[VIDEO] Twin Peaks 2017 ep. 1-4, le impressioni generali


Siamo a quattro ore trasmesse (su diciotto) del nuovo Twin Peaks.
Dopo queste prime quattro parti, tra spiazzanti novità, graditi ritorni e inimmaginabili situazioni, ho voluto esporre la mia opinione generale.
Per provare a capire in che direzione stiano andando Mark Frost e David Lynch.

Questo post può essere utlizzato anche per commentare le singole quattro puntate oltre che per le impressioni generali.
Fatemi sapere la vostra!

19 commenti:

  1. Ottima, OTTIMA analisi... non avrei saputo far di meglio e mi ha fatto davvero piacere vederti ed ascoltarti, perché hai centrato praticamente tutto.

    Che non fosse praticamente il Twin Peaks di 25 anni fa lo sapevamo, ma non sapevamo come... e ora abbiamo capito, o quantomeno intuito cosa Lynch e Frost intendessero, ma un forte segnale ci viene dato subito con la prima scena del nuovo Twin Peaks: la segheria decadente, distrutta e fatiscente in un unica ala rimasta con il suo iconico fumaiolo... già lì Lynch ci dice tutto, e ci dice che le cose sono cambiate, dove la nebbia rappresenta il tempo e la penombra, un passato ormai andato... e ti giuro che mai come in Twin Peaks ho apprezzato il tempo che è passato. La cosa bella, a parte Cooper che i 25 anni se li è sorbiti in modo extradimensionale e fuori le leggi della fisica, è che il tempo a Twin Peaks, in certi momenti, sembra essersi fermato e forse è tutto nella nostra mente. Guarda Bobby o James... io li vedo ancora come ragazzi... a me quei capelli bianchi o quelle rughe non raccontano nulla, perché vedo ancora quelle anime giovani in loro e questo già basterebbe... o Lucy che ancora non si abitua ai cellulari (cazzarola, siamo nel 2014!!!) perché lei vivi con quel telefono fisso da fine anni '80 praticamente da sempre... e il suo carattere fuori dal mondo è anche questo.
    E’ vero che noi siamo Cooper, e insieme a lui stiamo pian piano ritornando a Twin Peaks, e sarà proprio lui a riportarci ad ammirare il nuovo cartello di benvenuto della cittadina… forse… in compagnia di Diane?

    Sulle atmosfere: che avrebbero girato con atmosfere primaverili me ne accorsi subito, già a Settembre 2015, quando uscirono foto di Big Ed alla pompa di benzina, e c’era un sole che spaccava le pietre… ma come? A Twin Peaks non c’è sempre nebbia e atmosfere plumbee? Mah, finora così non pare, e lo notiamo anche dagli indumenti dei protagonisti… comunque molto leggeri e ancora non vediamo un cappotto beige dell’fbi… ma va bene, o torneranno o sarà semplicemente così, una nuova stagione a 360°. Io attendo la quinta parte, giurandomi di non vedere più gli episodi doppiati dopo quello che, ahimé, ho sentito stasera. :p


    The Doc


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io però vidi una scena di riprese della cascata dove c'era della nebbia (forse fumo finto, tra l'altro=, quindi facile che torneremo a quegli ambienti lì... chissà.
      Sul doppiaggio... ieri un po' scarso, ma la traduzione è meglio rispetto a quella dei sottotitoli.
      L'adattamento non so, avrei lasciato helloooo e mister jackpot.

      Sai che anche per me Bobby e James sono ancora ragazzi? Non mi sembrano cresciuti o invecchiati...!

      Moz-

      Elimina
    2. Che strazio avrebbero combinato col doppiaggio?

      Un po' mi mancano le atmosfere nebbiose/invernali a Twin Peaks... Del resto, se ci fosse stata all'epoca la terza stagione, credo che gli eventi avrebbero sicuramente sforato nel periodo primaverile, quindi la scelta attuale fa anch'essa da filo conduttore col passato.

      Elimina
    3. Eh, c'è una scena -in inglese- dove un personaggio dice I'm yrev very ecc ecc... e in italiano non han reso con la parola detta al contrario...

      Quanto alle atmosfere, hai ragione: già sul finale della seconda stagione vedevamo temperature primaverili, sole e gite al lago^^

      Moz-

      Elimina
  2. Che grande blog ho scoperto stanotte...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parli del Moz O'Clock? :)
      Thanks!!
      Piacere di conoscerti e... benvenuto a bordo! Sei fan di Twin Peaks??

      Moz-

      Elimina
  3. Ciao grande,

    io sto proseguendo nella visione della seconda stagione. Ieri ho visto gli episodi 7 e 8, ovviamente due episodi chiave.

    La scena dell'uccisione di Maddy è storia della televisione...

    Poi veramente simpatico Gordon Cole, interpretato dallo stesso Lynch.

    ps il cavallo bianco che vede la sig.ra Palmer prima dell'uccisione della nipote cosa simboleggia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gordon Cole sarà un personaggio centralissimo, specie per cosa rappresenta.
      E' un qualcosa che va al di là della serie in sé.

      Il cavallo bianco?
      E' forse un presagio di morte, non è chiaro cosa rappresenti ma si rivedrà anche nelle puntate 2017 :)

      Moz-

      Elimina
    2. "Sono Gordon...! GORDON COLE!!!" al telefono... :D

      Elimina
    3. Eheh, un personaggio unico. Metacinetelevisivo, peraltro^^

      Moz-

      Elimina
  4. Proverò a vederlo prendo dai tuoi ragionamenti ed i tuoi assunti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dai tutta questa importanza, addirittura?? :D

      Moz-

      Elimina
  5. Miki, ricordami della scatola di cioccolatini del pilot :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cooper analizza ciò che la polizia ha requisito dalla stanza di Laura, e parlando al suo registratore "Diane, in questo momento ho in mano una scatola di coniglietti di cioccolato" - e la scena cambia, raccontando altre storie^^

      Moz-

      Elimina
    2. La scatola me la ricordavo, anche se non la collocavo in un episodio preciso.
      Non ho capito però se Lucy ne ha mangiato uno 25 anni fa o adesso, leggermente oltre la data di consumazione consigliata...

      Elimina
    3. 25 anni prima, quindi in quei giorni del delitto Palmer XD

      Moz-

      Elimina