[MOZPLOITATION] Annozero: il 1970


Mozploitation diventa Annozero. Cinque annate (1970, 1980, 1990, 2000, 2010) da ripercorrere attraverso i grandi avvenimenti della cultura popolare.
Oggi tocca al 1970, annata che apre una decade gloriosa, ruggente e difficile. Gli anni di piombo, l'impegno politico, ma anche tanta buona musica...

Nel 1970 eravamo più di 3,7 miliardi, sulla Terra.
Cosa facevamo?

IN TELEVISIONE

Gli americani si gustavano Gunsmoke e Ironside. Ma anche La Valle dei Pini e Lancillotto 008.
In Inghilterra iniziò UFO. Sulla nostra Rai invece c'erano I racconti di Padre Brown.
E non solo: nel 1970 debuttarono il Rischiatutto (Jeopardy! il format originale americano) condotto da Mike Bongiorno e la rubrica sportiva 90° minuto.


SPORT

E parlando di sport, il Cagliari di Gigi Riva vince lo Scudetto, mentre per la 24sima stagione NBA fu vinta dai New York Knicks che sconfisero i Lakers.
E quell'anno, a New York, c'è la prima edizione dell'ormai storica Maratona.
Ma il 1970 è l'anno della Partita del secolo, ovvero lo scontro interno al Mondiale Messico 70: l'Italia affronta e vince la Germania Ovest allo Stadio Azteca.
La Coppa del Mondo andrà però al Brasile, che in finale ci asfalta 4-1, mortacci loro.



MUSICA

Questo è l'anno in cui i Beatles si sciolgono, facendo uscire l'ultimo album (Let it be...):


Ma per un gruppo che ci saluta, tanta altra musica si riunisce: a fine agosto, sull'Isola di Wight si svolge il terzo Festival musicale, nella sua edizione più famosa.
Vi partecipano Jimi Hendrix, i Who, i Doors, Miles Davis, i Jethro Tull, Emerson Lake & Palmer e molti altri.
 
E proprio nel 1970, i nostrani Dik Dik incidono la cover del brano Wight is Wight, dedicato all'isola omonima e al suo Festival:


Ma anche i nostrani festival musicali hanno il loro perché: a Sanremo stravincono Celentano/Mori con Chi non lavora non fa l'amore, seguiti da La prima cosa bella. In quell'edizione anche La spada nel cuore.
Per quanto riguarda lo Zecchino d'Oro, vinse La nave gelsomina. Ma nel 1970 ci furono almeno un paio di canzoni rimaste nella storia: riscopritele in QUESTO ARTICOLO.

CINEMA

Gli Oscar furono vinti da John Wayne per Il Grinta e da Maggie Smith.
Miglior film: Un uomo da marciapiede.
Al cinema si videro i cult M*A*S*H di Altman, Airport, El Topo, Gli Aristogatti, Love Story.
Ma anche Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto di Petri, L'uccello dalle piume di cristallo di Dario Argento e Lo chiamavano Trinità.
Il documentario su Woodstock, girato l'anno precedente, incanta gli amanti della musica.



FUMETTI

In Italia, il 1970 è segnato dall'inizio delle pubblicazioni de L'Uomo Ragno, nella celeberrima e amatissima collana dell'Editoriale Corno. In quelle pagine, Spidey divideva lo spazio con il Dr. Strange.
In America debutta invece la strip Doonesbury.


AVVENIMENTI

Lo scrittore Yukio Mishima, il "D'Annunzio giapponese", fa seppuku in diretta tv per protestare idealmente contro l'occidentalizzazione giapponese.
Morti anche Janes Joplin e Jimi Hendrix.



Voi c'eravate nel 1970?
Cosa ricordate e cosa sapete di quell'anno?

35 commenti:

  1. Esserci c'ero anche se avevo solo tre anni :-))) Diciamo che col senno di poi conosco molte cose di quell'anno e di quel decennio. La musica che hai citato, l'Uomo Ragno, le trasmissioni tv com novantesimo minuto e lo stesso Rischiatutto che sono nate nel 1970 ma che sono proseguite per molto tempo. Strepitosa anche se non potuta godere in diretta la semifinale Italia- Germania Ovest 4-3 ma mi sono rifatto ampiamente in primis con i mondiali vinti nel 1982! Mi fermo qui perché ricordi precisi e diretti come ti ho anticipato ad inizio commento non ne posso avere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, pensa che purtroppo nemmeno io posso avere diretti ricordi! Però, molte di queste cose "pop" alla fine le ho recuperate. Tranne il Rischiatutto, che mi sarebbe invece piaciuto vedere in TV in edizione rinnovata.

      Moz-

      Elimina
  2. Siii, hai citato U.F.O., la mia serie di Gerry Anderson preferita da ricordare insieme alla successiva Spazio 1999, ma solo la prima serie, perché la seconda era penosa.
    E poi Attenti A Quei Due coi grandissimi Moore e Curtis.
    Da me ne ho parlato un po' di tempo fa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, però bisogna dire che tu hai limitato l'argomento al 1970, e in effetti le altre serie sono arrivate dopo... errore mio!!!

