso dal ridere..... è più forte di me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ti ricordi quando, dopo il successo di Mai dire tv, nella telenovela cominciarono ad apparire Gianni Drudi e tutti gli altri personaggi?? Assurdo, una cosa meta-metatelevisiva... un esperimento allucinante e geniale.

      Moz-

      Elimina
    2. La telenovela piemontese era qualcosa di indescrivibile! Non era Gianni Drudi, a un certo punto c'era un assurdo cameo del Mago Gabriel!

      Elimina
    3. Io ricordo che ci fu più di un cameo di personaggi noti. Drudi comunque poi lo si vide assieme alla lapdancer cicciotta :)
      Insomma, si contaminavano a vicenda!

      Moz-

      Elimina
    4. Dolores. Anche lei dalle televisioni piemontesi!

      Elimina
    5. Esatto, lei.
      Ecco, Mai Dire Tv secondo me è da annoverare tra gli annali più per i crossover che ha innescato che per l'idea in sé.

      Moz-

      Elimina
  4. Tra l'altro la Gialappa io me la ricordo a metà degli anni Ottanta quando ancora non si chiamava così... e faceva un paio di trasmissioni bellissime su Radio Popolare di Milano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, questo non lo ricordo affatto, anche perché all'epoca era un bambinetto^^

      Moz-

      Elimina
    2. Si erano conosciuti in radio e poi erano approdati su rete 4 a commentare telenovelas in un programma.

      Elimina
    3. Avevno iniziato a Radio Popolare (che era ancora solo un emittente locale) e ogni domenica sera alle 23 facevano un programma che si chiamava "Bar Sport" dove commentavano la giornata di campionato. Fu in quel modo che iniziarono poi i commenti in diretta alle partite della nazionale. Quei commenti li ascoltarono quelli di RadioDeeJay e li presero. Da DeeJay finirono a ItaliaUno... il resto credo che lo sappiano tutti.

      Elimina
    4. Beh, è vero che erano altri tempi, ma si vede che la stoffa c'era e punto :)

      Moz-

      Elimina
    5. Come detto, tra Deejay e Italia 1 nel 1988 erano su Rete 4 come "ospiti" a commentare in maniera dissacrante le telenovelas sudamericane, una cosa che è rimasta poi un loro marchio di fabbrica.

      Elimina
    6. Cavolo, sarebbe bello vedere (o sentire) gli stralci dell'epoca.

      Moz-

      Elimina
  5. boh, neanche li ricordo, e poi visto che non si vince un fine settimana a casa tua,
    neanche ci provo, sbirciando nel web
    :PP

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahha, quando vuoi sei sempre la benvenuta :)

      Moz-

      Elimina
    2. Non so se nel web trovi la risposta, a meno di cercare la puntata finale.

      Elimina
  6. Me le ricordo bene...
    Non riesco a dire altro che "si stava meglio quando si stava peggio". Poi mi viene un groppo in gola :')

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti erano trasmissioni davvero diverse, divertenti, argute... Ma era la tv ad essere diversa.

      Moz-

      Elimina
    2. Era proprio un modo diverso di concepire la cosa: entusiasmo e divertimento, non pubblicità e share.

      Elimina
    3. C'era l'auditel anche all'epoca, ma il tutto era sempre più giocoso.

      Moz-

      Elimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi ricordo se quello che ho visto io era proprio Mai dire Banzai, ma penso proprio di sì perchè è come l'hai descritto tu. Mi faceva ridere un sacco ma mi chiedevo spesso come cacchio potesse venire in mente ai giappi di partecipare ad un gioco con prove così umilianti o.O Giochi senza frontiere LO AMAVO! Bellissimo!

      I programmi che hai linkato non li conoscevo e ho cliccato per vedere che roba era. Maaaaadò. Sono decisamente imbarazzanti, c'era davvero qualcuno che li guardava?! O_O

      Sto pensando alla prova finale di Mai dire Banzai, sono sicura di saperla ma in questo momento non mi viene! >___<

      Elimina
    2. Ahaha, desideri proprio passare una settimana a casa mia?? :)
      Comunque, ricordo che il vero programma si chiama Takeshi's Castle ed è stato mandato in onda integralmente anche in Italia, anni e anni dopo Mai dire banzai^^

      Moz-

      Elimina
    3. Sìì, era Takeshi's Castle! Giusto XD

      Elimina
    4. Io ne ho solo indicati alcuni, comunque non so perché ma le regioni che fornivano il maggior numero di personaggi assurdi erano Piemonte e Sicilia.
      Per me i giapponesi hanno una vena di autolesionismo incredibile. :)

      Elimina
    5. Forse perché erano le regioni con più tv private.

      Moz-

      Elimina
    6. In realtà quasi tutti erano sulla stessa tragica rete, che oggi non c'è più, a meno che abbia cambiato nome.

