[FILM] Ready Player Moz: le opere citazionistiche (con valanghe di personaggi)


Ready Player One è un romanzo ora trasposto in film da Steven Spielberg (non poteva essere altrimenti). 
Ricco di citazioni nerd, è una gioia per ogni appassionato di cultura popolare dal passato a oggi. 
Addirittura le differenze tra romanzo e film hanno prodotto differenze di citazioni, scatenando i fan tra delusione o entusiasmo (per una doppia caccia allo scovare questo o quel personaggio).
Ma quali altre opere contengono characters di varie opere?

Ammettiamolo: il supermix di personaggi è il guilty pleasure di ogni ragazzino.
Chi di noi non ha mischiato tutti i giocattoli che aveva?
Io crossoverizzavo Lego e Masters; le Turtles diventavano Food Fighters; i giochi di società si univano per un mega board game con regole inventate poco prima.
Immagino fare lo stesso con le Barbie, che magari prendevano in prestito accessori e veicoli dei fratelli maschi. O i peluches diventare un'unica grande famiglia.
Ebbene, ci sono film che hanno trasformato questo gioco in realtà.
Con citazioni a volte palesi, a volte sottili, e la presenza fisica (in convivenza) di personaggi di diverse opere.

LEGO MOVIE
In Lego Movie è possibile vedere -sottoforma di minifig- Michelangelo delle Tartarughe Ninja, Silente di Harry Potter, Gandalf de Il Signore degli Anelli, Milhouse de I Simpson, alcuni campioni dell'NBA, Ian e altri da Star Wars. E poi supereroi DC tra cui Wonder Woman, Superman e Batman.
Proprio quest'ultimo ottiene un film Lego tutto suo.


LEGO BATMAN
Essendo un film di e su Batman, è chiaro che appare mezzo universo DC al suo interno. Ma non solo: c'è Sauron (l'occhio) da Il Signore degli Anelli, Lord Voldemort da Harry Potter, i Gremlins, l'Agente Smith di The Matrix, la Malvagia Strega dell'Ovest de Il mago di Oz, i Dalek di Doctor Who, King Kong, il Kraken, lo squalo dell'omonimo film, il T-Rex e i velociraptor di Jurassic Park.


I FILM DI TARANTINO
Oltre a personaggi che si muovono in un universo narrativo creato da Tarantino e Rodriguez (lo sceriffo Earl McGrow, presente in diverse pellicole), per gli amanti del cinema (alto, di serie B, e anche italiano) ma pure di animazione, serie, musica, fumetto... i film di Tarantino sono una miniera di citazioni. Poster, magliette, dialoghi, oggetti... chi più ne ha più ne metta.
Addirittura precise inquadrature ricreate ad hoc.
E, in Kill Bill, personaggi eterni come Hattori Hanzo e Pai Mei sono fisicamente presenti nel cast.


RALPH SPACCATUTTO
Per gli amanti dei videogame, la Disney fa apparire nel suo film tantissimi personaggi dai titoli più famosi: Bowser di Super Mario, il Dottor Eggman di Sonic, Q*bert, Paperboy, Pac-Man e i fantasmini, personaggi da Street Fighter come M. Bison e Zangief (qui tra i cattivi, anche se nel videogame è buono), Frogger.


PIXELS
Sempre a tema videogiochi, per gli amanti del retrogaming più... retro, il film Pixels è una divertente gioia per gli occhi: anche qui presenti Q*bert, Frogger, Pac-Man e Paperboy tra le ricostruzioni che una civiltà aliena usa per attaccare il nostro pianeta.
Non mancano Galaga, Centipede, Tetris, Duck Hunt, Space Invaders, Arkanoid e il gran finale con Donkey Kong.


CHI HA INCASTRATO ROGER RABBIT?
Capolavoro a tecnica mista (cartoon + live action) del 1988, Roger Rabbit contiene personaggi da tantissimi studios hollywoodiani: la Disney, la Warner Bros, la MGM, la Universal, la Terrytoons, la Paramount, la King Features Syndacate e Al Capp.
Tra gli illustri nomi presenti (impossibile citarli tutti) ci sono Topolino, Paperino, José Carioca, Trilli, Dumbo, Bambi, Biancaneve, il toro Ferdinand; Bugs Bunny, Daffy Duck, Silvestro, Titti, Wile E. Coyote, Beep Beep; Droopy; Betty Boop; Woody Woodpecker; Heckle & Jeckle; il gatto Felix.
Celebre la sfida piumata al pianoforte tra Paperino e Daffy.