      Elimina
    2. Sì, solo 1970. Poi arriva il 1980, 1990, 2000 e forse anche 2010. Questo perché siamo nel 2020, l'annozero. Nel 2021 tratterò il 1971, 1981 e così via 🤟😎
      Di UFO ho dei libri dell'epoca... 😱

      Moz-

      Elimina
    3. Io ho l'album di figurine panini

      Elimina
  3. Non cambierei il mio anno di nascita per nulla al mondo, ma se avessi una DeLorean oppure un Tardis, questo sarebbe il decennio che visiterei al volo ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io, ma solo per le cose divertenti. Diciamo che ancora ancora il 1970 si salva, il decennio invece si fa tragico.

      Moz-

      Elimina
    2. Decennio tragico per la musica e gli autoriduttori. De Gregori se lo ricorda bene

      Elimina
    3. Vero, arriveremo (ovviamente tra qualche anno) a parlare anche di quello! :o

      Moz-

      Elimina
  4. Non c'ero ancora ma conosco tutte le canzoni citate (voglio vedere tra 50 anni chi ricorderà tre canzoni di quest'ultimo Sanremo!); di film ho visto "Il Grinta", "Airport" e "Lo chiamavano Trinità".
    Il primo Uomo Ragno ce l'ho in ristampa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ristampa di quel settimanale Corno?? 🤩🤩🤩 Mito!
      Le canzoni... fino ai primi anni '90 erano quasi tutte mitiche, oggi non più, si bada ad altro. Ma penso che proprio quelle di questo ultimo Sanremo le ricorderemo maggiormente rispetto a quelle degli ultimi dieci anni! 🤟😎

      Moz-

      Elimina
    2. No, mi riferivo alla collana Marvel uscita in edicola con La Gazzetta dello Sport... 😁
      Ho preso le prime tre uscite dedicate all'Uomo Ragno e ovviamente ci sono le storie del primo numero. 😉

      Elimina
    3. Ahhhh!
      Quelle le ho in tutte le salse, tra volumi e collection!^^

      Moz-

      Elimina
  5. Oddio, non sapevo che Mishima fosse morto in questo modo inquietante... è spaventoso (almeno per me)! Credo che leggerò con occhi diversi i suoi libri. :s

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, sempre stato affascinato dalla morte, sin da bambino quando disegnava circensi caduti dai trapezi... 😱😅

      Moz-

      Elimina
  6. Anch'io ignoravo il suicidio di Mishima, mamma mia! Per il resto Gli Aristogatti rimangono un mito di cartone animato, come Lo chiamavano Trinità è un mito di film!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli Aristogatti COMANDANO! 🤟🤩😎
      Mishima un grandissimo artista decadente, anche nella sua spettacolare morte d'altri tempi: l'ultimo samurai.

      Moz-

      Elimina
  7. No non c'ero, ma credo di aver letto e visto qualcosa a proposito di questi anni ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, per ora solo il 1970, come decennio direi che invece ci ha lasciato davvero tanto che è impossibile non conoscere, in effetti. Ma a ben vedere anche solo il 1970 è stato ricco.

      Moz-

      Elimina
  8. Jimi Hendrix e i Dik Dik nello stesso post? Manco io ero arrivato a un crossover così porno. Complimenti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha vedi? La cultura pop non ha confini né orizzonti XD

      Moz-

      Elimina
  9. Cavolo, non ricordavo che l'anno in cui nacqui io avesse prodotto tanta bella "roba".
    Bello :-)

    RispondiElimina
  10. Non ero ancora nata però è molto interessante questa rubrica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, nemmeno io, e nemmeno nel prossimo post (quello sull'anno 1980) ci sarò fisicamente... Ma nessuno impedisce di viaggiare con la nostra personale macchina del tempo!^^

      Moz-

      Elimina
  11. Che decennio! Tu hai proposto questi “spunti” meravigliosi, soprattutto quello musicale, così ricco di artisti indimenticabili. Io ricordo in particolare il 1977 con l’avanzare del femminismo, il femminismo del “77 che ha fatto storia. Ciao Miki.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, ma del 1977 parleremo... nel 2027!
      Per il 2020 questa rubrica contemplerà gli "annizero", ossia 1970, poi 1980, poi il 1990, poi il 2000 e penso anche il 2010.
      L'anno prossimo si passa al 1971, 1981 e così via :)

      Moz-

      Elimina
    2. Avevo capito “gli anni settanta” non l’anno settanta, caspita il “discorso” è molto più approfondito di quanto pensassi, complimenti :)

      Elimina
    3. Yeah, così ne avremo per dieci anni, cinque volte l'anno :)

      Moz-

      Elimina
  12. Ma che bella questa tua rubrica! *_* Mi piace molto!!
    Nel 1970 io non c'ero ancora, ma mio zio mi ha a volte raccontato dei moti di una certa portata che avvennero in Calabria in quell'anno per la questione del capoluogo di regione. Lui era un giovane attivista politico, ma in quel frangente mollò tutto e si diede a fare l'autotrasportatore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo: nel 1970 scoppiò una super rivolta in Calabria. Forse l'ultima cosa di questo tipo in Italia, anzi in una Italia che era ancora arcaica e stava per diventare moderna... :)

      Moz-

      Elimina
  13. Risposte
    1. E questo era solo il 1970... immagina cosa è venuto nei nove anni successivi^^

      Moz-

      Elimina

grazie per il tuo commento :)