      Elimina
  8. Ottio!ho già qualche annetto!!!!! :-D vabbè, tanto non mi conoscete! :-D io ho adorato queste trasmissioni. ...forse un tantin quella sulla tv. Ma ricordo le risate sul banzai....ma quanre se ne facevano fare quei giapponesi? ??? :-D bella tv di un tempo!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa, il programma che Mai dire banzai prendeva in giro è stato poi davvero trasmesso nella sua interezza, commentato da diversi presentatori italiani. Non aveva i commenti pungenti e assurdi della Gialappa's, ma devo ammettere che Takeshi's Castle faceva ridere sempre :)

      Moz-

      Elimina
    2. Ma Olmo e Vanette erano in mai dire tv ???? :-D la sigla era da scompisciamento!!!! :-D si può dire o mi censuri????

      Elimina
    3. Censura per parolacce? Qui? Ahahaa, vai tranquilla XD
      "Che sei una merdaaaa io credo veramente tu sei merdaaaa" era la sigla di Mai Dire Gol del 2002 se ben ricordo^^

      Moz-

      Elimina
    4. No Olmo era in programmi molto successivi, almeno 10 anni dopo.

      Elimina
    5. È vero!! :-D mai dire gol...l'avevo rimosso...comunque anche il mago forrest faceva ridere...;-) inequivicabilmente merda ;-) ......e quando leidiceva "paper sing,carta canta? ..,

      Elimina
    6. Ahahaha, non lo ricordavo!!!

      Moz-

      Elimina
  9. la gialappa's dopo un pò non la reggevo più

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me dipendeva dalla trasmissione... con Mai dire Banzai e Tv potevo reggerli in eterno^^

      Moz-

      Elimina
    2. Devo concordare che i loro ultimi programmi sono stati abbastanza insipidi.

      Elimina
  10. Peccato che la Galappa's ormai è tagliata fuori dalla tv (a parte parte piccola collaborazione).
    Adoravo i loro show, ero cresciuto con il loro intrattenimento.
    Mai dire Banzai era bello per le loro caratterizzazioni, Mai dire tv faceva quello che oggi fa Youtube: farci scoprire mostri delle nostre tv!

    Devo dire che il programma originale Takeshi's Castle recentemente lo ho rivisto in tv commentato da Lillo e Greg. Certe cose per fortuna non cambiano...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, non ci sono più programmi stile Mai Dire... eppure avevano una fucina infinita di cose da poter commentare. Secondo me un Mai Dire Tv aggiornato ad oggi... funzionerebbe :)

      Moz-

      Elimina
    2. Probabilmente funzionerebbe meglio delle loro ultime realizzazioni. Purtroppo si sono persi nelle ingabbiature di Mediaset.

      Elimina
    3. ...che mi pare non li consideri nemmeno più tanto.

      Moz-

      Elimina
    4. Loro hanno spiegato che per realizzare un mai dire servono soldi. Perché i Crozza, De Luigi, Littizzetto sono professionisti e vogliono essere pagati e bene. E Mediaset non ha interesse a sborsare soldi in questo o quel progetto se non vede il ritorno commerciale.

      Elimina
    5. Possono anche tornare a commentare video... o cercare nuovi talenti-spalla... dai, un tempo ci si ingegnava di più!^^

      Moz-

      Elimina
    6. Infatti secondo me non sono esenti da colpe. Mai dire pupa? Mai dire amici? Andiamo! Potete fare di meglio!

      Elimina
    7. Hanno giocato troppo in casa, forse...

      Moz-

      Elimina
  11. Ricordo benissimo facevano ridere noi, ma certe volte, loro piangevano
    ciao grazie a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tiziano, ciao e benvenuto a bordo!
      Perché dici che piangevano?

      Moz-

      Elimina
    2. A me 'sti giapponesi han sempre dato l'impressione di divertirsi un mondo a farsi del male e autoumiliarsi. Mah! :)

      Elimina
    3. Diciamo che i Gialappi hanno contribuito ad alimentare questo cliché^^

      Moz-

      Elimina
    4. La cultura giapponese resta comunque di difficile comprensione a noi occidentali. Pensa solo al tanuki.

      Elimina
    5. Il procione! XD
      Comunque, è davvero anni luce lontana dalla nostra, come cultura.

      Moz-

      Elimina
    6. Si affetto da elefantiasi, però. :p

      Elimina
    7. Ahaha, vabbé noi occidentali abbiamo Priapo, il dio col cazzo gigante XD

      Moz-

      Elimina
    8. Eh gia, è vero, hai ragione!
      Ma la domanda resta: perché un procione!

