[spot] pubblicità "razzista" dei Masters of the Universe


Questa famosa pubblicità, apparsa negli anni '80 sulle riviste per ragazzi, oggi sarebbe improponibile.
Protagonisti, due personaggi della celebre linea Masters of the Universe, ossia i giocattoli di He-Man e Skeletor.
L'eroico Clamp Champ e il cattivo Ninjor sono contrapposti e se ne dicono quattro.
Il ninja, quindi giapponesoide, apostrofa Clamp Champ chiamandolo "bel moretto".
E Clamp Champ, negroide, gli risponde "faccia di limone".
Piove, piove, faccia di limone!

Il politically correct di oggi non farebbe mai passare uno spot simile, con un messaggio simile.
Il problema è che l'unico messaggio possibile, qui, è solo quello di vendere Ninjor, Clamp Champ e il Laser Bolt. Nessun bambino vedrebbe altre implicazioni, come non le vidi io all'epoca.
Sono due non yankee che si sfottono. Come due tizi di gang straniere rivali.
Siamo ormai così dentro il perbenismo forzato che ci indignamo -con quel tono un po' radical-chic- se Berlusconi dice a Obama che è abbronzato.
E' questo il problema, facce di limone.

Se vuoi esplorare il mondo di He-Man, leggi anche
Guida ai Masters of the Universe

26 commenti:

  1. Moretto può essere offensivo, faccia di limone fa ridere dai!
    Sì sono con l account vecchio perché non ho voglia di accendere il pc mezzo morto...dove sarà la spina?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha XD
      Comunque per me non sono offensivi né l'uno né l'altro... oh, ma io sono razzista, dopotutto XD

      Moz-

      Elimina
  2. La ricordo benissimo, per altro recentemente l'avevo vista postata anche da qualche altra parte che non mi sovviene.
    Ti dirò che io la trovo piuttosto inoffensiva e simpatica come battuta.
    I due personaggi per altro erano tra i miei preferiti nei Masters, tanto che li elevavo al rango di protagonisti più di He-Man e Skeletor. :-p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, mi sa che l'avevi vista postata da me su Fb! :)
      Comunque sì, entrambi spaccano, e nella trama sono peraltro anche molto importanti^^

      Moz-

      Elimina
  3. Io non la ricordo, essendo femminuccia, ma neanche oggi ci vedo nulla di così tremendamente scorrect, pur essendo attenta alle "parole", io. Se non ci può neanche sfottere un po' tra "amici", ma che noia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti, non c'è nulla di male.
      E' che oggi siamo tutti più perbenisti e ipocriti, non la faremmo mai passare una pubblicità simile.

      Moz-

      Elimina
  4. Si fottano i perbenisti !!!

    Io la farei passare anche oggi questa pubblicità, per fortuna i bambini non sono così idioti come gli adulti che vogliono vedere il marcio anche dove non c'è.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente.
      Mamma mia che società di merda, oggi.

      Moz-

      Elimina
  5. Non c'è più rispetto per i Ninja ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E nemmeno per i Campioni dell'Acchiappo :p

      Moz-

      Elimina
  6. Post molto interessante, complimenti Moz.

    RispondiElimina
  7. Da collezionista di lunga data delle mitiche pubblicità Masters, testimonio che all'epoca non si pensava ad alcuna implicazione razziale: Ninjor era il più bello di tutti e poteva dire e farsi dire qualsiasi cosa :-P
    Clamp come si chiama non m'è mai piaciuto ma non per questioni razziali: i soldi erano limitati e bisognava scegliere solo i personaggi più fighi ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, quindi hai fatto fuori il negretto dalla cerchia..., razzista!! XD
      A parte gli scherzi, nemmeno io mai pensato a implicazioni razziali (che poi, di base, c'erano solo nel rendere multietnici i Masters).

      Moz-

      Elimina
  8. Spero non ti offendi se linko lo speciale del mio blog su tutti i Masters che ancora posseggo ;-)
    https://myniature.wordpress.com/tag/masters-of-the-universe/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavolo Lucio, hai rimodernato un po' tutto... BELLISSIMO **

      Moz-

      Elimina
  9. Risposte
    1. ...purtroppo, in questo caso^^

      Moz-

      Elimina
  10. Neanche io ci vedo nulla di razzista, ma oggi l'Italia è diventato un paese di ipocriti e smidollati. In quel caso specifico, poi, sono i 2 personaggi a fare del razzismo fra loro, quindi non ci vedo proprio niente di male.
    Quanta libertà c'era in più in quegli anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo.
      Che poi è una libertà (quella dello spot) nata da una questione correct: ossia inserire personaggi di altre etnie nelle linee di giocattoli^^

      Moz-

      Elimina
  11. Questi due Masters non li avevo mai visti né sentiti nominare... Forse ne hanno fatti troppi, e sicuramente il cartone animato originale non ha mai sfruttato appieno le potenzialità del mondo di Eternia e dei suoi personaggi.

    In merito a questa pubblicità, non capisco perché mettere in bocca a due personaggi, presumibilmente guerrieri, un lessico così stupido e inadatto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cartoon del 2002 aveva imboccato la giusta strada per sfruttare al 100% tutte le potenzialità dei Masters. Ora il fumetto (in edicola attualmente) sta percorrendo la stessa strada.
      Quanto allo spot... beh, erano gli anni '80^^

      Moz-

      Elimina
  12. Vabbè dai, ma "moretto" non è un insulto! O mi vuoi dire che da piccola ogni volta che mi dicevano "che bella moretta" mi stavano in realtà prendendo a male parole??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, se non sei afro, non era un insulto... XD
      Scherzo^^

      Moz-

      Elimina
  13. Erano tempi troppo diversi... Dannato perbenismo!

    RispondiElimina