[RETROGAME] Super Mario Bros. 3, la recensione


Acclamato come miglior gioco per NES, remakeizzato in seguito con grafica più "moderna", arrivato in occidente nel 1991 (e tre anni prima in Giappone): oggi parliamo di Super Mario Bros. 3!
Tutta la tradizione di Super Mario (mattoni, funghi, power-up...), tutto il mondo di Super Mario (Bowser, la Principessa Peach, Luigi...), per un titolo che alza la posta.
E la difficoltà: perché non è affatto una passeggiata.

La cosa interessante di Super Mario Bros. 3 è che il gameplay torna a essere maggiormente simile al primo mitico titolo, ma prende qualcosa di buono da Bros. 2 e rielabora il tutto in una sorta di semi-rpg.
Mario guadagna un menù fisso da cui il giocatore può prelevare vari item (da ottenere nel gioco) per poweruppare il personaggio (il fungo, il fiore, la foglia), o per permettergli di andare avanti (ad esempio un martello per rompere la roccia), o per saltare degli step (una nuvola magica, un flauto incantato...).

oggetti e poteri
Il gioco si compone di otto mondi, e ogni mondo ha diversi "quadri": il tutto è visibile su una mappa iniziale in cui Mario può muoversi, bloccato solo dal "quadro" che deve svolgere per passare avanti.
Tra i punti della mappa è possibile trovare dei casinò (anche mobili) in cui giocare a una sorta di slot machine o al memory (voltare due carte uguali per ottenere il premio indicato su di esse).
Ma anche delle casette contenenti tre forzieri, o nemici che si aggirano minacciosi e che bisogna battere per guadagnare la ricompensa.

la mappa del secondo mondo
Il castello, che era sempre stato simbolo di "livello finale", qui diventa un passaggio intermedio: superato questo, si può andare avanti nella mappa (in certi casi ci sono anche più di un castello) e giungere alla fortezza del sovrano tramutato magicamente in un animale: scopo di Mario è quello di affrontare il boss di fine livello (si trova su un galeone volante che potrebbe spostarsi sulla mappa qualora non lo si sconfiggesse al primo colpo!) e recuperare la bacchetta magica che libererà il sovrano dal sortilegio.


Di volta in volta si passa agli altri mondi, le cui mappe diventano sempre più complesse, fino ad arrivare al World 8, quello del nemico, che è quasi una summa di tutto ciò che si è affrontato finora ma... posizionato in modo scombinato: la mappa è buia, per disorientare; il galeone finale diventa qui una sequela di carri armati iniziali. Il castello è la meta ultima.

tutte le mappe per otto mondi (+1)

Paradossalmente, il quadro finale non costringe a chissà quali sforzi: il solo livello precedente era ad esempio costituito da un labirinto, con strade sbagliate e pulsanti da premere per far apparire porte ove entrare in una corsa col tempo.
Invece il livello finale è molto semplice da portare a termine: solo Bowser deve essere sconfitto in un modo "particolare": qui è inutile saltare sopra il boss, ma bisogna schivare le sue palle di fuoco e aspettare che lui stesso salti a pressa su un pontile di mattoni, che si rompe man mano facendolo infine precipitare.


Mario acquisisce nuovi poteri, come il costume da procione, utile a planare.
Ma non solo: correndo, la barra di energia si carica e Mario può spiccare salti più alti o -nel caso avesse l'Abito Tanooki del procione - può librarsi in volo per esplorare il cielo oppure per evitare i nemici.
Molte sono le sorprese e gli spazi nascosti, e tantissime le vite extra.
Sì: oltre alle canoniche cento monete che ti danno un 1up, vite extra possono essere aggiunte in vari modi: vincendo alla slot machine, completando tre "quadri", trovando punti interrogativi nascosti.
Non si è mai a corto di vite, in Super Mario Bros. 3, ed è nomale: è il giusto contraltare alla difficoltà del gioco. Salvando il gioco, si arriva alla fine con almeno 30 vite, potete giurarci.


Oltre a potersi muovere avanti e indietro all'interno del livello, il videogamer può anche scivolare lungo piccole coste, raccogliere gusci e lanciarli via, nuotare.
Giocare in coppia con un altro giocatore, che impersonerà Luigi, significa alternarsi o ad ogni cambio di livello o ad ogni vita persa.
La modalità di gioco, la mappa del mondo e i poteri sono diventati così iconici che anche altri futuri titoli del brand Super Mario utilizzano le stesse caratteristiche.

Una curiosità: il film Il piccolo grande mago dei videogames mostra più volte alcuni momenti del gioco, che stava per essere lanciato in America, contribuendo a incuriosire il pubblico e sicuramente a decretare parte del successo economico del titolo.


Ami i videogames? Non perdere

34 commenti:

  1. Senza ombra di dubbio uno dei miei “Mario” preferiti, conoscevo anche il trucco per trovare i flauti e saltare dritto all’ultimo livello grazie alla warp-zone, proprio come ne “Il piccolo grande mago dei videogames”. Altro giro, altro post del cuore mi sforni pure oggi! ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ahhaah, l'ho usato di recente quel trucco ma ho saltato solo un mondo^^

      Moz-

      Elimina
  2. Niente, Mario non è mai stato nelle mie corde, sono riuscito solo a terminare uno degli episodi "RPG" per Nintendo DS, credo fosse qualcosa "inside Bowser".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conosco. Ma questo è abbastanza rpg, anche se classico action-platform^^

      Moz-

      Elimina
  3. Bella recensione.