      Elimina
    9. Perché i cani-procioni giapponesi hanno le palle grosse... quindi i giappi si saranno divertiti a caricaturizzarli... boh!! Oo

      Moz-

      Elimina
  12. Ciao Moz...
    io adoro la Gialappas! Poi quelle due trasmissioni particolarmente... con Mai dire TV penso di avere dato fiumi di lacrime per le risate... la telenovela piemontese, il mago Gabriel, quello che cantava Licantropo!!! mamma mia... e poi mai dire banzai anche, indimenticabili

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ernie!
      Vero, Marco è andato a rispolverare il meglio dei Gialappi, senza alcun dubbio!
      Mai dire Tv è stata una passerella di "talenti". Io ho voluto omaggiare il mio preferito, il mitico Drudi :)

      Moz-

      Elimina
    2. Tutti quelli che hai citato Ernie erano della mia regione, il Piemonte. All'epoca non mi ero accorto della follia che dilagava nelle TV locali. :)

      Elimina
    3. Pensa, tu avresti potuto assistere in diretta a tutta quella follia umana!^^

      Moz-

      Elimina
    4. Ero troppo piccolo, all'epoca avevo solo 7 anni.

      Elimina
    5. Guarda, allora ti avrebbero shockato XD

      Moz-

      Elimina
    6. indimenticabile il video del Mago Gabriel che parlava con "i gnometti" come diceva lui...

      Elimina
    7. Ahaha, e gettava le foglie per aria XD

      Moz-

      Elimina
    8. "Peccato che voi non potete vederli".
      "Eh, già, che peccato! Mannaggia!"
      XD

      Elimina
  13. Quanti ricordi.
    Adoravo la Giappalas dai tempi di Mai Dire Gol e considero Mai Dire Banzai un coacervo di risate visto quanto mi divertiva.
    Se posso dirlo, non hanno retto al tempo che passa.
    Via via che passavano le stagioni mi sembra che il loro repertorio e le loro spalle, funzionassero sempre meno.
    Ma agli inizi, un must proprio.
    Fremevo dalla voglia di vederli e non mi perdevo nessuna loro trasmissione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, Pirkie... secondo me con il mago Forest possono funzionare ancora.
      Forse è vero anche che ormai non possono più funzionare come prima, ma cavolo... ricordi il programma sui provini del GF? Beh, lì ti pisciavi di risate :)

      Moz-

      Elimina
    2. Il mago Foresta e stato probabilmente la loro miglior spalla, ci sono state stagioni in cui ti facevano piegare. Peccato per il loro declino. :(

      Elimina
    3. Forest a me non dispiace mai, lo trovo un bel personaggio tv :)

      Moz-

      Elimina
    4. Io credo di aver mollato all'epoca in cui c'erano Terminenzio, Padre Maronno ( che mi piaceva, Maccio è bravo ) e l' imitatore di Povia.
      Ho persino rimosso il presentatore dell'epoca.
      Li ritrovo adesso come voce parlante alle Iene, ma sono parecchio limitati dal Format e mi appaiono fuori posto.
      Una nuova serie con Forrest forse la guarderei ancora,chissà.

      Elimina
    5. Alla Iene, è vero, sono solo un "valore aggiunto", ma nulla di determinante.
      Mi sembrano sprecati.
      Dovrebbero tornare a commentare video come solo loro san fare. Forse potrebbero ripartire da programmi del genere, in piccolo, e poi chissà.

      Moz-

      Elimina
  14. Programmi davvero memorabili, pensando a quello che si vede oggi viene da piangere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero... oggi troppa dispersione e poca genialità.

      Moz-

      Elimina
    2. Nella mia odioteca televisiva al primo posto ci sono MTV e real time. Sono due canali terrificanti.

      Elimina
    3. Mtv di oggi è da bruciare sul rogo. Si chiama M non so per quale motivo, visto che di musica non c'è un cazzo...

      Moz-

      Elimina
  15. Takeshi's Castle era un programma di uno dei miei registi mito: Takeshi Kitano, autore di drammi intensissimi ma anche di robe da schiattarsi dal ridere. E solo un genio può districarsi agevolmente tra il drammatico e il comico. La Gialappa's non smetta mai di ringraziare il Sommo... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da loro fu ribattezzato Mashiro Tamigi, ma sì... è sempre il sommo Beat Kitano, un vero genio :)

      Moz-

      Elimina
    2. Vero, Mashiro Tamigi era la maschera di Takeshi Kitano!

      Elimina
    3. Esatto, la maschera con il faccione gigante! Ahahah!

      Moz-

      Elimina
  16. Me lo ricordo molto vagamente, ero troppo piccolo ho paura. Comunque prove assurde ahahah.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Takeshi's Castle lo danno ancora, forse su K2 o simili^^

      Moz-

      Elimina
    2. Alcune delle prove avevano un che di sadico.

