[CARTOONS] Street Fighter II Victory, la retrospettiva


Nel 1995, un anno dopo il film d'animazione (QUI), arriva sulle tv giapponesi la prima serie animata ispirata ai combattenti di strada.
Se il precedente film rispettava praticamente del tutto la trama e i personaggi del videogame, questo anime presenta invece numerose modifiche, a partire dal look dei protagonisti.
Rivediamo assieme Street Fighter II V!

LA GENESI

Il Group TAC e il regista Gisaburo Sugii ritornano a occuparsi del mondo di Street Fighter con questa serie, dopo aver animato e diretto il film. Numerosi, però, sono i cambiamenti apportati. Innanzitutto nell'età e nell'aspetto dei personaggi, ad opera di Akira Kano; poi nella storia, scritta da Kenichi Imai, che vuole raccontare a modo suo una sorta di "prequel" delle vicende, specie di come i protagonisti Ryu e Ken abbiano appreso le loro tecniche più emblematiche: l'Hadoken e lo Shoryuken. Ovviamente in modo non canonico.

Ken e Ryu

TRAMA

Ryu e Ken sono stati allievi dello stesso maestro; reincontratisi a San Francisco, le buscano di santa ragione da Guile, durante una rissa in un bar frequentato dai militari americani. Decidono di compiere un viaggio attorno al mondo, in cerca di nuove esperienze. Arrivati in Cina, conoscono la giovane Chun Li ma ben presto si imbattono anche nella Ashura, una sorta di associazione mafiosa alle dirette dipendenze della Shadaloo di Bison. Dopo aver appreso nuove tecniche, i protagonisti saranno costretti a scontrarsi proprio con l'organizzazione terroristica.

M. Bison in blu

ANALISI

La storia, sebbene  si concentri sempre sul mito di Street Fighter e sui suoi principali personaggi, modifica tantissimi aspetti dello stesso. Dai dettagli di look -come i capelli a spazzola per Ryu, il ciuffo di Fei Long, la sparizione delle trecce di Cammy o l'aspetto di Sagat (non più cieco a un occhio, e senza la tipica cicatrice)- a cambiamenti nel carattere e nelle storie dei protagonisti: lo stesso Sagat è qui un galeotto incastrato dai mafiosi; Dhalsim un santone che insegna le tecniche dell'Hado; Zangief una guardia del corpo di Bison.
La storia risulta comunque ben strutturata, costruita a "livelli": in 29 episodi si parte dal viaggio di Ryu e Ken fino ad arrivare al loro coinvolgimento coi narcotrafficanti dell'Ashura, la vendetta della stessa che fa incarcerare ingiustamente Ryu, e poi la discesa in campo di Bison e dei suoi uomini.
Un po' lenta, forse, la parte ambientata in India, con l'acquisizione dell'Hado, in un breve arco di episodi che fa da preludio agli scontri più importanti.

Ken e Chun Li, sembra proprio un hentai anni '90

I PERSONAGGI

RYU E KEN
Protagonisti, sostanzialmente gli stessi di sempre. Il primo è incline al combattimento, cercando sempre di imparare nuove tecniche; il secondo sarà tenuto prigioniero da Bison, fatto oggetto di ricatto.
CHUN LI
Figlia di un poliziotto cinese, si presenta come guida turistica. Accompagnerà i protagonisti in molte avventure, sino a che Bison non le farà impiantare un microchip che la tramuta in un suo soldato.
M. BISON
In questa serie, il capo della Shadaloo guadagna un aspetto massiccio e minaccioso.
I suoi piani deliranti mirano a un mondo perfetto per ripristinare un antico equilibrio del pianeta.
VEGA
Sadico, pazzo e maniaco, il nobile spagnolo è un amatissimo torero che si innamora di Chun Li.
DOW LAI
Padre di Chun Li, in questa serie è vivo (verrà ridotto in coma). Investigatore dell'Interpol, cerca da tempo di sgominare un'associazione mafiosa.
CAMMY
Assassina al soldo del nemico, indossa una collana a forma di croce da cui estrae una corda per strangolare e/o impiccare la vittima.
GUILE
Comandante dell'Aeronautica Statunitense, massiccio e forte, avrà modo di reincontrare Ryu e Ken quando le loro strade si incrociano nuovamente a causa della Shadaloo.
CHARLIE
Miglior amico di Guile, è un soldato che riesce a penetrare nel covo di Bison per sgominarne l'organizzazione terroristica.