    Io avevo la cartuccia per lo snes "Super Mario All-Stars" che aveva i primi tre giochi della serie e il secondo capitolo originale jap. Il mio gioco preferito sulla consolle a 16bit della Nintendo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meravigliosa.
      Era fighissimo quando riunivano tanti titoli tutti assieme! :)

      Moz-

      Elimina
  4. Io non conosco neppure il n.2 di Super Mario! Certo che se è un gioco difficile, all'epoca avrei avuto più di una difficoltà XD. Mi piace molto l'abbondanza delle vite extra...ma a livello di nemici come siamo messi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il 2 è Mario che carpa le rape da terra e le butta sui nemici XD
      Sì, è un gioco molto impegnativo, come erano una volta i videogames.
      I nemici sono quelli di sempre: boss di medio livello e bosso di fine livello si sconfiggono saltandoci sopra tre volte, ovviamente la difficoltà varia (impedimenti di mezzo, nemici veloci, spari vari).

      Moz-

      Elimina
  5. Bellissimo super Mario! Sia io, sia le mie sorelle ci abbiamo giocato tanto in molte delle sue versioni. Non è mai stata una delusione a parte in Super Paper Mario, non so se lo conosci.
    Comunque uno dei giochi più riusciti in assoluto, secondo me. Val la pena di possedere un Nintendo solo per lui :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Super Paper? Non lo conosco :o
      Sì, questo Mario Bros. 3 è il miglior Mario, probabilmente!^^

      Moz-

      Elimina
    2. Praticamente la sua particolarità è che si può entrare in mondi paralleli monodimensionali in cui, appunto, è tutto "di carta". Ma ho vaghissimi ricordi perché è proprio brutto, infatti non ci abbiamo più giocato, è rimasto incompleto.
      Ed hai ragione, anche a me il 3 è piaciuto forse più di tutti, anche per la grafica!

      Elimina
    3. Oddio, io ricordo fancyMario che era un booklet probabilmente, coi mondi tutti scombinati. Ma Paper Mario no :o

      Moz-

      Elimina
    4. Lo sai, mi sono resa conto forse di averti mandato fuori strada perché questo Paper è recente, del 2007. Forse per quello non ti viene in mente :)

      Elimina
    5. Ecco, sicuramente non lo conosco perché troppo moderno^^

      Moz-

      Elimina
  6. Super Mario non tramonta mai, mio figlio piccolo è un vero fans.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma questo immagino non lo conosce, essendo piccolo^^

      Moz-

      Elimina
  7. Linciami perché sono fermo a Mario Bros e Super Mario Bros.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, questo devi provarlo davvero: espressione totale di Super Mario, comunque anni '80^^

      Moz-

      Elimina
  8. Ci ho giocato nella versione SNES: Super Mario All Star ma sai che non ho mai finito un Super Mario?
    Mi piaceva molto la mappa del mondo che tutti gli altri titolo non avevano. Gli dava quel leggerissimo tocco GDR, una novità che avevo molto apprezzato.
    Non sapevo che tutte le mappe messe insieme formassero un pene 😱 oppure sono io che con un test di Rorschach ci vedo sempre cose sessuali.
    Adoravo il vestito da frocio-- ehm da procione, dato che volando potevi trovare luoghi nascosti nel cielo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto... secondo me la mappa del mondo è la vera rivoluzione, permette un maggiore coinvolgimento.
      Anche io vedo sempre cose sessuali... siamo malati XD

      Moz-

      Elimina
  9. Io che sono anziano mi sono fermato al primo :D A questo mi sa che non ho mai giocato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Recupera: io ci ho rigiocato un mesetto fa e davvero ti fa gasare :)

      Moz-

      Elimina
  10. Per me il terzo capitolo era il massimo che si potesse ottenere. Bello da giocare, colorato e ricco. Da ragazzino passavo ore intere a giocarci, poi passai ai Mario Land per Game Boy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, al di là delle declinazioni moderne, Super Mario 3 è proprio il massimo che si potesse ottenere: poteri, simil gdr, mappe. Davvero un gran gioco :)

      Moz-

      Elimina
  11. Ma è solo su pc o anche su cell che tu sappia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È per Nintendo, è un gioco del 1988 XD

      Moz-

      Elimina
  12. Lo sai già chi sono18 apr 2018, 09:18:00

    Ho giocato il primissimo Super Mario su console con un'amica, nonché quelli più moderni per DS e Wii e uno su un emulatore online. Mario Tanuki è uno dei travestimenti più fighi, mi sa di averlo visto in un gioco retro...che fosse questo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, molto probabile: questo è il primo titolo dove Mario ottiene coda (o addirittura vestito intero) da procione! :)

      Moz-

      Elimina
  13. Risposte
    1. Eh, io ci ho rigiocato di recente, puoi immaginare^^

      Moz-

      Elimina
  14. So che forse ora mi odierai, ma anche se conosco benissimo il gioco, a Super Mario non ho mai giocato...anche perché di Nintendo neanche l'ombra..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non odio nessuno per così poco! XD
      Comunque, se ti capita, giocaci! :)

      Moz-

      Elimina
  15. Non sono mai riuscito a finirlo... Ancora oggi ho difficoltà ad arrivare a metà gioco XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io, salvando ripetutamente con il Mini Nes, alla fine l'ho finito^^

      Moz-

      Elimina