[MUSICA] Il mio nome è mai più (Ligabue-Jovanotti-Pelù, 1999)


Sono passati già 20 anni dal piccolo grande caso musicale di quella lontana estate del 1999.
Il mio nome è mai più riuniva tre big della canzone italiana: Luciano Ligabue, Lorenzo Jovanotti e Piero Pelù, che -col nome collettivo LigaJovaPelù- diedero vita al singolo più venduto di quell'anno.
Il progetto, un evento di beneficenza per Emergency, prendeva il via dopo lo sdegno per l'intervento militare in Kosovo, estendendosi a manifesto contro ogni guerra.
Riascoltiamo questo brano...

Il videoclip, girato da Gabriele Salvatores che si offrì gratuitamente alla regia, vede i tre cantanti riflettere sui drammi di ogni guerra.



Negli anni, i tre artisti hanno riproposto il brano più volte, nelle performance dal vivo o ri-registrandolo da solisti.
Tuttavia, la grande occasione di ricantare tutti assieme Il mio nome è mai più arrivò sul palco di Italia Loves Emilia, nel settembre del 2012 a Campovolo.
Oltre alla formazione originale, Pelù -quasi come un presentatore navigato- chiama sul palco altri grandi della musica: il bassista Saturnino, Federico Poggipollini alla chitarra, Sago alla tastiera, Pino Fidanza alla batteria, Ghigo Renzulli al chitarrone. E poi Fiorella Mannoia, Claudio Baglioni.
E tutti questi, assieme a Liga e Jova, danno vita a una versione davvero mitica de Il mio nome è mai più, che vi esorto ad ascoltare.


Nel 1999, non mancarono le critiche all'operazione musicale. Di certo non poteva essere un brano italiano a combattere la follia di oltre 50 guerre in corso.
Tuttavia, come scrisse Pelù nella sua autobiografia
"nonostante alcune opposizioni, con i proventi [...] abbiamo già costruito due ospedali. Non mi sembra poco. Quando vieni accusato di aver avviato un'operazione commerciale sotto la maschera della beneficenza, non hai armi per constrastare l'altrui stupidità. I nostri obiettivi erano quattro: aiutare le popolazioni massacrate in Kosovo, Kurdistan, Afghanistan, Sierra Leone. Con afghani e sierraleonesi stiamo raggiungendo il nostro target [...]. Non so che cosa si possa fare di più con una canzone."
Da allora la guerra non ha cessato di causare vittime innocenti, di sconvolgere le vite, di distruggere città e paesaggi.
Il mai più non è che una utopia se pensiamo a quanti freddi interessi ci sono dietro, ma davvero venti anni fa una canzone fece molto.

44 commenti:

  1. Quando la musica avvicina per uno scopo comune che è la solidarietà è sempre un trionfo.
    Almeno sulla carta poi alla fine della fiera bisogna vedere se i proventi delle vendite vanno davvero a chi ne ha bisogno.
    È sempre il solito discorso io però son fiducioso e credo nella buona fede di queste operazioni.
    Stavolta ti dico che fra i tre la parte migliore nella canzone è quella che fa Pelu’😀.
    Ascolterò la versione con la Mannoia e Baglioni che ora non ricordo.
    Mi va di sottolineare anche “Domani” canzone per i terremotati d’Abruzzo di artisti vari e dubbi invece ne tengo tanti a proposito di un altro concertone che non so se i soldi poi son arrivati: Amiche per l’Abruzzo.
    Ma te non sei di quelle parti o mi sbaglio?
    Ne saprai più di me di sicuro.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi pare che i tre cantanti abbiano verificato personalmente l'utilizzo degli incassi, ma comunque di Emergency ci si può fidare.
      La parte di Pelù fu addirittura registrata a sé, sai?
      Domani mi porta sfiga XD Sì, sono di quelle zone, ma purtroppo non ne so niente dei proventi...!

      Moz-

      Elimina
  2. Ed io c'ero nel 2012 a Reggio per Campovolo. E la canzone è sempre nella mia playlist. Si, a volte si può fare di più (cit.)

    RispondiElimina
  3. Questa è stata una cosa di gran valore.
    Hai fatto bene a scriverne. Ciao Miki.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era doveroso, dopo 20 anni.
      Ho controllato, solo io ho celebrato l'anniversario, sul web: mi dispiace molto...