LE SIGLE ITALIANE

Val la pena di citare le sigle dell'edizione italiana (vedi note finali), che -mettendo da parte le originali giapponesi- propone al pubblico due brani del gruppo glam rock Dhamm.
Celebre è l'iniziale Tra cielo e terra, in tv utilizzata anche come finale:


Molto evocativa l'ending, E pace sarà, per l'edizione in vhs:

I COMBATTIMENTI

Di questa serie animata si ricordano sicuramente i combattimenti tra Ryu e Sagat, costretti a scontrarsi in uno squallido carcere thailandese; quello in gabbia tra Ken e il torero Vega, durante una festa per gente facoltosa; lo scontro finale tra Ryu, Ken e Bison, in una dimensione psichica.

Ryu bimbo cattivo

IL MANGA

Street Fighter II V arriva anche sottoforma di fumetto, e arriva anche da noi in Italia, quasi contemporaneamente alla messa in onda dell'anime sul circuito Jtv.
La trama è completamente diversa, ponendosi quasi come sequel ideale del cartoon, sebbene tantissime cose non possano combaciare tra la fine dello stesso e l'inizio del manga.

Retsuden

NOTE FINALI

  • Molte le apparizioni-cameo di Akuma (Gouki), visibile spesso tra la folla in scene di raccordo.
  • La trasmissione italiana è avvenuta su Jtv, in edizione leggermente censurata. Qualche anno dopo è stata La7 a mandare in onda l'anime, sempre censurato nelle scene più violente o ammiccanti.
  • In una scena del primo episodio è possibile vedere Cody, personaggio della saga videoludica Final Fight che poi diventa anche protagonista dei videogames Street Fighter Alpha (Zero).
  • Il personaggio di Charlie (Nash), amico di Guile, ha qui un aspetto totalmente diverso da come apparirà poi nei videogames.
  • Honda, Blanka, Dee Jay e T. Hawk non appaiono nella serie.
  • La DeAgostini ha pubblicato in vhs uno special dal titolo Street Fighter II V - The new world warriors, riassunto dei primi episodi della serie.

ami il mondo di Ryu e Ken? Non perdere

51 commenti:

  1. Grande Moz ^_^, le cose forzate e snaturate non mancano, però Street Fighter II Victory è una signora serie. Penso che uno dei momenti più esaltanti sia il combattimento tra Ken e Vega, mentre sì, la parte in India è la più noiosetta. Cammy <3

    Ma Jtv cosa censurò?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ad esempio, ci sono dei fermo immagine durante le frustate con catena (!) che il direttore del carcere effettua su Ryu, in una sequenza tra lo yaoi e lo squallido XD
      Oppure su Chun Li che continua a combattere nonostante il vestito le si sia staccato (mostrava tipo un accenno di seno/reggiseno). Qualcosina anche dello strangolamento di Dow Lai, impiccato da Cammy (tra l'altro, scena assurda perché prima mostrano qualcosa per come dovrebbe andare, facendoti credere che accada, e invece è solo un pensiero...). Penso che ci sia stato qualche taglietto anche nella sequenza in cui Vega entra nella stanza di Chun Li e la droga con una pozione d'amore (!!), e le si avvicina, baciandola ecc... considera che qui Chun Li ha 15 anni XD

      Moz-

      Elimina
  2. Li conoscevo di nome, ora ne so molto di più grazie al tuo post assolutamente esaustivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stata una serie gradevole, oggi se capitasse, la rivedrei :)

      Moz-

      Elimina
  3. La sigla dei Dhamm è una vera perla.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo. Io le amo entrambe, la prima è iper-gasante.

      Moz-

      Elimina
  4. Non so perché, Miki, ma ogni volta che entro in un negozio di cinesi dalle mie parti, osservo attentamente le commesse e, nonostante non siano giapponesi, le associo una ad una alle "anime" della Tv ... vabbé, sempre asiatiche sono :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha, magari Chun Li ci sta, visto che è di Hong Kong^^

      Moz-

      Elimina
  5. Buon pomeriggio,
    ti ho letto di sfuggita sul Cavaliere del web e poi da Daniele Verzetti e mi hai incuriosito ... l'istinto non mi ha ingannato infatti ho trovato un blog fichissimo! adoro i manga e la storia di Street Fighter la seguo ormai da tempo ... in genere leggo manga un po' più soft ma riconosco che una serie tv su quest'ultimo non mi dispiace affatto!bel post (^__^) spero che non ti dispiacerà se ti saguo! a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma figurati, anzi... benvenuta a bordo!! :)
      Anche io aspetto da tempo una serie tv FEDELE su Street Fighter, che ne racconti la trama dall'inizio... sarebbe una figata assurda!

      Moz-

      Elimina
    2. Stella non ti pentirai di questo blog, Moz è un pozzo di sapienza!