      Elimina
    3. Per ricordare che la via per il Nirvana passa attraverso la sofferenza XD

      Moz-

      Elimina
  17. Pur avendo seguito sia "Mai dire Banzai" e " Mai dire tv",managgia, non so rispondere al quiz mio caro e la cosa che mi "brucia" maggiormente è non vincere il premio di una settimana a casa di Mozzino..
    Ti prometto studierò di più la prossima volta..
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, beh puoi venirmi a trovare quando vuoi, sappilo! :D

      Moz-

      Elimina
    2. Stavolta ho lanciato un duro quesito. :)

      Elimina
  18. Ovviamente ho visto ogni singola puntata anche se non so rispondere alla domanda...non mi ricordo!!! -.-'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai dire... Sorellastra! ;)

      Moz-

      Elimina
    2. Posso dirti che la prova finale era davvero sadica.

      Elimina
  19. Ah, nostalgia... O, meglio, fino a un certo punto. Allevata da genitori che consideravano la tv il male assoluto, ho avuto accesso al telecomando solo quando sono andata a vivere da sola. Da piccola qualche cartone animato riuscivo ad ottenerlo, ma "Mai dire banzai" era considerato il peggio del peggio.
    Ricordi di un'infanzia (e pre adolescenza) solitaria...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tenar!
      Come mai proprio Mai Dire Banzai considerato così in modo negativo?
      E' vero che spesso la tv è cattiva maestra, ma secondo me solo se già c'è una base di buona deficienza dietro, e non mi sembra potesse essere il tuo caso :)

      Moz-

      Elimina
    2. In confronto a ciò che c'è oggi in TV, mai dire banzai al confronto era Manzoni.

      Elimina
  20. Ciao Eterno Dodicenne! Ottimo lavoro anche questa volta ♡ C.
    BUBBLEFASHION

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Const e benvenuta.
      Ma stavolta il lavoro non è mio, ma di Marco ;)

      Moz-

      Elimina
  21. Comunque è davvero soddisfacente avere un post con cosi tanti commenti... Altro che i miei soliti post che raccolgono qualche manciata di commenti o a volte anche manco uno. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, se ti sei divertito mi fa piacere, e sappi che qui puoi tornare ospite quando vuoi! ;)
      Grazie ancora!! :)

      Moz-

      Elimina
    2. A Marco!!.. sei salito in Ferrari e te chiedi come mai sfiori l'acceleratore e stai già a centottanta? Te faccio fa la prova finale di Takeshi's Castle.. da solo però.. ;)

      Elimina
    3. Franco, ricorda il wormhole sul Gran Sasso :)

      Moz-

      Elimina
    4. È anche questione di che carburante usi.

      Elimina
    5. Il carburante qui ce lo hai messo tu, Marco.
      Ed è tra i migliori, come puoi vedere!

      Moz-

      Elimina
  22. Lippo Lippi e Cippa Lippa. Che bei ricordi! Piacevole scoperta il tuo post. Poi andrò a curiosare nel blog. Se penso a Mai dire Banzai e Takeshi Kitano e dopo ai suoi film, che ho scoperto dopo ovviamente. Alcuni da morire dal ridere. Quante testate quando sfondavano le porte del castello. E le zanzare, quello lo ricordo ancora, quando si spiattellavano contro la parete ahahahahah. Grazie per il tuffo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Santa, e benvenuta sul MoC! Il post è piaciuto molto anche a me, Marco ha parlato di due trasmissioni cult e perfette per lo spirito del Moz o' Clock! ;)

      Moz-

      Elimina
    2. Ricordiamo che i concorrenti erano vestiti con un boiler e dovevano schiacciare il maggior numero possibile di zanzare!
      Ma la mia preferita resta quella degli oranghi. :)

      Elimina
    3. Io amavo il labirinto e il guado del fiume con le pietre mobili XD

      Moz-

      Elimina
  23. Io lo adoravo, semplicemente!
    Sono dell'87 ma i miei ricordi di pomeriggi davanti alla tv in compagnia di questo programma sono molto forti, anche io non aspettavo altro e dopo fra l'altro guardavo quella fesseria di Fuego! Ahahaha!

    Mai dire Tv lo seguivo un po' di meno, forse era in orari serale e io di solito andavo a letto prestissimo, ma fortunatamente la memoria popolare ha permesso a me di conoscere il grandissimo Mago Gabriel! Ahahah 'La giapas bens!' che poi fra l'altro fu ospite di Buona Domenica insieme anche ad Otelma ed un altro in una stagione in cui si divertivano ad avere in studio questi personaggi bizzarri!

    La prova finale? Non mi ricordo se erano appesi ad un filo e venivano scaraventati contro qualcosa o se dovevano fare un percorso su dei pali!
    Che poi su MTv alcuni anni fa hanno proposto un programma simile mi sembra, Takeshi's castle, ma non l'ho mai visto! Anzi ora leggo che Takeshi's castle è il programma madre che è arrivato in Italia in forma originale dopo l'edizione della Gialappa's!

    Un saluto ad entrambi cari! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessia!
      Te lo ricordi il pinotismo? :D
      No, la prova finale di Mai dire banzai era qualcosa di molto più sadico... la riveliamo al prossimo post del Moz o'Clock.