      Moz-

      Elimina
  4. Ogni atto di beneficenza merita rispetto, chi ha criticato questa canzone merita solo l'appellativo di guerrafondaio per quanto mi riguarda.

    Strana una cosa, io il trio lo ricordo come JovaLigaPelù. 😯

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fa ridere che il tuo commento fa il paio con quello di Ema (antitetico) qui sotto XD
      Criticarono la canzone, dicendo che fosse un'operazione commerciale. Per fortuna non si rivelò tale.
      Confermo che è sempre stato LigaJovaPelù ;)

      Moz-

      Elimina
    2. Giuro che non lo avevo letto prima di pubblicare il mio. Dopo ho letto e mi sono fatto una risata 😄

      Elimina
  5. Mamma mia quanto ho odiato 'sta canzone! Il punto più basso di un grande, Pelù, che si è messo insieme a due coglioni, rischiando di sembrare una testa di cazzo.
    Sarà per questo e per il fatto che sono sempre stato un guerrafondaio, quindi mi stava sui coglioni a prescindere ma ho sempre trovato il testo di un imbarazzo disarmante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La partecipazione di Pelù fu una cosa approvata all'ultimo, testi e musiche non sono suoi.
      Comunque non voleva essere un capolavoro musicale, ma un brano onesto per raccogliere fondi... Io pure sono guerrafondaio se serve, ma dovrebbe morire (e male) chi si occupa della guerra in sé :)

      Moz-

      Elimina
  6. Mi sembra una gran bella cosa. Onore al suo buon cuoere. Due ospedali non sono come il pidocchioso biglietto gratuito al disabile di Vasco. Ok, non era tenuto ma sicuramente non gli è scesa l'ernia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vasco non andò manco all'Italia Loves Emilia, che è la sua regione, pensa tu... XD

      Moz-

      Elimina
  7. La musica è sempre stata portatrice di un messaggio d'amore senza tempo. L'unico strumento capace di riempire i cuori di speranza quando tutto sembra perduto. Hai ragione tu, Miki, "Il mio nome è mai più" è l'inno di pace che tutto il mondo ha bisogno 𝄞 𝅗𝅥 𝅘𝅥 𝅘𝅥𝅮 𝅘𝅥𝅯 𝅘𝅥𝅯 ♪ ♫ ♩ ♬ ☺

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, forse è davvero una delle poche cose che unisce davvero.
      Al di là di questo brano, che forse è anche retorico in qualche passaggio :)

      Moz-

      Elimina
  8. La canzone sarà stata un po' retorica ma a me non dispiaceva :D So che ci fu anche qualche polemica fra i tre su chi avesse i diritti di eseguirla dal vivo, ma poi penso sia stata superata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che i diritti fossero di tutti e tre, visto che l'hanno eseguita (e reincisa) a cazzi loro, negli anni... Cantata in duetto, o terzetti a sorpresa ecc ecc... XD

      Moz-

      Elimina
  9. Quella canzone è davvero bella.
    La gente che poi giudica c'è sempre; al posto di stare a perdere tempo diffamando e criticando, avrebbero potuto concretizzare qualcosa anche loro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si sa com'è fatta la gente.
      Ma per fortuna i risultati ci furono...

      Moz-

      Elimina
  10. Ovviamente hanno detto che erano operazione commerciale e tanto perché c'è qualcuno che sempre deve criticare. Nessuno dei tre aveva bisogno di un rilancio di immagine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente, anzi. Erano tutti e tre sulla cresta dell'onda, con carriere fortissime e addirittura in ascesa, in certi casi... :)

      Moz-

      Elimina
  11. Nessuno pretende con un brano o una poesia di portare la pace nel mondo ma nel caso in questione si può e si è potuto cmq fare qualcosa di importante e concreto. Sono passati 20 anni ma ricordo molto bene quell'iniziativa e la versione del 2012.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto.
      Che poi non voleva nemmeno essere un brano capolavoro della musica mondiale, precisiamolo :)

      Moz-

      Elimina
  12. Chi critica un atto di beneficenza ha sicuramente qualcosa da nascondere, perché altrimenti non ha senso. La canzone me la ricordo benissimo, molto bella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse c'era stata gelosia da parte di qualcuno sempre nel mondo della musica...