      Elimina
    3. Ehhh esagerato! 😂

      Moz-

      Elimina
    4. Ecco, l'appellativo "pozzo" ancora ti mancava! :D

      Elimina
    5. In inglese well, che significa anche "bene"... ottimo :)

      Moz-

      Elimina
  6. Per me è una delle migliori serie animate mai tratte da un videogioco (leggermente sotto solo a Virtua Fighter). Come dici tu ci sono diversi cambiamenti rispetto al videogioco, ma sono atti a rendere al meglio la storia nel diverso formato e non lo danneggiano la fama del videogioco. Poi il combattimento mozzafiato tra Ken e Vega vale da solo tutto il tempo perso nelle puntate ad assistere al caricamento infinito dell'hadoken.

    P.S. Il mento di Bison a forma blocchi spartitraffico era una cosa comicissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'epoca mi piacque molto, non me ne perdevo un episodio (29, in effetti, sono pure pochissimi...).
      Ha certamente qualcosa di buono (la gabbia tra Ken e Vega, per me anche la struttura tra narcotraffico, polizia e poi la Shadaloo...), ma anche cose dimenticabili... Ricordi tutta la scena di Cammy che immagina come uccidere Dow Lai? Bah...

      Ahaha, viva il mento assurdo di Bison!^^

      Moz-

      Elimina
    2. Che mi hai fatto ricordare! Che poi era tutto un barbatrucco di un sgamatissimo Balrog per uccidere Dow Lai.

      Elimina
    3. Ecco, questa cosa non la ricordo io... :o

      Moz-

      Elimina
    4. Sì, Cammy era tipo una killer a pagamento della giustizia. Il Balrog nero mi pare che fosse dell'Interpol e che avesse assoldato Cammy dicendole che il babbo di Chun Li fosse un corrotto. Lei, che aveva tutte le cellule cerebrali nello sfregio sul volto (assente in SF II Victory) ci casca come una pera. A quanto pare, credeva solo all'ultima cosa che le venisse detta, perché la convince Fei Lon dell'innocenza del Chun Babbo :P

      Elimina
    5. Virtua Fighter era carino, ma certi episodi erano disegnati in modo imbarazante. L'ultimo, per esempio: capisco dare in subappalto le puntate meno importanti a studios più economici - forse, a quei tempi, in Corea del sud - ma l'ultimo episodio? :?

      Elimina
    6. Ah giusto, Balrog era una talpa di Bison nell'Interpol, e Cammy sostanzialmente diventa l'opposto...
      Ora ricordo... beh dai, un po' tirata via XD

      Quanto a Virtua: oggi per fortuna non si usa pià fare svarioni simili tra un episodio e l'altro, che bene o male hanno quasi tutti lo stesso design... Già, imbarazzante che fosse l'ultima puntata (ma immagina QUANTO corrono per produrre un episodio...)

      Moz-

      Elimina
    7. Mediamente, gli intercalatori negli studi di animazione giapponesi hanno una paga a livello di quella di Yokoshima in Mikami (o almeno, così hanno dichiarato alcuni di questi poveretti) -_-

      Non oso pensare alla paga di chi si occupava/occupi dei disegni in paesi meno ricchi °O°

      Elimina
    8. Sì, lo so... è un lavoraccio malpagato. Specie per i turni infernali.
      Ma io proprio da queste cose ho smesso, anni fa, di amare il Giappone...

      Moz-

      Elimina
  7. Non c'è Honda??? Buuuh!!!! :D Comunque devo aver preso qualche tempo fa una rivista con il manga tratto da questo anime, riconosco la copertina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti riferisci a Game Over, a giugno la ritrovi qui :)

      Moz-

      Elimina
  8. Grazie di essere passato! si, per Street Fighter una vera figata!! (^__^)

    RispondiElimina
  9. Forse c'è un errore nell'articolo: ricordo Ken prigioniero, ma hai scritto lo stesso anche per Ryu...

    La serie mi piacque discretamente anche se, come già detto in altra sede, il combattimento tra Vega e Chun-Li viene riciclato troppe volte negli episodi a seguire, togliendo spazio alle vicende nuove oltre che all'utilizzo di altri personaggi esclusi da questo cartone animato.
    Inoltre ho sempre ritenuto un po' forzato che Ryu e Ken decidano di partire perché le buscano da Guile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ken viene rapito e tenuto segregato (si libererà sviluppando l'Hado Shoryuken), mentre a Ryu viene messo il microchip in fronte, che lo rende "evil" :)

      Diciamo che la serie soffre diversi difetti, primo tra tutti un riciclo di momenti (o lungaggine degli stessi).
      Inutili i tre episodi in India, proprio soporiferi...
      Sul fatto di Guile, mi piace solo che nel manga, quando rivedono lo spazzolone biondo, citino quanto accadde nel bar XD

      Moz-

      Elimina
    2. Ok, ricordo male io allora, le vicende di Ryu...
      Serie vista una volta sola anni fa...