I NOSTRI EROI ALLA RISCOSSA - CARTONI UNITI CONTRO LA DROGA
Negli anni '80 la piaga della droga era penetrata in ogni tessuto sociale e così nel 1990 si produsse un mediometraggio che univa tantissimi eroi dei cartoni animati per fare uno spiegone morale ai bambini che manco i segmenti finali della Filmation.
Tra uno spinello e un po' di crack -scolandosi lattine di birra- personaggi come Winni Puh (all'epoca si chiamava così, in Italia), i Muppets, Qui Quo Qua dalle DuckTales, Alvin e i Chipmunks, Alf, Garfield, Grande Puffo, Slimer dei Ghostbusters, Bugs Bunny, Michelangelo delle Turtles cercano di aiutare un ragazzo a uscire dal guaio in cui si è infilato.
Lo speciale venne mandato in onda con una intro del presidente Bush, sostituito in Italia da Andreotti. Lo vedemmo prima su Raiuno, ma replicato nei giorni appena seguenti anche da Italia1, Raidue, Canale 5 e Telemontecarlo.


Voi ricordate altre opere citazionistiche dove compaiono personaggi già noti, di varia provenienza?
Parliamone assieme.

50 commenti:

  1. Mo' ci penso su.
    Di fatto hai già citato alcuni capolavori del genere.
    Bel
    Post.
    Forse un pochetto fuori tema dal tuo post, la serie Stranger Things

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che Stranger Things (ma anche I Goldbergs, o Everything Sucks, per citare altre serie di oggi) è ricca di citazioni ma di fatto non appaiono fisicamente personaggi di altre opere... :)

      Moz-

      Elimina
  2. Ho visto il film proprio ieri e vorrei farci un post, intanto mi godo questo tuo. Però Non sono così esperta da poter rispondere alla tua domanda finale 😀

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io aspetto la tua rece su RPO, allora^^

      Moz-

      Elimina
  3. Accidenti, ce ne sono stati più di quanti credessi! Ricordo con simpatia Roger Rabbit!

    PS: Crossoverizzavo anch'io una volta…. :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, penso lo abbiamo fatto tutti... immagina se Toy Story fosse stato un film con giocattoli di marche reali... mamma mia *___*

      Moz-

      Elimina
  4. I nostri eroi alla riscossa!! Volevo recuperarlo e farci un post XD.

    Ricordo benissimo che fui spettatore di una prima visione su Italia 1 e rimasi deluso dal poco spazio dedicato alle Tartarughe Ninja (che in quel periodo erano il mio 'cult') e deluso dal fatto che Michelangelo avesse un doppiatore diverso. Tempi andati comunque: una volta non si aveva paura a far vedere LA DROGA ai bambini, oggi invece (ad esempio Topolino) si cerca di 'nascondere' tutto, invece è un grosso limite di una società che, come noto, è in certi aspetti troppo perbenista.

    In questo post hai citato due filmoni, Lego Movie e Ralph, più anche Lego Batman :D.

    Pixel l'ho visto una volta e devo dire che l'ho trovato pesantissimo e anche lungo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, io e mio cugino, fan delle Turtles proprio in quel periodo, eravamo in trepidante attesa per lo special, che fu anche registrato in vhs.
      Rimanemmo malissimo anche noi per le voci cambiate (non solo a Mickey) e per il poco spazio concesso...

      Pixels a me è piaciuto: non è nulla di che, ma l'ho trovato simpatico (ce l'ho pure in dvd XD)

      Moz-

      Elimina
  5. Bellissimo post! “Ralph Spaccatutto” a me piace moltissimo, fino all’uscita di “Ready Player One” era il film che rendeva omaggio meglio (insieme a “Tron”) alla mitologia dei videogiochi. Su Roger Rabbit invece mi colpisci al cuore, ti dico solo questo, me lo sono rivisto la scorsa settimana (storia vera). Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, anche io lo rivedo spesso... ma Roger Rabbit è un vero capolavoro, imbattibile.
      Ralph... vediamo come sarà il seguito, chissà :)

      Moz-

      Elimina
    2. Io non lo riguardo più, l'ultima volta che l'ho fatto, dopo tantissimi anni, è morto Bob Hoskins poco dopo. Dovessi far morire anche Lloyd (cazzo, ha l'età di Superman, quest'anno compie 80 anni) o Zemeckis non me lo perdonerei mai! Lo riguarderò quando saranno morti tutti.