      Elimina
    2. Esatto, Takeshi's Castle è l'originale, trasmesso da noi solo negli anni 2000 (prima abbiamo avuto, paradossalmente, la parodia by Gialappa's!)
      Fuego ogni tanto anche io me lo sparavo... ricordo ancora un servizio sulle scarnificazioni del corpo ... Oo

      Moz-

      Elimina
    3. Ahaha il Pinotismo! Grande Gabriel! **

      Moz-

      Elimina
    4. Un eshperimento di pinotishmo! Ahaha!
      Oppure l'oroscopo alimentare: il capricorno deve mangiare FARINACCI!(al secolo farinacei :°D)

      Qualche anno fa fra le sue e quelle di Giurato non sapevo cosa cercare per ridere di più! :°D

      Elimina
    5. http://www.dailymotion.com/video/xsluq1_mago-gabriel-l-esperimento-di-pinotismo-in-diretta_fun

      Anche se quella degli gnomi è il vero cult!

      Elimina
  24. Ciao Miki,
    ma sei senza pietà!
    Questo programma mi innervosita così tanto che non riuscivo mai ad arrivare alla fine...però lo guardavo...chissà perché.
    Le telenovelassss, non le amavo molto mentre non ricordo l'ultimo programma che hai nominato.
    Però hai ragione, in TV non c'è più un gran che da guardare, forse anche perche gli interessi sono cambiati ed il virtuale avanza.
    Baciiiii...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli interessi sono cambiati ma è anche cambiato il modo di ragionare su che cos'è l'intrattenimento.

      Elimina
    2. Oggi l'intrattenimento è volto anche al guadagno.
      Vedi Amici, partito come intrattenimento-talent e diventato fucina per le case discografiche.

      Moz-

      Elimina
    3. OK! Mea culpa.
      Perdonami Marco, ho fatto un po`di confusione su chi scrive cosa...non è da tutti essere scambiati per Miki, sai?
      Comunque il succo del discorso non cambia e ti ringrazio della risposta, nonostante tutto...
      Concordo sull'intrattenimento che era quello che intendevo scrivendo del virtuale.
      Verrò a trovarti, di nuovo grazie. Ciao.

      Elimina
    4. E' bellissimo che Marco si sia adattato perfettamente allo spirito del Moz O' Clock pur rimanendo se stesso...^^

      Moz-

      Elimina
    5. Infatti Amici è uno dei pochi intrattenimenti televisivi che guardo volentieri, perché vedo giovani che lottano per ottenere la realizzazione dei propri sogni, cosa per me fondamentale...
      Ciao Miki.

      Elimina
    6. Ahahahah...giusto Miki (meglio specificare 😋 Miki).

      Elimina
    7. Per me Amici adesso ha perso completamente il senso reale che aveva (una scuola completa, tipo quella di Fame!), adesso lo vedo solo come fucina di voci per le case discografiche. Voci di cui me ne posso allegramente sbattere XD
      Lo preferivo prima, come concetto e come completezza.

      Moz-

      Elimina
    8. Ahahah, ci si accavallano i commenti XD

      Moz-

      Elimina
    9. Direi che c'è un po` di stanchezza del programma, nonostante i vari cambiamenti è difficile fare di più e meglio. Forse ci vorrebbe uno stop. Ma questo non cambia la mia considerazione di prima.

      Elimina
    10. Ahahahah...hai ragione, va be` mi stoppo io.
      Baciiiii...

      Elimina
    11. Secondo me devono tornare alla formula originale, lasciar perdere le case discografiche (che partoriscono mostri fatti per spremere i giovanissimi) e puntare sull'intrattenimento...^^

      Moz-

      Elimina
  25. I Gialappa's sono la prova provata del detto: Dio li fa e poi li accoppia. Noi a Nord dell'Africa diciamo: l'aucielle s'apparano 'ncielo (gli uccelli si uniscono in cielo) e i "fetienti" (simpaticamente) in televisione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno formato un connubio perfetto, sì. :)

      Elimina
    2. Già, si sono proprio "trovati" :)

      Moz-

      Elimina
  26. Argh, io mi sa che sono troppo piccola, anche se avrei tanto voluto vedere giapponesi farsi male xD
    ora che ci penso su sky facevano un programma simile..
    Però la settimana a casa di Moz niente, l'ho persa xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola, è esattamente quel programma mandato in onda dai canali Sky, solo che in Italia è arrivato, a inizio anni '90, mixato a un altro nippoprogramma e commentato dai Gialappi^^

      Moz-

      Elimina
    2. Ma...ma...takeshi's castle?!