      Elimina
    3. Nel film animato è a Ken che viene fatto il lavaggio del cervello, perché Bison non riesce a rintracciare Ryu; in questa serie invece è Ryu a subire un trattamento analogo (con Chun Li). Nel manga, comunque, esce fuori anche Evil Ryu...

      Moz-

      Elimina
  10. Ottimo, come sempre. La mattina prima di andare a scuola lo seguivo proprio su JTV se non erro. Ci sono stati sostanziali stravolgimenti, questo è certo, ma il prodotto si può reputare gradevole e di facile fruizione. L'unica cosa che proprio non mi piace di questo anime è come Ruy apprende l'Hadoken

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno a me: tra gli stravolgimenti, è stato il peggiore.
      Per il resto, una seie gradevole... ma preferisco sempre le cose originali: ancora attendo una vera e lunga serie sul mito di Street Fighter! :)

      Moz-

      Elimina
    2. Il problema maggiore è che ci metteva un episodio e mezzo, a sparare un cavolo di hadoken :P

      Elimina
    3. Vero, era SNERVANTE...

      Moz-

      Elimina
    4. I movimenti li ha fatti vedere tutti, magari avremmo potuto imparare a farlo pure noi ^^

      Elimina
    5. Penso che più lento di quello ci sia solo la puntata buia di Card Captor Sakura.
      Tutta a schema nero XD

      Moz-

      Elimina
  11. Lo ricordo benissimo nel suo passaggio su JTV. La sigla dei Dhamm gira ancora nella mia autoradio!

    RispondiElimina
  12. Ho davvero vaghi ricordi... Pensa che una volta beccai una puntata in francese. Ovviamente non ci capii un piffero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha e dove?? penso comunque che Hadoken non lo traducano... anche se coi francesi tutto può essere, visto che He-Man si chiama Musclor XD

      Moz-

      Elimina
    2. Muscolor? Ahahah!
      Qui nel Lazio c'era un canale regionale che trasmetteva in francese, forse legato al principato di Monaco o proprio alla Francia, boh? Io ci guardavo Bayside School perché non mi bastava in italiano su Italia 1.
      Mia madre diceva che era per i turisti francesi ma non è che ne avessimo molti, sarebbe stato più logico un canale tedesco.

      Elimina
    3. Mi sa che allora parlate dello stesso canale, perché pure Marco è der Lazzio! :)
      Io ricordo solo degli spot di Mangà, le scèn diu votr erò preferé (ovviamente non era proprio così).

      Moz-

      Elimina
    4. Sì sì, lo so, per quello mi sono intromesso nel discorso, Marco è 'n bo' burino ma abbiamo avuto modo di vedere gli stessi canali, anche se lui prendeva poco quelli che trasmettevano Junior TV (a Roma erano almeno 2, forse 3).

      Elimina
    5. Ahaha mi sono immaginato la parlata di Don Buro :D

      Moz-

      Elimina
  13. Ricordo bene i cambiamenti di look, tutti poco apprezzati ma in quegli anni qualsiasi cosa avesse il marchio di SF, mi eccitava.
    La serie, come ho avuto modo di commentarti già, non riuscivo mai a beccarla su JTV e ricordo le pubblicità delle VHS (mi pare su Man·ga!) e di quanto avrei voluto averle ma costavano uno sproposito (come ogni cassetta venduta in fumetteria).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a meeee, ahaha!
      Cioè, io amavo pure il fumetto SFIII, dove ci mancava poco che Ryu fosse la mamma di Bison!
      Come per tutti i miei miti, però, spero sempre nel racconto completo della storia CANONICA, finalmente. Cgissà.
      Spot delle vhs di SF IIV forse su Lodoss Magazine ;)

      Moz-

      Elimina
    2. SFIII della Jade? CAPOLAVORO anche nella sua assurdità 😂

      Elimina
    3. Lo amavo, peccato per il finale-non finale tra l'altro manco arrivato da noi... (pare).

      Moz-

      Elimina
  14. Io, per molto tempo, avevo dimenticato la matrice ecoterrorista dello psichico psicotico Bison in questa serie XD
    Cioè, gestisce un traffico di droga, prostituzione, omicidi, corruzione, rapimenti, ricerche scientifiche folli e tutte cose, perché alla fine lo faceva per l'ambiente?
    Coerente come i gruppi terroristici a matrice religiosa -_-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, era una sorta di psicoecoterrorismo... quasi più malato del Bison del film! :)

      Moz-

      Elimina