[RETROSPOT] Garnier 1992, le pubblicità cartacee



Gli anni Ottanta e Novanta sono quelli di spuma, lacca e gel (ricordate il più noto?).
I prodotti della francese Garnier hanno tenuto banco in quei decenni, proponendo linee sempre di grido con grafiche e packaging sempre azzeccatissiie.
Dalla fine degli Ottanta, Garnier gioca sul giallo & nero con piccoli inserti di colore: uno stile perfetto per quegli anni a cavallo tra le due decadi.

Arriva l'estate del 1992 ed ecco il Cristal Soleil, uno spray schiarente dai Laboratoires.




Ma è la linea Grafic a essere onnpresente su riviste e televisioni.
Lacca, gel e spuma per un'intera gamma di prodotti dai fissaggi vari.





In TV, lo stile Grafic era già arrivato nel 1988: la nuova generazione di prodotti per la pettinatura, come annuncia lo spot:


           



E, nel 1989, arrivò l'Inventaricci, uno spray comprensivo di bigodini:



           


Ricordate queste pubblicità?
Avete mai usato questi prodotti Garnier?

POTREBBERO PIACERTI ANCHE

22 commenti:

  1. Ricordo anche se non ne facevo uso... Fu un bombardamento mediatico, tra media, scaffali dei supermercati e vetrine di profumerie. Oggi mi chiedo quanta sperimentazione ci sia stata su quei prodotti, c'è anche una storia di Diabolik (o forse due, considerando anche una delle più vecchie, con i serpenti) che tratta più o meno l'argomento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sfida era con L'Oreal sempre from Paris... che aveva un look differente ma altrettanto accattivante (presto su queste pagine virtuali). Vero, fu un bombardamento e sicuramente furono sperimentati e testati (la gente poi si lamenta dei vaccini... XD) ma chissà se sugli animali: erano già tempi dove si era sensibili a riguardo.

      Moz-

      Elimina
    2. Non tutto quello che è testato sugli animali viene reso noto, oltre a contenere magari sostanze ricavate dagli stessi animali, ma in etichetta scrivono soltanto il suo nome "chimico", peraltro in inglese.

      Elimina
    3. Ora le leggi sono più specifiche, però 👍

      Moz-

      Elimina
  2. Mi sono bruciato i capelli per via delle tonnellate di Grafic utilizzate per mantenere ciuffi alla Robert Smith. Il mio profilo FB vero, dove appaio con il mio vero nome e dove insisto pateticamente a presentarmi con una foto di 30 anni fa, lo testimonia perfettamente. Ricordo benissimo anche lo spot televisivo, che guardavo prevalentemente per la biondina niente male con il giubbetto di jeans

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh quel look ti dona! Anche io usavo il gel, all'epoca... Bilboa però, yogurt e qualche altra cosa altisonante tipo karitè o ginseng che fingeva di essere ottima XD
      Non si esce mai dal mood.
      E sì, le tipe di allora erano molto belle, a me piaceva la ragazza che si arriccia... :O

      Moz-

      Elimina
  3. Me lo ricordo lo spray coi bigodini, e forse mia sorella osò comprarli... io credo di aver investito in altri spray (forse il Voluma ricci) dopo un paio di permanenti. La qualità mi pare fosse decente, erano i miei capelli a non tenere XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che erano prodotti di media qualità, non bassa ma nemmeno da professionisti. Ci stava 💁🤓✨

      Moz-

      Elimina
  4. si io si la lacca e la schiuma per tenere su il ciuffo della frangia....che bei ricordi prima di andare a scuola o uscire mi spruzzavo la lacca sul ciuffo....beh direi che quella mia pettinatura funzionava perchè avevo un paio di ammiratori niente male.... anche a Giorgio sono piaciuta così....ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe vedi tu cosa fa una buona pettinatura...! E ovviamente, una buona lacca :D

      Moz-

      Elimina
    2. Moz era anche perché a quei tempi ero una fighetta... Eh occhi verdi intensi cappelli biondi lunghissimi e magra eh l'opposto di adesso eh

      Elimina
    3. Sei meglio ora da mamma... :)

      Moz-

      Elimina
  5. Usato prodotti direi di no, personalmente almeno, comunque la pubblicità ricordo, anche se a "spruzzi" :D

    RispondiElimina
  6. Lo shampoo Garnier mi è capitato di usarlo fino all'altra settimana, ora sono passato a un altro tipo di shampoo specifico che spero possa finalmente risolvere i miei problemi di dermatite, il nuovo dermatologo dove sono stato garantisce di sì...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavolo, che palle i problemi di cute... :o
      Io uso shampoo dell'Erboristeria...

      Moz-

      Elimina
    2. Anche io problemi di cute, non risolvibili con prodotti da banco... Tranne in un caso, quando per un po' uscì uno shampoo L'Oreal al "selenio attivo": per puro caso - credo - avevano azzeccato il trattamento adatto per me! Sparito dagli scaffali, trovato soltanto su Internet ma con la spedizione internazionale ci pago uno shampoo da farmacia...
      Alternativa: portare i capelli più corti e lavarli più spesso con prodotti più delicati, oltre a cercare di non stressarmi e agitarmi, dato che a me si tratta di una sorta di somatizzazione cutanea che mi colpisce anche il viso se porto tre giorni di barba.

      Elimina
    3. Purtroppo anche io soffro di cose analoghe se c'è un forte stress... in una società come questa è difficile stare davvero rilassati.
      Ma ci si prova, innanzitutto uscendo dai soliti schemi frenetici :)

      Moz-

      Elimina
  7. Data la mia giovane età le prime che ho conosciuto sono solo quelle di fine 90 primissimi 00 ricordo vagamente quella in tv con dei ragazzi giovani con i capelli a spuntoni che fanno acrobazie da freestyle, altra moda del tempo, in un paesaggio tecnologico/futuristico, questa pubblicità è stata perculata da Ben Stiller in Zoolander 1 che in un cartellone pubblicitario stradale personifica tre tizi diversi con la sua stessa faccia da modello pirla il moro, il biondo, il castano.
    Di questo marchio come gli altri due famosi francesi utilizzavo solo gli shampi e i balsami le lacche e i gel mia sorella e mio fratello solo il gel.
    Non mi ispiravano molto sia per la qualità media che soprattutto perché francesi non li sopporto i galletti XD .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, forse tu intendi Fructis sempre di Garnier...
      La qualità dovrebbe essere mediamente buona, diciamo... non da professionisti ma manco terra-terra :)

      Moz-

      Elimina
    2. Sì entrambe le cose, usavo quelli che comprava mia madre non avevo interesse né conoscenza dei prodotti uno valeva l'altro. Usavo volentieri lo shampoo Palmolive che era ed è più efficace, ora quelli che sono più delicati ed economici marchi nuovi che una volta mancavano, e anche quelli con il marchio delle catene dove faccio la spesa Coop/Selex/Conad meno Conad che li trovo poco buoni mi seccano, non mi mi puliscono e districano male almeno gli shampii e i balsami i docciaschiuma mi vanno.
      A volte uso il gel ho da un anno lo stesso quello Gomgell giallo dosatore medio, ma dura poco poco i ciuffi mi vanno per aria, anni fa a volte usavo la lacca e molto molto più indietro anche la spuma di quei due marchi che giravano nelle mie zone desolate ma mi stavano rovinando e non li compro più da tanto tempo.

      Elimina
    3. Il fatto è che per i capelli occorre usare prodotti buoni, altrimenti si rovinano sia i capelli sia la cute...
      La spuma è assolutamente anni '80! ✨🤓

      Moz-

      Elimina