      Elimina
    3. Ho dei programmi di Canale5 da consigliarti... :)

      Moz-

      Elimina
  6. Di questi li ho visti tutti tranne Pixels, e sarei curioso di vederlo.. il mio preferito è il mitico Roger Rabbit, non si batte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pixels è simpatico; una versione videoludica di Ghostbusters, diciamo... :)

      Moz-

      Elimina
  7. Io voglio leggere il romanzo. Poi lo guarderò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io vedrò prima il film, penso stasera o domani, poi ovviamente leggerò anche il romanzo! 💪

      Moz-

      Elimina
  8. Pixels ne parlarono talmente male che spensero sul nascere ogni mia velleità nostalgica.
    Prima o poi lo recupererò.
    Player One ancora non l'ho visto, ma dovrei farlo a breve.
    Il romanzo lo amo, anche se è molto " paraculo ".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo che parlarono male di Pixels ma francamente non ho mai capito perché: non è un capolavoro, ma è un film piacevole anzi piacevolissimo, molto "retro" come ritmo e svolgimento :)
      RPO lo vedo tra stasera&domani^^

      Moz-

      Elimina
  9. I Nostri Eroi Alla Riscossa proprio non me lo ricordo... (che schifo di doppiatore ha Michelangelo)
    Pixels lo adoro come gran parte dei film con Sandler, solitamente massacrati dai radical chic cinefili che puntualmente non capiscono un cazzo di cinema.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emanuè, ecco perché sei TroCato! Non hai mai visto la lezione Bush/Andreotti contro la TroCa! XD
      Sì, voce orribile a Mick...
      E concordo su Pixel: film piacevole :)

      Moz-

      Elimina
    2. Di Sandler a me piaceva il film dove faceva il parrucchiere agente segreto, o meglio l'agente segreto parrucchiere :D

      Elimina
    3. @Moz: ah ecco, ora si spiegano tante cose... devo chiedere agli amici drogati se anche loro hanno mancato questo cartone!

      @Riky: ahahha bellissimo anche quello, forse il più demenziale che ha fatto.

      Elimina
    4. Il film sul parrucchiere è assurdo ahaha!
      Ema facci sapere, che magari troviamo la causa della droga :)

      Moz-

      Elimina
    5. Ricordatevi le flessioni senza mani!

      Elimina
    6. le riflessioni, senza mani! :D

      Moz-

      Elimina
  10. Gli screenshot e le immagini che hai usato mi ricordano qualcosa, più dei titoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Addirittura Roger Rabbit non ti dice niente??^^

      Moz-

      Elimina
  11. Lo sai già chi sono9 apr 2018, 16:06:00

    The Lego Movie= Unikitty è simpaticissima, ho il suo portachiavi. Il film è molto carino ma non esaltante, secondo me.
    Chi ha incastrato Roger Rabbit= bello pure come film, anche se dovrei rivederlo. Baby Herman spacca e mi fa ridere il matrimonio tra Roger e Jessica, mi ricorda quando io e una mia compagna di corso ci siamo sposate due nostre amiche perché sì :D
    Ralph Spaccatutto= storia molto complessa per gli standard disney e anche raffinata, lo rivedrei volentieri. E poi c'è Bowser (palestrato LOL).
    I nostri eroi alla riscossa= fa schifo, lo vidi e mi colse la tristezza. Però belli i puffi che compaiono all'improvviso, Simon che cita la marijuana, Bugs Bunny che dice "se i tuoi amici si buttassero giù da un ponte, lo faresti anche tu?", Michelangelo che fa qualcosa che non mi ricordo e i Muppet Babies sulle montagne russe e WInnie Pooh (l'unico che si comportava in maniera sensata secondo me, anche se è un grande ipocrita, dato che ama il miele alla follia) tutto preoccupato. Strano che mi ricordi bene quell'aborto di cartone educativo. :O tra l'altro il target è sbagliatissimo, è vero i cartoni li guardano un po' tutti, ma negli anni '80 erano guardati principalmente da bambini che non manco ci pensavano alla marijuana e co, anzi, il programma poteva anche sortire l'effetto opposto. (E anche qualche sonora risata, ora che in alcuni stati la marijuana è pure legale -_-")
    Beh è tutto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, era guardato da bambini che avrebbero potuto imbattersi, uno o due anni dopo, in quell'ambiente. Tanto che la storia inizia con una sorella minore a cui rubano i soldi, perché appunto il fratello grande si droga... :)