      Elimina
    3. Takesh's Castle + The Gaman + Commento della Gialappa's = Mai Dire Banzai.
      Qui puoi vederti qualche puntata originale:
      http://www.maidire.it/category/mai-dire-banzai-1989/

      Elimina
  27. Ero piccola ma ricordo solo che mi divertivano molto questi programmi! Ora invece, mi piscio dal ridere con Wipeout commentato da Lillo e Greg! ahahha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che ne è la naturale prosecuzione^^

      Moz-

      Elimina
    2. Sì, Wipeout è un po' la versione americana (e anche a loro complimentoni, già il titolo la dice lunga!). :P

      Elimina
  28. "Mai dire Banzai" era strepitoso ^^ E la Gialappa's in quegli anni andava fortissimo, "Mai dire Gol" fu un programma super innovativo, il primo che iniziò a scherzare sul calcio, a mettere in mezzo i calciatori prendendoli in giro (e dandogli così poi anche tantissima popolarità...), poi le sigle di Elio, o gli spezzoni di Aldo, Giovanni e Giacomo alle prime anni... rendevano tutto davvero originale e divertente per quegli anni. Era una comicità godibilissima, effettivamente se penso alla mondezza che mandano oggi... non puoi che rimpiangere la semplicità quasi essenziale di quella TV ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai come in questo caso si può dire "bei vecchi tempi!".

      Elimina
    2. Ma perché, i discorsi o le interviste che venivano trascritte su schermo?? *___*
      Bellissime.

      Moz-

      Elimina
    3. Allora guardati questo, IL CAPOLAVORO ASSOLUTO:
      https://www.youtube.com/watch?v=FsB971sJxzA

      Elimina
    4. Ahahaha allucinante!! Però lode a lui che il tedesco lo parla (!) fluentemente. Eì' che anche in italiano non riuscirebbe a fare un discorso che fila XD

      Moz-

      Elimina
  29. Le idee sono abbondate fino alla fine degli anni Novanta, poi il nulla!
    Ragazzi, ma quante risate con tutti i Mai dire, Lilo e Greg, la Gialapas e tutti i comici... io vado spesso sul canale youtube di "Mai dire tv" per rivedere i video, sono bellissimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo! Già i video erano assurdi di loro, poi il commento dei Gialappi faceva il resto!!^^

      Moz-

      Elimina
    2. Io direi che hanno fatto buoni programmi almeno fino al 2007 quando c'era Maccio Capatonda, poi è iniziato uno spaventoso declino, causato anche dal loro non volersi staccare dalla formula Mai Dire GF.

      Elimina
    3. Più che altro cominciarono a riciclarsi, anche...

      Moz-

      Elimina
  30. Ahhhh sono troppo giovane per ricordarmi di Mai dire Banzai, ma la Gialappa's me la sono goduta anni dopo a partire da Mai Dire Grande Fratello e Mai Dire Reality...

    I Giapponesi in ogni caso sono assurdi... ho visto qualche video e negli ultimi mesi ho notato quanto stanno "fuori" ma appunto la loro è una cultura che noi occidentali non so se riusciremmo mai a capire... per loro tutto è possibile e realizzabile e non c'è limite all'indecenza ma neanche alla "decenza"... credo che siano originali sotto molti punti di vista perché hanno pochi(ssimi) pregiudizi e schemi mentali che la religione ha costruito noi occidentali.

    Per quanto riguarda la TV e i programmi di oggi credo che... beh è vero che oggi sotto molti punti di vista si è peggiorati, perché forse abbiamo usato la tecnologia in modo obsoleto e con il boom dei MASS MEDIA tutto è esploso e la varietà è poco contemplata... l'originalità è poco ammessa e la TV sicuramente passa quello che la società vuole da noi. Non più programmi culturali (o comunque pochi e poco pubblicizzati) ma una miriade di "non sapevo di essere incinta", "ma come ti vesti??" et similia. Potrebbero creare una nuova Gialappa's per prendere per il culo tutto questo ma non lo fanno perché VOGLIONO che li prendiamo sul serio, ahimè.

    Dove siamo diretti? Non lo so ma io voglio essere ottimista e le pecore nere ci saranno sempre, quelle che fanno aprire gli occhi per cambiare le cose ;)

    Sono stata troppo prolissa signor Moz? Mi scusi mi è scappato l'egocentrismo :O

    Vabbè, ora vado nell'angolino a piangere perché non so la risposta alla domanda, buon giovedì u_U :D

    -saluti dalla lola
    In o

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se sei stata troppo prolissa lo deve dire Marco, che su questo post è il padrone di casa effettivo ;)
      Oh, ammazza... ma sei ggggiovanissima, quindi! La vedo come te sulla tv odierna... Manca forse una cosa, più di tutte: la voglia di divertimento.
      Sui Giapponesi... non so fino a che punto non abbiano schemi mentali, diciamo che ne hanno di ridigissimi ma diversi dai nostri :)

      Moz-

      Elimina
    2. Sono nata nel tondo 90! :D pff tanto ciovane non mi ci sento più di tanto...

