[GEEK LEAGUE] Hallowgeek - Batman & Dracula: Red Rain


Facciamo a capirci: io amo Batman e mi sta ampiamente in culo quando un tale personaggio incontra superstronzi coi superpoteri.
Batman deve restare nel suo mondo, e se il paranormale deve proprio entrarci, lo deve fare in un modo particolare.
Tuttavia, ci sta che in uno degli Elseworlds (linea di racconti "altri" della DC) si possa rileggere e reinterpretare un personaggio noto, anche immergendolo in un racconto dalle tinte horror.
E questo è Batman & Dracula: Red Rain.


Opera del 1991 e prima ideale parte della trilogia su Batman e i vampiri (ma è autoconclusivo), arriva da noi nel 1994 (mentre in America nello stesso anno usciva il sequel, Bloodstorm).
Doung Moench riscrive un Batman diverso, ancora più gotico, capace di far confluire le atmosfere da cinema espressionista negli stilemi tipici degli anni '90, specie in sceneggiatura.

Bruce Wayne e nessun aiutante. Solo con Alfred, solo con Gordon, solo contro Dracula.
Gotham è bagnata da una piogga rossa, qualcosa che scatena un'epidemia vampirica: tanti sono i delitti in stile Jack lo Squartatore e tocca a Bats indagare.


Ora, la metafora è fin troppo chiara: due pipistrelli (o meglio, un pipistrello e un vampiro) in lotta tra loro, con Bruce che forse è un vampiro "reale" (nel senso: vive di notte e -lo dice lui stesso- inizia a temere la luce del giorno, come se il giorno non gli appartenesse più).
Non solo: il sangue delle vittime può essere drogato, se nelle vene scorre quel veleno che era (è?) una piaga sociale tale da rovinare così tante persone.



Oltre questo, uno scontro ben orchestrato e ben ritmato, ma che resta ancorato -per scrittura e per trovate- a quegli anni '90 in cui Red Rain uscì.
Kelley Jones disegna vagamente underground, le chine di Malcolm Jones III impreziosiscono il suo tratto inventando nuove visioni per la dimora Wayne e una Gotham che sembrano più europee e stregate del solito.



Divenuto un cult -Batman si alleerà con dei cacciatori di vampiri, tra indagini e scontri nei bassifondi-, e forte di un messaggio che all'epoca avrà fin troppo fatto centro, questo capitolo apre la trilogia Batman & Dracula che si chiuderà, nel 1998, con Crimson Mist.
Un film d'animazione del 2005, Batman contro Dracula, è vagamente ispirato a questa trilogia, e contiene almeno un riferimento esplicito ai fatti raccontati nel fumetto.

Buon Halloween a tutti: leggete anche gli altri post a tema sui blog dei membri della Geek League!

20 commenti:

  1. La storia la conosco di fama ma non l'ho mai letta..bello il parallelo fra due "uomini-pipistrelli"

    RispondiElimina
  2. Un Batman con le "orecchie" un attimo ipertrofiche direi...
    Quindi la DC si inventa questi Elsewords (o Elseworlds?) fregandosene di incongruenze e quant'altro... Ok, ma sta venendo a scassare pure in Bonelli...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Worlds, mondi. Avevo sbagliato a scrivere: sarebbero i what if...? della Marvel, ossia appunto storie slegate da tutto :)

      Moz-

      Elimina
  3. Una delle storie più belle di Batman secondo me. Spettacolari anche i disegni di Kelley Jones, strano, perché non li apprezzati in praticamente nessun altro numero di Batman disegnato da lui.
    Ho poi scoperto che nella continuity DC il mondo di bat-vampiro è indicato come terra-43, ed esistono una manciata di altri fumetti ambientati lì oltre alla trilogia originale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto... a me comunque non piacciono queste saghe alternative, ma comunque questo non era male.

      Moz-

      Elimina
  4. Non conosco, però forte questo "crossover" ;)
    Per quanto riguarda la Geek e fumetti, non ho partecipato perché ne conosco pochissimi e nessuno a tema horror, però son passato da tutti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No prob! Prossimo tema sicuramente non saranno fumetti ;)

      Moz-

      Elimina
  5. Come what if potrebbe essere carino, soprattutto perché Gotham tende ad avere di suo un'estetica europea, in verte storie.
    Non ho letto questo fumetto, ma mi piacerebbe dargli un'occhiata ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, per me Gotham perfetta è un mix tra quella del film Joker (e i fumetti anni '80 di Bats) e la versione gotica-europeide di Burton^^

      Moz-

      Elimina
  6. L'idea dell'uomo pipistrello che combatte contro un vampiro è interessante, ma come dicevo altrove, non amo molto lo stile fumettistico statunitense...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono penciler interessanti, qui non male ma è proprio da elseworlds... :)

      Moz-

      Elimina
  7. Letto a suo tempo. Kelley Jones è bravissimo!

    RispondiElimina
  8. A me stanno sul cazzo i vampiri, soprattutto nella DC ma questo Altrimondi sembra fatto bene, non tanto per fare una marchetta. Non era male neanche il primo annual post-Crisis che vedeva Batman insieme a Superman, contro i vampiri.
    Non riesco ancora a capire se ci sia un legame con la storia che ho letto io, di cui parlavamo da me...
    Batman secco e lungo è veramente brutto ma la Gotham in stile europeo è davvero ben fatta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, quella che hai trattato da te dovrebbe essere il capitolo finale di Batman Vampiro.
      P.s. anche a me zombie e vampiri stanno in culo forte :)

      Moz-

      Elimina
  9. La storia è interessante ma i disegni, almeno da ciò che vedo qui, non mi piacciono per niente!

    RispondiElimina