      In California, con la legalizzazione della marijuana, l'economia è in netta ripresa. Un'ottima cosa che dovrebbero fare anche in Italia: togli soldi al crimine e si fuma in santa pace senza schifezze di mezzo :)

      Moz-

      Elimina
  12. La gag in Roger Rabbit è mitica.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse la scena più emblematica di tutto il film^^

      Moz-

      Elimina
  13. scusa se la sposto sul thriller, ma da appassionato di Brian De Palma non posso non citare questo regista come uno dei più grandi esponenti del citazionismo pre-post-moderno (sembra un ossimoro, ma non so se è chiaro quel pre-post)...
    in questo caso il citazionismo di De Palma è soprattutto quello dei personaggi dei film di Hitchcock...
    altro che Taranta! :-D
    ciao

    Vincenzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, ed è giusto, a ognuno il suo :)
      De Palma, comunque, resta un grande: sono d'accordo :)

      Moz-

      Elimina
  14. Io ho amato molto Chi ha incastrato Roger Rabbit ma a dire il vero non lo vedo da nni... devo rispolverarlo un pò, ci vuole un ripasso :) mi hai stuzzicato il desiderio di rivederlo!
    E sai che nel 2014 ho letto Player One, il romanzo da cui Spielberg ha tratto il film adesso uscito nelle sale? La lettura mi piacque molto, ora vorrei vedere il film e mi domando se mi piacerà allo stesso modo...
    Gli altri film che hai citato non li conosco, invece.
    Ciaoooooo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Incredibile, quindi tu hai letto RPO in tempo assolutamente non sospetti!^^
      Devo andarlo a comprare, nel frattempo voglio vedere il film...^^

      Moz-

      Elimina
    2. http://caralilli.blogspot.it/2014/09/venerdi-del-libro-186-player-one.html

      Qui trovi il mio post dell'epoca su quella lettura :)

      Elimina
  15. Lego Movie e Lego Batman sono i primi film che mi sono venuti in mente!
    La sola differenza con Ready Player One è che secondo me lui riuscirà a diventare un classico, mentre i due Lego saranno delle semplici perle che ricorderanno in pochi appassionati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, questo lo penso anche io.
      Resteranno comunque noti, perché portano il marchio Lego, ma RPO è già un classicone^^

      Moz-

      Elimina
  16. Mi viene in mente Invito a cena con delitto. In realtà non ci sono delle citazioni specifiche, piuttosto la presenza di una serie di stereotipi correlati a personaggi famosi del giallo. Però non te lo consiglio, nonostante il cast stellare, era abbastanza sconclusionato e senza capo nè coda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Umh, un giallo senza capo né coda sarà comunque particolare... ahaha XD

      Moz-

      Elimina
  17. Al momento non ricordo un titolo, tuttavia i film da te appena elencati non a caso li ho tutti adorati ;)

    RispondiElimina
  18. O.T. Moz:

    http://www.repubblica.it/esteri/2018/04/10/news/simpson_apu_razzismo_politically_correct_lisa_episodio-193471034/?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P1-S1.4-T1

    Lisa, bambina ligia, studiosa e spesso il personaggio "morale" della serie, dice che "certe cose del passato che un tempo venivano applaudite e considerate inoffensive, ora sono politicamente scorrette.

    :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lisa può baciarmi il culo o ciucciarsi il calzino del fratello!

      Elimina
    2. Wao, e quindi i Simpson sono tornati vagamente geniali e han fatto parlare di loro! :)
      Beh, nello specifico caso io sto con loro.
      Se non si può scherzare sui cliché stiamo apposto! Pure gli italiani, in quella serie, non fanno bella figura...

      Moz-

      Elimina
  19. io devo ancora vederlo anche se lavoro in un cinema e ho letto anni fa il romanzo...ma Spielberg, tranne L'impero del sole, non mi convince mai

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo vedrò tra stasera e domani, e poi... zac! recensione! :)
      Ah, benvenuto :)

      Moz-

      Elimina
  20. Sai... Recente ho rivisto "I Nostri Eroi alla Riscossa". Vorrei recensirlo come si deve, perché ho trovato molti spunti (positivi e negativi) da trattare.

    RispondiElimina