      Elimina
    3. Concordo che i giapponesi abbiano una cultura troppo distante dalla nostra per poterli comprendere, ma non direi che non abbiano i loro schemi mentali precostituiti, ne hanno solo di diversi. Un giro per Tokyo in certe zone commerciali potrebbe riservarti sorprese.
      La risposta al quesito la riveleremo domenica. :)

      Elimina
    4. @Lola: eri piccolina allora, all'epoca XD
      Sei giovanissima, suvvia!

      @Marco: vero, la vedo esattamente come te.

      Moz-

      Elimina
    5. Beh, allora touchè :) aspetto la risposta al domandone e intanto mi prenoto un biglietto per la Nipponia (magari!) ♡

      Elimina
    6. La risposta, domenica sera. Sempre che qualcuno non indovini prima.
      E prima di domenica, ricordo il nuovo episodio di Onirica ;)

      Moz-

      Elimina
  31. Con Mai dire Banzai ho fatto certe risate vergognandomi allo stesso tempo per i concorrenti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi pisciavo sotto, e ricordo che potevo seguirlo poco perché a casa Italia1 non prendeva quasi mai!! Una volta feci ritardare una partenza coi miei genitori per finire di vederlo in camera d'albergo XD

      Moz-

      Elimina
    2. C'è da dire che Takeshi's Castle era più simile a Giochi senza Frontiere ed era solo ridicolo, mentre The Gaman aveva una vena di sadica crudeltà e umiliazione gratuita. Forse l'unione dei due può dare un po' un'idea della mentalità giapponese.

      Elimina
    3. Ridicolaggine + sadismo = Japan XD

      Moz-

      Elimina
  32. Qual era la prova finale di Mai dire Banzai me la ricordo benissimo, ma non te lo dico, hai viso mai che per premio fossi costretto a passare qualche giorno a casa tua...! Io comunque non credo che i programmi di oggi siano peggiori di quelli di qualche decennio fa. Sicuramente oggi col digitale abbiamo molti più canali e quindi molta più scelta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, se vinci il soggiorno da me, ti obbligherò a cucinarmi ogni sorta di manicaretto^^
      Dai, dai, DILLO!!^^
      Oggi sì, più scelta ma meno anima, secondo me.

      Moz-

      Elimina
    2. Vogliamo la risposta! Magari quella che pensi è sbagliata! :)
      Avere più scelta non significa che siano meglio. Può essere che siano tutte pessime scelte (e sinceramente sono di questa idea, qualche decennio fa non cercavamo certo scampo sul web).

      Elimina
    3. No no, non ci casco! Poi magari sono costretto a fare il cuoco di Miki per una settimana...!

      Elimina
    4. E non sei contento??? Sicuramente apprezzerei con ampio gusto le tue portate!! :p

      Moz-

      Elimina
  33. M amma mia ci sono talmente tanti commenti che mi girano gli occhi! Non ho potuto leggerli tutti, ma solo pochi. Sei amato!
    Io purtroppo sono sempre fuori moda......ma cosa mai guardavo quando voi vedevate quei programmi? Ricordo: "Pane e marmellata" poi Marco Danè con i suoi quiz, e ultimamente con Elena, quello della colla Vinilica. Come vedi solo programmi per i ragazzi. Attualmente vivo su RAI 3. Alle 13 c'è un programma sulla Storia. Poi Maigret sulla La7. e poi TG e nanna. Film tanti film. Come mi vergogno!
    Ciao super Miki!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucia, qua non è merito mio ma di Marco che ha scritto il post: i commenti sono tutti per lui, io non c'entro ;)
      Tu hai visto, o stai vedendo, la tv pulita. Tranne che per i tg che abolirei seduta stante, il resto sono bei programmi^^
      Ciao Lucia!!

      Moz-

      Elimina
    2. Lo dici a me che sono abituato a una manciata di commenti (e a volte manco uno)? :)

      Elimina
    3. Marco ma tu NON hai un blog!! O sbaglio????

      Moz-

      Elimina
    4. Sì, parlo dei miei post nei blog in cui vengo ospitato. Mi spiace alle volte scrivere anche dei bei pezzi e vedere che passano inosservati anche se pubblicizzati in più canali.

      Elimina
    5. Secondo te allora dipende dal blog(ger) che ti ospita o dal fatto che qui, adesso, tu hai scritto un pezzo che ha spaccato alla grande?

      Moz-

      Elimina
    6. Non lo so, sai. E' difficile entrare nei meccanismi interattivi delle persone. Ci sono blog che hanno insistito per ospitarmi che in fondo non hanno poi grande seguito, per esempio. Bisogna ammettere che qui ho cavalcato l'onda di un blog che ha un nutrito gruppo di visitatori. Anche se questo non vuol dire: non essendo te, avrebbero potuto ignorarmi, come già successo altrove, l'ospite viene snobbato dai frequentatori abituali che tornano appena lui se ne va.
      E' anche però una questione di argomento, direi. In questo post ho fatto presa su un argomento divertente che faceva leva su ricordi e affetti di molti e sul lato comico, che si discosta dai temi che tratto abitualmente. In fondo non tutti sono interessati alla scienza, per quanto trattata anche in maniera diversa, rimane un argomento di difficile diffusione.
      C'è poi forse chi nota in me un "prendersi troppo sul serio", come emerso in alcuni commenti di cui abbiamo parlato. Non mi ritengo antipatico, solo irritante, il mio umorismo è fatto della la classica ironia piemontese.

