[COOLPICS] Laura Palmer, la foto della reginetta



Coolpics: immagini iconiche e storiche, che siano copertine o illustrazioni emblematiche.
Arte pop rimasta nella storia.
Quella che vedete sopra è una fotografia dell'attrice Sheryl Lee nei panni della bella e sfortunata Laura Palmer, protagonista (quasi) assente di tutto Twin Peaks.
Difatti, la trama di quella serie (QUI il riassunto completo) prende il via proprio con il ritrovamento del suo cadavere, scatenando la domanda cult "chi ha ucciso Laura Palmer?".

Chiunque abbia visto anche solo un minuto di Twin Peaks, si è imbattuto nella foto che apre questo post: Laura reginetta della città, incoronata come ragazza più bella.
Una foto che appare ovunque, nella serie e nel film: dalla bacheca dei trofei a scuola fino a casa dei genitori, dove sono presenti altri scatti similari (a testimoniare che si è trattò di un vero set fotografico).




La leggenda voleva che questa emblematica immagine fosse una fotografia privata appartenente a Sheryl Lee stessa, scattata qualche anno prima che fosse scelta per interpretare la morta più celebre del piccolo schermo.
In realtà, si tratta di una vera e propria foto di scena creata appositamente per Twin Peaks, a fine puramente scenografico.


LEGGI ANCHE

32 commenti:

  1. interessante, come qualsiasi cosa che riguardi lynch e twin peaks

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora che svelino qualcosa in più sul nuovo progetto del regista 🦉🧡

      Moz-

      Elimina
  2. Non so te, ma io vedo la foto e mi parte il pianoforte di Badalementi nel cervello... 🖤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh penso succeda a chiunque... 👸☕

      Moz-

      Elimina
  3. Magari con il tempo diventerà davvero iconica come le serigrafie di Andy Warhol o la bocca Rollingstoiana con la linguaccia di Pasche .😅

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo penso anche io 🤩🦉

      Moz-

      Elimina
    2. Assolutamente, anche perchè incarna alla perfezione l'immagine "falsa" di alcune concezioni tutte statunitensi e portate come bandiera di un intero paese.
      Quell'apparenza perfetta che dietro nasconde un mondo che è tutt'altro che perfetto.

      Elimina
    3. Esattamente: emblema stesso di Twin Peaks, dove la falsità la fa da padrone (tutto è... doppio), è una foto emblematica di quel concetto americano di perfezione, che nasconde il caos.

      Moz-

      Elimina
  4. Ecco un perfetto esempio di immagine che rappresenta totalmente la serie da cui proviene. Chi mi ha preceduto ha fatto giustamente il riferimento a Badalamenti, si vede la foto e senza che nemmeno accorgersene si è già immersi nelle atmosfere delle "Cime Gemelle". O qualsiasi altra traduzione si voglia dare al titolo. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, io penso che la forza di un prodotto venga anche da queste cose, dal riuscire a creargli -attorno- robe iconiche 😎🔥

      Moz-

      Elimina
  5. Certo che interpretare una morta in questo modo mi farebbe un po' strano, lo ammetto. A maggior ragione in una serie che poi fece così tanto successo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, ma aveva anche ruoli attivi, all'interno della serie stessa^^

      Moz-

      Elimina
  6. Niente in Lynch è casuale, tutto è studiato. Anche quella che sembra una semplice foto di scena ma poi diventa l'icona della serie. Oggi questa foto è un simbolo indissolubilmente legato e rappresentativo dell'universo di Twin Peaks

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente: tutto parte di un mondo avvolgente :)

      Moz-

      Elimina
    2. E se inizialmente è casuale (vedi riflesso di Frank Silva nello specchio), Lynch trova come utilizzarlo.😎

      Elimina
    3. Esatto, ma perché tutto comunque è nel flusso.

      Moz-

      Elimina
  7. L'immagine perfetta, e poi ti chiedi: così bella, ma perché? Il successo della serie è anche questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che a me lei non è piaciuta poi così tanto, come donna?^^

      Moz-

      Elimina
    2. Bella ma inquietante. E anche fuori dalla Loggia.

      Elimina
    3. Eheh, a me stranamente mai piaciuta troppo.

      Moz-

      Elimina
  8. una triste vicenda attorno a cui fare una serie... anche la recente "Tredici" è impostata così... :-(
    mi auguro che non ci siano scene all'obitorio, almeno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono, c'è una scena tragicomica all'obitorio.
      Ma questo perché tutto Twin Peaks è così... a metà tra commedia e tragedia :D

      Moz-

      Elimina
  9. Denis: per certi versi una tragedia che non si sia potuta fare la terza serie negli anni '90 ma Lynch amava solo il pilot, la prima stagione e il film prequel Fuoco cammina con me, infatti il pilot e il film hanno una fotografia più cupa forse la Abc voleva stemperare la tensione ocn una foto più carica e macchiete comiche.
    Nella serie compare pure Brenda Strong altra morte celebre televisiva è la voce narrante in Casalinghe Disperate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yes, e assurdamente al pilota di Wisteria Lane partecipò proprio Sheryl Lee!!! 🤓💪

      Moz-

      Elimina
  10. Me la ricordo questa serie, sono passati tanti anni, allora ero una ragazzina eheh!

    RispondiElimina
  11. Un'immagine azzeccatissima, secondo me riconoscibile anche da molti che non hanno mai visto un solo minuto di Twin Peaks.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente. Anche in questi dettagli sta la grandezza di una costruzione precisa del prodotto^^

      Moz-

      Elimina
  12. Ciao, possiamo aggiungere che la stessa immagine è stata usata per la copertina di alcune edizioni del libro "Il diario segreto di Laura Palmer" di Jennifer Lynch.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tom!
      Yes, anche nell'ultima edizione di quel libro, c'è questa immagine! 🤩💪

      Moz-

      Elimina
  13. Una delle fotografie più mitiche di sempre!!

    RispondiElimina