      Moz-

      Elimina
  13. Ho adorato quella canzone, e a dire il vero la canticchio ancora.
    Resta un bel ricordo ed un gesto che, personalmente, apprezzai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, comunque fu una bella operazione e un bel ricordo.
      Anche perché non era contro la guerra, ma per la pace :)

      Moz-

      Elimina
  14. Ciao! Mi ricordo ancora quella canzone...ero una bambina di 9/10 anni! Sembra incredibile che sia passato così tanto tempo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ricordo perfettamente il cd, esattamente venti anni fa. In cameretta, nella mia casa pugliese. Hai ragione, il tempo fugge proprio.

      Moz-

      Elimina
  15. bellissimo pezzo, io registrai il video sull'allora tmc2

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Altri tempi, altre tv... Sono passati venti anni, e solo la guerra resta lo schifo di allora.

      Moz-

      Elimina
  16. quanto ero giovane, quanto l’ho cantata e quanta speranza c’era...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La speranza non muore, anche se la guerra non conosce fine... 💪

      Moz-

      Elimina
  17. Trovo il trio di cantanti eccessivamente retorici nei loro temi musicali ( a parte il primo Pelù), ma la canzone a me piacque molto e sono sempre a favore delle buone cause.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, non hai torto nel dire quel che hai detto, riguardo i temi.

      Moz-

      Elimina
  18. Nel 1999 avevo 14 anni e credo che fu la prima volta che vidi le immagini della bambina "del napalm".
    Quel video mi colpì tantissimo!

    Il contenuto ed il messaggio della canzone, 20 anni dopo, è ancora attuale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo sì. Dobbiamo sempre pensare a ricostruire... 😞

      Moz-

      Elimina
  19. Adoro quando le canzoni fanno molto e quando grandi interpreti si uniscono per uno scopo solidale.
    Ricordo, ad esempio, con profonda emozione "Domani" di Zucchero dedicata alle vittime dell'Abruzzo.
    Eppure c'è chi dice che questi cantanti potrebbero e dovrebbero fare molto di più.
    Per me l'importante è che facciano qualcosa.
    Onore a loro.
    P.S. Pelù non lo sopporto lo stesso. 😜

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Domani mi piaceva, ma mi porta sfiga.
      Ahaha XD
      Comunque anche io amo quando grandi nomi si uniscono per queste cose. Dovrebbe succedere più spesso, a patto che non sia per calamità umane o naturali.

      Moz-

      Elimina
  20. Sinceramente non sapevo quanto fosse stato fatto con i proventi di quella canzone, anzi, all'epoca ero proprio uno dei suoi detrattori...
    La trovavo, appunto, un'operazione commerciale e pubblicitaria messa a punto da tre abilissimi manager... di loro stessi. Il pezzo andava sempre in onda, e a chi lo canticchiava ricordavo soprattutto il passato "yankee" di Jovanotti, che allora faceva tanto l'antiamericano, ma i soldi con "Give me five" e altre trovate "a stelle e strisce" se li era fatti eccome!

    Diciamo che ero parecchio "chiuso" su diversi argomenti :D

    Peró dico: sarà anche stata un'operazione commerciale, ma se è servita a fare del bene, tanto di cappello ai tre artisti che l'hanno messa in piedi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma lo immagino.
      Vero che Jova era così, ma è stato anche un artista che si è evoluto da sé e molto (oggi è tra i migliori, secondo me).
      In ogni caso, i tre nomi coinvolti non avevano certo bisogno di attenzione commerciale, questo c'è da dirlo :)

      Moz-

      Elimina
  21. Ma davvero è passato tutto questo tempo?
    Canzone bellissima.
    Pensa che l'ho rispolverata nemmeno un mese fa come parte della colonna sonora del video che ho montato per la fine della scuola del pargolo, nella sezione dedicata alla Festa della Pace, di cui ho parlato in uno degli ultimi post scritti.
    Per quanto riguarda le critiche alla canzone... Se la gente che parla tanto, facesse qualcosa oppure proponesse alternative, potrei anche capire, ma, siccome generalmente sono bravi a pontificare quelli che non fanno nulla...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, ahaha: in tanti che criticano, poi comunque non è che agiscono!
      Bello che tu abbia usato questo pezzo per il video!

      Moz-

      Elimina

grazie per il tuo commento :)