      Visto? Ti regalo in un commento una piccola analisi sociologica e un pezzetto della mia persona. :)

      Elimina
    7. E io sono contentissimo che tu l'abbia fatto.
      La tua analisi è lucida, forse ci hai preso. A questo punto devo ritenermi fortunato perché ho un pubblico perfetto, che segue anche i miei ospiti e instaura con loro un dialogo (e certamente tu hai il merito di esserti prestato al dialogo...!)
      Poi, sì, hai scritto un post molto pop, anche perfettamente in linea col mio blog, quindi la combinazione è stata tutta giusta ;)
      Spero tu ti sia divertito!
      Ancora grazie!

      Moz-

      Elimina
  34. Con mai dire banzai ridevo come un'ossessa.. due estati fa la ri-trasmettevano ma non so dove..

    Sai che la gialappa mi dispiace un botto? Cioè nada niente più no??
    Mai dire domenica era troppo figo...

    Ma ora devono fare cose più interessanti... con Barbare D'urso -_-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io li ho visti solo alle Iene, anzi... sentiti alle Iene.
      Non so se facciano altro, sicuramente in radio o i commenti di Sanremo e eventi vari...

      Moz-

      Elimina
    2. Spero che Italia 1 non proponga Mai Dire Barbara D'Urso. :P

      Elimina
    3. Ahha, però come materiale sarebbe di qualità XD

      Moz-

      Elimina
    4. No vi prego... XD BaRBBBAra nooooooooooo

      Elimina
    5. Potrebbero fare un'intera trasmissione solo sulle sue faccine :p

      Moz-

      Elimina
  35. Adoravo!!! *___*
    Ma li ricordate Aldo, Giovanni e Giacomo (con la Massironi talvolta) ai tempi???
    Gli svizzeri??? I Bulgari???
    Mai dire Banzai ha allietato i miei anni di studio XD
    Vi lascio con una poesia, ciauuuu :D
    http://www.maidire.it/2011/mai-dire-tv-1991/mago-gabriel-1991/mago-gabriel-mai-dire-tv-1-1991-11-puntata/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, era questo che intendevo con "imbarazzanti momenti di intrattenimento". :)

      Elimina
    2. Io ricordo la parodia svizzera di Ultimo Minuto.
      Diciamo che Aldo, Giovanni e Giacomo riesco ad apprezzarli solo con i Mai Dire, altrimenti non mi fanno ridere manco se ci si impegnassero XD

      Moz-

      Elimina
    3. Il cosmo sul comò è uno dei più brutti film italiani che abbia mai visto.

      Elimina
    4. Io non ho visto niente più di quel film dove c'è Mama Maé dei Negrita.

      Moz-

      Elimina
  36. Che meraviglia. Essendo anziana pure io mi ricordo la Gialappa's in Radio, prima del loro approdo in TV, li adoravo, e li ho seguiti per anni, da Mai dire Banzai in poi.
    E se ogni tanto mi capita di beccare delle repliche di maidiretv su italia2 (credo), non riesco più a cambiare canale. Che insomma, l'ominodelcervello di Pasquale del grandefratello ancora oggi io lo trovo geniale.
    Il mago gabriel lo incontravo al supermercato. Si faceva fatica a non ridergli in faccia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha mamma mia! Ma c'è ancora?
      E' stato un personaggio geniale, il buon Gabriel!^^

      Moz-

      Elimina
  37. No, incontravi Gabriel?! Beh, sì immagino fosse impossibile non ridere al solo sentirgli mettere tre parole sgrammaticate di fila. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha sìììì, lo penso anche io! Pinotismi a parte XD

      Moz-

      Elimina
  38. non ho mai visto mai dire goal, perchè solo l'idea che un programma tratti di calcio mi fa venire l'orticaria, ma il programma mai dire banzai è stato uno di quelli che mi teneva incollata sul divano piegata in due dalle risate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai, mai dire gol lo guardavo anch'io che non seguivo il calcio!

      Elimina
  39. sai che ho rivisto la telenovela piemontese proprio pochi giorni fa?? un capolavoro!!
    sei il solito baluba!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero: continuavano a usare quel termine che tra l'altro in Piemonte non si USA nemmeno molto! Si USA di più balengo!
      E poi mi facevano impazzire quando usavano la parola volante a caso!

      Elimina
  40. Ehi Moz, questo è il 200esimo commento! Ora che succede? :)

    RispondiElimina